12°

24°

Parma

Ferrari, il sindaco-partigiano che dialogava con tutti

Ferrari, il sindaco-partigiano che dialogava con tutti
Ricevi gratis le news
1

 Andrea Del Bue

In fondo al corteo, lungo i viali della Villetta, ieri sventolano un paio di bandiere rosse. Perché Giacomo Ferrari era comunista. E non è mai venuto meno ai suoi valori di antifascista: barricadiero agli ordini di Guido Picelli nel ’22 contro le camicie nere di Italo Balbo e comandante partigiano col nome di «Arta» nella Resistenza. Poi prefetto, padre costituente, ministro dei Trasporti nel governo De Gasperi, senatore e sindaco di Parma, dal 1951 al 1963. 
Davanti a quelle bandiere, però, c’erano i rappresentanti delle istituzioni, indipendentemente dal colore politico, per commemorare il 37° anniversario della sua morte. Il presidente della Provincia Vincenzo Bernazzoli, accanto al vicesindaco Paolo Buzzi, le parlamentari del Pd Albertina Soliani e Carmen Motta, nonché il presidente di Parma Civica Claudio Bigliardi, insieme all'assessore Lorenzo Lasagna e al delegato Ferdinando Sandroni. Hanno reso onore a Ferrari anche il prefetto Luigi Viana, il colonnello dell’Esercito  Rosario Milazzo e il sindaco di Langhirano - dove Ferrari nacque nel 1887 - Stefano Bovis. E i rappresentanti delle associazioni partigiane. 
Non sono mancati nemmeno i familiari e gli amici, come Giuseppe Massari: «Quando era sindaco - ricorda -, durante un consiglio comunale si strinse in un abbraccio con il consigliere del Msi Raffaele Mancini. Ad entrambi era morto un figlio in guerra:  uno tra i partigiani e uno  tra i repubblichini». «Un uomo di una bontà eccezionale - sottolinea uno dei nipoti, Mario Rinaldi -. Non aveva nemici di nessun tipo. I fascisti, certo, ma anche in ognuno di loro, durante la Resistenza, riusciva a trovare la persona, l’uomo». 
E la commozione, da parte di chi prende la parola davanti alla cappella di famiglia, introdotto dal membro del cda di Ade, Bruno Mazzoni, è reale. «Questa occasione non è un mero rito annuale - dice Bernazzoli -, ma un appuntamento stimolante. Soprattutto oggi, tempo in cui si è chiusa una fase storica e se ne apre una nuova, tutta da scrivere, possibilmente sul lascito di grandi uomini come Ferrari e dei loro valori, in un mondo dove l’interesse individuale prevale su quello della collettività, facendo implodere la società». Valori che elenca Buzzi: «Libertà, pace, solidarietà umana, propugnati da un uomo di grande statura morale e politica, sempre aperto al dialogo con chi non la pensava come lui».
«La pietà - sottolinea Soliani - è per tutti i morti. La verità, però, come ci insegna la storia, è che non è la stessa cosa stare da una parte o dall’altra. E Giacomo Ferrari era dalla parte giusta». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • giovanni

    25 Agosto @ 13.11

    è una vergogna che certe persone fossero presenti alla commemorazione del comandante ARTA, dovrebbero pensarci più volte prima di far vedere la loro faccia, gente che non sa cosa è stata la resistenza, e che ha approvato la lapide dei repubblichini, cosa ci faceva lì?

    Rispondi

Video

2commenti

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Corona paparazzato con Belen, Silvia Provvedi lo lascia!

milano

Belen al ristorante con Corona: il gossip impazza

Nathalie Caldonazzo

Nathalie Caldonazzo

ROMA

Incidente stradale per la Caldonazzo: ferita

E' morto Marco Garofalo, coreografo di tanti show

TELEVISIONE

E' morto Marco Garofalo, coreografo di "Amici"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Formazione e specializzazione: le armi vincenti per trovare lavoro

CONSIGLI

Formazione e specializzazione: le armi vincenti per trovare lavoro

Lealtrenotizie

Precipita in un bosco facendo parapendio a Langhirano: ferito un 50enne

tragedia sfiorata

Precipita in una scarpata facendo parapendio a Langhirano: ferito un 50enne Video

anteprima gazzetta

Bimba di dieci anni, da Bari salvata al Maggiore dopo mesi da incubo Video

ARTE

"Il Terzo Giorno" porte aperte al Palazzo del Governatore Fotogallery

ALLUVIONE

Pizzarotti attacca la procura: "Crede che le persone siano individui da sbattere in prima pagina"

Il sindaco su Fb: "Oggi ci vuole un pazzo per fare il sindaco"

16commenti

METEO

Anticipo d'estate, caldo anomalo in mezza Europa

Temperature da inizio giugno a Nord, picchi di 27-28 gradi

PARMA

Auto si ribalta in via Montebello: ferita una 72enne Video

1commento

manifestazione

Quanta Parma a Vinitaly (Guarda chi c'era)

Polemica

Parco del Dono, abitanti contro migranti

22commenti

ASSEMBLEA

Parmalat: Bernier conferma i target 2018. Scontro con il fondo Amber

L'INCHIESTA

Maxi frode, via agli interrogatori di garanzia

PROGETTO

Esselunga, formazione per nuove assunzioni

la foto

Intervento dei vigili dei fuoco in via Mantova

tg parma

Circolo La Raquette: indetto il nuovo bando per la gestione Video

PARMA

Trovata una bicicletta: di chi è?

La polizia municipale pubblica la foto su Twitter

tg parma

Scontro auto-scooter in viale Pasini: un ferito, disagi al traffico Video

L'incidente si è verificato attorno alle 11

Montecchio

«Nuvola», morta la maestra paladina della natura

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Casellati subito prigioniera dei veti

di Vittorio Testa

L'ESPERTO

Termovalvole: se non si usa il riscaldamento si paga solo la quota fissa

di Mario Del Chicca*

1commento

ITALIA/MONDO

Brescia

Bimbo di 4 anni muore investito dalla mamma

Parco d'Abruzzo

Un orso muore durante la cattura e si riapre la polemica

SPORT

Rugby

L'addio di Manici: "Il mio corpo dice basta, ora farò l'allenatore" Video

Calciomercato

Morata, ecco il bomber di ritorno

SOCIETA'

Musica

Nessun colpevole per la morte di Prince

MOBILITA'

Auto senza pilota: parte anche in Italia la sperimentazione

MOTORI

MOTORI

Audi e le altre: la Design week a quattro ruote

MOTORI

Mahindra KUV100, il city Suv che non ti aspetti