18°

Parma

Festeggeremo Sant'Ilario domenica 15 gennaio?

Festeggeremo Sant'Ilario domenica 15 gennaio?
Ricevi gratis le news
28

La polemica è tutta incentrata su 25 aprile (festa della Liberazione) e 1° maggio (Festa del Lavoro). Ma tra le conseguenze della manovra finanziaria straordinaria, se sarà mantenuta in linea con i primi progetti, ci sarà anche quella dello slittamento delle feste patronali.

Come noto, la Legge finanziaria varata dal Consiglio dei ministri prevede infatti che una serie di ricorrenze vengano fatte slittare alla prima domenica successiva, in modo da ridurre le giornate festive. E nell'elenco è compresa anche la ricorrenza del Santo protettore delle singole città.

Nel caso di Parma, che come noto festeggia Sant'Ilario (giornata che prevede numerosi appuntamenti, con il culmine nella cerimonia del mattino in Municipio dove avviene la consegna di medaglie d'oro e attestati di civica benemerenza a parmigiani "meritevoli"), il 2012 prevede la festa patronale di venerdì (13 gennaio). In questo caso, dunque, se la legge sarà effettivamente in vigore la festa del Patrono dovrebbe slittare di due giorni, a domenica 15.

Intanto, a proposito dello spostamento di feste civili come 25 aprile e 1° maggio, a Reggio è nato un movimento per contrastare questo progetto: sono già partiti un blog, una raccolta di firme a livello nazionale e un sito web.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Francesco

    20 Agosto @ 18.48

    @ Ippotommaso: provo a spiegarti il significato della frase "...in modo tale che, sulla base della piu' diffusa prassi europea, le stesse cadano il venerdi' precedente ovvero il lunedi' seguente la prima domenica immediatamente successiva ovvero coincidano con tale domenica." Questa norma stabilisce che il governo dovrà spostare le festività in modo da farle cadere O IL VENERDI' PRECEDENTE O IL LUNEDI' SEGUENTE la prima domenica immaediatamente successiva alla festività originariamente programmata. Quando la festività originariamente programmata cade di domenica, verrà anch'essa spostata O IL VENERDI' PRECEDENTE O IL LUNEDI' SEGUENTE la domenica in cui cade la festività. Come vi spiegavo prima NON E' PREVISTO CHE LE FESTIVITA' SIANO SPOSTATE ALLA DOMENICA!!!! Ok?

    Rispondi

  • enrico 49

    20 Agosto @ 07.06

    il s.llario?con tutto il rispetto per il Santo il comune ci risparmi la sceneggiata dei premi.voglio vedere chi verra' premiato.essendo in tema, io avrei un solo nome da proporre:don luciano scaccaglia(dimenticavo:ma moine e soci sono d'accordo?) e il sig sindaco (se' restera' vignali) ci risparmi il solito sermone,tanto sono sempre le solite frasi:aria fritta e rifritta.

    Rispondi

  • Ippotommaso

    20 Agosto @ 01.06

    A proposito di pressapochismo @Francesco (19/08/2011 alle 18:07), il citato comma 24, per la precisione, recita così: "le stesse cadano il venerdì precedente ovvero il lunedì seguente la prima domenica immediatamente successiva ovvero coincidano con tale domenica". Significa che le 3 festività 'laiche' e quella del patrono possono essere spostate od al venerdì od al lunedì od alla domenica. [---] Ho capito però una cosa, leggendo gli economisti che scrivono qui, per quadruplicare la produttività/il PIL/l'economia nazionale bastano 3+1 giorni di lavoro in più. Quest'anno il 25 aprile è caduto in coincidenza col lunedì di 'pasquetta' ed il 1° maggio è caduto di domenica: la produttività per il 2011 è quasi salva! Se solo quel 2 giugno non avesse voluto mettersi lì in mezzo come un giovedì saremmo al primo posto dell'economia mondiale.

    Rispondi

  • sabcarrera

    19 Agosto @ 19.02

    inviato da Francesco "Dunque Sant'Ilario 2012 verra festeggiato "regolarmente" il venerdì 13 gennaio." Tutti gli anni!!

