16°

28°

Parma

Il big bang fu intelligente?

Il big bang fu intelligente?
Ricevi gratis le news
0

 Giancarlo  Baroni
Avolte ci chiediamo come siano davvero gli oggetti concreti che vediamo e tocchiamo, quale sia la loro essenza più profonda, cosa ci sia al di là delle loro sembianze e apparenze; ci domandiamo come sia nato il nostro universo e quale possa essere il suo destino. Interrogativi che in parte ci sgomentano e il cui approfondimento affidiamo alla speculazione dei filosofi e alla ricerca degli scienziati, a loro attribuiamo il compito di indagare e investigare.    La fisica contemporanea, basata sulla meccanica quantistica, si presenta spesso a noi non addetti ai lavori come un elenco di paradossi e di idee difficilmente conciliabili con il senso comune e l’abituale esperienza quotidiana. Il libro di Stephen Hawking e Leonard Mlodinow «Il grande disegno» ci introduce e ci guida attraverso i segreti della fisica e dell’astronomia usando un linguaggio chiaro e piacevole che miscela humour e rigore; consapevoli della complessità dei problemi, i due autori si sforzano di risultare comprensibili.   La scarsa conoscenza dei comportamenti e delle leggi della natura stimola da sempre fantasia e immaginazione, spinge a inventare credenze, leggende, miti, favole. Oltre 2500 anni fa, invece, con i filosofi greci «sorse l’idea che la natura si attenesse a principi coerenti che potevano essere decifrati». Talete, Anassimandro, Democrito, Pitagora, Aristarco furono alcuni degli eroi di questa rivoluzione; Aristarco «fu il primo ad affermare che la Terra non è il centro del nostro sistema planetario».   Le leggi del moto e quella gravitazionale di Newton si sono rivelate esatte ed efficaci se applicate al mondo macroscopico, non altrettanto se applicate al mondo subatomico: «Le teorie classiche come quella di Newton sono costruite su una base che riflette l’esperienza quotidiana, in cui gli oggetti materiali hanno un’esistenza individuale, possono essere localizzati in posizioni definite, seguono traiettorie ben determinate, e così via. La fisica quantistica...impone uno schema concettuale completamente diverso, in cui posizione, traiettoria e perfino passato e futuro di un corpo non sono rigorosamente determinati». Soggetto e oggetto, osservatore e osservato interagiscono fra loro; quanto più il corpo osservato e misurato è minuscolo, tanto più osservazione e misurazione agiscono sulla particella influenzandola, deviandola, alterandola.   Tutto questo provoca conseguenze di tipo conoscitivo ed epistemologico che inducono gli autori per esempio ad affermare, nel capitolo intitolato «Che cos'è la realtà», che «non esiste alcun concetto di realtà indipendente dalle descrizioni o dalle teorie». Definiscono il loro realismo «dipendente dai modelli», i quali vengono elaborati partendo dalla nostra percezione e devono rimanere in accordo coi fenomeni: «questa impostazione si basa sull'idea che il nostro cervello interpreti l’informazione proveniente dagli organi sensoriali costruendo un modello del mondo...Se due teorie fisiche o modelli...producono con esattezza gli stessi eventi, non si può affermare che uno sia più reale dell’altro; si è invece liberi di usare il modello più conveniente».   Che cosa si richiede e pretende da un modello? Che sia elegante e in grado di offrire spiegazioni e di fare predizioni.   Hawking e Mlodinow ritengono che la teoria più aggiornata ed efficace sia quella «M», la quale non si presenta monolitica e univoca contenendo al suo interno varie teorie differenti in accordo fra loro; ciascuna di esse, occupandosi del proprio campo limitato e interessandosi della propria specifica realtà, contribuisce alla formazione di una visione d’insieme e complessiva: «sembra che non vi sia nessun modello matematico capace di descrivere da solo ogni aspetto dell’universo...pare invece che ci si debba avvalere della rete di teorie chiamata teoria M. Ogni teoria di questa rete è in grado di descrivere i fenomeni in un certo ambito».   I due autori discutono e ci parlano di quark e fotoni, forze elettromagnetiche e gravitazionali, assiomi e regole, dell’idrogeno («la vera sostanza primordiale») e del carbonio («la base di tutta la chimica organica»), di questo nostro universo che dopo il big bang continua a espandersi, probabilmente non unico ma «uno tra molti altri, ciascuno dei quali è governato da leggi differenti».

 

Il grande disegno   - Mondadori, pag. 178, 20

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

TELEVISIONE

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

Asia Argento

GOSSIP

Asia Argento, compleanno con ringraziamento a X Factor. Riammessa?

Lory Del Santo

Lory Del Santo

dramma

Lory Del Santo: "Mio figlio Loren si è tolto la vita"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Le cime tempestose di Kate Bush

IL DISCO

Le cime tempestose di Kate Bush

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

Auto finisce nel canale: un ferito grave a Polesine

Foto d'archivio

incidente

Auto finisce nel canale: un ferito grave a Polesine

Oltretorrente

Oltretorrente, la notte di "Zorro": compaiono (e poi spariscono) le figurine di pusher e clienti Foto

La Ghiretti insultata sul web

Giulia: «Volate oltre l'odio»

2commenti

Via d'Azeglio

Blitz nei kebab, i commercianti: «Avanti così».

1commento

WEEKEND

Il saluto all'estate? Pic-nic a castello, sport e profumo di porcini: l'agenda

LUTTO

Addio a Elide La Vecchia, poetessa anarchica e gentile

Denuncia

I cacciatori: «Aggrediti dagli animalisti»

3commenti

viabilità

Oggi chiuso il Ponte sul Taro. Ponte sul Po Boretto-Viadana, possibili sensi unici alternati

1commento

FIDENZA

Anziano stroncato da un infarto al cimitero

Fontanellato

Bocconi avvelenati a Parola: due cagnoline salvate in extremis

PARMA

Gervinho, che gol!

1commento

12 TG PARMA

Controlli dei carabinieri in piazza della Pace, un 34enne arrestato Video

Assistenza pubblica

Trent'anni di automedica

Varano

E' l'ora della Dallara Academy: due piani di storia, idee e futuro Gallery Video

SERIE A

Inglese e Gervinho fanno esultare il Tardini. Parma-Cagliari 2-0 Foto

2commenti

festival verdi

Daniele Abbado: "Nei teatri italiani c'e' problema di sicurezza". Ma promuove il Regio

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il dovere di restituire. La lezione di Dallara

di Michele Brambilla

CHICHIBIO

«Locanda Marzolara» generosa tradizione e tanta qualità

di Chichibio

ITALIA/MONDO

brescia

Carabiniere dà fuoco ai peluches della figlia e la chiude nella casa in fiamme

Radio Colonia

La Germania pensa di espellere gli italiani senza lavoro

SPORT

Tour Championship

Il ritorno della tigre: tutti pazzi per Tiger Woods Video

il videocommento

Grossi: "La "fame" di vittoria funziona. La squadra ha dato cuore e polmoni" Video

1commento

SOCIETA'

verona

Sciame di calabroni durante una gara podistica, in sette all'ospedale

gazzareporter

Quando il fungo pesa 2,5 kg...

MOTORI

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno

VOLKSWAGEN

T-Roc diesel, doppio "Porte aperte"