10°

24°

Parma

Bilancio, Vignali all'ultimo round

Bilancio, Vignali all'ultimo round
Ricevi gratis le news
23

Il percorso dell'amministrazione guidata da Pietro Vignali resta molto complicato.

Entro la fine di luglio il sindaco vorrebbe tornare a riunire i consiglieri per discutere l'assestamento di bilancio. Piove sul bagnato: già, perché c'è sicuramente uno squilibrio tra entrate e uscite nella parte corrente. In Comune parlano di una cifra che va dai cinque ai sette milioni. In minoranza c'è chi parla di numeri ben più alti (il doppio).

La data prevista per il Consiglio è quella del 29 luglio, ma potrebbe essere anticipato di qualche giorno. Una volta approvato questo atto amministrativo però, potrebbe aumentare la voglia di staccare la spina di una parte della giunta anche se altri nella maggioranza vogliono tener duro fino alla fine del mandato.

Continua, comunque, la protesta degli «indignati» che l'altra sera hanno inseguito il vicesindaco Buzzi. Intanto alcuni degli arrestati
dell'inchiesta «Green Money» si sono appellati al tribunale del Riesame che deciderà a breve.

Oggi due pagine sulla Gazzetta di Parma in edicola

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • gazzettadiparma.it

    15 Luglio @ 19.56

    Aldo, innanzitutto grazie per il complimento: un cronista e un giornale che "scontentano tutti" sarebbero perfetti. Ma non voglio nascondermi dietro un dito, per quanto già questa frase sia in qualche modo significativa del clma che stiamo vivendo. Purtroppo, infatti, vedo che anche a Parma (che da giovane mi sembrava una città davvero e positivamente "diversa", ma che sempre più tende ad omologarsi alla realtà generale) il tifo pro o contro qualcuno sta prendendo il posto del ragionamento sereno e obiettivo, possibilmente anche autocritico. - Qui non si tratta di "conoscere" proprio nessuno: un giornale registra ciò che accade. Senza ingigantire (ad esempio abbiamo scritto che ogni manifestazione ha fatto registrare una partecipazione minore delle precedenti), senza "scambiare" una folla con la gente di Parma, senza giustificare eventuali eccessi o tanto meno violenze ( e questo non abbiamo bisogno di ripeterlo, perchè mai e poi mai la Gazzetta ha giustificato violenze). Quindi, nessun avallo a gesti pericolosi (vedi lancio di monete) nè a manifestazioni verbali che trascendano i confini della legge. Ma qui tocca a lei dimostrare che si sia mai fatto il contrario: e le consiglio di risparmiare il suo tempo, perchè sarebbe savvero tempo sprecato. - La verità (che ovviamente non esclude la libertà di critica per i lettori) è che tutti reclamano un giornalismo "obiettivo", e quindi fanno bene a criticare i giornalisti quando non danno questa impressione, ma poi molto spesso lo vorrebbero schierato e tifoso. - Siamo (e ripeto che sono solo i pareri personali di un cronista non più giovane) in un passaggio delicato per la città: è al bene di Parma che bisogna guardare, non all'interesse di questa o quella squadra. Mi permette una battuta ? Forse, se vogliamo trarre lezione dalle cose buone e meno buone che hanno segnato negli ultimi 20 anni il periodo dell'elezione diretta del sindaco (quindi da Lavagetto a Vignali passando per gli anni di Ubaldi), è arrivato il momento di dare vita - sia a destra che a sinistra - a "Umiltà parmigiana". Giornali e lettori compresi. (G.B.)

    Rispondi

  • federicaJacobo

    15 Luglio @ 19.28

    @Redazione, forse per cercare di fare il crchiobottista poi il cronista della Gazzetta scontenta tutti. Partiamo dai gravi episodi che hanno coinvolto funzionari dell'amministrazione vicini al sindaco Vignali . Fino a prova contraria a sindaco o a assessori non è imputabile alcunchè di illegale(fino ad ora).La maggioranza è sotto scacco e di conseguenza l'opposizione in consiglio giustamene sta facendo il suo mestiere cercando di mettere ancor più in difficoltà il Primo Cittadino.Ma quando i soliti noti,che i cronisti della Gazzetta conoscono benissimo, si radunano in due o trecento sotto i portici del Comune con bambini sponsorizzati, con fanfare , bandiere e il solito armamentario dell'attivista vengono "scambiati" per la --gente di Parma-i (bravi?)ragazzi-la città-il popolo di Parma, ecc.. ecc..- evidentemente c'è qualche cosa che non va. Sorvoliamo e perdoniamo sul soggiorno eno-gastronomico (straordinario!) del vicedirettore del Corriere De Vico, sui "servizi amici del TG3 e di Repubblica con il suo Magazine, ma dalla stampa locale pretendiamo che non si bari, chi vive a Parma conosce bene "quei cittadini" che dopo il folklore e la pizza hanno pesantemente insultato e fatto oggetto di lanci di monete l'ex sindaco Ubaldi, l'assessore Sassi e il vicesindaco Buzzi , gradiremmo magari almeno qualche parola di condanna e di critica sul comportamen tei questi "ragazzi".