    Rispondi

  • Carlo Cappelli

    19 Agosto @ 18.56

    @punk: guarda che io non sono entrato in merito a colpe o meriti di nessuno, non è questo il problema. Il concetto adesso è quello di fare in modo di rimetterci in carreggiata per dare un futuro ai nostri figli. Sicuramente abbiamo ideologie differenti ed è giusto così. Io voglio solo dire che se non permettiamo alle nostre aziende di essere competitive queste chiudono. Se a Parma dovessimo perdere aziende come Bormioli, Parmalat, JBT, Buongiorno-Vitaminic, Rossi & Catelli (e sono tutte aziende che negli ultimi 3 anni hanno rischiato di lasciare la nostra città per motivi diversi) si formerebbe un buco occupazionale abnorme, senza considerare tutto l'indotto (ed ho nominato solo 5 aziende). E' vero esistono società che vanno bene, ma la grande maggioranza delle aziende oggi è in difficoltà, non possiamo nel 2011 essere legati ancora alle idee sindacaliste degli anni 70/80 (dove avevano un senso). In Italia le festività nazionali sono 11 giorni, considerati i 250 giorni lavorativi annui sono quasi un 5%

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Laura Pausini, cancellate le due date di Eboli: ha l'otite

oggi e domani

Laura Pausini cancella le due date di Eboli: ha l'otite

E' iniziato il Grande Fratello Vip. Benedetta Mazza: "Cerco l'amore" Video

TELEVISIONE

E' iniziato il Grande Fratello Vip. Benedetta Mazza: "Cerco l'amore" Video

Ricordando... un'estate in piscina: foto da Campora

PGN

Ricordando... un'estate in piscina: foto da Campora

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

LA CURIOSITA'

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

di David Vezzali

3commenti

Lealtrenotizie

Massaggi

FIAMME GIALLE

Prostituzione: sequestrati 22 centri massaggi cinesi, 34 denunciati Foto

Identificate 25 ragazze cinesi. Il denaro era spedito in Cina via money transfer

5commenti

Fontevio

Choc anafilattico, vivo per miracolo. La farmacista: "Ecco come l'ho salvato" Video

16 novembre

Le "stelle" illuminano la città: per il terzo anno la Guida Michelin presentata a Parma

anteprima gazzetta

L'export made in Parma vola: +13% nel secondo trimestre

sport

D'Aversa: "Napoli fortissimo, ma nella vita niente è impossibile" Video

dopo 12 anni

Esproprio ex Federale: Comune costretto a pagare 1,6 milioni di euro

social

Il Parma viaggia verso Napoli (in treno): "selfone" di gruppo

INCIDENTE

Autocisa, un'auto si ribalta in galleria: i soccorsi arrivano (anche) in elicottero Foto

MODENA

Pugni e testate alla capotreno sul Bologna-Parma: denunciata 26enne

3commenti

CALCIO GIOVANILE

«Mio figlio col braccio rotto, ma nessuno ferma l'azione»

2commenti

PARMA

Sparano "per gioco" a un distributore e una finestra: denunciati tre giovani Foto

La pistola era ad aria compressa. La finestra è stata danneggiata. Sono intervenuti i carabinieri

MONTAGNA

Fungaiolo ferito in zona Prato Spilla

Il Soccorso alpino sta intervenendo

FONTANELLATO

Un cane in cerca del suo padrone vagava in A1: salvato dalla Polstrada

Il proprietario, un autotrasportatore di Alessandria, non si era accorto che il cane lo aveva seguito

1commento

CALCIO

Gobbi a Bar Sport: "A Napoli per tentare di fare punti" Video

VIABILITA'

Via Europa, il cantiere provoca il caos

7commenti

Via Emilia Ovest

Il ladro scappa. Ma lascia i documenti

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il non-detto dietro la legge di stabilità

di Domenico Cacopardo

L'ESPERTO

Terreni comunali: quando è possibile l'usucapione

di Arturo Dalla Tana*

ITALIA/MONDO

Aggressione

"Violento predatore sessuale", condanna tra 3 e 10 anni a Bill Cosby, il papà de "i Robinson"

sicurezza

Abbandono bimbi in auto: via libera del Senato al ddl "seggiolini"

SPORT

Lega pro

Berlusconi compra il 100% del Monza. Galliani ancora al suo fianco

SOFTBALL

Collecchio Under 13, la fotogallery delle finali nazionali

SOCIETA'

Reggio

Disfunzione erettile, in Italia ne soffrono tra 3 e 5 mln

Napoli

"Lo sposo è scappato con i soldi dei regali". Scoppia una rissa al matrimonio

1commento

MOTORI

ANTEPRIMA

Finalmente e-Tron: l'elettrico secondo Audi Fotogallery

RESTYLING

Mazda CX-3 dà ancora fiducia al diesel