18°

28°

Parma

Via D'Azeglio: Comune e locali si accordano sulla movida

Via D'Azeglio: Comune e locali si accordano sulla movida
Ricevi gratis le news
4

Comunicato stampa

Un accordo tra Comune, operatori dei pubblici esercizi di via D’Azeglio e associazioni di categoria per un codice di autoregolamentazione che consenta, da un lato, iniziative di animazione del territorio - prima fra tutte la movida - che rilancino le attività qui insediate e, dall’altro, di garantire condizioni di vivibilità per i residenti. Lo hanno firmato, nei giorni scorsi, Comune di Parma, nella persona dell’assessore al Commercio Paolo Zoni, Ascom-Confcommercio, Confesercenti e diversi esercenti del quartiere.
L’iniziativa è stata promossa dall’Amministrazione comunale affinché l’impatto ambientale di manifestazioni come la movida, ma non solo, che costituiscono certamente una fonte di attrattività della zona, siano al contempo sostenibili per il territorio.
Pertanto, dopo i primi appuntamenti di movida, si è avviato un confronto con gli operatori dei pubblici esercizi della zona, peraltro già autoregolamentatisi, per procedere a degli aggiustamenti affinché l’evento, e i suoi risvolti positivi, tenga conto delle specifiche esigenze dei residenti e, più in generale, delle funzioni essenziali della città.

L'Amministrazione comunale, dunque, gli operatori del settore e le loro associazioni, sottoscrittori dell’accordo, si son fatti promotori e attuatori, per quanto di competenza, della definizione di un «codice di autoregolamentazione», applicabile alle attività di quelle imprese che operano nella somministrazione di alimenti e bevande, per agevolare e favorire processi e progetti di riqualificazione e per i quali diventa imprescindibile il miglioramento dei comportamenti individuali anche nella prospettiva di un ulteriore innalzamento della qualità del servizio offerto alla clientela.

L’autoregolamentazione riguarda gli orari delle manifestazioni e il ripristino della normale viabilità, la cura dello spazio pubblico concesso in uso, il rispetto dei limiti di inquinamento acustico, la modalità di somministrazione e altre eventuali cautele che si rendessero necessarie nella somministrazione delle bevande alcoliche.

Di seguito, alcune delle regole più significative.
Le manifestazioni avranno inizio alle 20,30 e termineranno inderogabilmente entro mezzanotte e mezzo.
Gli esercenti dovranno assicurare una disposizione delle attrezzature dei rispettivi esercizi che non ecceda i limiti autorizzati e che non impedisca o intralci la circolazione dei flussi pedonali, il traffico viabilistico dei residenti, dei mezzi di emergenza e delle forze dell'ordine.
Al termine di ogni serata o turno di lavoro dovranno pulire e sanificare l’area antistante il loro esercizio in modo da lasciare la pubblica via in ordine e decoro.
Gli esercenti si impegnano ad effettuare un sistematico controllo delle emissioni sonore in esterno provenienti dai loro impianti di amplificazione e da tutte le dotazioni in uso, provvedendo a una immediata riduzione del volume entro i limiti consentiti, o comunque in modo da non recare disturbo. Tutte le forme di intrattenimento dovranno iniziare non prima delle 21 e terminare non oltre le 23.

La somministrazione e la vendita da asporto di cibi e bevande dovrà avvenire secondo quanto previsto dalle norme vigenti.
Gli esercenti, a partire dalle 22 e fino al termine delle manifestazioni, si impegnano a non vendere per asporto bibite ed altre bevande e alimenti in contenitori di vetro o di metallo, provvedendo, invece, a versarne il contenuto in elementi plastificati, o di carta, o di altro materiale equivalente ritenuti idonei dalle vigenti disposizioni sanitarie.
Gli esercenti si fanno carico - con il loro vigilante impegno - di una attenta attività di somministrazione delle bevande alcoliche e dei super alcolici quando, per particolari situazioni di orario o connesse a tipologie di clienti, diventi indispensabile l'assunzione di cautele e di misure prudenziali. Gli esercenti s’impegnano, altresì, a vigilare affinché la propria clientela non ponga in essere atti vandalici o di disturbo della quiete pubblica o comunque atti a turbare  il regolare svolgimento della manifestazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Viola

    01 Agosto @ 11.19

    Finitela però di accanirvi contro le movide, ci sono in tutta italia e in tutta Europa e non mi sembra ci sia differenra. L'educazione o la maleducazione purtroppo non è una cosa che puoi vendere a un tanto al chilo. Comunque che barba anche con questi residenti, un pò di movimento non è la fine del mondo , un pò più di apertura ci vorrebbe . gente che circola per me è sempre un belvedere, piuttosto che il mortorio ( per esempio di via Bixio). Naturalmente rispettando le regole.

    Rispondi

  • Viola

    01 Agosto @ 11.04

    Anche gli esercenti della paninoteca di piazza Carducci dovrebbero vigilare affinchè ciò che viene venduto ( torte salate, lattine ecc ecc ) non venga poi consumato sui gradini della banca antistante ( scavalcando ora anche la recinzione fatta) e poi ivi lasciato con grande maleducazione dalla nostra dorata gioventù che qualcuno prima o poi dovrà pur cominciare ad educare. Lo spettacolo a cui assiste chi passa di lì è veramente indegno di un Paese che vorrebbe apparire civile.

