17°

29°

Parma

Processo Bonsu, testimonia un ispettore capo. Accertamenti sulle comunicazioni alla Procura

Processo Bonsu, testimonia un ispettore capo. Accertamenti sulle comunicazioni alla Procura
Ricevi gratis le news
1

Roberta Cabassi, ispettore capo della Polizia municipale, è stata chiamata a testimoniare nell’aula del processo agli otto vigili coinvolti nel caso Bonsu, per mettere ordine tra gli atti che il comando della Municipale ha inviato in Procura dopo l’arresto del ragazzo ghanese, avvenuto il 29 settembre 2008, nel corso di un'operazione antidroga finita, per l’accusa, in un pestaggio e in umiliazioni da parte degli agenti al giovane.
Il problema principale per il giudice Paolo Scippa e per le parti è quello di cercare di stabilire una datazione certa delle comunicazioni indirizzate alla Procura, in considerazione del fatto che l’accusa ipotizza nei confronti degli 8 imputati (tra cui un ispettore e un commissario capo) i reati di falsità materiale e ideologica in relazione proprio a quegli atti. Roberta Cabassi ha dichiarato di occuparsi del nucleo di Polizia giudiziaria, che ha tra i suoi compiti quelli di «trasmettere e redigere notizie di reato raccolte da operatori in strada». La testimone ricorda che quando ha preso servizio la mattina del 30 settembre (il giorno successivo all’arresto e al pestaggio di Emmanuel Bonsu) ha provveduto a redigere una «integrazione» agli atti già trasmessi in Procura. «C'erano due certificati medici che attestavano lesioni subite da due agenti che avevano preso parte all’operazione, ma io - ha spiegato l’ispettore capo - non sapevo come se le erano procurate. E poi c'era l’agente Pasquale Fratantuono che mi raccontò del diverbio avuto coi genitori di Bonsu la sera precedente».
Era accaduto, infatti, che il padre del ragazzo ghanese, andato in centrale a riprendere suo figlio, avesse dichiarato di voler denunciare i vigili per il trattamento riservato a Emmanuel Bonsu e per le lesioni che questi aveva riportato all’occhio sinistro a causa di un pugno ricevuto nel corso dell’arresto.
L’ispettore capo Cabassi ha spiegato che per redigere l’integrazione si è servita di quello che l’agente Fratantuono le aveva raccontato e di quello che quest’ultimo aveva cristallizzato in una relazione datata - e qui sta il punto - al 29 settembre. Stando a quanto dichiarato dall’ispettore, il documento sarebbe invece da far risalire al giorno successivo e, di conseguenza, sarebbe stato retrodatato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • franco

    25 Maggio @ 01.58

    ........MA PER IL RESTO VA TUTTO BENE!!! VIGILI CHE FANNO E DICONO LA LORO E PER DI PIU'.... SI SCANNANO TRA DI LORO!!! ALLA FACCIA DELLO SPIRITO DI CORPO E DELLO SCERIFFO JACOBAZZI!!!! E MENO MALE CHE E' COSI'....O SI VOGLIONO SALVARE LE TERGA, O QUALCUNO "BUONO" C'E'!!!!

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Leo Ortolani racconta la trans Cinzia in un "graphic novel"

fumetti

Leo Ortolani racconta la trans Cinzia in un "graphic novel"

Scurano, tuffi e bagni di sole nello scenario del Fuso

PGN

Scurano, tuffi e bagni di sole nello scenario del Fuso Foto

Bella, corretta e elegante: a Mara Boccacci la fascia dedicata a Frizzi

MISS ITALIA

Bella, corretta e elegante: a Mara Boccacci la fascia dedicata a Frizzi

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

10 date che hanno cambiato la storia: vediamo se te le ricordi tutte!

GAZZAFUN

Ricomincia la scuola: pronti per un ripasso di cultura generale?

Lealtrenotizie

Incidente Autocisa

INCIDENTI

Auto incastrata sotto un camion in Autocisa: muore una donna

AUDITORIUM PAGANINI

"Il meglio di noi": 12 TvParma presenta le novità, dal palinsesto ai nuovi studi

2commenti

CARABINIERI

Minaccia l'ex compagna e pretende sempre più denaro: arrestato 33enne di Polesine 

L'uomo è accusato di estorsione. E' stato arrestato dai carabinieri dopo l'ultima richiesta: 300 euro da consegnare in un parcheggio

via bixio

La casa dello spaccio con le dosi cucite nelle lenzuola: tre arresti grazie ai residenti "sentinella" Video

4commenti

12 tg parma

Presto il via libera al taser anche a Parma. Ma la polemica sicurezza continua Video

3commenti

49 ANNI

Addio a Sonia Angela Santagati

Tizzano

La Regione risponde su Capriglio: "Nessun ritardo, lavori per 1,2 milioni"

colorno

Botte e minacce alla moglie per costringerla a rapporti sessuali: arrestato Video

1commento

Fontevivo

«Grattato» il parmigiano: giallo alla Festa dell'Uva

storia

C'era una volta Parma sul tram (e sui primi bus): inaugurato l'Archivio storico Tep Foto

VIABILITA'

Via Europa, insieme al cantiere partono anche i disagi

3commenti

SERIE A

Parma, che tour de force

FIERA

Il Salone del Camper di Parma si è chiuso con 130mila visitatori

arte

Complesso della Pilotta, apre la nuova biglietteria: e i primi 100 entrano gratis

STAZIONE

Sfilò 15 euro a un giovane e lo aggredì, condannato

sicurezza

Dura risposta del Viminale: "Parma merita attenzione, non un sindaco che alza polveroni"

15commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le Olimpiadi dei litigi nel Paese dei campanili

di Aldo Tagliaferro

1commento

LA BACHECA

Ecco 57 offerte per chi cerca lavoro

ITALIA/MONDO

AVELLINO

15enne a scuola con la marijuana: arrestato in classe

Milano

Tangenti Algeria, il tribunale assolve Scaroni e l'Eni

SPORT

ZEBRE RUGBY

Mike Bradley: "La fiducia sta crescendo nella squadra, con Cardiff Blues è stata fantastica" Video

Pallavolo

Mondiale: Slovenia rimontata, en plein Italia

SOCIETA'

bergamo

15enne scopre dopo un anno che dall'altra parte della chat erotica c'è il papà

4commenti

natura

Sarà un autunno da record per la raccolta di funghi in tutta Italia

MOTORI

I PIANI DELLA ROSSA

"In arrivo Ferrari Purosangue. Ma non chiamatelo Suv"

La pagella

Al volante di Volvo XC40 D4 R-Design