15°

ANALISI

Comunali e regionali, un 2019 clou per la politica in Emilia Romagna (Pizzarotti incluso)

Comunali e regionali, 2019 clou per la politica in Emilia Romagna

Pizzarotti e Bonaccini

Ricevi gratis le news
1

Il 2019 sarà un anno molto importante per la politica dell’Emilia-Romagna: a maggio si vota in oltre 200 Comuni, in contemporanea con le Europee, a novembre, invece, ci saranno le regionali.
Senza dimenticare che già dai primi giorni di gennaio comincerà il congresso del Pd, che si concluderà con le primarie del 3 marzo. Ridisegnerà gli equilibri nel gruppo dirigente dell’Emilia-Romagna, con effetti diretti sulla scelta delle candidature per le Comunali e per le Europee. E l’effetto del turno elettorale primaverile (26 maggio, con ballottaggio il 9 giugno) si farà poi inevitabilmente sentire sulla definizione degli schieramenti per le regionali, previste a novembre.
Per le comunali l’attenzione sarà concentrata, soprattutto, nei cinque capoluoghi (Modena, Ferrara, Reggio Emilia, Forlì e Cesena) chiamati alle urne: sono tutti governati dal Pd, visto che si tratta di città dove il centrosinistra è tradizionalmente molto forte, che nel 2014 vinse anche sull'onda del 40% delle europee. Il centrodestra, forse mai come in questa occasione, ha la possibilità di vincere.
Il Movimento 5 Stelle parte un passo indietro, ma non può essere considerato battuto in partenza. Anche perchè la dinamica elettorale degli ultimi due anni insegna che il meccanismo del ballottaggio è diventato nocivo per il Pd: il primo turno (come successo ad esempio a Imola) diventa una sorta di primaria fra centrodestra a trazione leghista e M5s, i cui elettorati si saldano poi al ballottaggio in funzione alternativa al Pd.
A Modena tenta il bis il sindaco uscente Giancarlo Muzzarelli che sta cercando di ampliare la coalizione e che parte con i favori del pronostico. Il suo sfidante sarà Stefano Prampolini, commercialista ed esponente della Lega Nord, che sarà sostenuto anche da Forza Italia. Il M5s sceglierà, probabilmente, il proprio candidato con le consultazioni via web, dove i nomi più accreditati (come del resto in tutti gli altri comuni) sono i consiglieri comunali uscenti.
Sarà invece più complicata la corsa alla conferma a Reggio Emilia per Luca Vecchi, anche se il centrodestra non ha ancora definito un candidato. Si sta cercando un profilo civico in orbita leghista.
Incerta anche la vicenda di Ferrara, dove, alle politiche del 4 marzo, il centrodestra staccò il centrosinistra di quasi dieci punti. Il nome più accreditato è quello del capogruppo leghista in Regione, ex sindaco di Bondeno, Alan Fabbri che non ha ancora sciolto la riserva. Il Pd, invece, sta cercando di convincere Massimo Maisto, vicesindaco della giunta Tagliani, che ha però già detto di non volerne sapere.
A Forlì il centrosinistra è nel pallone dopo che Davide Drei ha rinunciato al secondo mandato. E’ possibile che la vicenda si risolva con le primarie, anche se la concomitanza con il congresso del Pd e le divisioni nel partito in città complicano le cose. Una possibilità è quella della segretaria del partito Valentina Ancarani. Giochi chiusi invece nel centrodestra, dove si punta sul sindaco di Meldola Gian Luca Zattini, moderato di area civica, ma saldamente nell’area di centrodestra.
Enzo Lattuca, giovane deputato "malpancista" del Pd nella scorsa legislatura, non ricandidato, sarà, con ogni probabilità alla guida del centrosinistra a Cesena. Lega e Forza Italia confermano l’alleanza, ma non hanno ancora individuato un nome. Qui, tuttavia, il Movimento 5 Stelle è tradizionalmente più forte che in altre realtà e quindi è meno probabile che altrove che il ballottaggio del 9 giugno si svolga su un classico schema centrodestra-centrosinistra.
Una volta archiviate europee e ballottaggi, si comincerà a pensare seriamente alle regionali, dove l’unica certezza, a quasi un anno di distanza (che nella politica attuale può equivalere a un’era geologica) sembra la conferma del centrosinistra di Stefano Bonaccini, con un’alleanza larga dove potrebbe avere un ruolo non secondario il sindaco di Parma Federico Pizzarotti.
Le regionali hanno però un sistema elettorale diverso rispetto alle comunali: non c'è il ballottaggio, ma vince chi arriva primo. Il centrodestra presenterà un candidato della Lega Nord sostenuto da Forza Italia e Fdi (al momento si ragiona su ben quattro nomi: Lucia Borgonzoni, Jacopo Morrone, Gianluca Vinci e Carlo Piastra) e il Movimento 5 Stelle andrà con un proprio candidato: altri scenari, al momento, sono fantapolitica.
Nell’ambito della coalizione gialloverde, tuttavia, non sfugge un rischio: candidare due nomi molto forti potrebbe, in virtù del meccanismo elettorale e della probabile minore affluenza alle urne, finire per favorire Bonaccini che potrebbe assicurarsi la rielezione anche con una percentuale molto inferiore al 50%. Molto dipenderà anche dal panorama che si determinerà a livello nazionale dopo le europee.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • step

