14°

26°

Parma

Piacenza potrebbe sparire: "rinascerà" il Ducato?

Ricevi gratis le news
15

di Laura Frugoni
Rinascerà il Ducato di Parma e Piacenza? La prospettiva pare tutt'altro che una boutade, anzi molto realistica. E concreta: non scaturita da nostalgici epigoni degli antichi fasti farnesiano-borbonici, ma dalle impellenti esigenze del Belpaese di fare quadrare i conti.
Nelle misure anti-crisi approvate ieri dal governo, la ridistribuzione di Comuni e Province è senz'altro uno dei capitoli che ha destato maggiori curiosità e timori. La bozza contenuta nella manovra stabilisce: soppressione delle province sotto i 300 mila abitanti, ma solo dopo il prossimo censimento previsto per ottobre. Parma è comunque salva: siamo 442 mila, secondo i dati diffusi in primavera dall'ufficio statistico della Provincia. Piacenza invece figura nel gruppo a forte rischio sparizione con i suoi 289.875 abitanti. Dato che risale a dicembre dell'anno scorso: difficile che il  censimento del 9 ottobre porti nella somma definitiva gli 11 mila che mancano.
Dunque, il ragionamento segue la logica. Piacenza si unirà a Parma? Senza contare altri corollari e scenari (un po' meno) possibili: in odore di sparizione c'è anche la vicina La Spezia, c'e pure Lodi.
«Sì, è vero. Piacenza rischia di essere accorpata a Parma».   Il presidente della Provincia, Vincenzo Bernazzoli. apre il ragionamento e si dichiara subito molto favorevole agli accorpamenti «in un'ottica di razionalizzazione. Ma secondo me il governo doveva avere più coraggio: se continua su questa strada non cambierà molto».
Dove bisogna osare di più? «Avevo fatto una proposta a Bersani insieme ai presidenti delle Province di Roma e Torino, Zingaretti e Saitta. Il modello è la divisione adottata da Paesi europei come la Germania. Gli accorpamenti dovrebbero però andare a ridisegnare innanzitutto le regioni: di conseguenza si rimetterebbe mano anche alle province, arrivando a realtà anche di 500 mila abitanti».
Che macro-provincia vedrebbe bene Bernazzoli? «Metterei insieme Parma, Reggio Emilia, Piacenza e magari anche Modena». La sorellanza ideale la vede con i cugini d'oltre Enza: «Il potenziale di Parma e Reggio insieme sarebbe altissimo: pensiamo alle economie agroalimentari che si integrano, all'università, ai servizi. Con 900 mila abitanti andremmo direttamente in Europa».
E con Piacenza che cos'abbiamo in comune, cosa si può fare fruttare? «Il corridoio logistico è sicuramente importante. Il settore meccanico e la vocazione agroalimentare, per noi fortissima, è importante anche per loro. Vedrei bene anche l'accorpamento con La Spezia, in un'ottica di regioni che si trasformano. Comunque, il ragionamento andrà fatto in modo complessivo quando la legge verrà approvata, lo considero un passaggio da perfezionare e penso che potrebbe partire una proposta proprio dalla nostra Regione».
«È molto presto. Aspettiamo di vedere il decreto» -  frena Maurizio Parma, che a discapito del cognome è vice presidente della Provincia di Piacenza.
 «Abbiamo deciso - spiega il politico della Lega Nord -  con il presidente Massimo Trespidi, di aspettare a commentare l’ipotesi dell’abolizione della Provincia».
Se i contenuti della manovra finanziaria saranno confermati, l’ente piacentino sarà azzerato. Dopo di che due le strade possibili: l’accorpamento con la Provincia di Parma o il governo da parte di Bologna: i 370 dipendenti verrebbero assunti dalla Regione e la giunta sparirebbe. «Parma e Piacenza hanno tanti tratti in comune» si limita a dire il vicepresidente, se gli domandi quale vedrebbe come male minore. In ogni caso, i numeri che decideranno le sorti dell’ente locale saranno quelli del censimento di ottobre. Gli scenari prospettati sparirebbero di colpo, se la popolazione piacentina risultasse aumentata e venisse raggiunto l'agognato tetto dei 300 mila. In questo caso, con la natalità ridotta a zero, la giunta di cui fa parte l’esponente leghista dovrebbe ringraziare gli immigrati.
Ha collaborato: Enrico Gotti

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Wellington

    08 Settembre @ 14.52

    Alcune osservazioni per l'amico Renz: 1.Piccola rettifica sulla popolazione di Fidenza: 26.200 abitanti. 2. I fidentini vivono di una storica rivalità con le popolazioni piacentine e sentono di non avere nulla, dal punto di vista dell'attitudine e della mentalità, da condividere con loro. Allo stesso modo, Fidenza è distante anni luce in tante cose da Parma città. Il fidentino è fidentino e basta: questo è bene ricordarlo. Essendo un comune di confine può darsi che qualcosa di piacentino nel dialetto ci sia, ma le stessa cosa vale per i salsesi, per quelli di Busseto, di Bore e di Pellegrino. Cosa ne facciamo di questi territori: li diamo tutti a Piacenza? Un Fidentino non vorrà mai andare coi piacentini: saranno campanilismi stupidi, ma sono storie vecchie come il mondo!

