17°

28°

Parma

Addio a Cugurra, maestro di diritto e di umanità

Addio a Cugurra, maestro di diritto e di umanità
Ricevi gratis le news
1

 Lorenzo Sartorio

Un uomo di  profonda   cultura, intellettuale  di razza,   studioso   del diritto,  avvocato  di grande  prestigio,   persona  corretta e  dotata di  grandi  principi  morali e professionali. Giorgio Cugurra, avvocato,  professore  ordinario di  Diritto  amministrativo    nella  facoltà  di Giurisprudenza  del nostro Ateneo, è deceduto  ieri  all’età di  67 anni. Il professor Giorgio Cugurra, sassarese,  coniugato  con Simona, insegnante di Lettere, e padre di due figli,   Elisa, avvocato nello studio paterno  e Andrea  studente universitario,     fu   il primo allievo del professor Franco Bassi, che per un trentennio resse  la cattedra di Diritto amministrativo alla facoltà di Giurisprudenza dell'Università degli Studi di Parma. 
«Ho conosciuto Giorgio Cugurra  - ricorda  particolarmente addolorato e  commosso  Bassi -  quale studente della facoltà di Giurisprudenza dell'Università degli Studi di Sassari, dove insegnavo negli anni Sessanta. Mi chiese la tesi di laurea che discusse con me sul tema: “I limiti giurisdizionali delle vertenze in tema di espropriazione di pubblica utilità”, conseguendo i pieni voti e la lode. Mi ha seguito come assistente nel novembre 1969 al momento del mio trasferimento alla facoltà di Giurisprudenza dell'Università di Parma. Da allora è stato mio allievo prediletto, che ho avuto l'onore di condurre fino alla vittoria concorsuale conseguita nel luglio 1975. Da quell'epoca, salva una breve parentesi presso l'Ateneo sassarese, Giorgio Cugurra ha diviso con me l'insegnamento del Diritto amministrativo alla Facoltà parmense. Nei decenni trascorsi insieme ho avuto modo di conoscere la sua lucida intelligenza speculativa che lo ha condotto a produrre importanti contributi scientifici. Pur costituendo l'insegnamento l'oggetto principale della sua attività istituzionale, in quanto amava dialogare con gli studenti e stare loro vicino nella loro preparazione professionale, Giorgio Cugurra ha esercitato in modo insigne l'avvocatura meritandosi di essere collocato tra i più illustri amministrativisti del Foro italiano. Per me, Giorgio, è stato come un figlio, che ho amato e seguito nello svolgimento della sua carriera così brillante con tanto affetto e anche con tanto orgoglio. In questo momento così straziante il mio ricordo abbraccia non soltanto le qualità professionali, ma anche le doti di bontà e di umanità del mio compianto allievo. Dotato di estrema intelligenza, Giorgio Cugurra possedeva una personalità molto complessa, ma al tempo stesso era dotato di grandi doti di semplicità, che gli consentirono di cogliere gli aspetti più riposti, ma veritieri, della nostra esperienza umana». «La notizia  della  scomparsa  di Giorgio Cugurra  - ha affermato Nicola Occhiocupo, già  più volte  rettore del nostro  Ateneo  e  preside della facoltà di Giurisprudenza  nonché  insigne costituzionalista -  mi rattrista  profondamente.   Il nostro rapporto  era  improntato  sull’amicizia vera.  Un’amicizia  che  ci legò  subito dopo il suo arrivo  a Parma alle fine degli anni Sessanta  con il ritorno del professor  Franco Bassi alla  nostra Università,  dopo  un periodo  trascorso all’Università  di  Sassari.  Di Giorgio  ricordo con commozione  la lealtà di comportamento,  l’amicizia leale  e rispettosa   mai venuta meno nei  decenni di permanenza   nella nostra Università dov’era  apprezzato e stimato sia dai colleghi  che dagli studenti.   Cugurra ha esercitato il suo magistero  con impegno, senso di responsabilità  e attaccamento alle istituzioni  con costante  disponibilità ben nota alle migliaia  di studenti   che,  nel tempo,    lo hanno avuto come docente, maestro e si sono potuti  abbeverare  alla  fonte del suo sapere.  Giorgio  ha dato  un  prestigioso  e prezioso  contributo  allo sviluppo  della   Facoltà  e   dell’Ateneo.   Con  la sua scomparsa,   sia la  facoltà  di Giurisprudenza  che la nostra  Università  perdono  uno dei  loro componenti   più autorevoli». Cugurra è stato anche fino all'ultimo  il legale del Comune nelle più importanti battaglie amministrative degli ultimi anni, fra cui spicca quella contro le grandi compagnie telefoniche per il posizionamento delle antenne ripetitrici. Il sindaco Pietro Vignali, che lo ha conosciuto bene già quando era assessore all'Ambiente dice che  «non è stato solo il grande e preparatissimo avvocato e docente universitario, che ho avuto modo di conoscere e rispettare nelle tante occasioni professionali in cui ha speso la sua professionalità  per l'Amministrazione, ma anche l'uomo serio e tranquillo che chiunque lo abbia conosciuto non può che rimpiangere. Lo incontravo spesso la sera rincasando dopo il lavoro, mentre lui, assorto nei suoi pensieri, portava a spasso il suo cane senza nessuna alterigia, ma al contrario, con grande serenità e modestia: trasmetteva serenità. Con lui la città ha perduto non solo un luminare della giurisprudenza, ma un uomo semplicemente perbene».
«Stamattina quando ho appreso  della  morte del professor  Cugurra   sono   rimasto profondamente  addolorato -  osserva  Elvio Ubaldi che stimava  tantissimo   lo scomparso. -  Con Cugurra viene a mancare  un insigne  personaggio del mondo  universitario,    uno studioso  qualificato  e  una persona  sulla quale  si poteva  fare sempre  affidamento.  E’ stato un professionista serio,  posato,  attento, preparatissimo.  Un interlocutore  affidabile  e  di grande talento.  Come consulente   legale del Comune,   negli anni in cui  ero sindaco,   ho potuto apprezzare   le sue doti professionali    e la sua  straordinaria  preparazione». 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Federica Putelli

    05 Settembre @ 13.58

    Un VERO professore, come pochi. Ci mancherà.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

TELEVISIONE

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

Asia Argento

GOSSIP

Asia Argento, compleanno con ringraziamento a X Factor. Riammessa?

Lory Del Santo

Lory Del Santo

dramma

Lory Del Santo: "Mio figlio Loren si è tolto la vita"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Le cime tempestose di Kate Bush

IL DISCO

Le cime tempestose di Kate Bush

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

Giulia: «Volate oltre l'odio»

La Ghiretti insultata sul web

Giulia: «Volate oltre l'odio»

Via d'Azeglio

Blitz nei kebab, i commercianti: «Avanti così».

WEEKEND

Il saluto all'estate? Pic-nic a castello, sport e profumo di porcini: l'agenda

LUTTO

Addio a Elide La Vecchia, poetessa anarchica e gentile

FIDENZA

Anziano stroncato da un infarto al cimitero

Denuncia

I cacciatori: «Aggrediti dagli animalisti»

Assistenza pubblica

Trent'anni di automedica

SERIE A

Inglese e Gervinho fanno esultare il Tardini. Parma-Cagliari 2-0 Foto

2commenti

parma calcio

D'Aversa promuove Gervinho: "Per Parma fa la differenza" Video

viabilità

Domani chiuso il Ponte sul Taro. Ponte sul Po Boretto-Viadana, possibili sensi unici alternati Video

PARMA

Gervinho, che gol!

Fontanellato

Bocconi avvelenati a Parola: due cagnoline salvate in extremis

ricerche in corso

Albareto, soccorsi attivati per un altro fungaiolo disperso

APPENNINO

E' morto il fungaiolo colto da malore nei boschi di Albareto

Si tratta di un 80enne di Bergamo

12 TG PARMA

Controlli dei carabinieri in piazza della Pace, un 34enne arrestato Video

parma

Lavoro nero: sospesa la licenza a un kebab di via D'Azeglio. Multati altri locali

Controlli interforze in diverse zone della città

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

E' Berlusconi l'arma anti Di Maio di Salvini

di Vittorio Testa

CHICHIBIO

«Locanda Marzolara» generosa tradizione e tanta qualità

di Chichibio

ITALIA/MONDO

Medicina

Primo trapianto di faccia in Italia. E' su una donna

governo

Pensioni: ipotesi quota 100 con 36-37 anni contributi

1commento

SPORT

Pallavolo

L'Italia perde con la Russia al quinto set, ma è già in final-six Foto

Moto

Super pole di Lorenzo, pasticcio Valentino Rossi: 18esimo

SOCIETA'

gazzareporter

Quando il fungo pesa 2,5 kg...

Ivrea

"Vorrei vedere il mare per l'ultima volta": l'ambulanza si ferma vicino alla spiaggia

MOTORI

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno

VOLKSWAGEN

T-Roc diesel, doppio "Porte aperte"