13°

26°

Parma

Marisa: "Sono disperata, mi hanno tagliato l'acqua"

Marisa: "Sono disperata, mi hanno tagliato l'acqua"
Ricevi gratis le news
20

Margherita Portelli
Il filo invisibile che scende dal rubinetto della cucina e in pochi secondi sfuma ha più fibra del filo di speranza a cui si appende lei, 57 anni, un lavoro che non arriva «e - scuote la testa disperata - neanche i soldi per comprare una bottiglia d’acqua».
Dal rubinetto  non scorre più nulla - o quasi - perché i soldi per le bollette non li ha. La signora Marisa (il nome è di fantasia, ndr) ha accumulato debiti su debiti, di anno in anno. Morosità insolute che ora hanno costretto Iren a tagliarle l’acqua (per la precisione le è stata applicata una riduzione al contatore che le consente di avere una piccolissima quantità d’acqua, «che non basta a far nulla» assicura lei). Senz'acqua a quaranta gradi: «Sono consapevole di avere un grosso debito, ma come si può tagliare l’acqua in questi giorni di caldo tremendo?» si chiede.
Piange,  disperata e sola, appoggiata al tavolo di una casetta spoglia ma ordinata: «È del Comune, l’affitto è bassissimo, trenta euro al mese, ma da quasi un anno non riesco a pagare nemmeno quello - racconta tra i singhiozzi -. Per le bollette sono disperata, qualche mese fa avevo ottenuto una rateizzazione con l’intermediazione dei servizi sociali, ma sono riuscita a pagare solo le prime due quote, poi non ce l’ho fatta più, perché non ho soldi».
Non ha una pensione,  la signora Marisa. È divorziata da oltre trent'anni, e l’ex marito, che nel frattempo si è risposato facendosi un’altra famiglia, non è tenuto ad aiutarla. Tutte le sue entrate consistono nei lavoretti saltuari che riesce a procacciarsi con fatica come callista, assistente agli anziani, donna delle pulizie.
Nella vita  si è sempre arrangiata un po' come ha potuto, facendo anche l’operaia, la rappresentante, la cameriera: «Sono disposta a fare di tutto, qualsiasi lavoro dignitoso che mi garantisca anche un minimo introito, ma da quasi un anno non trovo niente. Mi sono rivolta a tutti, ho messo annunci ovunque. Non so più che fare. Ogni mattina esco alla ricerca di qualcosa, ma ormai non so più dove andare. Nessuno mi fa lavorare perché ho 57 anni».
La preoccupazione  ora è alle stelle, perché la morosità di diverse migliaia di euro non sa proprio come affrontarla. Suo figlio, 38 anni, affetto da una patologia cronica da oltre 15 anni, un lavoretto ce l’ha: «Ma con mille euro si deve pagare un affitto di cinquecento e mantenersi. Non può aiutarmi più di tanto. Non me la sento di chiedergli di tornare a vivere con me, alla sua età, e con tutti i problemi che già deve gestire» - spiega la signora, centellinando i sorsi di una mezza naturale riempita di soppiatto nella lavanderia condominiale: «Mi lavo così, chiudendomi negli spazi comuni della palazzina, pregando che nessuno mi veda perché muoio di vergogna - dice -. Oppure vado giù con un secchio, lo riempio e torno di tutta fretta nel mio appartamento. Questa mattina per lavarmi i denti ho dovuto fare così. Già quest’inverno mi avevano tagliato luce, acqua e gas: ho passato mesi con le candele, ma nessuno se ne è accorto perché non appena veniva buio tiravo giù le tapparelle per non farmi vedere. Adesso, però, anche l’orgoglio è un ricordo: ho chiesto aiuto a tutti, alla Caritas, ai sindacati, ai miei conoscenti, ho persino chiamato le suore dalle quali studiavo quand’ero bambina».
Ora Marisa,  nata a Chieti ma a Parma da oltre 50 anni, è in contatto con i servizi sociali: «Ho poche speranze che mi possano dare una mano concreta, perché mi avevano già aiutata quest’inverno e io non sono riuscita a stare dietro alle rate. Ora mi
hanno anticipato al telefono  che avrei dovuto pagare, e che difficilmente potranno aiutarmi».
L’unica cosa  che potrebbe dare una svolta alla sua situazione è un lavoro: «Tutte le notti non dormo e prego Dio perché squilli il cellulare. E invece è sempre muto - conclude Marisa -. Mi adatterei a fare di tutto, voglio solo tornare ad avere un po' di tranquillità, per riuscire a portare a casa il pane. E davvero, non in senso figurato».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Antonio E.Poci

    03 Settembre @ 10.32

    Anche io sono convinto che il comune dovrebbe aiutare di piu gli italiani.Spendessimo x i ns connazionali i milioni di euro che ci costano le navi della marina per andare a "raccattare" i mareka nel mare...cio premesso,pur vivendo in un monolocale e non avendo grandi possibilità,1 giorno alla settimana come coll.domostica io lo offro.

    Rispondi

  • caspao

    03 Settembre @ 09.56

    cara katiafiori io do i soldi previsti dal contratto nazionale se poi tu sei quella che non rispetta le leggi allora inutile commentare, del resto c'è anche chi occupa abusivamente le case degli altri... oppure chi ruba in banca, chi uccide,, ecc ecc.

