21°

Parma

La scuola Racagni sarà demolita nel 2012. Edificio nuovo entro il 2014

La scuola Racagni sarà demolita nel 2012. Edificio nuovo entro il 2014
Ricevi gratis le news
6

Comunicato stampa del Comune

«Inutile buttar via 300mila euro all’anno. Sono una goccia nel mare e continuare così significa di fatto spendere inutilmente soldi che adesso, fra l’altro con i minori stanziamenti statali e regionali, sono pure pochi. Molto meglio tirar giù tutto e ricostruire una scuola nuova di zecca nel medesimo punto».
È quanto in estrema sintesi ha detto l’assessore ai lavori pubblici Giorgio Aiello durante un incontro con i genitori sullo stato di manutenzione della primaria Racagni di via Bocchi.

La decisione arriva dopo le verifiche, condotte grazie alla collaborazione con l’Università di Parma che se, da una parte, hanno escluso problemi strutturali e di agibilità, dall’altra hanno però evidenziato tutta una serie di necessità manutentive dovute ad una struttura datata anni Cinquanta: mancanza di funzionalità, di antisimicità, un’impiantistica obsoleta che sfora tutti i parametri moderni di contenimento e risparmio energetico.

«Mettere a posto tutte queste cose è impossibile - ha detto Aiello - così nell’estate del 2012 insieme all’assessore Bernini abbiamo pensato di demolire la scuola e in due anni costruirne una nuova che possa entrare in funzione nell’anno scolastico 2014/15. Ora inizieremo la progettazione e l’affidamento dei lavori, mentre altri dovranno pensare a tutte le situazioni logistiche prima delle quali trasferire momentaneamente 16 classi, possibilmente, nello stesso edificio».
I lavori della Racagni costerebbero all’incirca 6 milioni di euro, che saranno risparmiati dalla non realizzazione della nuova scuola nel Cittadella e a San Pancrazio, «opere importanti e che sono solo rinviate - aggiunge Aiello - ma che di fronte ad un’urgenza non possono avere la nostra priorità».

Circa la situazione attuale, Aiello ha rassicurato non ci siano problemi di agibilità: «Però qualche lavoro lo faremo anche la prossima estate, in attesa della demolizione e ricostruzione». Si tratta di una vetrata di vetrocemento rigonfiata che sarà sostituita da un serramento tradizionale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Nicola Martini

    13 Maggio @ 21.46

    L'idea di demolire la scuola Racagni e ricostruirla ex-novo mi lascia decisamente perplesso. Premettendo di non essere un tecnico, e che pertanto potrei pure sbagliarmi, mi pare che i costi di un'eventuale ristrutturazione per quanto radicale possa essere (anche relativamente ad eventuali messe a norma per l'accesso ai disabili, piuttosto che per il miglioramento sotto il profilo dei consumi energetici), non dovrebbero essere tanto elevati da rendere più conveniente una ricostruzione completa. Infatti, ad esempio, nel caso di riqualificazione della struttura esistente, che non sembra essere fatiscente o particolarmente deteriorata, non dovrebbero essere sostenuti i costi di abbattimento e conseguente smaltimento delle macerie dell'intero edificio. E' ovvio che una struttura nuova di pacca e costruita a regola d'arte sarebbe meglio, ma sopratutto in tempi di crisi e di strette di bilancio per gli Enti Locali, sarebbe il caso di indirizzarsi verso scelte apparentemente più oculate ed opportune. Temo che in questa città si sia persa la "cultura" del mantenimento e della riqualificazione del patrimonio immobiliare esistente. Già non più tardi di una dozzina d'anni fa le scelte tendevano al recupero degli edifici. Ad esempio, l'attuale sede della Assistenza Pubblica sita in Via Gorizia, vecchia sede dei VV.FF., anzichè essere demolita fu ristrutturata raggiungendo dei risultati (almeno esteriormente) più che soddisfacenti. Chiudendo la breve digressione se, conti alla mano, dovesse risultare effettivamente meno onerosa una ricostruzione della Racagni, ben venga la demolizione e riedificazione. Diversamente sarebbe meglio utilizzare parte dei 6.000.000 di Euro citati nell'articolo per altre opere di interesse pubblico.

    Rispondi

  • claudio

    13 Maggio @ 20.17

    una volta tanto forse bisognerebbe dire che la decisione dell'amministrazione comunale non è completamente sbagliata, per il semplice motivo che quella scuola NON E' ANTISISMICA. iO CI HO FATTO LE SCUOLE ELEMENTARI e a uel tempo era molto funzionale e fatta bene. per il resto non si puo' pero' dire che si buttano via 300mila euro all'anno. SE SONO BUTTATI VIA perchè l'amministrazione lo fa?. se sono indispensabili allora non sono buttati via. in quanto alla cifra che verrà spesa per la nuova costruzione....... io credo che a 300mila euro all'anno passeranno almeno 20anni prima di arrivare a pareggiare il costo della nuova struttura. comunque è giusto perchè l'amministrazione comunale è ricca e ha soldi da spendere !!!!!!!

