19°

29°

Parma

Il vescovo parla alla Gmg: "Cristo è la nostra radice"

Il vescovo parla alla Gmg: "Cristo è la nostra radice"
Ricevi gratis le news
0

Non possiamo sfuggire a domande profonde e radicali sulle nostre radici, sul nostro essere, sul fine del nostro esistere. Alla base di un certo disorientamento, di un’ansia dell’esistere o del frastuono ricercato da molti, troppi giovani, credo ci siano domande eluse o risposte insoddisfacenti. Essere giovani vuol dire lasciarsi interrogare: perché proprio me? Perché qui? Perché in questo tempo?».
Avere consapevolezza delle proprie radici per avere chiara la meta: un percorso indispensabile per non essere disorientati ed essere esposti a tutti i venti; percorso che monsignor Solmi ha proposto ai giovani nella seconda catechesi della Gmg, nella chiesa di San Juan  de la Cruz, a Madrid, di fronte a tantissimi ragazzi, fra cui oltre 400 parmigiani. Percorso che porta a ritroso nel tempo, per   rivivere l’esperienza di due mani che ci hanno accolto.  «Troviamo le nostre radici nell’amore e siamo accompagnati dall’amore. - afferma il vescovo - Conoscere che siamo stati cercati, amati, voluti, che non siamo soli e che siamo attesi significa che non viviamo tra due assurdi: la nascita o la morte». Esperienza di un amore che conosce anche la fragilità, il possibile tradimento e che ci obbliga a ricercarne le radici più profonde, che «sono in una persona che ci ha amati e accolti da sempre e che non viene meno», e che ha il volto di Gesù di Nazareth. Radici che rimandano, paradossalmente, all’epilogo che illumina tutta la vicenda di Gesù: la croce. «La croce non è un legno secco che non può germogliare, o dare frutti - spiega monsignor Solmi - al contrario, è l’albero della vita, che germoglia, è la radice di un mondo nuovo, nel quale noi siamo nati». Quasi in una sorta di contemplazione della croce, il vescovo si è poi fermato a meditare il costato trafitto, definendolo «una fessura che mi fa vedere chi è Dio, il suo amore per noi». Attraverso questa fessura, «conosco che è amore totale che dà se stesso e non trattiene per sé nulla. Mi sembra di vedere l’amore che germina tra un ragazzo e una ragazza e che prende forma in un sì definitivo; il sì di chi lascia casa, fratelli e sorelle, campi e lavoro per un sì pieno nel quale tutto donare in una scelta definitiva che poi restituirà tutto nel centuplo promesso».
Spiraglio dal quale si vede che l’amore di Dio è personale ed esclusivo ed insieme universale: «Questo amore è per me perché è per tutti, grandezza dell’amore che non si riduce se lo offri, ma che al contrario cresce, si affina». Fessura che mi fa conoscere «l'amore di Dio che resta fedele sempre, anche quando è rifiutato e si rinnova nei confronti di ogni persona fino al punto di essere donato come accoglienza e perdono sulla croce con chi era condannato con lui». Consapevole che «la fedeltà per Gesù di Nazareth non è stare fermi, in difesa, in modo noioso e statico, ma è ogni giorno ribadire il sì alla propria chiamata e alle esigenze che comporta».
La croce e il costato trafitto ci richiamano che «la nostra radice è nel dono. Facciamo l’esperienza di essere amati, attesi, di essere cercati e non dimenticati da Dio e quando vogliamo amare, sentiamo che rispondiamo all’amore e che lui ci previene e ci accompagna, senza perdere nulla di quanto noi siamo, al contrario dando forza e vigore a noi stessi, facendoci crescere come fa uno che ci vuol veramente bene».
«Essere radicati in Cristo - ha sottolineato il vescovo - è essere nati da un apparente tramonto, da una fine che alcuni attendevano ed essere sorpresi dalla risurrezione, come Maria di Magdala che, al mattino presto, quando ancora è buio, ha il coraggio di entrare nel cimitero per incontrare Gesù e qui incontra il vivente che cambia la storia del mondo e continua a dare vita e speranza. Proprio lei, senza nome, quasi relegata ad una denominazione geografica, perché non c'è bisogno di conoscere chi dà il corpo per denaro, Gesù la chiama: Maria!, offrendole il nome che nasce dall’alba della risurrezione. Anche noi abbiamo un nome nuovo che nasce dalla risurrezione, ci viene dato nel battesimo e lo pronuncia il Signore chiamandoci alla pienezza della vita».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Prime nozze gay all'ombra della corte di Elisabetta

