17°

28°

Parma

L'altra metà di Parma: interviste al femminile - Meri Maroutian: "Parma è una bella città ma valorizza poco i giovani talenti musicali"

L'altra metà di Parma: interviste al femminile - Meri Maroutian: "Parma è una bella città ma valorizza poco i giovani talenti musicali"
Ricevi gratis le news
2

di Andrea Violi

Ha vissuto a Mosca, a Buenos Aires, a Roma e in altre capitali, ma Parma è la città che ha amato di più. Meri Maroutian è una giovane cantante armena e ha conquistato la giuria e il pubblico dell'Euro Torri con una canzone di Amy Winehouse che non aveva mai interpretato. A Meri piace Parma ma - nota con una punta di rammarico - qui si valorizzano poco i (molti) talenti musicali. In città la ragazza ha trovato tante brave persone ma anche freddezza da parte dei giovani parmigiani, distaccati - nota lei - verso chi viene da fuori.
Meri ama esibirsi dal vivo: canta in un duo acustico, con un repertorio di soul, R&B e funky. E ora si gode il primo posto a «Polvere di stelle», sperando che le porti nuove proposte di lavoro anche dai locali di Parma.  
Ten-Twelve è il nome del duo. Significa Dieci-Dodici: sia Meri sia il partner musicale Stefano Pedrini festeggiano il compleanno il 10 dicembre. Una curiosa coincidenza decisiva il nome del gruppo, nato da circa un anno. Un altro Stefano però è salito sul palco dell'Euro Torri per un arrangiamento di “Back to black” con Meri: Stefano Ronchi, chitarrista genovese e suo fidanzato.
Il sogno nel cassetto di questa ragazza armena che vive a Parma da quattro anni? Affermarsi come cantante. Lei ce la mette tutta ma è consapevole che la strada del successo è a dir poco in salita. Così ce la mette tutta anche lavorando come insegnante di inglese e studiando giornalismo.
Meri Maroutian racconta a Gazzettadiparma.it la sua esperienza e i suoi progetti.

Perché ha partecipato a Polvere di stelle?
Ho partecipato per avere una sorta di vetrina: non è facile trovare occasioni per serate a Parma. Forse perché i locali preferiscono i dj. E' un peccato: qui ci sono tanti bravi musicisti, sarebbe bello promuoverli di più. A Reggio e a Bologna, ad esempio, suoniamo in pub, feste private, sagre...
A Polvere di stelle mi ha iscritto mio cognato. Ho preparato una canzone di Norah Jones, “Don't know why”. Ho notato che i membri della giuria dicevano subito ciò che pensavano: questo mi è piaciuto molto. Il giudizio della giuria è stato positivo, così sono stata selezionata per le semifinali. E' stata scelta per me una canzone di Adele, “Hometown glory”, poco conosciuta ma bellissima. Poi la giuria mi ha proposto per la finale alcuni artisti: ho scelto “Back to black” di Amy Winehouse. Anche se non l'ho mai fatta dal vivo... (Durante la finale, ndr) Ho cantato con l'accompagnamento di Stefano Ronchi, il mio fidanzato: è un musicista professionista ed è venuto apposta da Genova per suonare la chitarra con me. Non capita molto spesso...

Al di là della vittoria, in generale come giudica l'esperienza a Polvere di stelle?
È un'esperienza molto positiva, in tutti gli aspetti. Le persone sono state molto disponibili, anche quando è capitato che arrivassi in ritardo per motivi di lavoro. E fra i partecipanti non si sono visti scontri...

Lei ha vinto il concorso: qual è il premio?
È una bella vetrina! Questo è il premio, oltre alla targa di prima classificata. È la prima volta che vinco un “contest” di questo tipo. Ora spero di poter fare tante serate live: credo nella gavetta e spero che i locali di Parma siano interessati a sentirci (il duo Ten-Twelve, ndr).

Ci parli di lei: è originaria dell'Armenia vero?
Ho 24 anni e sono nata in Armenia, dove ho vissuto fino all'età di 6 anni. Mio padre era un esperto di pietre preziose, ora in pensione. Così ho vissuto in diversi Paesi: Russia, Argentina, Malesia, dove ho studiato in una scuola internazionale. Sono in Italia da quando avevo 13 anni: ho vissuto a Roma e in Puglia, dove si trovano i miei genitori. Su consiglio di mio cognato sono venuta a Parma 4 anni fa per frequentare l'Università: Scienza della Comunicazione. Mi manca la tesi e non penso che farò la specialistica. Lavoro come insegnante di inglese - ora insegno ai dipendenti Barilla - ed eventualmente fra qualche anno farò un master all'estero.

Insomma, Meri Maroutian è a Parma di passaggio
Sì, sono a Parma di passaggio ma è la città che mi ha dato più soddisfazioni. Ad esempio, ho studiato canto per tre anni a Lecce ma a Parma ho avuto modo di esibirmi con un gruppo blues e di imparare trucchi del mestiere.

Perché ha scelto l'Università di Parma?
Mio cognato mi ha detto che la città è tranquilla e ordinata e si è rivelata all'altezza delle aspettative. Un po' meno mi è piaciuta l'Università.