    Rispondi

  • riccardo

    08 Settembre @ 12.59

    Vorrei che Parma e Piacenza venissero annesse alla Francia ri-costituendo il Dipartimento del Taro.

    Rispondi

  • Piero

    16 Agosto @ 15.46

    Titolo GdP: Piacenza potrebbe sparire: "rinascerà" il Ducato? osservazione: se l' economia italiana continuerà ad andare a questo modo assisteremo certamente ad una rinascita si, ma dei Ducati e anche dei Dobloni in termini di nuova e sonante moneta, al posto degli oramai esausti euro !!

    Rispondi

  • Claudio

    16 Agosto @ 15.12

    Concordo in pieno con Anarca, finirà in questo modo.

    Rispondi

  • marco

    16 Agosto @ 13.56

    Prov. di Piacenza 288.011 abitanti. Comune di Fidenza: 25.731 abitanti. Se "al Buragh" passa di là, la Prov. di Piacenza & Fidenza fa un bel "salame" a Bernazzoli... (A me gli amici di Fidenza sono sempre sembrati + piacentini che parmigiani... basta sentire Gene Gnocchi...

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Traversetolo: calici e musica sul tramonto

FESTE PGN

Traversetolo: calici e musica sul tramonto Foto

Morto Vinnie Paul, batterista e co-fondatore Pantera

musica

E' morto Vinnie Paul, batterista dei Pantera

Giallo, trovata morta nella sua casa l'ex miss Gran Bretagna Sophie Gradon  Gallery

newcastle

Giallo, trovata morta nella sua casa l'ex miss Gran Bretagna Sophie Gradon Gallery

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Sea&No», la pescheria gastronomica di qualità

CHICHIBIO

«Sea&No», la pescheria gastronomica di qualità

di Chichibio

1commento

Lealtrenotizie

Opere incompiute: le date del taglio del nastro

Cantieri

Opere incompiute: le date del taglio del nastro

Ballottaggi

Urne aperte a Salso e in 74 comuni Italiani: si vota fino alle 23

Turismo

Pochi wc pubblici. Botta e risposta fra Comune e Confesercenti

appuntamenti

Dopo la rugiada, una domenica di eventi nel Parmense Agenda

evento

Il dj set di Digitalism, ha chiuso il Cittadella Music festival Gallery

Rapina

Incappucciato aggredisce una donna per rubarle l'auto: arrestato

FIDENZA

Sicurezza, in arrivo 84 «occhi intelligenti»

Fontanellato

Morto il direttore della banda

BENECETO

L'abbraccio della maestra e dell'ex allieva

Il ministro Centinaio

«Il caso sms? Finirà in nulla»

Violenza

La gelosia come ossessione: in carcere il partner-aguzzino

CALCIO

Asprilla, Veron, Apolloni e gli altri: la giornata "Parma Legends" al Tardini Foto

La partita è finita 5-2

12Tg Parma

Ladri scatenati a Felino: settimana di furti in paese

SORBOLO

Si sente male in casa, salvato da sindaco e carabinieri Video

PARMA

Lauryn Hill entusiasma la Cittadella: le foto della serata

agenda

E' il sabato di San Giovanni, ecco tutte le tortellate (e non solo)

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Censimento dei rom e schedature più urgenti

di Filiberto Molossi

6commenti

EDITORIALE

Contro il Parma il più assurdo dei processi

di Michele Brambilla

ITALIA/MONDO

REGGIO EMILIA

Urla in casa, arrivano i carabinieri e sequestrano marijuana

Superenalotto

Esce il 6: vinti oltre 51 milioni di euro

SPORT

Calcio

Mondiali: la Germania in 10 soffre ma piega la Svezia (2-1)

FORMULA UNO

Mercedes davanti a tutti: non è solo questione di gomme

SOCIETA'

cultura

E' morta Chichita, la moglie di Italo Calvino

SOS ANIMALI

Cani da adottare Foto

MOTORI

MOTORI

Hyundai i20: restyling di sostanza

RESTYLING

La nuova Jeep Renegade in 5 mosse