17°

27°

Parma

"Sostituiremo gli alberi e amplieremo i servizi"

Ricevi gratis le news
0

Punti di domanda, certo. Che hanno bisogno di alcune risposte. L'assessore comunale all'ambiente Cristina Sassi non nasconde che il canile ha bisogno di interventi, pur ribadendo che «Lilly e il Vagabondo» come struttura di ricovero per cani emerge nel panorama nazionale e non solo.
Assessore, quando è stata l'ultima volta che è andata al canile?
Vado in canile con una certa frequenza, nell’ultimo periodo ad esempio ero in canile il 23 maggio scorso alle 18 con volontari e responsabile operativo, l’8 giugno alle 8.30 con responsabile operativo e responsabile anagrafe canina. Quindi, il 16 giugno al fine di preparare con il responsabile operativo un’attività che vede coinvolti anche i volontari.
Nonostante la struttura sia così giovane, le criticità sono parecchie: è d'accordo?
Stiamo parlando di una struttura che ha 4 anni e che è vissuta giorno e notte da animali, per cui non credo si possa dire parlare di interventi nel nuovo canile, semmai di manutenzione ordinaria e non, in una struttura che come detto è vissuta 365 giorni l’anno, notti comprese. Anche per alcuni box dove la pendenza del pavimento non è ottimale si interverrà ma al momento i lavori previsti per nuovi servizi e altri ampliati ,così come concordato con i LLPP e l’Ausl sono: l’illuminazione del gattile e il miglioramento del reparto di isolamento del canile. Altri ancora, invece, come il rinforzo delle recinzioni, la sostituzione delle piante e l’ampliamento di alcuni servizi come l’accoglienza cuccioli, oltre all’ampliamento dell’area isolamento, inizieranno durante l’estate.
Si è già parlato di una possibile ristrutturazione in passato?
Più che ristrutturazione in questi anni, crescendo le esigenze si è parlato di ampliamento dei servizi offerti, vedi   ad esempio la sala operatoria e la nuova zona quarantena recentemente realizzate al fine di dare ancora più assistenza agli animali ricoverati.
Come mai alberi piantati quattro anni fa sono già morti?
I lavori eseguiti per la realizzazione del canile, sono stati fatti seguendo le indicazioni del Responsabile Unico del Procedimento, geometra Naddeo il quale nel 2006-2007 ha posizionato negli spazi a disposizione, diverse alberature nonché siepi. In tutte le piantumazioni vi sono piante che per vari motivi non attecchiscono e quindi di lì a poco muoiono, nel caso del canile va detto anche che la maggior parte delle piante morte si trovano, in attesa della loro sostituzione e della posa attorno di rete di protezione, all’interno dei box di sgambamento per cui sono piante sollecitate da raspamenti, decortecciamenti, pipi dei cani ecc. L’impianto d’irrigazione è presente e funzionante e il fatto che tante piante stiano ben crescendo ne è la prova; sicuramente un impegno maggiore da parte del responsabile operativo al controllo della funzionalità ottimale dell’impianto in tutte le zone dove è previsto (ugelli intoppati) sarà mia premura richiederlo. Per ovviare alla poca ombra presente, su entrambe le file dei box dei cani è presente da anni rete di ombreggiamento che consente ad ogni box di avere una zona d’ombra larga due metri e lunga per l’intera fila dei box, oltre alsla presenza di diverse tettoie che danno ulteriore protezione.
Per portare a passeggio i cani, l'unica via è il marciapiede sotto il sole e su una strada molto trafficata. Le sembra giusto?
I parmigiani che portano a passeggio i cani non sono cittadini qualsiasi volenterosi ma sono volontari accreditati part time, che hanno seguito un corso e che frequentano con le regole previste per il buon funzionamento della struttura, le aperture al pubblico. Il cancello posteriore dà su un’area privata e al momento la proprietà non consente il passaggio.
L'unica zona d'ombra all'interno del canile è quella occupata dal parco giochi. Ma è necessario dentro a una struttura che ospita dei cani?
I giochi saranno spostati anche in vista di possibili nuovi servizi. In ogni caso ricordiamo il fatto che spesso al Parco canile si recano famiglie che non necessariamente vengono per portare a spasso un cane o scegliere un gatto in adozione, ma per visitare e conoscere la struttura. L’inserimento dei giochi era per avere maggiore attrattività alle famiglie. (purtroppo troppo spesso abituate a vedere canili lager, il nostro ha la vocazione di Canile per famiglie, non è difficile infatti vedere gli adottanti part time venire anche con i figli e la moglie.
E' vero che capita che il cibo sia in ritardo?
La programmazione dei rifornimenti è valutata con attenzione dal responsabile operativo il quale mai ha fatto mancare cibo di mantenimento. La disponibilità dei locali non consente di andare oltre l’approvvigionamento di cibo per cani per circa due mesi, mentre per il cibo per gatti si superano anche i 4 mesi di disponibilità. Il cibo speciale, medicato, umido o altro, viene ordinato su necessità anche su indicazione specifica delle veterinarie.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Carlotta Maggiorana è la vincitrice

concorso

Carlotta Maggiorana è la nuova Miss Italia. Terza Chiara, reginetta con la protesi Foto

Bella, corretta e elegante: a Mara Boccacci la fascia dedicata a Frizzi

MISS ITALIA

Bella, corretta e elegante: a Mara Boccacci la fascia dedicata a Frizzi

1commento

Fabrizio Corona Zoe

GOSSIP

Fabrizio Corona e Zoe si sono lasciati: colpa di un sms

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Videogame. Rivoluzione ray tracing: si comincia con Shadow of the Tomb

HI-TECH

Videogame. Rivoluzione ray tracing: si comincia con Shadow of the Tomb

di Riccardo Anselmi

Lealtrenotizie

Sicurezza, stamane incontro al Viminale tra Pizzarotti, Casa e il sottosegretario Molteni

sicurezza

Incontro al Viminale, Casa: "15 agenti in più. Ma sul presidio in stazione dovremo arrangiarci" Video

Prefettura

Boom di patenti ritirate per alcol e droga: giovani, professionisti e tante donne

Viabilità

Via Europa, apre il cantiere. E partono le code

1commento

Formaggio

Il caseificio dove il parmigiano è questione di fede. Ebraica

1commento

BIMBO CONTESO

Fuggì in Spagna con il figlio, condannato a 1 anno

carabinieri

E prima della campanella arriva anche il cane anti-droga: controlli davanti alle scuole Foto Video

Al parco Ducale trovata droga nascosta sugli alberi

lavori

San Prospero, il fosso sarà ripulito e coperto. E nascerà un (agognato) marciapiede

SICUREZZA

Il sindaco a Presadiretta: "Chiediamo al governo un presidio permanente in stazione"

Il primo cittadino, che oggi sarà al Viminale, proporrà anche un aumento di organico per le Forze dell'Ordine

16commenti

38 anni dopo

Strage di Bologna: ultimo sopralluogo sulle macerie, poi l’analisi dei frammenti a Parma

CORCAGNANO

Piazza Indipendenza off limits, scattano le proteste

ROCCABIANCA

Profughi, soluzione alternativa a via Verdi

1commento

Fidenza

La carica dei 300 scolaretti dalla Collodi all'ex Agraria

CONSIGLIO COMUNALE

Un semaforo pedonale in viale Fratti

Sarà all’altezza del polo pediatrico

1commento

Teatro

Cevoli: «Il mio Rossini? Un mattacchione»

Fidenza

36enne apre conti bancari (veri) con documenti falsi: scoperta, denunciata e arrestata

tar

(Chiusura) Open shop di via Bixio, Comune condannato al risarcimento

6commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Pietro Barilla, storia di un padre

di Michele Brambilla

1commento

EDITORIALE

La felice discordia di Salvini e Di Maio

di Vittorio Testa

ITALIA/MONDO

rebibbia

Detenuta tenta di uccidere i due figli nell'asilo del carcere: uno è morto

REGGIO EMILIA

Bidello di un asilo accusato di violenza su un bimbo di 4 anni

SPORT

USA

Giovane promessa del golf trovata morta sul campo in Iowa

SERIE A

La Spal stende l'Atalanta con la doppietta dell'ex Petagna

SOCIETA'

BARI

Chitarrista dei Negramaro, i medici: "Un pizzico di ottimismo"

NAPOLI

Il set di Gomorra al centro di una protesta degli inquilini

MOTORI

I PIANI DELLA ROSSA

"In arrivo Ferrari Purosangue. Ma non chiamatelo Suv"

La pagella

Al volante di Volvo XC40 D4 R-Design