    Rispondi

  • lucia

    15 Luglio @ 18.49

    mah, allora non capisco bene di che provocazione si tratti. la descrizione fatta nel suo precedente commento parlava di barbe, di sandali, sciarpa palestinese ecc. e sembrava quasi la descrizione di un ragazzo da centro sociale (e certo, ce ne saranno di certo anche di ricchi)...insomma la descrizione di un giovane contestatore. adesso invece lei parla di altro tipo di persone, i finti proletari, gli intellettuali opportunisti, gente di partito ecc. io penso che bisogna stare attenti a queste generalizzazioni. si rischia di prendere dei granchi e anche di offendere chi in queste cose ci mette non solo la faccia, ma l'anima. o di offendere a priori semplicemente chi "dice qualcosa" (eh ma tanto sarà ricco, sarà privilegiato, ecc ecc); facendo così, si fa esattamente come fanno i politici ogni qual volta parlano di "professionisti della contestazione" o professionisti del sit-in", strumentalizzazione. e lo fanno guarda caso quando qualcuno si oppone loro anche duramente, toccando questioni spinose e opponendo contenuti sensati. insomma, io penso che l'appiattimento c'è nel modo di vivere e di amministrare che vogliono imporci, non in quella gente tra cui, magari, vegeta anche qualche opportunista...ma tant'è. e potrei ripeterle che lì nel palazzo invece pullula di opportunisti di destra, di sinistra, di centro. dunque sempre peggio che la Piazza. lo striscione su bonsu lo hanno esposto dei giovani studenti e lavoratori, ad esempio, e non dei manager di cooperative. che poi siano ricchi oppure no, a me questo per ora importa poco. tra le schifezze che ha combinato questa giunta, c'è anche l'aver militarizzato il corpo dei vigili e anche non aver fatto nessun gesto importante riguardo a quella triste vicenda. dunque le dico, a me interessano i contenuti e non l'aspetto. per dirla banalmente, l'abito non fa il monaco. la gente che lei ora descrive non credo che sia gradita ai più sotto i portici del grano, ma se c'è, per adesso non ci si può fare nulla. la partecipazione è fatta così, soprattutto quando è spontanea. io ho visto che gli interventi al microfono sono stati fatti da maestre, lavoratori e studenti. non ci sono bandiere. la cosa positiva che vedo è che lì sotto si mettono insieme i pezzi di un'altra umanità e di un altro modo di vivere, di coloro che sempre si sono opposti alle politiche della giunta insieme a coloro che semplicemente lavorano nella città cantiere, nella città vetrina (e le due cose, a volte, possono essere rappresentate da un singolo individuo, come me). non ho visto strumentalizzazoni, ho visto mezzi, strumenti e conoscenze messi a disposizione di tutti. la invito a leggere il "cahier des doleances della piazza di parma" (lista delle "lamentele") che è stato distribuito e letto sotto i portici (e non accolto dalla giunta, ovviamente). lo trova qui, sul sito di questo collettivo che partecipa ai presidi: http://insurgentcity.org/news/trasformazione-urbana/314-cahier-des-doleances-della-piazza-di-parma

    Rispondi

  • francesco

    15 Luglio @ 16.23

    Ottima risposta aida:Naturalmente la mia era una provozione.Mi piace anche il punto sullo stile di vita imposto che ci ha rovinato economicamente, è giusto.Io sono uno che non voleva metropolitana ecc ecc. Poi sono arrabbiatissimo per il fatto che Vignali si pavoneggiava di tutto ciò oltretutto e anche perchè l'opposizione a sempre messo pessime alternative Peri-Soliani. Io andrò sotto il comune, ma non voglio stare vicino a quelli che scrivono "Vignali prima di dimetterti chiedi scusa ai genitori di bonsu" quelli che fanno gli uomini di sinistra e hanno tr appartamenti e anche se sono incopetenti e hanno fatto l'università in 10 anni hanno il posto assicurato in cooperativa, quelli che fanno gli intellettuali ma non li sono, gli anticav, quelli con la repubblica sotto il braccio e odiani i meridionali, , che sono sempre di sinistra tranne nell'urna dove ti votano Lega Nord!!Basta questa gente che si mette in mezzo e strumentalizza le questioni e i momenti.Verrò sotto il comune un pò defilato da questa gente, un pò distante..

