17°

29°

Parma

Debiti del Comune, Pagliari scrive e Borri risponde

Ricevi gratis le news
0

 Mercoledì    il  presidente dell'Unione parmense degli industriali, Giovanni Borri, in un passaggio della sua relazione illustrata   all'assemblea annuale che si è tenuta a Palazzo Soragna, ha  chiesto al Comune di «impostare una politica di rientro dall'eccessivo indebitamento». Ieri, su questo argomento, Giorgio Pagliari, capogruppo del Pd, ha  indirizzato  al presidente dell'Upi una lettera aperta, a cui è seguita la risposta dello stesso Borri.  Di seguito pubblichiamo i due testi.

La lettera di Pagliari
«Gentilissimo Presidente  - scrive Pagliari -  a mia memoria, il Suo intervento di ieri ha sicuramente il pregio, distintivo, di non essere stato rituale e d’occasione, ma di essersi caratterizzato come una relazione impegnata, densa di valutazioni e di indirizzi». Quindi Pagliari fa riferimento ad   un  passaggio della   relazione    del presidente dell'Upi, in cui si legge che   «“Occorre saper adottare comportamenti che assorbano e travolgano visioni particolaristiche che nascono da una percezione miope dei propri interessi personali”.  Sul punto, voglia consentirmi un inciso: in questi quattro anni di legislatura amministrativa, i consiglieri Pd hanno più volte sostenuto che le politiche parziali e superficialmente gestite alla fine, per il danno che determinano al contesto complessivo (all’interesse generale), non aiutano neanche la parte, a cui guardano. Constatare, senza nessuna forzata giustapposizione, una sostanziale coincidenza di valutazione è motivo di soddisfazione perché sottolinea oggettivamente anche che i “no” dell’opposizione (peraltro, quando possibile, sempre accompagnati dalla proposta alternativa), in contesti come quello venutosi inopinatamente a consolidare a Parma, hanno una forza progettuale positiva, nel momento stesso in cui cercano di fermare una logica di governo involutiva nel suo particolarismo e nella sua conseguente mancanza di visione complessiva e di prospettiva.  Su queste premesse, il dialogo e il confronto tra le istituzioni e le parti sociali hanno tutti i presupposti per svilupparsi, in modo credibile e costruttivo, tanto per sciogliere i nodi che riguardano il precariato, le giovani famiglie, il lavoro, la casa e il processo di impoverimento, quanto per risolvere quelli che riguardano il mondo delle imprese, quanto per dare risposte positive alle molte criticità del sistema Parma, anche da lei ricordate».  In questi anni, aggiunge Pagliari,   il  gruppo del Pd   «ha, peraltro, sempre ribadito, sui temi fondamentali per la città, la propria disponibilità, in nome dell’interesse generale e della responsabilità istituzionale, a condividere la costruzione delle scelte. Voglio sottolineare questo fatto soprattutto per rispondere alla sua sollecitazione alla collaborazione e per evidenziare che la logica di parte non ci ha mai fatto perdere di vista l’interesse della città. Questo – e non altro – è il senso della dichiarata disponibilità, che non sconta le responsabilità gravissime di questa maggioranza comunale. Il Gruppo, peraltro, ha sempre ricevuto pregiudiziali dinieghi, ma, neanche oggi, si sottrarrebbe al confronto, nella sempre più preoccupata consapevolezza della problematicità della situazione e della sua ricaduta non solo sull’economia a causa – come anche lei ha ricordato – ad esempio dei gravissimi ed ingiustificabili ritardi nei pagamenti alle imprese, ma anche sui servizi.  Non torno, analiticamente, sulla questione del debito del Comune e delle Società partecipate, su cui c’è piena coincidenza di analisi».
_____________
 