    Rispondi

  • Martina

    02 Settembre @ 08.41

    Siamo una famiglia di PR. Vorremmo che qualcuno della Gazzetta di PR si mettesse in contatto con noi per capire come poter aiutare la sigra Marisa. Grazie Saluti

    Rispondi

  • ciao

    01 Settembre @ 12.32

    Questa povera donna non ha nemmeno l'acqua in casa e te, Ragnarok, proponi di "rifarsi una vita con qualche signore attempato e benevolo"??? E' un sottile (ma non troppo) invito alla prostituzione, magari? In Italia non c'è "troppo assistenzialismo", semmai ce n'è ma è mal ripartito. Mi auguro che qualcuno possa aiutare Marisa, non me lo aspetto certo dal Comune, ma da qualche parmigiano che ha bisogno di una mano in casa sì.

    Rispondi

  • Marco

    01 Settembre @ 11.44

    X Ragnarok: essendo un amico del figlio ti posso dire che la casa del figlio è di 40mq non saprei veramente dove potrebbe metterla...ma il punto non è questo il punto è CHE TUTTI I CITTADINI ITALIANI DEVONO AVERE IL DIRITTO ALLA CASA IL DIRITTO DI AVERE H2O E LUCE BASTEREBBE CHE I NOSTRI POLITICI SMETTESSERO DI RUBARCI TUTTO ALLORA CI SAREBBERO LE RISORSE PER AIUTARE TUTTI. POI IO NON SONO NE RAZZISTA NE CONTRO L'IMMIGRAZIONE ANCHE PERCHè SONO SPOSATO CON UNA STRANIERA, MA MI CHIEDO SE PRIMA NON SIA GIUSTO AIUTARE TUTTI GLI ITALIANI IN DIFFICOLTA E DOPO AIUTARE ANCHE GLI ALTRI QUESTO PAESE NON HA RISORSE ILLIMITATE BASTEREBBE COSI POCO PER FARE FUNZIONARE LE COSE MA PURTROPPO LA CLASSE POLITICA PENSA SOLO AI SUOI INTERESSI E NON A QUELLI DEI CITTATINI......

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Shalpy fa polemica con Fabio Fazio: "Mi invita ma non mi fa cantare"

Foto dal profilo Twitter di Shalpy

TELEVISIONE

Shalpy fa polemica con Fabio Fazio: "Mi invita ma non mi fa cantare"

1commento

Mostra Sex & revolution

FOTOGRAFIA

"Fate l'amore senza paura!": dai libri al porno, un tuffo negli anni della rivoluzione Video Foto

Vasco Rossi: "Ecco perche' ho sempre detto no a Pavarotti"

musica

Vasco Rossi: "Ecco perche' ho sempre detto no a Pavarotti"

3commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Tutte le foto del  royal baby

FOTOGALLERY

Tutte le foto del royal baby

Lealtrenotizie

Si sente male mentre è alla guida e provoca incidente: è grave

fidenza

Si sente male mentre è alla guida e provoca incidente: gravissimo 67enne

sfilata

Parma, 25 Aprile: tutti i colori della libertà Foto

carabinieri

Viale Mentana, arrestato con un etto di hashish il pusher dai mille nomi

MALTRATTAMENTI

Botte e minacce alla compagna anche davanti alla figlia: condannato

Fidenza

Addio a Pederzani, una vita per il calcio

La polemica

Concerto, via Farini chiusa: «Un danno per il commercio»

2commenti

festa

25 Aprile: un parmense di appuntamenti in piazza, in bici e in musica L'agenda

Concerto in città con Baustelle e Mara Redeghieri

striscioni

L'oltraggio di Forza Nuova al 25 Aprile

E la replica dei giovani del Centro Esprit

incidenti

Una moto a terra in A1 tra Fidenza e il bivio per l'A15: due feriti

Fidenza

Matilde Farnese, da barista ad attrice

L'ASTA

Il 9 maggio si saprà il destino del centro sportivo di Collecchio

Polesine Zibello

Vuole i soldi per la dose e minaccia il padre con un coltello

Ticket

«Stangata» sulle cure per la psoriasi

Intervista

Baustelle: «Non archiviamo il 25 aprile»

FORNOVO

L'autobus degli studenti divorato dalle fiamme a Riccò Video

Scarpa e Pezzuto: "Sottovalutate le segnalazioni sulla vetustà e cattiva manutenzione dei mezzi"

2commenti

tg parma

Punta un'arma contro la fidanzata del figlio: paura in via Rezzonico Video

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Governo, quante baruffe. E l'interesse del Paese?

5commenti

IL VINO

Il «Troccolone» di Capitoni, il Sangiovese della festa

di Andrea Grignaffini

ITALIA/MONDO

tragedia

Morto bimbo di 4 anni ricoverato Modena, cause da chiarire

tifosi violenti

Champions, la polizia inglese conferma: arrestati due romani per tentato omicidio

2commenti

SPORT

CHAMPIONS

La Roma si sveglia tardi: il Liverpool vince 5-2

Gallery sport

Sbk di nuovo a Imola. La madrina? Aida Yespica Fotogallery

SOCIETA'

NAPOLI

Scheletro di bimbo negli scavi di Pompei. Il direttore: "Grande scoperta"

gusto light

La ricetta "green" - Insalatona di cetrioli con mele e noci

MOTORI

ANTEPRIMA

Nuova Mercedes Classe A: come uno smartphone

LA NOVITA'

Lamborghini, ecco Urus: un toro travestito da Suv

1commento