12°

26°

Parma

Rianimazione facciale: così i bimbi tornano a sorridere

Rianimazione facciale: così i bimbi tornano a sorridere
Ricevi gratis le news
0

Margherita Portelli

È da sette anni che l’unità operativa Maxillo-facciale dell’ospedale Maggiore di Parma rappresenta un punto di riferimento  nazionale ed europeo per la sindrome di Moebius. Ma è da pochi mesi che il lavoro svolto  è stato premiato con il riconoscimento   della struttura complessa dell’azienda ospedaliero universitaria della nostra città - da parte della Regione - quale centro autorizzato per prevenzione, sorveglianza, diagnosi e terapia della rara patologia che colpisce un bambino su 100 mila. Sette anni è, più o meno, l’età in cui alcuni dei bambini affetti dalla sindrome di Moebius imparano a sorridere. Grazie a un intervento di rianimazione facciale chirurgico e microchirurgico, detto anche Smile surgery, i   pazienti affetti dalla patologia che impedisce loro di esprimere emozioni attraverso la mimica facciale, sperimentano il sorriso. Dal 2004 a oggi, grazie anche alla collaborazione con l’Associazione italiana sindrome di Moebius, più di 150 pazienti si sono rivolti agli ambulatori del Maggiore per la diagnosi o il trattamento della paralisi facciale in sindrome di Moebius. Tra questi, 40 sono già stati sottoposti a Smile surgery, per un totale di 52 trapianti microvascolari.
A Parma sono giunti pazienti da tutte le regioni italiane e alcuni bambini   da Grecia, Libano e Romania. Circa il 90% della casistica trattata in Italia è trattata a Parma. «Il riconoscimento da parte della Regione è importante - ha sottolineato il direttore generale dell’ospedale, Leonida Grisendi -. Il trattamento di questa patologia è multidisciplinare: oltre al chirurgo maxillo-facciale sono coinvolti pediatri, otorinolaringoiatri, neurologi, ortodontisti, oculisti. A Parma la sinergia di queste specializzazioni è una realtà da diversi anni; ricordo, infatti, che già quando ero a Milano mi erano giunti apprezzamenti sull'attività di Parma nella trattazione di questa patologia». La chirurgia del sorriso su pazienti Moebius è stata eseguita per la prima volta in Italia presso la Maxillo-facciale del Maggiore da Ronald Zuker del Sick Children Hospital di Toronto (Canada), il massimo esperto mondiale di questo tipo di procedura. «La collaborazione con Zuker è proseguita per il trattamento dei pazienti e l’addestramento del personale di Parma, completato con un periodo di soggiorno a Toronto - ha aggiunto il direttore del Maxillo-facciale, Enrico Sesenna -. Dal 2004 abbiamo iniziato ad eseguire autonomamente gli interventi».  «La chirurgia del sorriso avviene attraverso il trapianto di un muscolo che preleviamo dalla coscia - dice  Bernardo Bianchi, dirigente del Maxillo-facciale -. I risultati sono incoraggianti».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

2commenti

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Traversetolo: calici e musica sul tramonto

FESTE PGN

Traversetolo: calici e musica sul tramonto Foto

Morto Vinnie Paul, batterista e co-fondatore Pantera

musica

E' morto Vinnie Paul, batterista dei Pantera

Giallo, trovata morta nella sua casa l'ex miss Gran Bretagna Sophie Gradon  Gallery

newcastle

Giallo, trovata morta nella sua casa l'ex miss Gran Bretagna Sophie Gradon Gallery

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Sea&No», la pescheria gastronomica di qualità

CHICHIBIO

«Sea&No», la pescheria gastronomica di qualità

di Chichibio

1commento

Lealtrenotizie

Asprilla, Veron, Apolloni e gli altri: la giornata "Parma Legends" al Tardini

CALCIO

Asprilla, Veron, Apolloni e gli altri: la giornata "Parma Legends" al Tardini Foto

La partita è finita 5-2

12Tg Parma

Ladri scatenati a Felino: settimana di furti in paese

SORBOLO

Si sente male in casa, salvato da sindaco e carabinieri Video

PARMA

Lauryn Hill entusiasma la Cittadella: le foto della serata

agenda

E' il sabato di San Giovanni, ecco tutte le tortellate (e non solo)

LUTTO

Addio a Benecchi, storico oste di borgo dei Grassani

3commenti

PARMA CALCIO

Caso sms, la rabbia di Lucarelli: "Danno pesantissimo all'immagine del club" Video

2commenti

PARMA

Spaccio in Oltretorrente, i residenti: "Chiediamo l'identificazione dei clienti" Video

7commenti

Processo

Public money, le difese: «Assolvete Costa e Villani»

3commenti

brescello

Spray urticante in faccia al venditore per non pagare l'iPhone: in carcere 26enne

Il giovane aveva risposto a un annuncio online

Ambiente

Le Guardie ecologiche: «Non possiamo più tutelare la natura come prima»

2commenti

BORGOTARO

Addio a Maria Rosaria Brugnoli, colonna del volontariato

PARMA

Proges, positivo il bilancio 2017. Michela Bolondi alla presidenza

Traversetolo

Musulmani, la polemica sul cambio di sede

1commento

Collecchio

Rompono i vetri ma nell'auto non c'è niente

1commento

BEDONIA

Addio alla maestra Maria Luisa Serpagli

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Censimento dei rom e schedature più urgenti

di Filiberto Molossi

6commenti

EDITORIALE

Contro il Parma il più assurdo dei processi

di Michele Brambilla

ITALIA/MONDO

Gran bretagna

Centomila persone in piazza contro la Brexit

ROMA

La morte dello chef Narducci e dell'assistente: automobilista indagato per omicidio stradale

SPORT

Calcio

Mondiali: la Germania in 10 soffre ma piega la Svezia (2-1)

FORMULA UNO

Mercedes davanti a tutti: non è solo questione di gomme

SOCIETA'

cultura

E' morta Chichita, la moglie di Italo Calvino

SOS ANIMALI

Cani da adottare Foto

MOTORI

MOTORI

Hyundai i20: restyling di sostanza

RESTYLING

La nuova Jeep Renegade in 5 mosse