17°

29°

politica

Parma 5 Stelle: "Sull'inceneritore Pizzarotti piange lacrime di coccodrillo"

"Avrebbe dovuto fare di tutto per fermarlo"

Inceneritore

Inceneritore

Ricevi gratis le news
0

"L’immagine del rettile con la pancia piena e l’occhio lacrimoso ci è venuta spontanea quando abbiamo letto sui quotidiani locali le dichiarazioni del sindaco Pizzarotti, che si è dichiarato contrario al superamento del limite di 130mila tonnellate bruciate all’anno dall’inceneritore di Ugozzolo". A definire "lacrime di coccodrillo" quelle del primo cittadino è Parma 5 Stelle.

 

"Una presa di posizione obbligata, quella del sindaco, ma anche tardiva e imbarazzata - scrivono i rappresentanti parmigiani del Movimento -. Dopo la lunga serie di personalità rappresentative della società civile della città, come i Barilla, il rettore dell'università di Parma Paolo Andrei, il vescovo Enrico Solmi, l'Unione Industriali, che hanno preso decisamente posizione contro il potenziamento dell’inceneritore, anche Pizzarotti si “adegua” unendosi al coro. Ma lo fa da par suo dando un colpo al cerchio e uno alla botte e sostenendo la tesi della irresponsabilità del Comune nella vicenda. Intendiamoci, il Comune effettivamente non ha potere decisionale, in quanto la sua partecipazione in  IREN Spa è di azionista minore e l’altro organo decisionale è la Regione e non l’amministrazione comunale di Parma. Ma questo il sindaco Pizzarotti lo sapeva dal principio".

 E continuano, dutramente: "L'accordo scaduto il 30 giugno scorso che limita la capacità dell'impianto di Ugozzolo a 130mila tonnellate annuali è solo una foglia di fico, per oscurare la verità inammissibile, e cioè che il 'forno' di Parma è di ultima generazione, quindi resterà l'unico a bruciare i rifiuti della regione e di altre province interregionali. Infatti anche lo scorso anno la Regione aveva chiesto una deroga a 170mila tonnellate, in barba agli accordi presi.  È sotto gli occhi di tutti che incenerimento e gestione virtuosa dei rifiuti sono antitetici perché è ovvio che per ammortizzare i costi imponenti di costruzione di un inceneritore deve essere garantita per decine di anni una congrua quantità di rifiuti da bruciare. Il forno insomma è sostanzialmente una macchina da soldi, e un'azienda privata pensa prima di tutto ai propri interessi finanziari. La politica invece dovrebbe occuparsi della salute e del benessere dei cittadini, nella speranza che Parma, oltre ad essere 'Capitale della cultura' non diventi anche 'Capitale dell'inquinamento'.

 Fermo restando le pesantissime responsabilità della giunta regionale Bonaccini, che sembra più legata agli interessi della multiutility che a quelli della difesa della salute dei cittadini, dobbiamo però sottolineare anche quelle del Comune di Parma, che oggi piange lacrime di coccodrillo ma che all’epoca non condusse fino in fondo la battaglia per bloccare l’impianto, costasse quel che costasse (anche in termine di penali). Ecco perché aveva ragione Grillo, quando nell'ormai storico 'Dies Iren', aveva detto dal palco di piazza della Salute che l'inceneritore a Parma non si sarebbe mai dovuto fare".

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Madonna compie 60 anni. Tre giorni di festa a Marrakesch

compleanno

Madonna compie 60 anni. Tre giorni di festa a Marrakesch

Motoraduno a Lesignano: le foto

FESTE PGN

Motoraduno a Lesignano: le foto

Casa Anthony Bourdain a NY in affitto 14.000 dollari al mese

stati uniti

La casa di Anthony Bourdain a New York in affitto per 14mila dollari al mese

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Retro-Gusto», pizza e pesce cucinati con passione

CHICHIBIO

«Retro-Gusto», pizza e pesce cucinati con passione

di Chichibio

Lealtrenotizie

Rita e Paolo, inseparabili da sempre. Fino a quelle coltellate

Il ritratto

"Rita e Paolo, inseparabili da sempre". Fino a quelle coltellate

1commento

L'arresto

Blitz dei carabinieri al distributore: così Zoni è finito in manette

CLUB DEI 27

Addio a Umberto Tamburini

Mezzani e Sorbolo

I sindaci: «Basta con i tir che passano nei paesi»

Monticelli

Addio a Bruno Medici, «Al Cavalier»

gazzareporter

E il Ferragosto porta l'interconnessione tra Parma e la Tav Foto

Sangue

Padre Fausto Guerzoni, il recordman delle donazioni

Fidenza

Record di turisti nel 2017

Baseball

Casanova carica il Parma Clima

12Tg Parma

Val Gardena: 64enne di Madregolo uccide la moglie 60enne. Fermato dai carabinieri a Bolzano Video

GENOVA

Crolla il ponte Morandi sulla A10: 26 morti accertati, ma si cercano molti dispersi, 440 sfollati - Foto Video

Auto accartocciate, centinaia di soccorritori al lavoro. Il viceministro Rixi: "Tutto il ponte sarà demolito"

6commenti

FATTO DEL GIORNO

Collecchio: incredulità in paese per la morte di Rita Pissarotti

noceto

Teneva d'occhio i vicini per andare a rubare assegni dai loro libretti: arrestato

CALCIO

Storia, orgoglio e tradizione: ecco la prima maglia del Parma

1commento

gazzareporter

Ferragosto con ospiti i... calabroni: vigili del fuoco a Salso Foto

Parma

Blitz dei carabinieri al Parco Ducale: un arresto e cinque denunce Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Erdogan e i limiti del sovranismo in economia

di Paolo Ferrandi

1commento

DIGITALE

Ecco la Summer Promo: 2 mesi di Gazzetta a prezzo di 1

ITALIA/MONDO

l'inchiesta

Crollo del ponte, il procuratore di Genova: "Non è stata una fatalità" Foto

GENOVA

Il viadotto crolla mentre gira un video: uomo sotto shock

SPORT

PONTE CROLLATO

L'ex giocatore del Davide Capello tra i sopravvissuti di Genova

FORMULA 1

L'addio di Alonso: non correrà nel Circus nel 2019

SOCIETA'

VERSILIA

Ferragosto: il Comune vieta il vetro alle "dune" di Forte Marmi

CALDO 

Fornelli addio, la lasagna si fa in frigo o col sole

MOTORI

NOVITA'

La Opel Corsa diventa GSI. E ha 150 Cv

TECNOLOGIA

Ford mette un freno alla guida... contromano. Ecco Wrong Way Alert