La risposta di Borri 
«Egregio Avvocato - scrive il presidente dell'Unione parmense degli industriali -   ho letto la sua cortese lettera aperta ed i commenti positivi che Ella ha avuto la cortesia di esprimere.  Nel merito mi trovo, tuttavia, nella necessità di precisarle, anche se so che la cosa le è già ben nota, che la mia relazione agli imprenditori nell’Assemblea di ieri (mercoledì, ndr) aveva l’unico scopo di puntualizzare la situazione dell’economia della nostra provincia e la valutazione degli imprenditori sui molti problemi aperti che influiscono negativamente sulla nostra capacità di ripresa.  Per quanto attiene al passaggio relativo alla necessità che anche il Comune di Parma, come tutte le altre amministrazioni, ponga il massimo sforzo per individuare reali modalità di rientro dal deficit mi corre l’obbligo di richiamare alla sua attenzione che se per un verso ho sottolineato la preoccupazione per l’indebitamento che impedisce, fra l’altro, il regolare pagamento dei crediti delle imprese, ho, contestualmente, sottolineato che le scelte fatte dal Comune di Parma e contenute nel bilancio preventivo sono per noi motivo di condivisione e apprezzamento.  Ho ritenuto richiamare alla sua attenzione il dato della preoccupazione unitamente a quello della convinzione che si sia imboccata, speriamo utilmente per tutti, la via del risanamento, in quanto, come ho avuto sempre ieri modo di sottolineare, è mia convinzione che lo sforzo di tutti debba essere quello non di aprire fronti polemici, ma di costruire soluzioni comuni nell’interesse generale». 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Scurano, tuffi e bagni di sole nello scenario del Fuso

PGN

Scurano, tuffi e bagni di sole nello scenario del Fuso Foto

Carlotta Maggiorana è la vincitrice

concorso

Carlotta Maggiorana è la nuova Miss Italia. Terza Chiara, reginetta con la protesi Foto

Bella, corretta e elegante: a Mara Boccacci la fascia dedicata a Frizzi

MISS ITALIA

Bella, corretta e elegante: a Mara Boccacci la fascia dedicata a Frizzi

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Videogame. Rivoluzione ray tracing: si comincia con Shadow of the Tomb

HI-TECH

Videogame. Rivoluzione ray tracing: si comincia con Shadow of the Tomb

di Riccardo Anselmi

Lealtrenotizie

Incidente Autocisa

INCIDENTI

Auto incastrata sotto un camion in Autocisa: muore una donna

Tizzano

La Regione risponde su Capriglio: "Nessun ritardo, lavori per 1,2 milioni"

via bixio

La casa dello spaccio con le dosi cucite nelle lenzuola: tre arresti grazie ai residenti "sentinella" Video

2commenti

12 tg parma

Presto il via libera al taser anche a Parma. Ma la polemica sicurezza continua Video

1commento

49 ANNI

Addio a Sonia Angela Santagati

colorno

Botte e minacce alla moglie per costringerla a rapporti sessuali: arrestato Video

1commento

Fontevivo

«Grattato» il parmigiano: giallo alla Festa dell'Uva

storia

C'era una volta Parma sul tram (e sui primi bus): inaugurato l'Archivio storico Tep Foto

VIABILITA'

Via Europa, insieme al cantiere partono anche i disagi

3commenti

SERIE A

Parma, che tour de force

FIERA

Il Salone del Camper di Parma si è chiuso con 130mila visitatori

arte

Complesso della Pilotta, apre la nuova biglietteria: e i primi 100 entrano gratis

STAZIONE

Sfilò 15 euro a un giovane e lo aggredì, condannato

sicurezza

Dura risposta del Viminale: "Parma merita attenzione, non un sindaco che alza polveroni"

13commenti

GAZZAREPORTER

Via Roncoroni, collage di rifiuti abbandonati... Foto

2commenti

sissa trecasali

Un altro rave party sulle rive del Po (a Coltaro): 28 denunciati Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le Olimpiadi dei litigi nel Paese dei campanili

di Aldo Tagliaferro

LA BACHECA

Ecco 57 offerte per chi cerca lavoro

ITALIA/MONDO

sentenza

Caso Maugeri, in appello si aggrava la condanna a Formigoni per corruzione: 7 anni e 6 mesi

ROMA

Detenuta lancia dalle scale i figli: avviato l'iter della morte cerebrale per il secondo bimbo

SPORT

Pallavolo

Mondiale: Slovenia rimontata, en plein Italia

CHAMPIONS

Magie di Icardi e Vecino, l'Inter vince all'ultimo respiro

SOCIETA'

migranti

Thuram: "Se fossi italiano mi vergognerei di Salvini"

2commenti

natura

Sarà un autunno da record per la raccolta di funghi in tutta Italia

MOTORI

I PIANI DELLA ROSSA

"In arrivo Ferrari Purosangue. Ma non chiamatelo Suv"

La pagella

Al volante di Volvo XC40 D4 R-Design