    29 Dicembre @ 23.53

    meglio richetti

    Rispondi

Video

3commenti

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Sandra, da San Secondo a "La prova del cuoco"

TV

Sandra, da San Secondo a "La prova del cuoco"

Bastoncino della fortuna

giappone

10 mila uomini nudi si contendono il titolo del "più fortunato del mondo"

Morto Franco Rosi, 'fu' il Telegattone

TELEVISIONE

E' morto l'imitatore Franco Rosi, la voce del Telegattone Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Al Tramezzo», cucina fresca, terra e mare di qualità

CHICHIBIO

«Al Tramezzo», cucina fresca, terra e mare di qualità

Lealtrenotizie

Aggressione su un campo di Terza Categoria, naso rotto per giocatore

12Tg Parma

Follia in campo, il giocatore aggredito: "Inspiegabile". Pizzarotti: "Squalifica a vita ai violenti" Video

smog

Altri tre giorni di aria "malata": da domani stop anche ai diesel euro 4

FIDENZA

Malore in campo: 57enne salvato dai compagni con il defibrillatore

Sulla linea 7

Minaccia il controllore: denunciato

1commento

CONTROLLI

Autovelox e autodetector: ecco dove saranno

ELEZIONI

Collecchio, Maristella Galli vince le primarie del centrosinistra

SALSO

Controlli nei bar, mezzo quintale di cibo sequestrato

Adesivo su un palo

Scritta antisemita davanti al Tardini

2commenti

LOTTA SALVEZZA

Dietro vincono tutti. Ma a Parma è arrivato Schiappacasse...

1commento

VIA BENEDETTA

Discarica a cielo aperto sulla pista ciclabile

vigili del fuoco

Fienile in fiamme a Fontanellato: 300 balloni polverizzati

traffico

Viale Mentana, quel parcheggio accessibile solo ai più...spregiudicati - Le foto

serie C

In campo con solo 7 ragazzini, numeri con lo scotch e senza allenatore: il Pro Piacenza perde 20-0

1commento

gazzareporter

Cormorano a pesca al Parco Ducale

esercizi commerciali

Pioggia di multe nei bar: 15 violazioni e un "conto" da quasi 10mila euro

2commenti

lago ballano

Comitiva di ciaspolatori in difficoltà per il ghiaccio: interviene il Soccorso alpino

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

CALCIO

Il pagellone di Cagliari - Parma: votate

EDITORIALE

Cinque Stelle sempre più in stato confusionale

di Stefano Pileri

ITALIA/MONDO

politica

Bossi, i medici: "Ha ripreso conoscenza ed è vigile"

nel reggiano

Al volante dopo aver assunto droga o alcol: 12 conducenti nei guai

SPORT

FORMULA UNO

Al via i test a Montmelo: la Ferrari di Vettel subito veloce

PRIMA CATEGORIA

Il Fidenza cade in casa Video highlights

SOCIETA'

Barcellona

Boateng esordisce al Camp Nou, i ladri fanno un furto da 300mila euro a casa sua

IL DISCO

Anima latina, l'America di Battisti e Mogol

MOTORI

MOTORI

Seat Arona 1.0 TGI: il primo Suv a metano

MOTORI

Auto: dal 2020 sarà obbligatoria la frenata automatica d'emergenza