PARMA

L'amicizia degenera, 24enne diventa morboso e violento: arrestato

Un giovane parmigiano è ai domiciliari. La vittima è un giovane con problemi psichici

E' diventato amico di un giovane con problemi psichici ma ha approfittato della sua fragilità: pretendeva un'amicizia esclusiva, senza contatti con altri, ed è arrivato a far compiere al giovane atti violenti contro se stesso e i famigliari. Dopo la denuncia e le indagini dell'Ufficio Minori della Divisione Anticrimine della polizia, è stato posto agli arresti domiciliari B.A., 24enne parmigiano. Il giovane è accusato di circonvenzione di incapaci aggravata, minaccia aggravata, truffa aggravata e detenzione illegale di armi.  
La vittima, stanca del comportamento di B.A., ha denunciato la vicenda. Fingendo di essere un ragazzo "generoso" e "attento ai problemi di ragazzi difficili", il 24enne ha iniziato a pretendere che il giovane preso di mira non frequentasse più altri amici e la sua stessa famiglia. Voleva che si fidasse solo di lui. Una attaccamento morboso degenerato in atti violenti: B.A. è arrivato a minacciare il ragazzo con le forbici e ha procurato danni fisici a lui e ai famigliari. Possedeva inoltre bossoli, pugnali, manganelli e altri strumenti atti ad offendere. 

This page might use cookies if your analytics vendor requires them.