    Rispondi

  • Pietro

    13 Maggio @ 18.15

    Ma la nuova scuola quanto costa? Chi fa il progetto? Chi la costruisce? Non è che fa la fine della metropolitana? Prima di dire le cose sarebbe bene far vedere carte alla mano e conti certi alla mano che tutto è fattibile poi si parla.

    Rispondi

  • franco

    13 Maggio @ 15.18

    Condivido il tuo pensiero tex . IL BELLO E^ CHE AFFERMANO , CHE " NON LI BUTTANO VIA " , la demoliscono , per poi ricostuirla !!!!!!!! E^ piuì avanti nel tempo ........ CHISSA^ QUANTO COSTERA^ . Sicuramente non 300 MILA euro ????? ALTRIMENTI NON SI SPIEGA QUESTA DECISIONE !!!!!! ASSURDA . FALCO.

    Rispondi

  • ste

    13 Maggio @ 15.06

    La scuola media Salvo D'Acquisto del q.re Montanara, costruita con lo stesso principio, dopo pochi anni è già desolante...appena aperta pioveva dentro, muri esterni in sfacelo e mille altri problemi...idem a Corcagnano...va bene fare le cose nuove ma se chi deve controllare non lo fa, allora sono guai....per tutti noi e i ragazzi ovviamente non per l'assessore o il Sindaco...e quando c'è un affaruccio così, da 6 milioni...pancia mia fatti capanna.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Laura Pausini, cancellate le due date di Eboli: ha l'otite

oggi e domani

Laura Pausini cancella le due date di Eboli: ha l'otite

E' iniziato il Grande Fratello Vip. Benedetta Mazza: "Cerco l'amore" Video

TELEVISIONE

E' iniziato il Grande Fratello Vip. Benedetta Mazza: "Cerco l'amore" Video

Ricordando... un'estate in piscina: foto da Campora

PGN

Ricordando... un'estate in piscina: foto da Campora

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

LA CURIOSITA'

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

di David Vezzali

3commenti

Lealtrenotizie

Massaggi

FIAMME GIALLE

Prostituzione: sequestrati 22 centri massaggi cinesi, 34 denunciati Foto

Identificate 25 ragazze cinesi. Il denaro era spedito in Cina via money transfer

5commenti

Fontevio

Choc anafilattico, vivo per miracolo. La farmacista: "Ecco come l'ho salvato" Video

16 novembre

Le "stelle" illuminano la città: per il terzo anno la Guida Michelin presentata a Parma

anteprima gazzetta

L'export made in Parma vola: +13% nel secondo trimestre

sport

D'Aversa: "Napoli fortissimo, ma nella vita niente è impossibile" Video

dopo 12 anni

Esproprio ex Federale: Comune costretto a pagare 1,6 milioni di euro

social

Il Parma viaggia verso Napoli (in treno): "selfone" di gruppo

INCIDENTE

Autocisa, un'auto si ribalta in galleria: i soccorsi arrivano (anche) in elicottero Foto

MODENA

Pugni e testate alla capotreno sul Bologna-Parma: denunciata 26enne

3commenti

CALCIO GIOVANILE

«Mio figlio col braccio rotto, ma nessuno ferma l'azione»

2commenti

PARMA

Sparano "per gioco" a un distributore e una finestra: denunciati tre giovani Foto

La pistola era ad aria compressa. La finestra è stata danneggiata. Sono intervenuti i carabinieri

MONTAGNA

Fungaiolo ferito in zona Prato Spilla

Il Soccorso alpino sta intervenendo

FONTANELLATO

Un cane in cerca del suo padrone vagava in A1: salvato dalla Polstrada

Il proprietario, un autotrasportatore di Alessandria, non si era accorto che il cane lo aveva seguito

1commento

CALCIO

Gobbi a Bar Sport: "A Napoli per tentare di fare punti" Video

VIABILITA'

Via Europa, il cantiere provoca il caos

7commenti

Via Emilia Ovest

Il ladro scappa. Ma lascia i documenti

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il non-detto dietro la legge di stabilità

di Domenico Cacopardo

L'ESPERTO

Terreni comunali: quando è possibile l'usucapione

di Arturo Dalla Tana*

ITALIA/MONDO

Aggressione

"Violento predatore sessuale", condanna tra 3 e 10 anni a Bill Cosby, il papà de "i Robinson"

sicurezza

Abbandono bimbi in auto: via libera del Senato al ddl "seggiolini"

SPORT

Lega pro

Berlusconi compra il 100% del Monza. Galliani ancora al suo fianco

SOFTBALL

Collecchio Under 13, la fotogallery delle finali nazionali

SOCIETA'

Reggio

Disfunzione erettile, in Italia ne soffrono tra 3 e 5 mln

Napoli

"Lo sposo è scappato con i soldi dei regali". Scoppia una rissa al matrimonio

1commento

MOTORI

ANTEPRIMA

Finalmente e-Tron: l'elettrico secondo Audi Fotogallery

RESTYLING

Mazda CX-3 dà ancora fiducia al diesel