10°

27°

Parma

Il dialetto? Si impara con i video

Il dialetto? Si impara con i video
Ricevi gratis le news
5

Riprendono le trasmissioni di "Socuànt minùd in djalètt Pramzàn" seconda edizione che inizieranno  da domenica 15 maggio ore 21 per 10 settimane fino al 17 luglio su "Giovanni Paolo TV".
Lo staff comprende Nicola Gennari, Laura Lunardi, Enrico Maletti, Davide Piccinini, Andrea Zanlari e Nicola Terramare.


http://www.youtube.com/watch?v=6HrTN8wboy8  

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Laura

    16 Maggio @ 20.43

    Come già espresso correttamente da Davide, anche io tengo a sottolineare che lo stampo "didattico" dato alle nostre trasmissioni, non vuole in alcun modo andare a suggerire un rientro del dialetto nel sistema scolastico vigente, quanto piuttosto mettere una scintilla di curiosità e di divertimento verso una parte delle nostre origini culturali che sta andando a perdersi sempre più. E sono la prima a sostenere a spada tratta un corretto insegnamento delle lingue straniere, ma non solo per l'utilità che può avere nel mondo del lavoro, bensì per il fascino e la meraviglia che una lingua esprime della cultura che le sta dietro. Oggigiorno purtroppo si tendono a separare le due cose e a considerare il valore di una lingua solo in base al suo utilizzo pratico, senza curarsi del popolo e della cultura da cui essa proviene. Bene, nello stesso tempo è sempre bene ricordare che anche i dialetti fanno parte di quelle culture. Dico queste cose perché tengo molto al lavoro che facciamo ed anche perché mi trovo sempre molto coinvolta quando si vanno a toccare questioni riguardanti le lingue (straniere e non). Questo dal momento che, anche se recito in "Socuànt minùd in djalètt Pramzàn", ho una laurea in lingue straniere (e spero che, a breve, giunga la seconda), con una tesi che tratta, peraltro, delle minoranze linguistiche. Quindi, se il "tgnèmmos vist" non basta, sono lieta di aggiungere "Hope to hear you again soon", "Tschüß und bis bald" e, perché no anche "再見"!

    Rispondi

  • Andrea

    16 Maggio @ 15.10

    Ma invece che fare tanto gli acculturati internazionali pensate un po' anche ai valori storici e culturali della vostra città che con tutta questa modernizzazione rischiano di andare persi. I dialetti saranno anche una lingua morta ma di certo fanno parte della storia e preservarla non mi sembra una cosa tanto tragica. Le lingue straniere ci pensino le scuole a farle imparare ai ragazzi, non vedo come una trasmissione simpatica e con l'intento ulteriore di intrattenere possa essere considerata di troppo. Ah no, scusate. Meglio invece far vedere ai vostri figli trasmissioni come il Grande Fratello, quelle sì che sono davvero educative ed insegnano le lingue straniere. Ma fatemi il piacere.

    Rispondi

  • Davide

    16 Maggio @ 11.18

    Parlo a nome dello staff del programma: La trasmissione, in tutta umiltà, ha l'obiettivo di avvicinare, soprattutto i più giovani, al dialetto della nostra terra che ultimamente sta andando perduto. E perdere il contatto con le tradizioni è un po' come perdere qualcosa di sé... Inoltre questa è e resta una semplice trasmissione, non un movimento che vuole portare il dialetto nelle scuole. Nessuno di noi ha mai detto (o lasciato intendere) di voler sostituire il dialetto alle lingue straniere. Anzi, pensiamo che le due cose si possano benissimo integrare. Saluti, Davide

    Rispondi

  • Paolo

    16 Maggio @ 09.24

    ] "Ma lasciate perdere il dialetto. Ai ragazzi a scuola insegnate l'inglese, che poi quando vanno a lavorare non riescono a scrivere due righe decenti ad un cliente straniero."

