17°

27°

Parma

Bossi: "La Lega è molto forte e potrebbe anche andare da sola". Dal Parmense 5 pullman di leghisti. Carancini sul palco

Bossi: "La Lega è molto forte e potrebbe anche andare da sola". Dal Parmense 5 pullman di leghisti. Carancini sul palco
Ricevi gratis le news
15

Il popolo leghista è radunato a Pontida, in provincia di Bergamo, per il tradizionale appuntamento annuale del Carroccio.
In tarda mattinata Bossi ha iniziato a parlare e il popolo della Lega si è subito «scaldato». Il leader del Carroccio parla del governo: «Caro Berlusconi, la tua premiership è in discussione dalle prossime elezioni se non saranno effettuate una serie di cose». Alle elezioni del 2013 non è detto che la Lega Nord sarà alleata con il Pdl: dipende da quanto Berlusconi ascolterà le richieste leghiste. In un altro passaggio, comunque, Bossi ha specificato che «se facciamo cadere Berlusconi favoriamo la sinistra. Non ci prendiamo la responsabilità di mandare in malora il Paese». 
 «Qualcuno si illude e dice "Bossi non può più andare da solo". Invece noi possiamo andare da soli quando vogliamo», aggiunge il leader della Lega Nord nel suo discorso ai sostenitori. «Ma la Lega è comunque molto forte ancora, ha più del 10 per cento a livello nazionale - afferma il Senatur -. E allora da oggi andremo a testa bassa sul territorio, io verrò dovunque a trovarvi, decideremo assieme senza dar niente per scontato, può darsi che alla premiership di Berlusconi la Lega dica stop».

Sulla questione dei ministeri in Lombardia: «Sui Ministeri Berlusconi aveva già firmato il documento poi si è cagato sotto». Il leader della Lega ha spiegato che lui e Roberto Calderoli hanno già firmato «due decreti ministeriali» per il trasferimento in Lombardia: «Il mio Ministero e quello di Calderoli - ha detto Bossi - verranno in Lombardia a Monza, dove il sindaco ci ha messo a disposizione una sede» presso la Villa Reale della città brianzola. «Ci ha già consegnato la targa del Ministero per Villa Reale», ha concluso Bossi.

Sull'economia, Bossi ha detto al ministro Tremonti, dal palco: «Giulio, lascia stare i Comuni. Bisogna riscrivere il patto di stabilità. Caro Giulio se vuoi ancora i voti della Lega in Parlamento per i tuoi provvedimenti ricorda che non puoi toccare i Comuni, gli artigiani, le piccole e medie imprese altrimenti metti in ginocchio il Nord». I soldi per il taglio delle tasse, secondo Bossi, si recuperano tagliando le missioni militari all'estero.

Mentre il leader parla, inoltre, il popolo leghista inneggia alla secessione e Bossi risponde: «Se volete la secessione ci si prepari: la Lega verrà incontro ai popoli del nord che vogliono una pressione molto forte verso il centralismo, e lo avranno. L’altra volta ci ha fermato la Magistratura, questa volta saremo ancora più incazzati».

OLTRE 250 PARMIGIANI A PONTIDA. I GIOVANI PADANI ACCAMPATI DA VENERDI'. Dal Parmense sono arrivati cinque pullman di attivisti della Lega Nord, per un totale di oltre 250 persone (fra cui un centinaio da Pontetaro e una trentina da Medesano e Noceto). Un gruppo di Giovani Padani del Parmense inoltre ha anticipato tutti e si è accampato nel luogo del raduno già da venerdì.
A Pontida si sono recati anche l'onorevole Fabio Rainieri (l'intervista del Tg Parma realizzata alla vigilia dell'evento), il consigliere regionale Roberto Corradi e il segretario cittadino del Carroccio Andrea Zorandi. Rainieri ha sottolineato che «siamo tutti soddisfatti del messaggio chiaro e della linea di Bossi».
Durante la giornata di Pontida, inoltre, il sindaco di Salsomaggiore Giovanni Carancini assieme a un'altra cinquantina di colleghi leghisti. Ha preso la parola il sindaco di Varese Attilio Fontana, che a nome dei 52 neo-sindaci della Lega Nord ha pronunciato un giuramento di difesa della Padania: «Noi sindaci padani democraticamente eletti dai popoli padani giuriamo di difendere la nostra terra ed impegnarci per la difesa della Padania», ha detto Fontana. I primi cittadini del Carroccio sono stati chiamati dallo speaker per «il solenne giuramento» tra figuranti medievali che volevano ricordare i cavalieri templari. I sindaci, definiti “borgomastri”, sono saliti sul palco ed hanno salutato la folla che ha ricambiato con cori ed applausi.

LA VIGILIA DEL DISCORSO. Il prato di Pontida è già pieno, a metà mattina, di militanti che sventolano le bandiere verdi del partito sotto la statua di Alberto Da Giussano. I "Carmina burana" ed alcuni spezzoni del film "Braveheart" sparati dagli altoparlanti fanno da colonna sonora alla lunga attesa di Bossi. Sul palco vengono proiettate le immagini del film sulla lotta di indipendenza della Scozia, interpretato da Mel Gibson, mentre i militanti padani agitano le bandiere verdi della Lega Nord. Cresce l’attesa per l'arrivo del leader Umberto Bossi.
«Stimiamo 80 mila presenze sul prato di Pontida», ha fatto sapere il ministro Roberto Calderoli subito dopo l’avvio del tradizionale raduno della Lega Nord.

Sul palco svetta la scritta "Verso la libertà" ma, come annunciato, nessuno ha preso la parola in attesa dello storico discorso del Senatur. Tutto attorno sono stati allestiti gazebo per la vendita di souvenir leghisti mentre ampio risalto è stato dato ai punti di raccolta delle firme per il trasferimento dei ministeri al nord annunciata dal ministro Roberto Calderoli. Tra i numerosi striscioni presenti sul prato spicca uno dedicato al ministro Maroni: «Maroni presidente del Consiglio».

LE RICHIESTE DI BOSSI: QUATTRO MINISTERI AL NORD. «Come mai non c'è il ministero del Lavoro a Milano? La Lombardia è dove si lavora di più e domani chiederemo altri tre ministeri a Monza. Da domani saprete che a Monza ci saranno tre ministeri. Vi dico anche i nomi: Calderoli, Bossi e Tremonti a Monza». Lo ha detto ieri il leader della Lega Nord Umberto Bossi intervenendo alla presentazione della scuola superiore di magistratura a Bergamo.
«Ma Tremonti è d’accordo?», incalzano i cronisti. Bossi glissa la domanda e rilancia: «Secondo te?». «E Berlusconi?», insistono i giornalisti. «Penso di sì», replica Bossi. «Io ho firmato per il mio ministero e Calderoli per il suo». Il senatùr si sottrae poi alle domande non prima però di replicare all’ultima: «Domani (oggi a Pontida, ndr) ci saranno altre sorprese», conclude Bossi.

Il dibattito fra i lettori: i commenti di ieri

(foto: alcuni parmigiani a Pontida)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • max

    20 Giugno @ 09.03

    Come direbbe il nano Brunettolo andate a lavorare invece di fare i buffoni in mezzo ai campi.

    Rispondi

  • Roberta

    19 Giugno @ 23.01

    Io non ho capito il senso di questo raduno... parlano contro il governo, pretendono che il governo faccia questo, faccia quello............ ma al governo non ci sono forse loro????? E anche da qualche anno mi pare!!!!

    Rispondi

  • STEVE

    19 Giugno @ 21.01

    Alcune cose sono certe: fuori gli extracomunitari, al rogo i sindacati ed i loro affiliati, regime fiscale equo al nord (al sud il regime fiscale non esiste, visto il giro di denaro sporco che non risulta dai libri contabili), meno politici pagati inutilmente, via Berlusconi, tutti a testa bassa a lavorare. Solo questi ingredienti possono risollevare il paese. Bersani, Vendola, Di Pietro, Casini, penso bastino i nomi per suscitare rigetto naturale...

    Rispondi

  • patrizia

    19 Giugno @ 20.18

    ...fanno venire il vomito come dx e sx ....noi italiani abbiamo bisogno di un gran movimento NUOVO, che tuteli la vera democrazia ed i diritti di tutti noi cittadini...MA IL VERO PROBLEMA CHE QUANDO SI ARRIVA ALLA POLTRONA D'ORO COMINCIANO I VERI COMPROMESSI...ovviamente spero di NO, ma se si continua di questo passo, l'ondata di rivoluzione si avvicina sempre +....

    Rispondi

  • guido

    19 Giugno @ 18.26

    Nella Lega qualche politico capace c'è, ma è la limitatezza della loro visuale in questo villaggio globale che preoccupa e molto. B. ne ha approfittato a man bassa per comportarsi secondo il proprio tornaconto consentendo loro il federalismo fiscale, che però ancora non si sa bene che cosa sia. Ho ascoltato Bossi: non ho ancora capito molto delle quote latte, ma quaranta miliardi di aura sono un'altra cosa.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Carlotta Maggiorana è la vincitrice

concorso

Carlotta Maggiorana è la nuova Miss Italia. Terza Chiara, reginetta con la protesi Foto

Bella, corretta e elegante: a Mara Boccacci la fascia dedicata a Frizzi

MISS ITALIA

Bella, corretta e elegante: a Mara Boccacci la fascia dedicata a Frizzi

1commento

Fabrizio Corona Zoe

GOSSIP

Fabrizio Corona e Zoe si sono lasciati: colpa di un sms

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Videogame. Rivoluzione ray tracing: si comincia con Shadow of the Tomb

HI-TECH

Videogame. Rivoluzione ray tracing: si comincia con Shadow of the Tomb

di Riccardo Anselmi

Lealtrenotizie

La casa dello spaccio con le dosi cucite nelle lenzuola: tre arresti grazie ai residenti "sentinella"

via bixio

La casa dello spaccio con le dosi cucite nelle lenzuola: tre arresti grazie ai residenti "sentinella"

SICUREZZA

L'amarezza di Pizzarotti e Casa: «Poliziotti in più solo grazie a Minniti»

8commenti

49 ANNI

Addio a Sonia Angela Santagati

TIZZANO

Frana di Capriglio, l'ira del sindaco Bodria: «I lavori subito o evacuo il paese»

Fontevivo

«Grattato» il parmigiano: giallo alla Festa dell'Uva

VIABILITA'

Via Europa, insieme al cantiere partono anche i disagi

SERIE A

Parma, che tour de force

STAZIONE

Sfilò 15 euro a un giovane e lo aggredì, condannato

Lentigione

Piena dell'Enza, risarcimenti e polemiche

sicurezza

Dura risposta del Viminale: "Parma merita attenzione, non un sindaco che alza polveroni"

12commenti

GAZZAREPORTER

Via Roncoroni, collage di rifiuti abbandonati... Foto

sissa trecasali

Un altro rave party sulle rive del Po (a Coltaro): 28 denunciati Video

sicurezza

Incontro al Viminale, Casa: "15 agenti in più. Ma sul presidio in stazione dovremo arrangiarci" Video

6commenti

Prefettura

Boom di patenti ritirate per alcol e droga: giovani, professionisti e tante donne

3commenti

gazzareporter

"Acqua alta" in un vagone del treno Bologna-Milano

centro

Ponte Romano, lavori finiti: apertura confermata il 7 ottobre Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La felice discordia di Salvini e Di Maio

di Vittorio Testa

LA BACHECA

Ecco 57 offerte per chi cerca lavoro

ITALIA/MONDO

USA

Coppia insospettabile "drogava e stuprava donne": forse centinaia di casi

scosse

Terremoto di magnitudo 2.5 e replica a Pozzuoli

SPORT

Pallavolo

Mondiale: Slovenia rimontata, en plein Italia

CHAMPIONS

Magie di Icardi e Vecino, l'Inter vince all'ultimo respiro

SOCIETA'

BARI

Chitarrista dei Negramaro, i medici: "Un pizzico di ottimismo"

gossip

Il re delle notti? "Troppo noioso", la moglie lascia Bob Sinclar

MOTORI

I PIANI DELLA ROSSA

"In arrivo Ferrari Purosangue. Ma non chiamatelo Suv"

La pagella

Al volante di Volvo XC40 D4 R-Design