20°

Parma

La consulta apre i lavori

La consulta apre i lavori
Ricevi gratis le news
0

Margherita Portelli

Si parte in tanti e pieni di domande. La prima riunione della seconda «Consulta termovalorizzatore» (la prima si era costituita nel 2006), che si è tenuta martedì sera nella sede del quartiere Cortile San Martino, è stata l’occasione per mettere sul tavolo un gran numero di dubbi che ancora la cittadinanza ha sull'impianto di smaltimento di rifiuti che sorgerà ad Ugozzolo. Sono 25 i membri della consulta al momento attuale: «Questo vuole essere un organismo di base che dà voce ai cittadini, sganciandosi da alcun tipo di orientamento politico - ha introdotto il coordinatore della Consulta, Aldo Passeri -. Il nostro obiettivo sarà quello di porci domande e pretendere risposte, in modo da poter contare sul maggior numero di garanzie possibili».
 «Un punto d’incontro e d’interesse» per dirla con Giuseppe Pionetti, presidente del quartiere e coordinatore della precedente consulta. Rispetto al 2006 la situazione è cambiata: se prima si era in una fase progettuale, ora si è passati alla realizzazione. Tuttavia, molti cittadini non si spogliano della preoccupazione che ormai da diversi anni li accompagna: «Io non ho nessuna tessera politica, sono semplicemente il papà di tre figli, e oggi, lo dico sinceramente, sto soffrendo. Speravo di non doverla mai vedere questa consulta - dichiara Roberto Minari -. Qui ci avviamo alla conclusione di un percorso non qualificante, ma degenerante, che comprometterà la salute delle future generazioni». «130 mila tonnellate all’anno di rifiuti dovranno essere bruciate, perché questo produrrà energia per il teleriscaldamento. Una minaccia costante sulle nostre teste. Siamo sicuri di volerlo ritenere un percorso ineluttabile?» si chiede Nino Garavani. E se da una parte il dirigente dell’area Benessere e sostenibilità del Comune di Parma, Emanuele Moruzzi, assicura che l’impianto «potrà ricevere unicamente i rifiuti di Parma e provincia», i cittadini chiedono controlli per poterlo verificare. E alla domanda «ma alla fine cosa verrà bruciato all’interno del termovalorizzatore?» Moruzzi puntualizza che «il panorama è estremamente complesso, ci vorrebbero ore per scendere nei dettagli», lasciando così intendere che la perplessità troverà forse un riscontro più preciso nelle riunioni a venire. «Dobbiamo potenziare la differenziata, siamo fermi a numeri ancora troppo bassi» fa notare qualcuno. «Siamo al 46%, e contiamo di chiudere il 2011 al 52%, non mi sento di dire che siamo così indietro» spiega Moruzzi. «Città come Benevento e Salerno sono al 90% - interviene Luigi Dallovo, che aggiunge -. Bisognerà anche trovare il modo di sorvegliare sulla provenienza dei rifiuti, e capire dove e come verranno stoccate le 40 mila tonnellate di ceneri che si produrranno ogni anno». «Sono state valutate soluzioni alternative di smaltimento? Come l’impianto di eliminazione a freddo dei rifiuti, che ad esempio troviamo nel Centro di riciclo di Vedelago?» si interroga Giovanni Nazari. E poi c'è chi si preoccupa anche per le industrie del territorio: «I nostri prodotti che hanno marchio Dop e Doc, lo perderanno?» si chiede Andrea Brozzi. Un calderone di punti interrogativi, insomma, che di sicuro non andranno in fumo da qui al 2012, ma che pretenderanno risposte.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Selfie in montagna e maltempo d'agosto: Gazzareporter, ecco le foto premiate

INIZIATIVA

Selfie in montagna e maltempo: Gazzareporter, ecco le foto premiate

A Rocco Casalino il primo Tapiro d'oro della nuova stagione di Striscia la notizia

Rocco Casalino

TELEVISIONE

A Rocco Casalino il primo Tapiro d'oro della nuova stagione di Striscia la notizia

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

fashion week

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Smartphone: da nemici ad alleati in classe

HI-TECH

Smartphone in classe: nemici o alleati?

di Riccardo Anselmi

Lealtrenotizie

«Mio figlio col braccio rotto, ma nessuno ferma l'azione»

CALCIO GIOVANILE

«Mio figlio col braccio rotto, ma nessuno ferma l'azione»

VIABILITA'

Via Europa, il cantiere provoca il caos

VIABILITA'

Incidente in viale Milazzo, due auto coinvolte. Disagi anche in autostrada

Via Emilia Ovest

Il ladro scappa. Ma lascia i documenti

Archeologia

Torna alla luce l'antica Tannetum

MEDESANO

Ladri all'asilo: rubano e danneggiano e poi si fanno la pizza

FIDENZA

Fallimento Di Vittorio, Gli alloggi verso la vendita a una nuova coop

NUOVO PADIGLIONE

Barilla, il futuro è green

San Polo D'Enza

Perde un panetto di hashish e il telefono con i numeri dei clienti: 20enne nei guai

PRIMO PIANO

I negozi e la domenica: "Aperti, sono comodi", "no, meglio stare in famiglia" Videoinchiesta

Viaggio tra commesse, clienti, negozianti: ecco cosa pensano della proposta del ministro Di Maio di chiudere gli esercizi la domenica

INCIDENTE

Paura a Soragna per un bimbo in bicicletta urtato da un'auto

incidente

Schianto contro un'auto a Collecchio: grave un motociclista

guardia di finanza

Frode fiscale internazionale, coinvolto anche il Basket Parma

Fra i 16 indagati c'è l'ex presidente Bertolazzi. Sequestro per 25 milioni. Ecco come funzionava il sistema di sponsorizzazioni

Varano Melegari

Mirko Reggiani, morire a 42 anni

controlli

Ponte Taro: otto in una notte alla guida sotto l'effetto di alcol o droga

1commento

via emilio lepido

Ladri nella notte da Pittarosso: sparita la cassaforte

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le offese a Giulia e l'odiatore che è in noi

di Anna Maria Ferrari

1commento

EDITORIALE

Il dovere di restituire. La lezione di Dallara

di Michele Brambilla

ITALIA/MONDO

REGGIO EMILIA

Tentò di stuprare la figlia di 11 anni: condannato a 4 anni e 8 mesi

GENOVA

Tredicenne litiga con la mamma, si butta dal balcone e muore

SPORT

CICLISMO

Il Giro d'Italia 2019 partirà da Bologna. Crono-prologo sul monte di San Luca

Pallavolo

Italia nel girone con Serbia e Polonia

SOCIETA'

curiosità

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

1commento

parma centro

Con "S-Chiusi in galleria" il teatro riapre i negozi sfitti

MOTORI

ANTEPRIMA

Finalmente e-Tron: l'elettrico secondo Audi Fotogallery

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno