19°

Parma

Pirati della strada in aumento

Pirati della strada in aumento
Ricevi gratis le news
0

di Chiara Pozzati

Si scrive: omissione di soccorso, si legge pedoni falciati sulle strisce, scontri frontali tra auto, scooteristi in rianimazione.

Aumentano  i pirati della strada, coloro che abbandonano chi ha avuto la sfortuna d’incontrarli sul percorso. Secondo i dati ufficiali, nei primi sette mesi di quest’anno sono già 11 le denunce presentate agli uffici della Municipale. Lo scorso anno erano meno della metà.

«Il periodo buio  dell’anno scorso è stato in novembre - spiega l’ispettore Marco Ronchei, responsabile dell’ufficio Infortunistica del comando della Polizia municipale di via del Taglio - mentre quest’anno, ma i dati sono ovviamente parziali, il maggior numero di episodi è accaduto in maggio». Fortunatamente non si sono registrati decessi a causa delle scorribande dei pirati: resta il fatto che in molti casi le vittime sono finite all’ospedale in gravi condizioni o si trascinano pesanti conseguenze.

L’ultimo incidente grave, in ordine di tempo, è stato quello che ha visto coinvolto il giovane di 20 anni travolto in quartiere Sidoli il 6 luglio. Il ragazzo in sella alla sua moto è stato centrato da un’utilitaria che si è volatilizzata senza lasciare traccia.
Il 20enne è finito in rianimazione ma fortunatamente si è svegliato poche settimane fa.

Difficile tracciare un identikit del pirata della strada e comprendere cosa scatti nella mente di chi decide di fuggire: resta il fatto che oltre a droga e alcol molto spesso la fa da padrona la paura. Mentre per gli uomini la fuga repentina è spesso ricollegata alla paura di perdere i punti della patente, alla mancata (o falsa) copertura assicurativa, al fatto di non volersi sottoporre all’esame dell’etilometro o al narcotest, o alla mancanza del permesso di soggiorno per gli stranieri, le donne invocano frequentemente timore e shock come elemento che scatena questo comportamento.

«Purtroppo si tratta di un fenomeno che non conosce limiti di sesso o età anagrafica - precisa Ronchei - chi abbandona la scena dell'incidente può essere molto giovane o anche anziano».

A prescindere dalla dinamica e dalle cause dell’incidente, la fuga e il mancato soccorso alle vittime costituisce l’aspetto che colpisce di più. Eppure questo reato viene trova spesso un colpevole: secondo le stime nazionali, infatti, il 75% degli autori viene identificato e nella nostra città la percentuale dei pirati individuati tramite indagini o perché decidono di costituirsi supera il 50%.

«Solitamente - aggiunge il responsabile dell’Infortunistica - gli automobilista in fuga vengono individuati nell’arco di 24 ore e anche chi decide di presentarsi spontaneamente non attende più di 48 ore».

In diversi  si sono presentati in via del Taglio consapevoli della propria responsabilità «ma è impossibile riuscire a fare una stima precisa».

.Cosa dice la legge
Chi scappa rischia tre anni di carcere

foto: incidente stradale

Il pirata della strada rischia fino a tre anni di carcere. E’ l'articolo 189 a disciplinare gli obblighi di duplice natura (che rispondono infatti a due finalità distinte, come è chiaramente desumibile dalla previsione di due diverse norme incriminatrici - rispettivamente ai comma 6 e 7 - con due diverse pene edittali). Da una parte, l’utente della strada deve comunque fermarsi, al fine di permettere agli operanti di identificare lui ed il suo veicolo (e, in genere, di procedere a tutti gli opportuni accertamenti di fatto). Dall’altra, è altresì necessario che costui faccia quanto in proprio potere per prestare l’assistenza occorrente alle persone ferite. 


 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Selfie in montagna e maltempo d'agosto: Gazzareporter, ecco le foto premiate

INIZIATIVA

Selfie in montagna e maltempo: Gazzareporter, ecco le foto premiate

A Rocco Casalino il primo Tapiro d'oro della nuova stagione di Striscia la notizia

Rocco Casalino

TELEVISIONE

A Rocco Casalino il primo Tapiro d'oro della nuova stagione di Striscia la notizia

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

fashion week

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

10 edifici scolastici della nostra città: li riconosci tutti?

GAZZAFUN

10 edifici scolastici della nostra città: li riconosci tutti?

Lealtrenotizie

Ladri all'asilo: rubano e danneggiano e poi si fanno la pizza

MEDESANO

Ladri all'asilo: rubano e danneggiano e poi si fanno la pizza

All'Esselunga di via Emilia Ovest

Il ladro scappa. Ma lascia i documenti

Archeologia

Torna alla luce l'antica Tannetum

FIDENZA

Fallimento Di Vittorio, Gli alloggi verso la vendita a una nuova coop

NUOVO PADIGLIONE

Barilla, il futuro è green

CALCIO GIOVANILE

«Mio figlio col braccio rotto, ma nessuno ferma l'azione»

San Polo D'Enza

Perde un panetto di hashish e il telefono con i numeri dei clienti: 20enne nei guai

INCIDENTE

Paura a Soragna per un bimbo in bicicletta urtato da un'auto

incidente

Schianto contro un'auto a Collecchio: grave un motociclista

guardia di finanza

Frode fiscale internazionale, coinvolto anche il Basket Parma

Fra i 16 indagati c'è l'ex presidente Bertolazzi. Sequestro per 25 milioni. Ecco come funzionava il sistema di sponsorizzazioni

FATTO DEL GIORNO

Lavori in viale Europa: molti disagi

2commenti

controlli

Ponte Taro: otto in una notte alla guida sotto l'effetto di alcol o droga

1commento

via emilio lepido

Ladri nella notte da Pittarosso: sparita la cassaforte

PRIMO PIANO

I negozi e la domenica: "Aperti, sono comodi", "no, meglio stare in famiglia" Videoinchiesta

Viaggio tra commesse, clienti, negozianti: ecco cosa pensano della proposta del ministro Di Maio di chiudere gli esercizi la domenica

Varano Melegari

Mirko Reggiani, morire a 42 anni

LUTTO

Addio alla prof Bacchi, una vita per la scuola

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le offese a Giulia e l'odiatore che è in noi

di Anna Maria Ferrari

1commento

EDITORIALE

Il dovere di restituire. La lezione di Dallara

di Michele Brambilla

ITALIA/MONDO

REGGIO EMILIA

Tentò di stuprare la figlia di 11 anni: condannato a 4 anni e 8 mesi

GENOVA

Tredicenne litiga con la mamma, si butta dal balcone e muore

SPORT

CICLISMO

Il Giro d'Italia 2019 partirà da Bologna. Crono-prologo sul monte di San Luca

Pallavolo

Italia nel girone con Serbia e Polonia

SOCIETA'

curiosità

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

1commento

parma centro

Con "S-Chiusi in galleria" il teatro riapre i negozi sfitti

MOTORI

ANTEPRIMA

Finalmente e-Tron: l'elettrico secondo Audi Fotogallery

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno