12°

26°

Parma

Addio a Paolo Bobbio, il maestro della chirurgia toracica

Addio a Paolo Bobbio, il maestro della chirurgia toracica
Ricevi gratis le news
1

Lorenzo Sartorio
Una stirpe di medici. Una dinastia che ha fatto onore al giuramento di Ippocrate. Paolo Bobbio, professore ordinario, titolare della cattedra di Chirurgia Toracica della nostra Università, valente clinico, di illustre  famiglia piemontese  di medici,  è deceduto nei giorni scorsi all’età di 76 anni.
Nativo di Torino, figlio del professor Antonio, famoso chirurgo, anch’egli  titolare della cattedra di Chirurgia Toracica del nostro ateneo negli anni sessanta,  Paolo Bobbio (il cui nonno Luigi fu primario chirurgo a Torino, mentre lo zio Norberto, senatore a vita, filosofo, storico e politologo,  scomparso  nel 2004, è considerato uno dei maggiori intellettuali e una delle eccellenze  culturali più influenti del ventesimo secolo), si era laureato  presso il nostro ateneo. Allievo del professor Goffrini, luminare della chirurgia, ben presto, grazie alle sue doti professionali e umane, non solo fece onore al suo prestigioso  casato, ma divenne  sicuro punto di riferimento per tanti allievi e altrettanti colleghi che,  in quella persona  con un innato carisma, fair play anglosassone,  spiccata sensibilità e un approccio straordinario con il paziente, avevano trovato un sicuro approdo  e un importante punto di riferimento professionale e umano. Padre e marito esemplare, unitamente alla moglie Maria Teresa,  è stato per i figli Giovanni, Laura, Anna, Carla e Antonio (che ha seguito le orme paterne ed ora è un apprezzato chirurgo in un ospedale di Parigi) non solo un presidio di affetto e di amore, ma anche un esempio di rettitudine e di attaccamento alla propria professione e a quegli intramontabili valori umani che essa infonde o dovrebbe infondere  a chi, fin da giovane, decide  di indossare il camice bianco.
Uomo di grande e profonda cultura, coltivava tanti interessi:  dalla storia, alla numismatica, all’archeologia, tant'è, che una volta in pensione, decise di frequentare,  presso l’Università,  corsi di archeologia. Uomo di scienza, ma anche di cuore, effettuò  parecchi viaggi in Bangladesh dove,  nel locale «Fatima Hospital», era molto apprezzato per le sue consulenze cliniche, ma anche perché consentì a tanti giovani medici del luogo di  perfezionarsi  nel nostro ospedale sotto la sua «paterna» guida.  «Tutti noi che abbiamo avuto la fortuna di conoscerlo, di lavorare a suo fianco e di averlo come maestro - ha osservato commosso il suo allievo, Michele Rusca direttore della Clinica Toracica  dell’azienda Ospedaliero universitaria - proviamo in questo momento di distacco un grandissimo dolore per la gravissima perdita di un maestro e di un grande chirurgo che è riuscito  a coniugare la scienza medica insegnandola  ai suoi allievi, praticandola con indiscussa professionalità  e con uno straordinario  modo di concepire il rapporto con i pazienti forte della sua umanità e della sua spiccata sensibilità». «Il professor Bobbio - ricorda Riccardo Volpi, docente di Medicina Interna della nostra Università - è stato innanzitutto un  grande maestro, un chirurgo  di eccezionale talento, una persona raffinata, gentile, disponibile, di grande umanità e infinita cultura. Una cultura vera e non di maniera che affascinava come il suo modo di agire da gran signore e da clinico responsabile  e preparato».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Marco

    11 Giugno @ 09.10

    uomo di statura immensa, che amava stare con tutti. Non dimenticheremo mai i suoi racconti e le sue premure..Ciao Paolo! All'autore dell'articolo, posso sapere da dove viene la foto? Non per altro, gliel'ho scattata io ed è un bellissimo ricordo :D

    Rispondi

Video

2commenti

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Traversetolo: calici e musica sul tramonto

FESTE PGN

Traversetolo: calici e musica sul tramonto Foto

Morto Vinnie Paul, batterista e co-fondatore Pantera

musica

E' morto Vinnie Paul, batterista dei Pantera

Giallo, trovata morta nella sua casa l'ex miss Gran Bretagna Sophie Gradon  Gallery

newcastle

Giallo, trovata morta nella sua casa l'ex miss Gran Bretagna Sophie Gradon Gallery

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Sea&No», la pescheria gastronomica di qualità

CHICHIBIO

«Sea&No», la pescheria gastronomica di qualità

di Chichibio

1commento

Lealtrenotizie

Ladri scatenati a Felino, settimana di furti in paese

12Tg Parma

Ladri scatenati a Felino: settimana di furti in paese

CALCIO

Asprilla, Veron, Apolloni e gli altri: la giornata "Parma Legends" al Tardini Foto

La partita è finita 5-2

SORBOLO

Si sente male in casa, salvato da sindaco e carabinieri Video

PARMA

Lauryn Hill entusiasma la Cittadella: le foto della serata

agenda

E' il sabato di San Giovanni, ecco tutte le tortellate (e non solo)

LUTTO

Addio a Benecchi, storico oste di borgo dei Grassani

3commenti

PARMA CALCIO

Caso sms, la rabbia di Lucarelli: "Danno pesantissimo all'immagine del club" Video

1commento

PARMA

Spaccio in Oltretorrente, i residenti: "Chiediamo l'identificazione dei clienti" Video

7commenti

Processo

Public money, le difese: «Assolvete Costa e Villani»

3commenti

brescello

Spray urticante in faccia al venditore per non pagare l'iPhone: in carcere 26enne

Il giovane aveva risposto a un annuncio online

Ambiente

Le Guardie ecologiche: «Non possiamo più tutelare la natura come prima»

2commenti

BORGOTARO

Addio a Maria Rosaria Brugnoli, colonna del volontariato

PARMA

Proges, positivo il bilancio 2017. Michela Bolondi alla presidenza

Traversetolo

Musulmani, la polemica sul cambio di sede

1commento

Collecchio

Rompono i vetri ma nell'auto non c'è niente

1commento

BEDONIA

Addio alla maestra Maria Luisa Serpagli

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Censimento dei rom e schedature più urgenti

di Filiberto Molossi

4commenti

EDITORIALE

Contro il Parma il più assurdo dei processi

di Michele Brambilla

ITALIA/MONDO

LUBIANA

Il corpo trovato in un fiume in Slovenia è di Davide Maran, 26enne di Ferrara

cattolica

Ceffone al figlio che fuma uno spinello: padre denunciato

SPORT

FORMULA UNO

Mercedes davanti a tutti: non è solo questione di gomme

calcio

Mondiali, Puyol censurato dalla tv iraniana: ha i capelli lunghi

SOCIETA'

SOS ANIMALI

Cani da adottare Foto

Piacenza

Capriolo incastrato fra le sbarre: lo liberano i vigili del fuoco Video

MOTORI

MOTORI

Hyundai i20: restyling di sostanza

RESTYLING

La nuova Jeep Renegade in 5 mosse