17°

28°

Parma

Giovani all'Open Day per conoscere l'Università. Il lavoro? "Speriamo non sia precario"

Giovani all'Open Day per conoscere l'Università. Il lavoro? "Speriamo non sia precario"
Ricevi gratis le news
1

di Andrea Violi

Giulia deve ancora scegliere la facoltà universitaria: ha visitato gli stand di Psicologia e  Giurisprudenza e a Genova anche Architettura. Carlo vorrebbe fare l'allenatore di pallavolo: si orienta su Psicologia e Scienze Motorie. Alberto è indeciso se frequentare l'Università a Parma, a Milano o a York. Altri ragazzi (e ragazze) sono indecisi e basta: girano fra gli “stand” chiedendo informazioni su corsi e possibili opportunità di lavoro dopo la laurea.
Oggi e domani l'Università si presenta agli studenti delle superiori con l'Open Day, che ha visto una buona affluenza di pubblico al mattino; meno studenti questo pomeriggio.
L'apertura ha attirato tanti ragazzi delle superiori (l'Università rilascia la giustificazione per chi non va a scuola per partecipare all'Open Day). In via D'Azeglio si presentano Economia e Lettere, in via Del Prato c'è Psicologia, in via dell'Università ecco Scienze Politiche e Giurisprudenza. Al Campus e in via del Taglio, ecco altre presentazioni (consulta l'elenco).
«Sono venuti ragazzi di Parma ma anche di Reggio, Massa, Cremona... due ragazze anche dalla Sicilia - dice Maria Elisabetta Anedda, responsabile del front office di Economia -. Molti hanno sentito parlare bene della città e dell'Università di Parma da studenti che già la frequentano. E tutti chiedono quali siano le possibilità di lavoro dopo la laurea. Se qualcuno ha preoccupazioni, cerchiamo di eliminarle».
I ragazzi cosa si aspettano dai loro futuri anni in Ateneo? E cosa si aspettano dal mondo del lavoro? Lo abbiamo chiesto ai ragazzi che hanno partecipato alle presentazioni e a chi li accoglieva (anche studenti “veterani”, oltre al personale universitario).

Le interviste del mattino: guarda il video di Tv Parma

Giulia viene da La Spezia, dove frequenta il liceo scientifico. «A Parma ho visto Giurisprudenza e Psicologia e ho partecipato ad altri “Open Day” - spiega -. A Genova ho visto la Facoltà di Architettura. Sto scegliendo: sono ancora molto confusa». E sul lavoro? «Idee precise no, assolutamente - ammette Giulia -. Ho la speranza di trovare un lavoro presto, dopo la laurea. “Una vita da precario?” Speriamo di no». Giulia è arrivata a Parma con due coetanei, Nunzio e Bruno. «Ho visitato Psicologia e Giurisprudenza», spiegano i due ragazzi. Nunzio è più orientato verso la seconda ma sul possibile lavoro ha idee vaghe: «Spero di laurearmi presto e di lavorare presto». Bruno, studente di liceo scientifico, pensa che alla fine si iscriverà a Scienza della Comunicazione in un Ateneo ligure: la sua aspirazione è diventare giornalista.

Da Pontremoli arrivano Valentina e Marta, studentesse di quinta geometri nel capoluogo della Lunigiana. «La visita all'Università è stata interessante - dice Valentina -. Dopo la laurea, spero di trovare lavoro! Poi non so...». Marta ha un'idea precisa sul suo futuro: si iscriverà ad Architettura. E dopo la laurea? «Spero di trovare lavoro - spiega -. Dicono che sarà difficile ma io sono ottimista».

Carlo frequenta il liceo scientifico Marconi (progetto Brocca). È soddisfatto della presentazione di Psicologia cognitiva. «Ho dubbi fra Psicologia e Scienze motorie - spiega lo studente -. Sono un po' agli antipodi ma volendo fare l'allenatore di pallavolo può servire anche Psicologia...».
Alberto è un compagno di Carlo. «Ho visto Psicologia ma andrò anche a Milano e a Canterbury, in Inghilterra - spiega -. Sono principalmente indirizzato su Psicologia. Per adesso. Onestamente stavo pensando di andare all'estero, anche per avere maggiori opportunità di lavoro. Sono alquanto pessimista per il futuro» riguardo agli sbocchi lavorativi.

