12°

24°

Parma

Vignali: ecco il "nuovo" bilancio, fra tagli e progetti

Vignali: ecco il "nuovo" bilancio, fra tagli e progetti
Ricevi gratis le news
58

COMUNICATO STAMPA

Tra una settimana esatta il Consiglio Comunale discuterà l’assestamento di bilancio 2011. Di solito è un atto ordinario, ma non questa volta. Questa volta si tratta di uno degli atti amministrativi più delicati e difficili della storia recente della nostra città.

Per questo credo sia importante che ci si renda conto di quello che sta succedendo. Si prenderebbe un abbaglio, infatti, nel pensare che i problemi che stiamo affrontando, dai tagli al bilancio alla rinuncia ad opere pubbliche già progettate, siano conseguenza delle cronache giudiziarie che hanno ampiamente riempito le pagine dei giornali.

Certo, c’è chi suggerisce questo parallelismo per strategia politica. Fa il suo mestiere, è comprensibile. Ma la realtà è un’altra.

Nelle settimane che abbiamo alle spalle, sono accadute cose nel mondo e in Italia che non hanno precedenti: gli Stati Uniti sono stati sull’orlo del fallimento economico e, per salvarsi, hanno dovuto accettare compromessi economici e politici enormi, persino con la Cina nel campo dei diritti umani, che per un personaggio come Obama è una sconfitta pesantissima.

In Italia invece abbiamo assistito a due nuove manovre finanziarie nel giro di un mese, praticamente imposte dall’Europa al nostro Governo.

Per effetto di queste manovre dal 2010 al 2014 ai Comuni verranno tagliati il 46% dei trasferimenti, 7,4 miliardi di euro, che vanno sommati ai tagli già effettuati dal 2007 ad oggi. Per la nostra città, per esempio, si tratta di 25 milioni in meno dal 2008 al 2012. Tagli dallo Stato in difficoltà e minori entrate dall’economia che rallenta. In più, un peggioramento dell’iniquo Patto di Stabilità che strangola tutti gli enti pubblici italiani.

Questi sono i problemi non solo di Parma, ma di tutte le città italiane.

Chiunque fosse stato al governo della città oggi, si sarebbe trovato ad affrontare questi problemi. E chiunque governerà questa città tra un anno, si troverà ad affrontare gli stessi problemi.

Questo però non significa che chiunque sia al governo della città farebbe le stesse scelte. Anzi.

La libertà che questa amministrazione civica ha, di fare scelte senza dover rendere conto ai partiti nazionali, senza applaudire o condannare a priori le azioni del governo, o le proposte dell’opposizione o delle parti sociali, ma discuterle nel merito, sono convinto che faccia la differenza. È sempre stato il nostro modo di far politica e credo che oggi sia un valore aggiunto a cui Parma non dovrebbe rinunciare.

In questi anni abbiamo fatto scelte indipendenti e scomode, perché Parma non tornasse ad essere un feudo di questa o di quella parte, con politici che prendono ordini da Roma o da Bologna o da altri poteri. Soprattutto nei prossimi anni, anni che si preannunciano davvero difficili, questo sarebbe disastroso.

In questi anni abbiamo anche responsabilmente portato avanti opere pensate e iniziate in un mondo, prima della crisi, completamente diverso in termini di risorse e di obiettivi di sviluppo. Non è stato e non è indolore, ma queste opere non potevano essere lasciate a metà.

Perché questa crisi è più lunga e più dura di quanto chiunque abbia potuto prevedere: dagli analisti internazionali, ai capi di stato, ai sindaci di città come la nostra.

Pensare che, nei giorni in cui la borsa italiana aggredita dagli speculatori ha bruciato in pochi giorni decine di miliardi, i problemi della nostra città dipendano da decisioni locali è quantomeno grottesco. Al tempo stesso, lasciare la città senza guida politica sarebbe irresponsabile.

Il nostro assestamento di bilancio contiene tagli per 5 milioni di euro, resi necessari sia per sostenere un incremento dei servizi educativi (1,5 milioni per garantire anche 160 posti in più in asili e materne), sia per minori entrate. Le nostre stime erano state più che prudenziali, ma certamente nessuno si aspettava una nuova e così violenta recrudescenza della crisi.

A maggior ragione puntare su un altissimo livello di servizi alla persona si rivela oggi la scelta più giusta e lungimirante. Parma, per esempio, garantisce posti nei nidi in misura addirittura doppia rispetto agli obiettivi europei e quattro volte superiore alla media nazionale. Per sostenere questo investimento, purtroppo abbiamo dovuto trasferire risorse da progetti dell’Agenzia per la Famiglia, ma è chiaro che asili e scuole sono prioritari per una città davvero a misura di famiglia.

Infine, le risorse per coprire i mancati introiti da contravvenzioni, da oneri edilizi per via della crisi e da minori trasferimenti dalle fondazioni, vengono reperiti con tagli al personale (circa un milione), cultura, sport, ambiente, comunicazione e marketing (il cui capitolo viene azzerato) e ai nuovi progetti e iniziative (ma non i servizi) del welfare.

Per raggiungere questo risultato siamo rimasti qui e abbiamo lavorato intensamente: tenere i conti in ordine senza tagliare i servizi alle persone e senza aumentare le tariffe. Credeteci, questo oggi è un risultato straordinario”.

Pietro Vignali

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Andrea Meli

    25 Agosto @ 15.47

    @Bingo4396 il 25/08/2011 alle 14:15 , non tema in Comuni e affini i commenti se li leggono e spesso se li scrivono pure. Caterina B.