    Rispondi

  • Ivan

    14 Maggio @ 15.02

    A chi servono queste lezioni? A coloro che conoscono gia' bene il dialetto perche' nati e cresciuti nella realta' di Parma? Ho visto alcuni vostri video ma non capisco l'obiettivo. C'e' chi sostiene che il dialetto debba essere insegnato a scuola... ma questi confondono la cultura dialettale e territoriale con l'educazione linguistica. Ricordo che alle elementari ( anni '80) ci avevano fatto corsi di dialetto e di educazione storica del territorio ( i nostri genitori non si lamentavano) tuttavia sono felice che i miei figli vivano in un contesto internazionale e parlino tre lingue. Sono sicura che sopravviveranno a Parma e al suo dialetto se un giorno decideranno di tornarci.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Bruce Springsteen, oggi il Boss compie 69 anni

compleanno

Bruce Springsteen, oggi il Boss compie 69 anni

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

fashion week

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

TELEVISIONE

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

Notiziepiùlette

Giulia: «Volate oltre l'odio»
Ghiretti insultata sul web

Giulia: «Volate oltre l'odio»

Ultime notizie

Lavoro all'estero: il requisito dei 183 giorni

L'ESPERTO

Lavoro all'estero: il requisito dei 183 giorni

di Daniele Rubini*

Lealtrenotizie

Schianto contro un'auto a Collecchio: grave un motociclista

incidente

Schianto contro un'auto a Collecchio: grave un motociclista

guardia di finanza

Frode fiscale internazionale, nel mirino sponsorizzazioni a squadra di basket parmigiana

16 indagati e sequestro per 25 milioni

controlli

Ponte Taro: otto in una notte alla guida sotto l'effetto di alcol o droga

via emilio lepido

Ladri nella notte da Pittarosso: sparita la cassaforte

Lavori

Ponte sul Taro, arrivano i droni

PRIMO PIANO

I negozi e la domenica: "Aperti, sono comodi", "no, meglio stare in famiglia" Videoinchiesta

Viaggio tra commesse, clienti, negozianti: ecco cosa pensano della proposta del ministro Di Maio di chiudere gli esercizi la domenica

VIA TOSCANA

Il rumore dei treni? Fuori legge notte e giorno

4commenti

Varano Melegari

Mirko Reggiani, morire a 42 anni

LUTTO

Addio alla prof Bacchi, una vita per la scuola

Via Mantova

Dopo l'incidente, i residenti insorgono: «Qui tutti corrono troppo»

lesignano

Incidente sulla pista da motocross: è gravissimo

CALCIO

Gervinho non ricorda Tino?

2commenti

COLORNO

Tortél Dóls, il sindaco contrattacca la Confraternita

gazzareporter

La segnalazione: "Capolinea del bus davanti a passo carrabile?"

Mariano

«Via Parasacchi, pericolo erbacce»

libri

Jeffery Deaver, il maestro del thriller americano  torna a Parma

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le offese a Giulia e l'odiatore che è in noi

di Anna Maria Ferrari

EDITORIALE

Il dovere di restituire. La lezione di Dallara

di Michele Brambilla

ITALIA/MONDO

genova

Toti: "Il ponte si può costruire in 12-15 mesi: non accetteremo ritardi"

vezzano sul crostolo

Pizzaiolo coltiva marijuana in un bosco, preso con la "fototrappola"

1commento

SPORT

Pallavolo

Battuta l’Olanda 3-1. La Polonia è l'ultima qualificata della Final-Six

5a giornata

Ancora Ronaldo: Juve a punteggio pieno. Roma ko, Milan pari. E quel Parma lì... Risultati, classifica

SOCIETA'

l'indiscrezione

Versace in vendita a un gruppo americano?

il caso

Bennett in tv: "Asia? La chiamavo mamma. Lei mi ha violentato"

1commento

MOTORI

ANTEPRIMA

Finalmente e-Tron: l'elettrico secondo Audi Fotogallery

SERIE SPECIALE

La Mini Countryman imbocca... Baker Street