17°

27°

Parma

Inchiesta - Pontremolese: i lavori rallentati dai... Longobardi. Servono nuovi studi: le Ferrovie pagano gli archeologi

Inchiesta - Pontremolese: i lavori rallentati dai... Longobardi. Servono nuovi studi: le Ferrovie pagano gli archeologi
Ricevi gratis le news
0

di Andrea Violi

Una tomba longobarda costruita con materiali “riciclati” da una villa romana, in parte ritrovata. In più, segni dell'attività umana di 5mila anni fa a Vicofertile, durante l'Età del Rame. Sono questi i reperti trovati nei cantieri per un cavalcavia in via Pontasso e per eliminare passaggi a livello in altri punti della Pontremolese. Per andare avanti servono nuovi scavi e nuovi rilievi archeologici. Prima di procedere con i cantieri gli studiosi devono avere il quadro completo di ciò che si trova nel sottosuolo di Vicofertile. La Sovrintendenza lamenta di aver presentato richieste per nuovi rilievi da alcuni mesi e di essere in attesa di risposte. Le Ferrovie spiegano che i rilievi continueranno fino a settembre nel Collecchiese, mentre bisognerà aspettare più a lungo in via Pontasso. Di certo i tempi si dilatano e i costi sono a carico di Rete Ferroviaria Italiana (Rfi): è prevista una spesa di almeno 100mila euro per i rilievi archeologici nei 15 passaggi a livello da eliminare fra Parma e Collecchio.

LA SOVRINTENDENZA: «ASPETTIAMO DA MESI DI FARE NUOVI SOPRALLUOGHI». Ma cosa è stato trovato di preciso? Una tomba longobarda e strutture che risalgono all'Età del rame (Eneolitico) in via Pontasso. In più, i resti di una villa romana riutilizzati da una comunità di Longobardi per costruire le tombe di un sepolcreto che si trova a ridosso della linea.
La ferrovia Pontremolese attraversa una zona ad alto “rischio archeologico”: già in passato sono stati trovati reperti. La Sovrintendenza ai Beni archeologici regionale, guidata da Filippo Maria Gambari, aveva segnalato questo rischio alle Ferrovie e puntualmente sono emerse strutture antiche. Parte della villa romana rinvenuta sul tracciato della Pontremolese dovrà essere demolita; ma prima di un “via libera”, gli esperti devono studiare bene quanto è stato ritrovato, eseguire nuove indagini e avere il quadro completo della situazione.
«Nel tratto Parma-Vicofertile della Pontremolese - spiega Manuela Catarsi, funzionario archeologo della Soprintendenza regionale e vicedirettore del Museo archeologico Nazionale cittadino - la linea sembrava impattare con siti archeologici noti. Vicino a via Pontasso è stata confermata la presenza di una villa romana spogliata nell'antichità. Una comunità longobarda situata nelle vicinanze ha usato i ruderi per fare delle sepolture. Lungo la Pontremolese abbiamo scavato parte della villa rustica e parte del sepolcreto longobardo, poi ci siamo fermati. Lo scavo proseguirà: mi auguro che riparta entro qualche mese».
È emersa quindi la parte basale di una tomba longobarda. La Sovrintendenza ha bisogno di allargare di due metri quadrati l'area degli studi, per un lavoro di pochi giorni, ma - dice - non ha ancora avuto risposte soddisfacenti da Rete Ferroviaria Italiana (Rfi).
Scavando in via Pontasso sono stati trovati anche resti eneolitici: tracce di disboscamento della fine del IV - inizi III millennio a.C. Agli occhi di un profano, questi resti si presenterebbero come buchi, che invece sono opera degli uomini dell'Età del rame: vanno studiati, per capire come siano nati e in che modo fossero utilizzati.
«Un giorno di lavoro di un archeologo non costa molto - dice la Catarsi -. Dobbiamo avvalerci di collaboratori esterni, che devono essere pagati da chi commissiona il lavoro (in questo caso, le Ferrovie, ndr). Lavoriamo con le Ferrovie ma un po' a rilento».

