15°

25°

Parma

Un parmigiano sul ponte della "Cavour"

Un parmigiano sul ponte della "Cavour"
Ricevi gratis le news
0

di Margherita Portelli

Il mare non lo sognava, da bambino. A bordo della portaerei Cavour - fiore all’occhiello della Marina Militare Italiana - ci è finito un po' per caso. Incarico: capo reparto operazioni, collaboratore diretto del comandante dell’unità navale. Claudio Brega, 35enne parmigiano, tenente di vascello, della vita da marinaio si è innamorato strada facendo. Ha cominciato con un concorso statale dopo il diploma, «giusto per  i genitori» e, da lì, il ragazzo che da grande voleva fare l’ingegnere, ha iniziato il percorso che, lo scorso settembre, lo ha portato a ricoprire un ruolo di grande rilevanza a bordo dell’imbarcazione che nel gennaio 2009 era salpata alla volta di Haiti, all’indomani del terremoto, per la sua prima missione umanitaria. Dopo l’Accademia Navale di Livorno, la laurea breve in Ingegneria delle telecomunicazioni, la laurea in Scienze marittime e navali a Pisa e la Scuola di comando navale, nel 2007, a 31 anni, Brega ha iniziato la sua avventura di comandante a bordo del pattugliatore Spica. Poi, per due anni, è stato comandante alla classe in Accademia Navale. «Il Comando ha rappresentato senza dubbio l’esperienza più pregnante della mia carriera, in particolare per il forte significato umano   del rapporto straordinario che si instaura tra il comandante ed il suo equipaggio - spiega Brega -. Nello spirito dei "marinai" è inoltre ben solido il senso di solidarietà così come l’inclinazione di profondere il massimo impegno per la salvaguardia della vita umana in mare». Ma come si finisce da Parma alla Marina Militare? «Assolutamente per caso - continua -. Al termine del liceo mio padre mi consigliò, per prendere contatto con le difficoltà  del mondo del lavoro, di provare l’esperienza. Nel 1993 sono stato convocato per sostenere il concorso della durata di un mese. L’architettura e l’ambiente dell’accademia mi hanno trasportato quasi per magia in una dimensione capace di colpirmi nel profondo, in particolare per quanto è permeata di tradizioni e valori». Quando Brega si è imbarcato, la portaerei Cavour rientrava dalla missione umanitaria di Haiti, operazione White Crane, e a bordo si respirava aria di profonda soddisfazione per il lavoro svolto e i riconoscimenti ricevuti: «Purtroppo non ho vissuto direttamente la missione umanitaria, ma posso dire che da quando è stato deciso l’avvio della missione e la partenza, la portaerei in soli tre giorni aveva completato i rifornimenti dei materiali di supporto necessari per la missione e aveva potuto prendere il mare. Grazie alla velocità, una volta e mezza quella dei comuni mercantili, ha potuto coprire in soli dodici giorni distanze che con altri mezzi avrebbero richiesto più di  22 giorni». Il comandante Brega ha passato buona parte del tempo a Taranto: «Qui, con la cooperazione del Centro di programmazione della Marina Militare, ente specializzato nella programmazione e sviluppo dei software operativi a bordo delle unità navali, abbiamo iniziato una densa attività di prove in mare durante le quali si sono testate tutte le funzionalità del sistema di combattimento. Tra una prova e l’altra si è incastrata anche una sessione di carrier qualification,  ovvero l’attività per addestrare i team di volo ad operare con aeromobili e lanci missilistici per la qualificazione del sistema di bordo. Nello sviluppo dei programmi il mio compito è stato pianificare, coordinare e condurre le attività in simbiosi con i colleghi del reparto tecnico». Del suo lavoro, il «marinaio parmigiano», dice di amare la trama spessa di tradizioni e valori che costituiscono il «lato romantico del mestiere»: «Da quei sentimenti e da quell'approccio professionale deriva la peculiarità delle forti relazioni umane, il legante straordinario degli equipaggi è unico per la loro tipologia di attività, per la natura dell’addestramento quotidiano e delle potenzialità di impiego, nonché per la caratteristica tutta marinara di condividere un ambiente complesso come il mare, per 24 ore al giorno e per lunghi periodi, negli spazi ristretti di una nave "grigia"». Parma di certo gli manca, ma il mare - forse - riesce a regalargli qualcosa in più: deve esserci un nodo di quelli seri che lo lega alla tavola blu. «Ci sono tre tipi di uomini - diceva Platone -: i vivi, i morti e quelli che vanno per mare».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Bellezze...mondiali (sugli spalti) Gallery

tifo e tifose

Bellezze...mondiali (sugli spalti) Gallery

Traversetolo: calici e musica sul tramonto

FESTE PGN

Traversetolo: calici e musica sul tramonto Foto

Morto Vinnie Paul, batterista e co-fondatore Pantera

musica

E' morto Vinnie Paul, batterista dei Pantera

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Sea&No», la pescheria gastronomica di qualità

CHICHIBIO

«Sea&No», la pescheria gastronomica di qualità

di Chichibio

1commento

Lealtrenotizie

Salsomaggiore: Fritelli vince per 100 voti

Fritelli esulta alla notizia della vittoria

Ballottaggi

Salsomaggiore: Fritelli vince per 100 voti

Chiusi i seggi a Salso. Affluenza in calo: ha votato il 49,6% dei salsesi

Violenza

La gelosia come ossessione: in carcere il partner-aguzzino

Anteprima gazzetta

Incidente nel Reggiano, grave un motociclista parmigiano Video

football americano

Panthers battuti dai Giants Bolzano nella semifinale scudetto

La sconfitta arriva al Tardini per 30-25

Cantieri

Opere incompiute: le date del taglio del nastro

3commenti

pericolo

Voragine in via Volturno, via Musini La foto

1commento

appuntamenti

Dopo la rugiada, una domenica di eventi nel Parmense Agenda

cus parma

Triathlon Campus e Duathlon Francigeno Guarda chi c'era

evento

Il dj set di Digitalism, ha chiuso il Cittadella Music festival Gallery

2commenti

Turismo

Pochi wc pubblici. Botta e risposta fra Comune e Confesercenti

7commenti

calcio e tribunale

Caso whatsapp-Parma (e match Frosinone), il Palermo: "Siamo parte lesa"

10commenti

Rapina

Incappucciato aggredisce una donna per rubarle l'auto: arrestato

12 tg parma

Disabili e lavoro: a Parma numeri in crescita ma liste d'attesa ancora lunghe Video

1commento

FIDENZA

Sicurezza, in arrivo 84 «occhi intelligenti»

Fontanellato

Morto il direttore della banda

BENECETO

L'abbraccio della maestra e dell'ex allieva

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Come potranno motivare una condanna?

di Michele Brambilla

LA PEPPA

Fusilli estivi, pasta fredda protagonista

ITALIA/MONDO

belluno

Turista si lancia dalla cima di un monte con tuta alare e muore

REGGIO EMILIA

Urla in casa, arrivano i carabinieri e sequestrano marijuana

SPORT

calcio

Giappone e Senegal, gol e spettacolo: finisce 2-2

RUSSIA 2018

Colombia travolgente: la Polonia è già fuori

SOCIETA'

cani

Sos per Tito, uno splendido esemplare di bracco ungherese

cina

Il bus si ribalta e i passeggeri volano fuori dal finestrino

MOTORI

MOTORI

Hyundai i20: restyling di sostanza

RESTYLING

La nuova Jeep Renegade in 5 mosse