18°

28°

Parma

Da Giocamico a Beatrice Saponara: quando una partita di calcio fa riflettere

Da Giocamico a Beatrice Saponara: quando una partita di calcio fa riflettere
Ricevi gratis le news
0

Tifo e malinconia al memorial dedicato al giornalista Saponara  (Gazzetta di Parma 4 luglio)

Sono scesi in campo in tanti per un torneo di calcetto sul campo parrocchiale, di quelli che piacevano tanto a Francesco Saponara. Sono scesi in campo nel suo paese, Alberi, per ricordare a modo loro un amico che il 19 febbraio scorso se n'è andato all'improvviso, a soli 37 anni, stroncato in casa da un infarto, lasciando la moglie Mariella e la piccola Beatrice, la figlia che gli era nata da appena tre settimane e che oggi ha poco più di cinque mesi.Francesco era un giornalista e nel primo memorial a lui dedicato hanno indossato calzoncini e scarpette prima di tutto i colleghi delle varie testate della città, ma anche tanti politici con cui Saponara aveva a che fare quotidianamente e che apprezzavano il suo stile e la sua serietà. E, ovviamente, non potevano mancare gli amici del paese, quelli che con lui erano abituati a giocare a calcetto nel tempo libero.

Ecco i nomi di tutti coloro che hanno giocato per ricordare Francesco.Giornalisti: Gabriele Balestrazzi, Jonathan Belletti, Davide Bernardini, Matteo Billi, Daniele Bonezzi, Stefano Cacciani, Simone Carpanini, Pino Colombi (allenatore), Pierluigi Dallapina, Andrea Del Bue, Maurizio Esposito, Marco Federici, Pietro Furlotti, Francesco Lia, Lorenzo Longhi, Francesco Magnani, Gabriele Majo, Fabrizio Marcheselli, Paco Misale, Alberto Monguidi, Mattia Schianchi, Giacomo Talignani, Marcello Volta.Politici: Matteo Agoletti, Franco Bertorelli, Francesco Arcuri, Gianluca Broglia, Gabriele Ferrari, Fabio Rainieri, Luigi Iughetti, Galli, Matteo Caselli (allenatore).Squadra di Alberi: Paolo Rozzi, Matteo Gandolfi, Pasqualino De Luca, Alfio Pettinato, Luca Ghidini, Fabio Abevilli, Nicola Riccò, Giacomo Rozzi, Alessandro Pinelli, Fabio Ferrari, Manuel Picelli, Davide Allegri, Gianluca Ghidini, Marco Rozzi, Alessandro Ursomanno, Filippo Franchi (allenatore).In campo per Francesco Saponara I partecipanti al memorial di Alberi.

Quando un pallone ti fa riflettere

Gabriele Balestrazzi

Da tempo non è più il caso di seguitare a rincorrere settimanalmente un pallone, ma nell'ultimo mese una doppia deroga mi ha consentito di scoprire quanto una partita di calcio, oltre a restare veramente il gioco più bello del mondo, possa far riflettere, e far vivere emozioni molto intense.

Nei giorni scorsi era accaduto a Cicognara, per l'annuale appuntamento di Giocamico. Una partita che mobilita tutto il paese, non lontano da Casalmaggiore. E in campo ti trovi con persone che hanno vissuto l'esperienza atroce di avere perso il proprio bambino. E con altri che invece se lo sono visti restituire, magari dopo anni di angoscia e speranze, dall'ospedale di Parma e dall'equipe del prof. Izzi. Gli uni e gli altri hanno conservato un rapporto di grande intensità e riconoscenza (e pensate cosa significa, da parte di chi il figlio lo ha perso) con i volontari di Giocamico, l'associazione che appunto segue e "alleggerisce" con il gioco l'esperienza in ospedale dei piccoli pazienti.

E' un evento dal quale si può imparare davvero tanto, e  che consiglierei a tutti: soprattutto ai politici che, pur con le comprensibili esigenze legate alla crisi, dovrebbero fare di tutto per garantire i finanziamenti a questa realtà che fa onore a Parma, e che concretamente opera al fianco dei medici (dei quali non dev'essere stato facile conquistare la fiducia, e farla convivere con le esigenze strettamente sanitarie di un reparto).

Nel fine settimana, come avrete letto nell'articolo qui sopra,  l'appuntamento era invece ad Alberi di Vigatto. Con amicizia ma con tanta malinconia, perchè quel campo aveva visto tante volte impegnato Francesco Saponara, collega giornalista (a sua volta innamorato del pallone) strappato troppo prematuramente alla famiglia e agli amici. C'era la moglie di Francesco, c'era la piccola splendida Beatrice: davvero impossibile trovare davanti a loro e agli altri familiari parole adeguate, se non la stima per un collega bravo, serio e simpatico

Poi in campo, con anche il vescovo Solmi a testimoniare la voglia speciale di onorare Francesco da parte di tutti (anche se al presule non è riuscito il "miracolo" di impedire l'ultimo posto alla squadra B dei giornalisti). E con lui i politici, per un paio d'ore strappati a incontri e congetture sulla situazione in Comune, e gli Amici di Alberi alla fine vittoriosi. Ed è stato bello vedere anche i giornalisti di Parma con un'unica maglia, sotto la quale - nel nome di Francesco - venivano annullate le differenze e le rivalità di testata.

Abbiamo tutti pensato che sarebbe piaciuta anche a Francesco, questa doppia serata nella "sua" Alberi. E chissà che, da una partita di pallone, non possa nascere anche qualcosa di diverso, magari a tavolino, per confrontarci su questa professione da Saponara così amata, e che anche a Parma, fra tecnologie e nuove realtà,  sta cambiando il suo volto, cercando ancora (mai come in questi giorni il tema è attuale) di aiutare la città a crescere meglio.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Asia Argento

GOSSIP

Asia Argento, compleanno con ringraziamento a X Factor. Riammessa?

Corona: in appello pena ridotta da 1 anno a 6 mesi

MILANO

Corona: (in tribunale con il figlio) in appello pena ridotta da 1 anno a 6 mesi

Lory Del Santo

Lory Del Santo

dramma

Lory Del Santo: "Mio figlio Loren si è tolto la vita"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Verdi Off - La danza verticale “Full Wall” e l'installazione “Macbeth”

SPETTACOLI

Verdi Off - La grande notte in piazza Duomo Tutti gli appuntamenti

Lealtrenotizie

Parma attiva il piano regionale. Stop alle auto più inquinanti

Qualità dell’aria

Parma attiva il piano regionale: da ottobre a marzo banditi anche i diesel euro 4

12 TG PARMA

"Svuotato il conto dalla sera alla mattina": la testimonianza del pensionato truffato Video

anteprima gazzetta

"Visiti siti porno, paga o diciamo tutto": anche a Parma la truffa on line del momento

Varano

E' l'ora della Dallara Academy: due piani di storia, idee e futuro Gallery

70 anni

Maxiraduno: Salso diventa la capitale mondiale dell'Ape Piaggio Le foto

ricordo

In tutte le librerie Feltrinelli, il valzer del Gattopardo dedicato a Inge Video: Parma

consorzio di tutela

Bertinelli: "Troppo falso Parmigiano vogliamo una 'legge autenticità' "''

Dopo il blitz

Residenti e commercianti: «Via Bixio non è una strada di spacciatori. C'è gente tranquilla e belle botteghe»

7commenti

sicurezza

Pd: "Fondi per le periferie, scippo del governo". M5S: "Progetti esecutivi garantiti"

SICUREZZA

Nuove videocamere e altri 7 vigili urbani

2commenti

12 TG PARMA

Incendio a Fontanellato: non si esclude l'origine dolosa del rogo Video

Vigatto

Emergenza viabilità, tangenziale «rimandata»

3commenti

gazzareporter

Viale Vittoria, nuovi cartelli anti-spaccio Foto

1commento

GAZZAREPORTER

Rudo a gogò!

Lo sfogo di un lettore in pieno centro

LA POLEMICA

Sagra della Croce, pochi bagni chimici a Collecchio

messa

La Guardia di finanza di Parma celebra san Matteo, il patrono

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Lega, 5 Stelle e progetti di alleanze europee

di Luca Tentoni

EDITORIALE

Sicurezza: nessuno volti le spalle alla città

di Filiberto Molossi

ITALIA/MONDO

milano

Ultimo saluto a Inge, rivoluzionaria fino alla fine Fotogallery

PIACENZA

Si ribalta il trattore, grave un agricoltore di Alseno

SPORT

VOLLEY

L'Italia travolge la Finlandia nel primo match della seconda fase

Moto

Ora è ufficiale: la Fim ritira a Fenati la licenza per il 2018

SOCIETA'

hi-tech

Debutta il nuovo iPhone. Fan in coda, ma meno che in passato

milano

Risse e furti, la Questura chiude per 10 giorni i "Magazzini generali"

MOTORI

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno

VOLKSWAGEN

T-Roc diesel, doppio "Porte aperte"