LE FERROVIE PAGANO GLI ARCHEOLOGI. VIA PONTASSO: CAVALCAVIA ENTRO FINE 2012. I lavori di via Pontasso, lo ricordiamo, fanno parte di un “pacchetto” di interventi per eliminare 15 passaggi a livello sulla Pontremolese: 10 nel comune di Collecchio, 5 in quello di Parma. In via Pontasso è previsto un cavalcavia; in via Bergonzi e in via Roma nasceranno sottopassi, mentre in via Scarzara e in carraia Baracchi sono previste strade di collegamento.
Interpellate da Gazzettadiparma.it, le Ferrovie spiegano che i rilievi archeologici sono stati completati in via Roma, carraia Baracchi e via Bergonzi. Altrettanto si può dire per la bonifica da ordigni bellici. In quei punti, i lavori possono proseguire.
Serve l'intervento degli archeologi invece a Collecchio, al km 14.658 della ferrovia. Gli scavi dovrebbero essere completati per fine agosto, secondo le Ferrovie. Per il passaggio a livello di via Mulattiera (Collecchio) è in corso la fase che precede il cantiere: i rilievi di tipo storico arriveranno quantomeno a settembre.
Agli archeologi che collaborano con la Sovrintendenza spetta un altro compito: approfondire le indagini sui ritrovamenti di via Pontasso. Per la Sovrintendenza, un lavoro necessario ma breve, di due o tre giorni, che terrà impegnato un piccolo gruppo di esperti. Le Ferrovie spiegano che qui si aspetta il “via libera” del Comune su una leggera modifica del progetto (richiesta in aprile a causa del raddoppio della linea). Quando il Municipio si sarà pronunciato, si andrà avanti con il cantiere e gli aspetti collegati. Gli scavi archeologici in via Pontasso quindi dovrebbero slittare dopo settembre.
Chi paga gli archeologi? La legge dice «il committente», in questo caso Rfi. Sulla spesa per questi esperti le Ferrovie forniscono solo un dato di massima: per tutti i 15 passaggi a livello da eliminare saranno spesi come minimo 100mila euro. Ma potranno anche essere di più: dipenderà dalle ore di lavoro effettuate.

(Foto: la villa romana trovata lungo la Pontremolese. La foto è stata fornita alla Soprintendenza dal Nucleo Tutela Patrimonio Culturale di Bologna dei Carabinieri)

Archivio
12 luglio - Vicofertile, tragedia sfiorata: 28 feriti nello scontro al passaggio a livello

13 luglio - Cinque passaggi a livello spariranno. Ma quando?

14 luglio - Passaggi a livello: cantieri bloccati per una tomba

14 luglio - Il camionista risulta negativo ai test su alcol e stupefacenti

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Carlotta Maggiorana è la vincitrice

concorso

Carlotta Maggiorana è la nuova Miss Italia. Terza Chiara, reginetta con la protesi Foto

Bella, corretta e elegante: a Mara Boccacci la fascia dedicata a Frizzi

MISS ITALIA

Bella, corretta e elegante: a Mara Boccacci la fascia dedicata a Frizzi

1commento

Fabrizio Corona Zoe

GOSSIP

Fabrizio Corona e Zoe si sono lasciati: colpa di un sms

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Videogame. Rivoluzione ray tracing: si comincia con Shadow of the Tomb

HI-TECH

Videogame. Rivoluzione ray tracing: si comincia con Shadow of the Tomb

di Riccardo Anselmi

Lealtrenotizie

L'amarezza di Pizzarotti e Casa: «Poliziotti in più solo grazie a Minniti»

SICUREZZA

L'amarezza di Pizzarotti e Casa: «Poliziotti in più solo grazie a Minniti»

5commenti

49 ANNI

Addio a Sonia Angela Santagati

TIZZANO

Frana di Capriglio, l'ira del sindaco Bodria: «I lavori subito o evacuo il paese»

Fontevivo

«Grattato» il parmigiano: giallo alla Festa dell'Uva

VIABILITA'

Via Europa, insieme al cantiere partono anche i disagi

SERIE A

Parma, che tour de force

STAZIONE

Sfilò 15 euro a un giovane e lo aggredì, condannato

Lentigione

Piena dell'Enza, risarcimenti e polemiche

sicurezza

Dura risposta del Viminale: "Parma merita attenzione, non un sindaco che alza polveroni"

10commenti

GAZZAREPORTER

Via Roncoroni, collage di rifiuti abbandonati... Foto

sissa trecasali

Un altro rave party sulle rive del Po (a Coltaro): 28 denunciati Video

sicurezza

Incontro al Viminale, Casa: "15 agenti in più. Ma sul presidio in stazione dovremo arrangiarci" Video

5commenti

Prefettura

Boom di patenti ritirate per alcol e droga: giovani, professionisti e tante donne

3commenti

gazzareporter

"Acqua alta" in un vagone del treno Bologna-Milano

centro

Ponte Romano, lavori finiti: apertura confermata il 7 ottobre Video

Parma (e regione)

Ondate maltempo 2016-2107, entro il 23 ottobre le domande di risarcimento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La felice discordia di Salvini e Di Maio

di Vittorio Testa

LA BACHECA

Ecco 57 offerte per chi cerca lavoro

ITALIA/MONDO

USA

Coppia insospettabile "drogava e stuprava donne": forse centinaia di casi

scosse

Terremoto di magnitudo 2.5 e replica a Pozzuoli

SPORT

Pallavolo

Mondiale: Slovenia rimontata, en plein Italia

CHAMPIONS

Magie di Icardi e Vecino, l'Inter vince all'ultimo respiro

SOCIETA'

BARI

Chitarrista dei Negramaro, i medici: "Un pizzico di ottimismo"

gossip

Il re delle notti? "Troppo noioso", la moglie lascia Bob Sinclar

MOTORI

I PIANI DELLA ROSSA

"In arrivo Ferrari Purosangue. Ma non chiamatelo Suv"

La pagella

Al volante di Volvo XC40 D4 R-Design