GRAN BRETAGNA

Prime nozze gay all'ombra della corte di Elisabetta

Bimba batterista

giappone

La bimba che suona i Led Zeppelin (Bonham) è impressionante Video

Dolce & Gabbana riportano in passerella Monica Bellucci e Naomi Campbell

MODA

Dolce & Gabbana riportano in passerella Monica Bellucci (a 53 anni) e Naomi Campbell (48) Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Trattoria Armanda» una gita per la tradizione della Liguria

CHICHIBIO

«Trattoria Armanda» una gita per la tradizione della Liguria

Lealtrenotizie

Si schianta in auto e svanisce nel nulla: si cerca un 25enne di Rivalta

PONTE ENZA

Trovato vivo a San Prospero Cristopher Delbono

12 tg parma

Il raduno provinciale degli alpini a Noceto Video

ozzano taro

Incidente all'alba, 6 feriti. Due giovani ricoverati

ANTEPRIMA GAZZETTA

Vigili, il bilancio di un anno: oltre 1200 interventi per incidenti

Parma calcio: i movimenti di mercato. Noceto: adunata degli alpini. Al Tardini i campioni dei videogames. San Giovanni: il culto delle tortellate

serie a

Parmamercato: Viviano verso la firma. Tutte le trattative - Video

massese

Guarda che sorpasso folle sulla tangenziale di Langhirano

3commenti

12 tg parma

Festival della parola: tre giorni alla Corale Verdi in ricordo di Luigi Tenco Video

parma

Tenta il furto al Bricoman e picchia uomo della security: in fuga, preso dai carabinieri

vigili del fuoco

Tragedia sfiorata in Pilotta, cade un mattone dal tetto sul marciapiede

1commento

carabinieri sorbolo

Furti a scuola e nelle case: arrestati due fratelli, i ladri di pc

4commenti

non solo tifo

"Toscanini" e i tifosi del Parma donano un'altalena per disabili a San Severino

Circolo coordinamento e Danè

LA STORIA

30anni di Erreà: un brand parmigiano sulla scena mondiale

maleducazione

Rifiuti abbandonati accanto ai cestini in piazzale Rondani Gallery

IL CASO

Fidenza, «nessun profugo nella casa di via XXIV Maggio»

4commenti

Scuola

Vandali scatenati. Devastata anche la «Salvo D'Acquisto»

3commenti

La storia

In fuga da Padova in bici e in treno 14enne arriva a Berceto

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La magia di una vita (vera) al tempo dei social

di Michele Brambilla

ECONOMIA

Quota 100? Come cambiano le pensioni. L'inserto del lunedì

ITALIA/MONDO

Iraq

Angelina Jolie si commuove tra le rovine di Mosul Video

FISCO

Ci siamo: ultimo giorno per Imu e Tasi miniguida

SPORT

MONDIALI

Brasile, solo un pareggio con la Svizzera

play-off

Palloni in campo e invasione (Video) ricorso Palermo sul match di Frosinone

SOCIETA'

IL CASO

Pesce allevato o pescato? Stesso gusto, prezzo molto diverso, eppure...

LA PEPPA

La ricetta Faraona ripiena - Ecco come renderla morbida

MOTORI

Elettrica

Silenzio, arriva Jaguar i-Pace: il Suv a zero emissioni

PROVA SU STRADA

Peugeot 3008 1.6 BlueHDi, al volante del Suv del Leone

2commenti