Per quale motivo?
Mi aspettavo più praticità in una laurea come Scienza della Comunicazione invece c'è molta teoria. Per fare giornalismo ci vuole tanta pratica.

Quindi aspira a diventare giornalista?
Vorrei fare la giornalista ma per ora non ho abbastanza competenze. Anzi, vorrei fare la cantante ma mi rendo conto che è difficile quindi investo molto su un “piano B” fatto di studio e lavoro.

Quali sono i suoi hobby?
Niente di che: jogging, passeggiate con il cane...

Ha altri parenti a Parma?
Mia sorella Anna vive a Felino e lavora come fotografa.

A Parma, anche sul nostro sito, i dibattiti sul rapporto con gli stranieri sono sempre molto accesi... Accuse reciproche di razzismo, di essere mentalmente chiusi... Qual è la sua esperienza in città da questo punto di vista?
Non credo di poter generalizzare, il tema è molto delicato... Ci sono persone che restano lontane dagli stranieri e da chi viene dal Sud Italia. Non mi sono mai trovata in situazioni difficili. All'Università invece fra i giovani questo disagio si sente: ci sono giovani parmigiani che stanno per conto proprio, che non fanno amicizia. Noi stranieri ci sorprendiamo di questo atteggiamento. Comunque si trovano anche tante persone gentilissime! 

 

Tutte le interviste "rosa": gazzettadiparma.it/ROSA - La città delle donne

Link
I Ten-Twelve su MySpace (apri il link)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • tekkaman

    24 Luglio @ 20.28

    in armenia valorizzano i giovani..se non sbaglio

    Rispondi

  • Julian

    24 Luglio @ 02.50

    Congratulazioni Meri!!!!!

    Rispondi

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

"A du pass": aperitivo italo-rumeno. Ecco chi c'era: foto

FESTE PGN

"A du pass": aperitivo italo-rumeno Foto

Da Dua Lipa al figlio Matteo: un album ricco di duetti per Andrea Bocelli

MUSICA

Da Dua Lipa al figlio Matteo: un album ricco di duetti per Andrea Bocelli

Belen Iannone

VIP

Belen ha lasciato Iannone: sul web impazza il gossip

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Disoccupazione: come funziona la Naspi

L'ESPERTO

Disoccupazione: come funziona la Naspi

di Paolo Zani*

Lealtrenotizie

Sicurezza: 60 nuove telecamere e più agenti di polizia municipale

PARMA

Sicurezza: 60 nuove telecamere e più agenti di polizia municipale

Ecco i progetti annunciati dal Comune

4commenti

PARMA

I ladri prelevano 1750 euro con il bancomat dopo il borseggio sul bus

LAGASTRELLO

Un fungaiolo cade in un dirupo e muore fra il Parmense e la Lunigiana

Il recupero del corpo è difficile, perché si trova in una zona impervia

incontro

Nando Dalla Chiesa: "Criminalità, mai abbassare la guardia" Video

LIRICA

Macbeth inaugura il Festival Verdi 2018 al Teatro Regio

La "prima" è in programma giovedì 27 settembre

PARMA

Riporta il carrello dopo la spesa e la borsa sparisce dall'auto: denunciato un 29enne

INCIDENTE

Auto sbanda e finisce contro un albero: muore un 69enne a San Polo d'Enza

Montechiarugolo

E' morto Mino Bruschi, fu psicoterapeuta nella clinica di Monticelli

Fidenza

Audi nel mirino dei ladri: da una rubato anche il volante

INCIDENTE

Ciclista investito in via Langhirano

INCIDENTI

Auto incastrata sotto un camion in Autocisa: muore una donna

Felino

Incendio di Poggio Sant'Ilario: Mohon condannato a dieci anni

MOBILITA'

In bici sulla pista ciclabile numero 4, tra buche e lampioni

8commenti

SIVIZZANO

Addio all'imprenditore Romano Schiappa

49 ANNI

Addio a Sonia Angela Santagati

PARMA

Ponte Romano, sopralluogo in vista dell'inaugurazione Foto

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Sicurezza: nessuno volti le spalle alla città

di Filiberto Molossi

FATTO DEL GIORNO

Parma Europa, lo sport, "Parma-Reggio A/R" e altri programmi: ecco come cambia 12 TvParma

ITALIA/MONDO

OMICIDIO-SUICIDIO

Uccide la madre e si getta da un ponte nel Reggiano

CULTURA

E' morta Inge Feltrinelli, aveva 87 anni

SPORT

Calciomercato

Inter, vicino il rinnovo di Icardi

CHAMPIONS

La Juve in dieci stende il Valencia. Roma travolta dal Real

SOCIETA'

McDonald’s

Il Big Mac compie 50 anni: nacque dall'idea di un italoamericano

bergamo

15enne scopre dopo un anno che dall'altra parte della chat erotica c'è il papà

5commenti

MOTORI

I PIANI DELLA ROSSA

"In arrivo Ferrari Purosangue. Ma non chiamatelo Suv"

La pagella

Al volante di Volvo XC40 D4 R-Design