    Rispondi

  • Angelo

    31 Luglio @ 21.38

    L'Autoregolamentazione sottoscritta dagli esercenti partecipanti alla movida di Strada D'Azeglio è sempre stata sbandierata dagli organizzatori in questi anni come elemento fondamentale per il successo della manifestazione.I risultati sono stati estremamente deludenti per non dire nulli.Solo marketing, come il discorso pretestuoso di una maggiore sicurezza con l'occupazione del territorio;insomma una foglia di fico per coprire gli interessi economici, le irregolarità e i problemi generati da questo tipo di manifestazioni con l'obiettivo di potere così continuare a guadagnare impunemente sulla pelle dei residenti, scaricando sulla comunità i costi, grazie alla co-organizzazione concessa dalla Giunta Comunale.Con l'accordo di questi giorni ,secondo gli operatori commerciali e le loro associazioni di categoria ci sarebbero le REGOLE. Praticamente fanno e disfano come se il coinvolgimento di una intera Strada fosse un loro fatto privato e mezz'ora in più o in meno di formale durata della manifestazione fosse in grado di modificare la situazione reale che si è creata.Ai residenti che sono la parte debole e la più danneggiata, nessuno chiede nulla;men che meno l'Assessore al Commercio che,visto il ruolo che svolge è sicuramente di parte ma non dalla parte dei residenti che invece dovrebbe garantire a questi tavoli decisionali.Manca chi ha l'autorità per fare rispettare le regole,cioè le Forze dell'Ordine e la Polizia Municipale e mancano le sanzioni per chi non le rispetta.Voglio vedere la Signora Fraccaro ( presidente e organizzatrice) che multa con i suoi bodyguard o meglio sgrida i suoi colleghi baristi che non rispettano il codice deontologico sottoscritto o che allontana e zittisce gruppi di ubriachi schiamazzanti che sicuramente stazioneranno in strada dopo le ore 00.30. In un Paese civile tutto questo non potrebbe accadere.

    Rispondi

  • giancarlo

    31 Luglio @ 20.03

    "Le iniziative inizieranno....."..........................

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Carlotta Maggiorana è la vincitrice

concorso

Carlotta Maggiorana è la nuova Miss Italia. Terza Chiara, reginetta con la protesi Foto

Bella, corretta e elegante: a Mara Boccacci la fascia dedicata a Frizzi

MISS ITALIA

Bella, corretta e elegante: a Mara Boccacci la fascia dedicata a Frizzi

1commento

Fabrizio Corona Zoe

GOSSIP

Fabrizio Corona e Zoe si sono lasciati: colpa di un sms

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Videogame. Rivoluzione ray tracing: si comincia con Shadow of the Tomb

HI-TECH

Videogame. Rivoluzione ray tracing: si comincia con Shadow of the Tomb

di Riccardo Anselmi

Lealtrenotizie

Dura risposta del Viminale: "Parma merita attenzione, non un sindaco che alza polveroni"

sicurezza

Dura risposta del Viminale: "Parma merita attenzione, non un sindaco che alza polveroni"

5commenti

anteprima gazzetta

"La (poca) sicurezza a Parma sta diventando un caso nazionale"

2commenti

sissa trecasali

Un altro rave party sulle rive del Po (a Coltaro): 28 denunciati Video

sicurezza

Incontro al Viminale, Casa: "15 agenti in più. Ma sul presidio in stazione dovremo arrangiarci" Video

5commenti

Prefettura

Boom di patenti ritirate per alcol e droga: giovani, professionisti e tante donne

2commenti

gazzareporter

"Acqua alta" in un vagone del treno Bologna-Milano

centro

Ponte Romano, lavori finiti: apertura confermata il 7 ottobre Video

Parma (e regione)

Ondate maltempo 2016-2107, entro il 23 ottobre le domande di risarcimento

Viabilità

Via Europa, apre il cantiere. E partono le code

5commenti

la festa

Serata Dadaumpa: beneficenza a pubblica e Croce rossa  Gallery

Formaggio

Il caseificio dove il parmigiano è questione di fede. Ebraica

4commenti

BIMBO CONTESO

Fuggì in Spagna con il figlio, condannato a 1 anno

carabinieri

E prima della campanella arriva anche il cane anti-droga: controlli davanti alle scuole Foto Video

Al parco Ducale trovata droga nascosta sugli alberi

1commento

Ambiente

Dall'Olio dà mandato ai legali per diffamazione (contro M5S Forlì)

lavori

San Prospero, il fosso sarà ripulito e coperto. E nascerà un (agognato) marciapiede

1commento

SICUREZZA

Il sindaco a Presadiretta: "Chiediamo al governo un presidio permanente in stazione"

Il primo cittadino, che oggi sarà al Viminale, proporrà anche un aumento di organico per le Forze dell'Ordine

21commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La felice discordia di Salvini e Di Maio

di Vittorio Testa

LA BACHECA

Ecco 57 offerte per chi cerca lavoro

ITALIA/MONDO

MONZA

Portata in Pakistan con l'inganno chiede aiuto (con una lettera) a scuola

rebibbia

Detenuta tenta di uccidere i due figli nell'asilo del carcere: la più piccola è morta

SPORT

Pallavolo

Mondiale: Slovenia rimontata, en plein Italia

CHAMPIONS

Magie di Icardi e Vecino, l'Inter vince all'ultimo respiro

SOCIETA'

BARI

Chitarrista dei Negramaro, i medici: "Un pizzico di ottimismo"

gossip

Il re delle notti? "Troppo noioso", la moglie lascia Bob Sinclar

MOTORI

I PIANI DELLA ROSSA

"In arrivo Ferrari Purosangue. Ma non chiamatelo Suv"

La pagella

Al volante di Volvo XC40 D4 R-Design