19°

Parma

La parmigianità nel cuore della Ghiaia

La parmigianità nel cuore della Ghiaia
Ricevi gratis le news
1

A guardarla oggi probabilmente non si direbbe, ma la Ghiaia è il forziere che custodisce tanta parte della storia parmigiana.
Dimenticate per un attimo le vele futuristiche, il nuovo «look» postmoderno, e addentratevi nei borghetti: lì troverete l’anima più autentica della città, le storie e le persone che l’hanno fatta. Lì, al Bar Mauro.
Chi è di Parma non può non conoscerlo. E’ aperto dal 1963 e a gestirlo è sempre stato Maurizio Zanichelli, per tutti «Mauro», che solo di recente ha deciso di passare il timone a Rosa Berseli e Alessandra Pellegrino.
«Ma lo spirito è rimasto sempre lo stesso», assicura Zanichelli. «Sono le persone giuste e so che faranno tutto quello che facevo io». E cosa faceva Mauro? Offriva ospitalità in un luogo che, più che un bar, assomiglia ancora oggi ad una grande casa, dove tutti si sentono in famiglia. Mauro per primo, che ogni giorno torna al «suo bar» non solo per offrire consigli alle nuove proprietarie, ma soprattutto per ritrovarsi con gli amici di sempre.
Al Bar Mauro si conoscono tutti. Hanno condiviso un pezzo di vita e tante passioni e hanno visto cambiare la città: «Una volta la Ghiaia era diversa, era bellissima, stupenda», ricorda Mauro con un po' di nostalgia. Prima che arrivasse lui il locale era un’osteria, trasformata poi in bar nel giro di una decina d’anni.
«L'ho rilevato per caso: lavoravo come commesso da Pigorini e venivo qui a bere un bianco quando capitava. Quando il proprietario ha deciso di ritirarsi sono subentrato io. L’idea mi era sempre piaciuta e l’esperienza me la sono fatta sul campo».
E' iniziata così la storia del Bar Mauro, un tassello di quel grande mosaico che è la storia di Parma e dei parmigiani. «Siamo stati i primi, già negli anni '70, a proporre quella che oggi chiamano "movida", solo che a quei tempi era una "movida" diversa». «In occasione della festa dell’uva, della festa delle castagne, tutti i negozi si vestivano a festa e alla sera i borghi si riempivano di gente, allestivamo delle lunghe tavolate e si mangiava tutti insieme. Chi passava si fermava, si sedeva a tavola per un bicchiere di vino, per mangiare insieme due fette di salume, quello buono. Si intonavano gli stornelli parmigiani, si parlava del "Parma", perché il calcio è sempre stata una passione per tutti i clienti del bar (che è anche Parma Club, ndr), e delle opere di Verdi». Cibo, musica lirica, calcio. E’ o non è questa l’essenza della parmigianità? Una parmigianità che a volta sembra essere scomparsa, ma che in realtà esiste ancora, custodita da persone come Mauro e i suoi clienti. «Ricordo com'era la Ghiaia prima dei cantieri, prima dei centri commerciali, quando si poteva venire con la macchina. Si ritrovavano tutti per fare la spesa al mercato, perché si spendeva meno. E anche i commercianti erano tutti amici. I fruttivendoli, ad esempio, passavano dal bar ogni mattina, dopo essere stati al mercato all’ingrosso e aver scaricato la merce e prima di iniziare la giornata di lavoro». «Per un caffé?»,  chiediamo a Zanichelli, che esita qualche secondo e poi confessa. «Ma quale caffé? - e sorride -. Per bere un bianco, anche se era mattina presto, o una grappa, per scaldarsi d’inverno quando faceva freddo». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • marco

    17 Agosto @ 19.39

    Lo "spirito di Parma": distruggere la Città, trasformarla in una specie di Milano-Rogoredo... e poi riscordarsi di com'era bella una volta. Mo par piasér...

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Selfie in montagna e maltempo d'agosto: Gazzareporter, ecco le foto premiate

INIZIATIVA

Selfie in montagna e maltempo: Gazzareporter, ecco le foto premiate

A Rocco Casalino il primo Tapiro d'oro della nuova stagione di Striscia la notizia

Rocco Casalino

TELEVISIONE

A Rocco Casalino il primo Tapiro d'oro della nuova stagione di Striscia la notizia

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

fashion week

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

10 edifici scolastici della nostra città: li riconosci tutti?

GAZZAFUN

10 edifici scolastici della nostra città: li riconosci tutti?

Lealtrenotizie

Via Europa, il cantiere provoca il caos

VIABILITA'

Via Europa, il cantiere provoca il caos

MEDESANO

Ladri all'asilo: rubano e danneggiano e poi si fanno la pizza

All'Esselunga di via Emilia Ovest

Il ladro scappa. Ma lascia i documenti

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

4commenti

Archeologia

Torna alla luce l'antica Tannetum

FIDENZA

Fallimento Di Vittorio, Gli alloggi verso la vendita a una nuova coop

NUOVO PADIGLIONE

Barilla, il futuro è green

CALCIO GIOVANILE

«Mio figlio col braccio rotto, ma nessuno ferma l'azione»

San Polo D'Enza

Perde un panetto di hashish e il telefono con i numeri dei clienti: 20enne nei guai

INCIDENTE

Paura a Soragna per un bimbo in bicicletta urtato da un'auto

incidente

Schianto contro un'auto a Collecchio: grave un motociclista

guardia di finanza

Frode fiscale internazionale, coinvolto anche il Basket Parma

Fra i 16 indagati c'è l'ex presidente Bertolazzi. Sequestro per 25 milioni. Ecco come funzionava il sistema di sponsorizzazioni

FATTO DEL GIORNO

Lavori in viale Europa: molti disagi

2commenti

controlli

Ponte Taro: otto in una notte alla guida sotto l'effetto di alcol o droga

1commento

via emilio lepido

Ladri nella notte da Pittarosso: sparita la cassaforte

PRIMO PIANO

I negozi e la domenica: "Aperti, sono comodi", "no, meglio stare in famiglia" Videoinchiesta

Viaggio tra commesse, clienti, negozianti: ecco cosa pensano della proposta del ministro Di Maio di chiudere gli esercizi la domenica

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le offese a Giulia e l'odiatore che è in noi

di Anna Maria Ferrari

1commento

EDITORIALE

Il dovere di restituire. La lezione di Dallara

di Michele Brambilla

ITALIA/MONDO

REGGIO EMILIA

Tentò di stuprare la figlia di 11 anni: condannato a 4 anni e 8 mesi

GENOVA

Tredicenne litiga con la mamma, si butta dal balcone e muore

SPORT

CICLISMO

Il Giro d'Italia 2019 partirà da Bologna. Crono-prologo sul monte di San Luca

Pallavolo

Italia nel girone con Serbia e Polonia

SOCIETA'

curiosità

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

1commento

parma centro

Con "S-Chiusi in galleria" il teatro riapre i negozi sfitti

MOTORI

ANTEPRIMA

Finalmente e-Tron: l'elettrico secondo Audi Fotogallery

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno