18°

28°

Parma

Indimenticabili pomeriggi ai "baracconi" della Cittadella

Indimenticabili pomeriggi ai "baracconi" della Cittadella
Ricevi gratis le news
3

di Lorenzo Sartorio
Tiorniamo all’antico e sarà un progresso». Non lo diceva uno qualsiasi, si tratta di una frase che usava ripetere Giuseppe Verdi: uno che la testa ce l’aveva sul collo e non solo per scrivere quella musica immortale che conquistò tutto il mondo.
La notizia è fresca: i «baracconi»,  dopo un lungo periodo di esilio, ritorneranno a rallegrare la primavera  parmigiana nel loro luogo storico, la Cittadella. E a questo punto non si può non andare indietro coi ricordi  quando, negli anni Sessanta,  la cara vecchia Cittadella - presidiata e vigilata dal mitico guardiano Adriano Catelli -  con i primi inebrianti profumi dei tigli e delle acacie, si trasformava in un enorme parco divertimenti  per i giovani di allora che non trascorrevano le ore dinanzi al computer o ai videogiochi, ma vivevano in strada, nei borghi e negli oratori.  Il Luna Park anni Sessanta era annunciato da una serie di luminarie stile «processione del sud»,  che venivano installate lungo via Passo Buole in modo tale  da attirare la gente che transitava sullo Stradone nelle ore serali. Ma l’annuncio  dell’arrivo dei «baracconi» era dato soprattutto dal profumo-odore di frittelle, zucchero filato, croccanti e vaniglia che proveniva  da quelle bancarelle che  dovevano rallegrare il palato dei ragazzi che, data la stagione, dagli invernali ceci caldi del mitico Cero, passavano ai ghiaccioli alla menta e all’amarena  o alle granatine ai vari gusti autarchici che dispensava l'anziana signora del chiosco del parco.  Non potevano mai mancare i vari stand del tiro a segno, dove avvenenti bionde o lungocrinute more invitavano i baldi giovanotti a sparare ai gessetti con carabine sbilenche. E, chi vinceva,  poteva accaparrarsi un tristissimo e sbiadito peluche, una bottiglia di liquoraccio  che aveva il sapore di miscela da motorino, oppure una gabbia di spennacchiati verdoni. I più piccini non resistevano certo alla tentazione  di tentare la sorte infilando le palline  dentro le vaschette dove guizzavano pesciolini rossi o gialli.  L’impresa era difficile  in considerazione delle braccine corte dei bimbi ed allora,  nonni e genitori provvedevano  ad acquistare una coppia di pesciolini che venivano portati a casa dentro un sacchettino di plastica  ricolmo d’acqua dentro il quale, spaventatissimi, i poveri pesciolini,  andavano  incontro alle  più strane e rocambolesche avventure. Non poteva mai mancare il trenino del  Far West sotto i secolari platani che facevano ombra all’allora «campo centrale» da calcio, come pure, in tempi più recenti (parliamo degli anni Settanta ) il tanto affascinante «brucomela» che, snodandosi  in un percorso fatto di sali-scendi,  faceva sobbalzare i piccini mentre i grandi, al seguito, si contorcevano dal voltastomaco. E poi il classico autoscontro dove i ragazzi cercavano di centrare l'auto di quelle ragazzine smorfiosette che non li degnavano ma che, comunque,  facevano di tutto per farsi notare. Le giostre per bambini  erano un qualcosa di romantico e magico. Si andava  dai personaggi disneyani  alle barchette che veleggiavano su acqua vera,  da improbabili dirigibili a sibilanti auto della polizia  e dei pompieri. La giostra comunque più ardita era sicuramente il «calcinculo», severamente vietato dalle mamme  alle ragazzine bene, in quanto la velocità della giostra  poteva sollevare la sottana  e  quindi offrire panorami  proibiti a quei monelli che si posizionavano in postazioni strategiche per godersi lo spettacolo. Trasgressioni  d’altri tempi  che oggi potrebbero agevolmente  svolgersi  in una sala parrocchiale. Dolcissimo era anche il «trenino dell’amore» : una giostra su un percorso sobbalzante con i vagoni  che,  ad un certo punto,  venivano coperti da un telone per offrire ai «morosi» la possibilità di scambiarsi un bacio  sull'onda  delle note di «Lady Jane».  Con pochi soldi in tasca,  i giovani di ieri,  che fischiettavano le più popolari canzoni di Morandi e Celentano e  viaggiavano in bici o in motorino,  ai «baracconi», ci andavano per divertirsi e per sognare.  Auguriamoci che, a tanti anni distanza, per i giovani d’oggi, sia la stessa cosa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • max

    23 Maggio @ 23.49

    Caro anarca fammi il piacere,non ho niente da farmi perdonare da un personaggio che ragiona come te.

    Rispondi

  • franco

    23 Maggio @ 14.10

    QUANTI ANNI HAI MAX? SE NE HAI POCHI TI POSSO CAPIRE E PERDONARE, MA SE PER CASO NE HAI ABBASTANZA PER RICORDARE LE COSE SCRITTE......BHE ALLORA SEI SENZA SPERANZA!!!

    Rispondi

  • max

    23 Maggio @ 08.38

    Non ho parole .Senon ci sono argomenti da trattare è meglio non scrivere niente ,le sdolcinature da libro Cuore è meglio lasciarle nei libri di De Amicis.Ho una collezione di figurine ,percheè non fate un bell'articolo anche su questo?Tanti auguri

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

"A du pass": aperitivo italo-rumeno. Ecco chi c'era: foto

FESTE PGN

"A du pass": aperitivo italo-rumeno Foto

Belen Iannone

VIP

Belen ha lasciato Iannone: sul web impazza il gossip

Scurano, tuffi e bagni di sole nello scenario del Fuso

PGN

Scurano, tuffi e bagni di sole nello scenario del Fuso Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

57 annunci di lavoro

LA BACHECA

Ecco 57 offerte per chi cerca lavoro

Lealtrenotizie

Incidente Autocisa

INCIDENTI

Auto incastrata sotto un camion in Autocisa: muore una donna

AUDITORIUM PAGANINI

"Il meglio di noi": 12 TvParma presenta le novità, dal palinsesto ai nuovi studi

2commenti

FATTO DEL GIORNO

Parma Europa, lo sport, "Parma-Reggio A/R" e altri programmi: ecco come cambia 12 TvParma

CARABINIERI

Minaccia l'ex compagna e pretende sempre più denaro: arrestato 33enne di Polesine 

L'uomo è accusato di estorsione. E' stato arrestato dai carabinieri dopo l'ultima richiesta: 300 euro da consegnare in un parcheggio

via bixio

La casa dello spaccio con le dosi cucite nelle lenzuola: tre arresti grazie ai residenti "sentinella" Video

5commenti

12 tg parma

Presto il via libera al taser anche a Parma. Ma la polemica sicurezza continua Video

5commenti

49 ANNI

Addio a Sonia Angela Santagati

storia

C'era una volta Parma sul tram (e sui primi bus): inaugurato l'Archivio storico Tep Foto

colorno

Botte e minacce alla moglie per costringerla a rapporti sessuali: arrestato Video

1commento

Fontevivo

«Grattato» il parmigiano: giallo alla Festa dell'Uva

Tizzano

La Regione risponde su Capriglio: "Nessun ritardo, lavori per 1,2 milioni"

VIABILITA'

Via Europa, insieme al cantiere partono anche i disagi

3commenti

SERIE A

Parma, che tour de force

FIERA

Il Salone del Camper di Parma si è chiuso con 130mila visitatori

arte

Complesso della Pilotta, apre la nuova biglietteria: e i primi 100 entrano gratis

STAZIONE

Sfilò 15 euro a un giovane e lo aggredì, condannato

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le Olimpiadi dei litigi nel Paese dei campanili

di Aldo Tagliaferro

2commenti

L'ESPERTO

Disoccupazione: come funziona la Naspi

di Paolo Zani*

ITALIA/MONDO

A21

Incidente a Piacenza: un morto e tre feriti gravissimi. Due bimbi portati al Maggiore

ROMA

Auto investe pedoni vicino a San Pietro: 4 polacchi feriti

SPORT

CHAMPIONS

La Juve in dieci stende il Valencia. Roma travolta dal Real

INTERVISTA

Golf, inizia il Tour Championship: sfida importante per Francesco Molinari Video

SOCIETA'

nuoto

Federica Pellegrini: "Credo ancora all'amore ma con meno paranoie"

natura

Sarà un autunno da record per la raccolta di funghi in tutta Italia

MOTORI

I PIANI DELLA ROSSA

"In arrivo Ferrari Purosangue. Ma non chiamatelo Suv"

La pagella

Al volante di Volvo XC40 D4 R-Design