Fra gli studenti “veterani” che illustrano i “segreti” alle future matricole non tutti hanno voglia di parlare di sé e delle proprie opinioni sull'ingresso nel mondo del lavoro. Una ragazza fa capire con una battuta di non essere ottimista, ma ufficialmente non se la sente di parlarne. Chi si racconta volentieri invece è Nikola, 23enne macedone che abita a Piacenza. Fra pochi mesi si laureerà in Economia e inizierà a inviare curriculum alle imprese. «Il mio obiettivo è entrare in un'azienda e trovare un lavoro adeguato al mio percorso universitario e alle mie conoscenze - spiega Nikola -. Sono molto interessato alle multinazionali. Per poter viaggiare e per sfruttare la conoscenza delle lingue».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Massimo

    27 Maggio @ 12.13

    Va bene valutare l'offerta formativa ma scegliete un percorso di studi che vi dia un futuro ovvero non seguite solo il cuore ma usate il cervello. Da questa scelta dipende il vostro futuro e la vostra occupazione.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Carlotta Maggiorana è la vincitrice

concorso

Carlotta Maggiorana è la nuova Miss Italia. Terza Chiara, reginetta con la protesi Foto

Bella, corretta e elegante: a Mara Boccacci la fascia dedicata a Frizzi

MISS ITALIA

Bella, corretta e elegante: a Mara Boccacci la fascia dedicata a Frizzi

1commento

Fabrizio Corona Zoe

GOSSIP

Fabrizio Corona e Zoe si sono lasciati: colpa di un sms

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Videogame. Rivoluzione ray tracing: si comincia con Shadow of the Tomb

HI-TECH

Videogame. Rivoluzione ray tracing: si comincia con Shadow of the Tomb

di Riccardo Anselmi

Lealtrenotizie

Sicurezza, stamane incontro al Viminale tra Pizzarotti, Casa e il sottosegretario Molteni

sicurezza

Incontro al Viminale, Casa: "15 agenti in più. Ma sul presidio in stazione dovremo arrangiarci" Video

Prefettura

Boom di patenti ritirate per alcol e droga: giovani, professionisti e tante donne

Viabilità

Via Europa, apre il cantiere. E partono le code

2commenti

Formaggio

Il caseificio dove il parmigiano è questione di fede. Ebraica

1commento

BIMBO CONTESO

Fuggì in Spagna con il figlio, condannato a 1 anno

carabinieri

E prima della campanella arriva anche il cane anti-droga: controlli davanti alle scuole Foto Video

Al parco Ducale trovata droga nascosta sugli alberi

Ambiente

Dall'Olio dà mandato ai legali per diffamazione (contro M5S Forlì)

lavori

San Prospero, il fosso sarà ripulito e coperto. E nascerà un (agognato) marciapiede

SICUREZZA

Il sindaco a Presadiretta: "Chiediamo al governo un presidio permanente in stazione"

Il primo cittadino, che oggi sarà al Viminale, proporrà anche un aumento di organico per le Forze dell'Ordine

16commenti

38 anni dopo

Strage di Bologna: ultimo sopralluogo sulle macerie, poi l’analisi dei frammenti a Parma

CORCAGNANO

Piazza Indipendenza off limits, scattano le proteste

ROCCABIANCA

Profughi, soluzione alternativa a via Verdi

1commento

Fidenza

La carica dei 300 scolaretti dalla Collodi all'ex Agraria

CONSIGLIO COMUNALE

Un semaforo pedonale in viale Fratti

Sarà all’altezza del polo pediatrico

1commento

Fidenza

36enne apre conti bancari (veri) con documenti falsi: scoperta, denunciata e arrestata

tar

(Chiusura) Open shop di via Bixio, Comune condannato al risarcimento

6commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Pietro Barilla, storia di un padre

di Michele Brambilla

1commento

EDITORIALE

La felice discordia di Salvini e Di Maio

di Vittorio Testa

ITALIA/MONDO

rebibbia

Detenuta tenta di uccidere i due figli nell'asilo del carcere: la più piccola è morta

OLIMPIADI 2026

Il Governo: "La candidatura a tre è morta qui"

SPORT

serie d

Audace Reggio - S.Marino al Tardini? Pare improbabile...

USA

Giovane promessa del golf trovata morta sul campo in Iowa

SOCIETA'

BARI

Chitarrista dei Negramaro, i medici: "Un pizzico di ottimismo"

NAPOLI

Il set di Gomorra al centro di una protesta degli inquilini

MOTORI

I PIANI DELLA ROSSA

"In arrivo Ferrari Purosangue. Ma non chiamatelo Suv"

La pagella

Al volante di Volvo XC40 D4 R-Design