14°

27°

Parma

Gaione, quando l'onda verde diventa una «trappola»

Gaione, quando l'onda verde diventa una «trappola»
Ricevi gratis le news
0

Margherita Portelli

Metti un pomeriggio a Gaione: bastano una passeggiata sui marciapiedi di strada Montanara, un’occhiata alle luci dei semafori e due chiacchiere con i residenti, per rendersi conto che le proteste che si alzano dalla piccola frazione a sud della città sono tutt'altro che infondate.
 «L'onda verde dei tre semafori piazzati al centro del paese è inutile. Molti automobilisti non rallentano, e tanto meno si fermano allo scattare della luce rossa»: questa è l’opinione diffusa dei tanti residenti interpellati.
 Nel 2006, quando erano stati costruiti i marciapiedi, per mettere in sicurezza gli attraversamenti pedonali e far sì che le macchine rispettassero i limiti, erano stati collocati questi tre semafori che, collegati a dei sensori sull'asfalto, fanno scattare la luce rossa se si superano i cinquanta chilometri orari. «Passando con il rosso, però, non si prende la multa -  spiega un gruppo di «veterani» residenti, impegnati in una briscola oltre la ringhiera del civico 270 -. Questo la gente l’ha capito, e così succede che molti fanno i “furbi” e non si fermano».
Il problema delle macchine che «corrono», quindi, persiste. Ma la cosa non finisce qui: «L'ultimo semaforo andando in direzione Parma è diverso -  spiega Cristina, la parrucchiera del paese, mentre è intenta ad acconciare il marito Roberto -. Quello regola l’incrocio con strada Fontanini, e se non ci si ferma al rosso, lì, si rischia di fare un incidente».
 Cosa che, purtroppo, ogni  tanto avviene: l’ultimo poco più di due settimane fa. «Io, infatti, quando arrivo da strada Fontanini, anche se c'è verde, mi fermo a controllare che non arrivi nessuno». «Sarebbe meglio mettessero dei dossi - è l’idea di Mariangela -. Io che rispetto il limite, e se viene rosso rallento, spesso vengo superata da altre automobili. È pericolosissimo, specialmente nelle ore di punta, come dalle 7 alle 9 del mattino».
 La soluzione, per Claudio, Ettore, Renato, Gino e i due Luigi, è semplice: «Dovrebbero venire i vigili, una o due volte a settimana, a far le foto. Ne fioccherebbero di multe - dichiarano -. È ora di trovare una soluzione». Francesca, in visita all’anziana madre che abita a Gaione, conferma: «Anche questa mattina, all’incrocio, una macchina non si è fermata al rosso. Per fortuna chi arrivava da strada Fontanini andava piano e ha fatto in tempo a frenare».
Un altro problema è rappresentato dai camion: il tratto di via Montanara che attraversa il centro abitato è interdetto ai mezzi pesanti, perché la strada, troppo stretta, non si presta al passaggio degli autocarri di massa superiore ai 35 quintali. C'è anche un cartello, ma pare che spesso il divieto venga ignorato. «Di camion ne passano eccome»,  confermano tutti. E l’ultimo incidente in ordine di tempo, sul tratto di strada in questione, risale ai primi di luglio e ha visto coinvolto proprio un camion, che circolava liberamente in zona vietata.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Benny Benassi  ricorda Avicii: "E' stato bello conoscerti e aprire il tuo show a Ibiza"

MUSICA

Benny Benassi ricorda Avicii: "E' stato bello conoscerti e aprire il tuo show a Ibiza" Foto

Se una pin-up incontra "mister barba"... Foto fra stile e ironia

PARMA

Se una pin-up incontra "mister barba"... Foto fra stile e ironia

Cina

FOTOGRAFIA

Le città del futuro e le case come alveari: la Cina "mai vista" Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

De André a  “Rimini”

IL DISCO

De André a “Rimini”

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

Ambulanza

PARMENSE

Ancora sangue sulle strade: morti due uomini a Coltaro e Pastorello

In entrambi i casi, le auto sono uscite di strada

indagini

Alcol a bimba di 4 anni: famiglia denunciata per maltrattamenti

I protagonisti della vicenda abitano a Parma

2commenti

ANTEPRIMA GAZZETTA

Due incidenti mortali in provincia: sulla Gazzetta il ritratto delle vittime

Le vittime sono Federico Miodini, che lascia due bimbi piccoli, e Luigi Bertolotti

tg parma

Mille persone a Corcagnano per ricordare Giulia Demartis Video

infortuni

Infermeria Parma calcio, cattive notizie per Munari e Lucarelli

3commenti

VERITA' CHOC

Il bimbo morto a 18 mesi aveva assunto metadone

5commenti

scomparso

Alla ricerca di Claudio: elicottero e squadre di terra a San Secondo e Cozzano

viabilità

Terrore in tangenziale Nord: auto contromano in corsia di sorpasso

2commenti

viale pasini

Parcheggio conteso: medico impugna spadino contro infermiere

3commenti

boretto

Spinto giù dalla finestra durante una lite: denunciato un 22enne residente a Parma

1commento

TRAVERSETOLO

Muore colpito alla testa da una fontana di cemento

2commenti

SORBOLO

Abbandona rifiuti: 50enne multato

Vigolante

Ladro in giardino, immortalato dalla telecamera

1commento

Centro Torri

Ruba bottiglie di liquore. Scoperto, se le beve

3commenti

gazzareporter

Tutti di corsa a... Langhirun Foto

INCIDENTI

Schianto in tangenziale nella notte: in quattro all'ospedale

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La generazione che rinuncia a educare i propri figli

di Michele Brambilla

2commenti

IL VINO

«5 Stelle Sfursat di Nino Negri» rigore ed equilibrio unici

di Andrea Grignaffini

ITALIA/MONDO

NEW YORK

Stop alle auto a Central Park dopo un secolo Video

GIAPPONE

Morta la donna più longeva. Ora la seconda più anziana è in Toscana: ha 115 anni

SPORT

MOTOGP

Austin, domina Marquez. Iannone 3°, Rossi 4°. Dovizioso leader del Mondiale

1commento

TENNIS

Nadal trionfa a Montecarlo: è l'undicesima volta!

SOCIETA'

lutto

Morte di Avicii: "Non ci sono sospetti criminali"

low cost

Aerei, arrivano i sedili a forma di sella da cavallo per l'ultima classe Foto

1commento

MOTORI

ANTEPRIMA

Bmw M2 Competion, 410 Cv più "democratici"

NOVITA'

Kia Picanto X-Line: la citycar diventa crossover