    Rispondi

    • Piero

      25 Agosto @ 21.10

      @disputing il 25/08/2011 alle 15:47 - Nel ringraziarla, Sig.ra Caterina, per la sua risposta, ed al di là della battuta di spirito che ho volutamente inserito nel mio post, personalmente, come immagino ogni cittadino di provata onestà, vivo nella costante speranza che tutto quanto accaduto sin’ora di spiacevole in questo comprensorio cittadino diventi, quanto prima e per il bene di tutti, solo un lontano ricordo e che Parma torni ad essere un esempio di cultura e civiltà per chi queste cose le ha vissute solo esternamente. Cordiali saluti.

      Rispondi

  • Gian

    25 Agosto @ 15.17

    @Penati Ma scusa, perchè tirare in ballo sempre la contrapposizione Pd-Pdl? Il tuo sindaco non è indipendente da tutto e da tutti? Mi sembra un lapsus freudiano. Ah! La crisi! Se Obama non la mena più ai cinesi coi diritti umani, perchè dovremmo menarla noi a Vignali coi diritti dei cittadini?...

    Rispondi

  • Gio

    25 Agosto @ 14.15

    PENATI INVECE intoccabile. Tangenti per il PD. Anche nelle migliori aziende se uno sceglie dei validi elementi solo con il tempo può verificare che siano onesti.Fino a prova contraria tutti sono onesti. O qualcuno di voi ha la sfera magica? Se voi assumeste una persona "in gamba" non vuol dire che sia disonesta.

    Rispondi

  • Piero

    25 Agosto @ 14.15

    Scuste, mi sovviene or ora un' atroce riflessione che pone un' altrettanto atroce dubbio che vorrei condividere con voi, ossia: ma il nostro buon Sindaco & Assessori + varie ed eventuali al seguito, tutti sti post se li leggeranno ??

    Rispondi

  • Franco Alinovi

    25 Agosto @ 12.23

    Pagare i fornitori? hai ragione.. peccato che non dipenda solo dal Comune, ma anche dagli standard nazionali e dai tempi burocratici imposti dal nostro pessimo regolamento. E le opere finiranno caro "anarca". Se davvero credi che un ponte o una stazione ferroviaria possa essere costruita in 3 mesi, allora dimmi il pianeta da cui vieni... Così mi trasferisco lì. Vogliamo ricordare i tempi in cui si è costruita la tangenziale??

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Giallo, trovata morta nella sua casa l'ex miss Gran Bretagna Sophie Gradon  Gallery

newcastle

Giallo, trovata morta nella sua casa l'ex miss Gran Bretagna Sophie Gradon Gallery

Melania in Texas, ma scoppia il caso della giacca

USA

Melania in Texas, ma scoppia il caso della giacca

Dogana opening party al Best: ecco chi c'era Foto

FESTE PGN

Dogana opening party al Best: ecco chi c'era Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ritorna bambino: dai cartoni ai super eroi il meglio dei nostri quiz

GAZZAFUN

Cartoni che passione! Scegli il miglior cartone animato degli anni '80 e '90

Lealtrenotizie

Public money, le difese: «Assolvete Costa e Villani»

Processo

Public money, le difese: «Assolvete Costa e Villani»

agenda

E' il sabato di San Giovanni, ecco tutte le tortellate (e non solo)

LUTTO

Addio a Benecchi, storico oste di borgo dei Grassani

Ambiente

Le Guardie ecologiche: «Non possiamo più tutelare la natura come prima»

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

4commenti

BEDONIA

Addio alla maestra Maria Luisa Serpagli

BORGOTARO

Addio a Maria Rosaria Brugnoli

Collecchio

Rompono i vetri ma nell'auto non c'è niente

Traversetolo

Musulmani, la polemica sul cambio di sede

SORBOLO

Si sente male in casa, salvato da sindaco e carabinieri

carabinieri

Molesta e tenta di violentare una 14enne a Parma. Arrestato 41enne a Monza

nel pomeriggio

Incidente a Pontetaro sulla tangenziale cispadana: due feriti Gallery

anteprima gazzetta

Il mistero dei cartelli contro i clienti dei pusher di viale Vittoria scomparsi nella notte Video

Parma

Gdf: in un anno e mezzo scoperti 64 evasori fiscali totali per 55 milioni di euro Il bilancio dell'attività

REGGIO EMILIA

80mila euro di coca arrivano via posta, i Nas di Parma arrestano un trafficante

Viale Vittoria

«Se compri la droga ti fotografo»: (Sono già spariti) i cartelli sugli alberi - Gallery

14commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Contro il Parma il più assurdo dei processi

di Michele Brambilla

SONDAGGIO

Estate, tempo di musica e tormentoni: vota la tua hit Anni '80 preferita

ITALIA/MONDO

RAVENNA

Donna uccisa a bastonate: ergastolo al marito

ROMA

Incidente, morti lo chef stellato Narducci e la sua assistente

SPORT

12 tv parma

Domani alle 17 al Tardini in campo le leggende del calcio Video

RUSSIA 2018

La Svizzera piega la Serbia in rimonta: 2-1

SOCIETA'

CHICHIBIO

«Sea&No», la pescheria gastronomica di qualità

MODENA

L'Osteria Francescana di Massimo Bottura è ancora il ristorante migliore del mondo

2commenti

MOTORI

RESTYLING

La nuova Jeep Renegade in 5 mosse

ANTEPRIMA

Ecco la nuova S60, la prima Volvo costruita negli Usa