    Rispondi

  • lucia

    15 Luglio @ 15.19

    non ho la barba, di solito porto i tacchi e non ho visto proprio nessuno con i foulard l'altro pomeriggio (e sfido chiunque, col caldo che faceva!). ma caro giovanni lei di sicuro non è poi così incazzato con chi ha rubato, con chi siede ancora su quelle poltrone, se perde tempo anche in queste occasioni a guardare com'erano vestiti i pochi presidianti rimasti fino a mezzanotte, mentre il sindaco in giacca e cravatta (forse a lei piace di pù) scappava via. forse lei ignora che non è la prima volta che cittadini (che io definirei incazzati, più che indignati), tra i più diversi fra loro, presidiano i portici del grano; lei ignora che alle 6 del pomeriggio c'era molta ma molta più gente in più delle persone che lei descrive. con questa descrizione che io trovo triste, banale e anche arretrata, evidentemente lei si vuole riferire alla "gente di sinistra", come se essere di una sola parte costituisse una colpa (e mi pare che allora anche lei lo sia). e sbaglia, non solo perchè non lo è, ma anche perchè si tratta di un momento-presidio spontaneo, attaversato da tante persone singole che si fermano anche solo mezzora...altri 5 ore, altri tutto il giorno, e come me, anche dovendosi svegliare la mattina dopo alle 7 del mattino. tutto questo non mi sembra affatto triste o "sbagliato", dopo tutto quello che è successo. se ci vede tutti uguali, perchè non viene anche lei a incentivare la diversità? lei ignora che qualcuno si è preso la briga DA ANNI di fare inchieste sui debiti, sui soldi mangiati dalla politica, sulla speculazione, sullo sfruttamento, e di dffonderle, ben prima che arrivassero gli arresti. bene, penso che queste persone, anche se vestono come a lei non piace, meritino di essere presenti all'interno di questo movimento spontaneo, che ne abbiano in più tutte le competenze. certamente sono più credibili di chi ha propagandato un "modo di vivere" che ha significato la rovina di questa città. e mi dispiace doverle dire che giacche e cravatte come sandali e barbe incolte, professori, operai, educatori e studenti sono insieme gli autori di tali inchieste, delle iniziative di denuncia che non nascono oggi. cose che gente come lei ha invece deciso di ignorare, con la scusa che coloro che svelano le ruberie (COMPRESE QUELLE DELLE COOPERATIVE, ormai divenute multinazionali al servizio delle esternalizzazioni e della politica di palazzo), sarebbero "tutti uguali". facile così. venga a sentire cos raccontano i lavoratori che intervengono al microfono (e meno male che 'quelli coi sandali' lo mettono a disposizione di tutti, visto che i palchi sono riservati ai signori del palazzo), scoprirà che i cittadini di parma sono credibili, onesti, competenti mentre il consiglio chiude le porte alla città, lei compreso.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Bruce Springsteen, oggi il Boss compie 69 anni

compleanno

Bruce Springsteen, oggi il Boss compie 69 anni

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

fashion week

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

TELEVISIONE

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

Notiziepiùlette

Giulia: «Volate oltre l'odio»
Ghiretti insultata sul web

Giulia: «Volate oltre l'odio»

Ultime notizie

Le cime tempestose di Kate Bush

IL DISCO

Le cime tempestose di Kate Bush

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

Schianto contro un'auto a Collecchio: grave un motociclista

incidente

Schianto contro un'auto a Collecchio: grave un motociclista

controlli

Ponte Taro: otto in una notte alla guida sotto l'effetto di alcol o droga

via emilio lepido

Ladri nella notte da Pittarosso: sparita la cassaforte

Lavori

Ponte sul Taro, arrivano i droni

PRIMO PIANO

I negozi e la domenica: "Aperti, sono comodi", "no, meglio stare in famiglia" Videoinchiesta

Viaggio tra commesse, clienti, negozianti: ecco cosa pensano della proposta del ministro Di Maio di chiudere gli esercizi la domenica

VIA TOSCANA

Il rumore dei treni? Fuori legge notte e giorno

4commenti

Varano Melegari

Mirko Reggiani, morire a 42 anni

LUTTO

Addio alla prof Bacchi, una vita per la scuola

Via Mantova

Dopo l'incidente, i residenti insorgono: «Qui tutti corrono troppo»

lesignano

Incidente sulla pista da motocross: è gravissimo

CALCIO

Gervinho non ricorda Tino?

2commenti

COLORNO

Tortél Dóls, il sindaco contrattacca la Confraternita

gazzareporter

La segnalazione: "Capolinea del bus davanti a passo carrabile?"

Mariano

«Via Parasacchi, pericolo erbacce»

libri

Jeffery Deaver, il maestro del thriller americano  torna a Parma

incidente

Auto finisce nel canale: un ferito grave a Polesine

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il dovere di restituire. La lezione di Dallara

di Michele Brambilla

LA PEPPA

La ricetta - Mini budini salati

ITALIA/MONDO

genova

Toti: "Il ponte si può costruire in 12-15 mesi: non accetteremo ritardi"

vezzano sul crostolo

Pizzaiolo coltiva marijuana in un bosco, preso con la "fototrappola"

SPORT

Pallavolo

Battuta l’Olanda 3-1. La Polonia è l'ultima qualificata della Final-Six

5a giornata

Ancora Ronaldo: Juve a punteggio pieno. Roma ko, Milan pari. E quel Parma lì... Risultati, classifica

SOCIETA'

l'indiscrezione

Versace in vendita a un gruppo americano?

il caso

Bennett in tv: "Asia? La chiamavo mamma. Lei mi ha violentato"

1commento

MOTORI

SERIE SPECIALE

La Mini Countryman imbocca... Baker Street

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno