13°

28°

Parma

Nuova lettera aperta di Vignali alla città: "Lascerò con servizi che funzionano e conti in ordine"

Nuova lettera aperta di Vignali alla città: "Lascerò con servizi che funzionano e conti in ordine"
Ricevi gratis le news
34

Il sindaco Pietro Vignali ha scritto una nuova lettera aperta alla città,  dopo la seduta di ieri del Consiglio comunale. Nella sua lettera aperta, Vignali illustra i prossimi passaggi amministrativi.

«Pochi giorni fa avevo spiegato di voler rimanere al mio posto in questo momento, nonostante le polemiche che hanno colpito il Comune e che non ci lasciano indifferenti. Non per attaccamento alla poltrona o per carriera politica, ma per concludere alcuni passaggi amministrativi, frutto di un lunghissimo lavoro con le imprese, il territorio, il Governo, le banche.

Diversamente lasceremmo Parma in mezzo a un guado pericoloso, vanificando un lavoro che dura da mesi di messa in sicurezza dei bilanci, assestamento e approvazione dei piani industriali delle società partecipate, di reperimento delle risorse necessarie per pagare le imprese che hanno lavorato e stanno lavorando per l’Amministrazione. E soprattutto lasceremmo in sospeso decine di cantieri fondamentali per la città e il suo sviluppo.

Quello di ieri in Consiglio è stato uno di questi passaggi fondamentali. Abbiamo approvato la delibera che permette di accedere al finanziamento di Parma Infrastrutture. Significa che inizieremo a pagare, per quasi 20 milioni, numerosissime aziende e artigiani che in questi anni hanno realizzato opere, manutenzioni, lavori e che vedevano i loro crediti bloccati dal Patto di stabilità.

Abbiamo approvato la delibera che completa il rafforzamento patrimoniale di Stt e che mette definitivamente in sicurezza il sistema delle partecipate. In particolare un finanziamento di 17 milioni per il completamento della nuova Stazione. Ora il presidente Varazzani ha in mano l’ultimo strumento (da lui richiesto) necessario a Stt per essere operativa e per completare opere fondamentali per Parma, oltre alla nuova Stazione, la Scuola europea, la sede Efsa, il Ponte Nord e centinaia di alloggi di edilizia sociale.

Abbiamo approvato i Piani industriali di tutte le società partecipate del Comune, portando a compimento quel percorso di consolidamento dei conti e di trasparenza a cui lavoriamo da tempo.

Da subito riprendo a lavorare, responsabilmente, fino al prossimo passaggio cruciale, fissato per il consiglio del 13 luglio, in cui approveremo il nuovo regolamento delle società partecipate. Si tratta di uno strumento molto utile per l’indirizzo, il controllo e la trasparenza delle società. Infatti con il nuovo regolamento le società portano in Consiglio comunale, oltre alle decisioni strategiche, anche, per ben due volte all’anno, i bilanci per l’approvazione. Inoltre introduciamo, prima ancora che sia previsto per legge, il bilancio consolidato di Comune e società partecipate. Abbiamo anticipato i tempi proprio perché penso che la trasparenza degli atti amministrativi sia oggi più che mai necessaria.

Nelle prossime sedute di luglio anticiperemo anche il passaggio in Consiglio comunale dell’assestamento di Bilancio, che solitamente viene presentato ai consiglieri nel mese di settembre.

Gli altri passaggi fondamentali a cui sto lavorando sono: la destinazione alla nostra città dei 70 milioni di euro per opere alternative alla metropolitana. Sto lavorando con i ministeri perché questo sia uno dei primi atti del Governo appena approvata la Finanziaria. Sto anche continuando a lavorare con il Regio e il Ministero dei Beni culturali per la realizzazione del prossimo Festival Verdi.

Non sottovaluto le proteste di piazza, che sono legittime, quando sono civili, ma credo di dover rispondere anche a tanti altri cittadini, che oggi vogliono una città governata e un sindaco che svolge interamente le sue funzioni.

Ho governato questa città in un momento difficilissimo. La crisi ha rischiato di travolgerci. Ha messo a repentaglio la realizzazione di opere e progetti già ambiziosi in tempi normali e, ora, sproporzionati. Questa crisi è stata come una curva a gomito in fondo a un lungo rettilineo.

Ci sono state città che andavano ai 30 all’ora, per loro vedere la curva all’ultimo momento non è stato un grande problema. Parma era invece da anni lanciata a grande velocità con importanti investimenti, servizi elevatissimi con l’obiettivo di essere una città sempre più attrattiva e vivibile. A questa velocità la curva è stata per noi più pericolosa che per altri. Siamo riusciti a sterzare all’ultimo momento senza rinunciare a opere e servizi. Questo rischio la città lo ha avvertito.

Poi alla crisi si sono aggiunte le vicende gravissime di questi ultimi giorni. E purtroppo nel giudizio della gente queste cose si sono mescolate.

Il mio unico obiettivo ora è portare a termine prima possibile ciò che è necessario, per lasciare una città in ordine. Perché in questi anni Parma è stata bene amministrata. E così io la voglio lasciare: con i servizi che funzionano, le strade e i parchi sicuri, puliti e con i conti a posto».

Pietro Vignali

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Flavio

    08 Luglio @ 09.21

    Nel guado ce l'hai portata te, caro Sindaco. Stu Pasubio edlizia sociale a 3.850 euro al metro quadro? 600 milioni di euro di debiti che pagheranno le generazioni future (ora si stanno solo creando nuovi debiti per coprire i precedenti). Hai portato la città in un pantano, stai solo rimandando tutto, fino alla fine. Dimettiti!

    Rispondi

  • giovanni guarnieri

    07 Luglio @ 18.51

    Pietro cerca di lasciarti alle spalle questa brutta vicenda e vai avanti!!!Hai dato un grandissimo contributo a rendere la nostra città meravigliosa e soprattutto a portata d'uomo..Non farla tornare in mano a chi (ormai tanti anni fa per fotuna)l'aveva quasi ridotta come un Bronx!...

    Rispondi

  • gio

    07 Luglio @ 15.20

    Sul Paese democratico inizio ad avere dei grossi dubbi e non sono il solo...per il resto hai scritto una cosa tanto ovvia e banale ,senza offesa , però è davvero una frase banale!

    Rispondi

  • gio

    07 Luglio @ 15.16

    Scusa @Matteo ma dici davvero? Non so, spero che tu scherzi , perchè altrimenti quello che scrivi ha veramente di uno che vive un mondo parallelo....aiuto!!!! Dai forse scherzi?!

    Rispondi

  • gazzettadiparma.it

    07 Luglio @ 15.09

    @BALLET - Giusta la richiesta di ricordare la fiaccolata: vedi ora link sotto notizia politica in home page. Però non mi pare che fin qui abbiamo mal-trattato le manifestazioni organizzate in centro

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Selfie in montagna e maltempo d'agosto: Gazzareporter, ecco le foto premiate

INIZIATIVA

Selfie in montagna e maltempo: Gazzareporter, ecco le foto premiate

S-Chiusi in galleria

parma centro

Con "S-Chiusi in galleria" il teatro riapre i negozi sfitti

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

fashion week

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

10 edifici scolastici della nostra città: li riconosci tutti?

GAZZAFUN

10 edifici scolastici della nostra città: li riconosci tutti?

Lealtrenotizie

Paura a Soragna per un bimbo in bicicletta urtato da un'auto

Si è attivato anche l'elicottero del 118

INCIDENTE

Paura a Soragna per un bimbo in bicicletta urtato da un'auto

incidente

Schianto contro un'auto a Collecchio: grave un motociclista

guardia di finanza

Frode fiscale internazionale, coinvolta anche una squadra di basket di Parma

16 indagati e sequestro per 25 milioni. Come funzionava il sistema di sponsorizzazioni

controlli

Ponte Taro: otto in una notte alla guida sotto l'effetto di alcol o droga

1commento

via emilio lepido

Ladri nella notte da Pittarosso: sparita la cassaforte

PRIMO PIANO

I negozi e la domenica: "Aperti, sono comodi", "no, meglio stare in famiglia" Videoinchiesta

Viaggio tra commesse, clienti, negozianti: ecco cosa pensano della proposta del ministro Di Maio di chiudere gli esercizi la domenica

Varano Melegari

Mirko Reggiani, morire a 42 anni

LUTTO

Addio alla prof Bacchi, una vita per la scuola

VIA TOSCANA

Il rumore dei treni? Fuori legge notte e giorno

4commenti

MONTAGNA

Corniglio, 14enne infortunata durante una gita con classe: interviene il Soccorso alpino

Lavori

Ponte sul Taro, arrivano i droni

curiosità

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

1commento

lesignano

Incidente sulla pista da motocross: è gravissimo

GAZZAREPORTER

Pratospilla, un altro porcino gigante

Via Mantova

Dopo l'incidente, i residenti insorgono: «Qui tutti corrono troppo»

arte

Restaurata la Cassetta Farnese di Capodimonte: presto sarà (temporaneamente) a Parma

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le offese a Giulia e l'odiatore che è in noi

di Anna Maria Ferrari

EDITORIALE

Il dovere di restituire. La lezione di Dallara

di Michele Brambilla

ITALIA/MONDO

REGGIO EMILIA

Incendio in una ditta di luminarie natalizie. Il Comune: "Chiudete le finestre"

GENOVA

Tredicenne litiga con la mamma, si butta dal balcone e muore

SPORT

Pallavolo

Italia nel girone con Serbia e Polonia

5a giornata

Ancora Ronaldo: Juve a punteggio pieno. Roma ko, Milan pari. E quel Parma lì... Risultati, classifica

SOCIETA'

CASTELFRANCO EMILIA

Sparano a uno straniero ed esultano: indagini in corso

MODA

Il Made in Italy è sempre più in mani straniere

MOTORI

ANTEPRIMA

Finalmente e-Tron: l'elettrico secondo Audi Fotogallery

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno