13°

23°

Parma

Incidenti, calano le vittime della strada

Incidenti, calano le vittime della strada
Ricevi gratis le news
1

Anche a Parma, come in quasi tutta la regione, gli incidenti stradali fortunatamente sono diminuiti. Nel 2010 in Emilia-Romagna si sono verificati 20.147 incidenti: 264 in meno rispetto al 2009, con un bilancio di 401 decessi (21 in meno) e 27.995 feriti (40 in meno). E’ stato raggiunto così l’obiettivo, indicato dalla Commissione Europea, di dimezzare entro il 2010 le vittime della strada registrate nel 2001 (in Emilia-Romagna erano state 813). E’ la sintesi che emerge dall’elaborazione dei dati provvisori (in attesa dei definitivi dall’Istat) raccolti dal sistema informativo sull’incidentalità stradale messo a punto nell’ambito del progetto MIster. Un progetto avviato nel 2009 dalla Regione per rilevare in maniera più tempestiva e capillare i dati sugli incidenti stradali, la cui riduzione costituisce un obiettivo strategico nell’ambito delle politiche regionali.
«La sicurezza sulle strade è una delle priorità sui cui la Regione è impegnata da tempo, e questi risultati lo dimostrano - è il commento dell’assessore alla Mobilità e Trasporti Alfredo Peri - . Due sono le linee d’azione: una tecnica, per cui lavoriamo costantemente per la messa in sicurezza della rete stradale. L’altra è culturale: è fondamentale diffondere una cultura della sicurezza su strada tra i cittadini, a partire dai più giovani. Questo, in particolare è un tema su cui l’Osservatorio per l’educazione stradale e la sicurezza della Regione opera da anni, e il lungo lavoro fatto insieme alle scuole e agli enti locali ha contribuito indubbiamente alla riduzione della mortalità tra i ciclomotoristi».
Le categorie che hanno maggiormente contribuito al calo della mortalità sono i ciclomotoristi (80% di decessi in meno rispetto al 2001) e gli automobilisti (65% in meno); aumentati invece del 14% i morti tra i motociclisti (su cui comunque si registra una riduzione del 31% rispetto al 2005). Nel complesso gli utenti cosiddetti «deboli» (pedoni, ciclisti, ciclomotoristi e motociclisti) rappresentano il 54% dei morti e il 37% dei feriti. Di questi, 69 morti e 1679 feriti sono pedoni (32% in meno del 2009 i morti, costanti i feriti), mentre 50 morti e 3099 feriti sono ciclisti (32% in meno i morti, 3% in più i feriti).
In tre province - Reggio Emilia, Piacenza e Ferrara - gli incidenti aumentano. Le vittime della strada diminuiscono a Piacenza, Parma, Bologna, Ravenna e Forlì-Cesena. In linea con gli anni precedenti, le classi di età più rappresentate tra i feriti sono quelle dei giovani tra 18 e 29 anni; tra i morti invece i più numerosi risultano i «grandi» anziani (oltre 75 anni), per la maggior parte pedoni e ciclisti investiti. Il 59% dei feriti e il 75% dei morti sono maschi.  La distribuzione oraria degli incidenti presenta picchi in corrispondenza dell’ingresso e dell’uscita dal lavoro, quando l’intensità del traffico è più elevata.  Il tasso di mortalità più elevato si registra comunque dopo le 23 con valori massimi alle 4 e alle 6 del mattino (7%). Il 66% degli incidenti (e il 40% dei mortali) è stato rilevato da polizie municipali, con un picco del 77% in ambito urbano. Segue la polizia stradale con il 17% (27% dei mortali) e i carabinieri con il 16% (32% dei mortali). Il 72% degli incidenti rientra nella categoria degli scontri tra veicoli in marcia;  il 35% sono scontri frontali-laterali (24% dei morti), il 19% tamponamenti, il 12% scontri laterali e l’8% scontri frontali. Le fuoriuscite dalla sede stradale (11% degli incidenti) sono all’origine del 20% dei decessi, seguite dagli investimenti di pedoni. In 2350 incidenti almeno uno dei veicoli coinvolti andava troppo veloce; il bilancio degli incidenti con eccesso di velocità è di 115 morti e 3473 feriti. 490 gli incidenti (16 morti e 709 feriti) con uno o più conducenti in stato di ebbrezza da alcool (il dato sugli incidenti alcool-correlati continua a essere sottostimato: uno studio della medicina legale dell’Ausl di Ferrara, relativo ai soli conducenti deceduti nel periodo 2000-2008, riporta una percentuale di soggetti alcool-positivi pari al 29%). In altri 77 incidenti (con 3 morti e 120 feriti) uno o più conducenti erano sotto l’effetto di stupefacenti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Tonino Morreale

    24 Luglio @ 09.26

    sembra che ci si voglia dimenticare del calo di consumo di carburante del 15%, il che avrebbe dovuto portare ad un calo del 15% dei morti se cosi non è stato c'è di che riflettere. Saluti da Tonino Morreale

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Bruce Springsteen, oggi il Boss compie 69 anni

compleanno

Bruce Springsteen, oggi il Boss compie 69 anni

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

fashion week

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

TELEVISIONE

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

Notiziepiùlette

Giulia: «Volate oltre l'odio»
Ghiretti insultata sul web

Giulia: «Volate oltre l'odio»

Ultime notizie

Le cime tempestose di Kate Bush

IL DISCO

Le cime tempestose di Kate Bush

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

DOMENICA 1

PRIMO PIANO

I negozi e la domenica: "Aperti, sono comodi", "no, meglio stare in famiglia" Videoinchiesta

Viaggio tra commesse, clienti, negozianti: ecco cosa pensano della proposta del ministro Di Maio di chiudere gli esercizi la domenica

lesignano

Incidente sulla pista da motocross: è gravissimo

incidente

Auto finisce nel canale: un ferito grave a Polesine

incidente

Schianto a Vicopò: viabilità nel caos, si attivano i residenti (che protestano)

1commento

anteprima

Una domenica di incidenti sulle strade (e non) del Parmense

Triathlon

Stratosferico Zanardi: record mondiale arrivando quinto (battendo 3mila normodotati)

evento

70 anni di Uisp: lo sport "esplode" in Cittadella Le foto

Oltretorrente

Oltretorrente, la notte di "Zorro": compaiono (e poi spariscono) le figurine di pusher e clienti Foto

8commenti

meteo

L'autunno debutta col caldo, ma da martedì temperature in calo

Ghiretti insultata sul web

Giulia: «Volate oltre l'odio»

5commenti

viabilità

Chiuso per un giorno il Ponte sul Taro. Ponte sul Po Boretto-Viadana, possibili sensi unici alternati

1commento

WEEKEND

Il saluto all'estate? Pic-nic a castello, sport e profumo di porcini: l'agenda

LUTTO

Addio a Elide La Vecchia, poetessa anarchica e gentile

Denuncia

I cacciatori: «Aggrediti dagli animalisti»

12commenti

Via d'Azeglio

Blitz nei kebab, i commercianti: «Avanti così».

6commenti

FIDENZA

Anziano stroncato da un infarto al cimitero

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il dovere di restituire. La lezione di Dallara

di Michele Brambilla

LA PEPPA

La ricetta - Mini budini salati

ITALIA/MONDO

terrore a chieti

Violenta rapina in villa: tagliato il lobo dell’orecchio alla donna, «Peggio di Arancia Meccanica»

Reggio

Si schianta il deltaplano. Due feriti. Donna ricoverata al Maggiore

SPORT

Pallavolo

Battuta l’Olanda 3-1. La Polonia è l'ultima qualificata della Final-Six

5a giornata

Ancora Ronaldo: Juve a punteggio pieno. Roma ko, Milan pari. E quel Parma lì... Risultati, classifica

SOCIETA'

GAZZAREPORTER

Pratospilla, un altro porcino gigante

TENDENZE

Nuovi alimenti: presto i primi prodotti sul mercato. Ma non vedremo i grilli nel piatto

MOTORI

SERIE SPECIALE

La Mini Countryman imbocca... Baker Street

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno