18°

Parma

Controlli in Oltretorrente: trovati 3 stranieri irregolari e 6 consumatori di droga

Ricevi gratis le news
21

Ieri sera dopo una serie di controlli in Oltretorrente, in particolare nella zona di piazzale Inzani, i carabinieri hanno trovato diverse persone in possesso di droga e altri non in regola con le norme sull'immigrazione.

Tre stranieri sono stati denunciati perché irregolari (per ingresso illegale, per mancato conseguimento o scadenza del permesso di soggiorno, per impossibilità di esibire validi documenti di identità). Uno dei tre è un 29enne ghanese pregiudicato, denunciato anche per atti osceni: i militari l'hanno sorpreso ad urinare sulla strada, noncurante dei passanti. Nei guai anche un 43enne e un 30enne, entrambi tunisini pregiudicati.

E' stato segnalato alla prefettura in quanto assuntore di stupefacenti un 20enne parmigiano pregiudicato, trovato in possesso di 1,7 grammi di eroina. Il giovane è stato fermato mentre guidava la propria auto. Successivi accertamenti hanno mostrato che il ventenne stava guidando sotto l'effetto di stupefacenti: per questo gli è anche stata ritirata la patente  di guida.
Segnalati come assuntori di stupefacenti anche un pregiudicato tunisino 32enne (aveva 5 grammi di hashish), due minorenni parmigiani, studenti (avevano 3 grammi di marijuana), un 29enne tunisino pregiudicato, trovato in possesso di un grammo di hashish, e B.A.W., 28enne tunisino pregiudicato, che aveva un grammo di eroina.
I carabinieri hanno anche fatto diverse multe per violazioni del Codice della strada soprattutto in materia di revisione del mezzo. Controllati anche due negozi etnici dell'Oltretorrente: è risultato tutto in regola.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Egiziano

    10 Settembre @ 19.48

    Sul fatto che la legalizzazione abbia dei danni collaterali sarei felice di confrontarmi, anche perche, se effettivamente ve ne fossero, sarebbero di gran lunga inferiori ai danni collaterali del proibizionismo, ma sicuramente traccerebbero una strada molto più efficace verso un vero contrasto della diffusione di stupefacenti, leggeri e pesanti che siano.

    Rispondi

  • Egiziano

    10 Settembre @ 19.43

    Grazie sig. Balestrazzi per la cortese replica, però a quanto leggo dal titolo non mi sembrerebbe che il termine drogato sia stato messo in disuso. Certo "consumatori di stupefacenti" non ha lo stesso effetto giornalistico, ma renderebbe la giusta immagine del problema. Sul problema della fiducia dei lettori non mi pronuncio, anche se molta lettura scandalistica basata solo su chiacchiere (specialmente in Italia e in questo caso non mi riferisco alla gazzetta) ha spesso grande seguito anche tra i quotidiani. A riguardo del suo appunto sulla riflessione sul problema del consumo degli stupefacenti le lancio una "provocazione", mi auguro presa come costruttiva. Lo sa che la proibizione della canapa è partita proprio da notizie "inventate" e divulgate tramite giornali e televisioni? Voi giornalisti (ovviamente non mi riferisco a lei, anche perchè ho visto alcuni suoi servizi sul problema e devo dire che la sua posizione a riguardo è più che equilibrata) avete un "peccato originale" da scontare su questo tema, proprio perchè utilizzati come strumento di manipolazione dell' opinione delle masse. Provi ad effettuare una piccola indagine su come era legato il magnate della carta Hearst al problema "marijuana", alla nascente industria petrolifera e chimica e che ruolo ha giocato il banchiere Mellon in tutto questo. La rassegnazione non porta a nulla, anzi sta solo creando disinformazione e conseguente fraintendimento sul problema. Condivido in pieno il suo augurio ad un maggiore impegno che va assolutamente accompagnato con una maggiore e più disinteressata informazione. La saluto cordialmente.

    Rispondi

  • Gianluca Pasini

    10 Settembre @ 12.47

    L'ironia del lettore Giorgio è irritante e ben poco intelligente.

    Rispondi

  • gazzettadiparma.it

    10 Settembre @ 09.46

    "Vendere fumo" è splendida, come battuta. Ma non è la nostra finalità (anche perchè, se fosse "fumo" giornalistico, si va poco lontano nella fiducia dei lettori). La parola drogato si è smessa di usarla già negli anni '80. Poi ci può essere termine più o meno felice, e ti ringrazio comunque per la stimolo a fare attenzione. Ma in effetti il problema della alternativa legalizzazione/proibizionismo (con gli effetti collaterali di entrambi) è serio e meriterebbe una riflessione vera, mentre tutto noi (giornalisti compresi) sembriamo ormai rassegnati al fatto che esista un così lucroso commercio basato su una così vasta diffusione di sostanze. Forse se iniziassimo da lì, prima ancora delle pur legittime distinzioni fra sostanza e sostanza, capiremmo che dobbiamo tutti (non solo i giornalisti) impegnarci più a fondo su una questione che è anche il pilastro di tante magie e simili. (G.B.)

    Rispondi

  • MAX

    09 Settembre @ 23.57

    Continuate i controlli grazie!!!

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

E' iniziato il Grande Fratello Vip. Benedetta Mazza: "Cerco l'amore" Video

TELEVISIONE

E' iniziato il Grande Fratello Vip. Benedetta Mazza: "Cerco l'amore" Video

Harlem Gospel Choir

Auditorium Paganini

Arriva l'Harlem Gospel Choir

Ricordando... un'estate in piscina: foto da Campora

PGN

Ricordando... un'estate in piscina: foto da Campora

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

LA CURIOSITA'

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

di David Vezzali

3commenti

Lealtrenotizie

Blitz nei centri massaggi, dalle tenutarie ai personaggi tuttofare: ecco i retroscena

L'INCHIESTA

Blitz nei centri massaggi, dalle tenutarie ai personaggi tuttofare: ecco i retroscena

1commento

PARMA

Scontro auto-bici in via Zarotto: un ferito

Fuga di gas nella notte: vigili del fuoco in via Gobetti

FIDENZA

Stazione, 23enne aggredita da un extracomunitario

3commenti

PARMA

Lavori in Cittadella: arrivano operai e ponteggi Foto

LAUREA

La farfalla Giulia è diventata dottoressa

3commenti

LUTTO

Addio ad Armido Guareschi, ex patron della Lampogas

LANGHIRANO

Castello di Torrechiara chiuso, rabbia e proteste

2commenti

Corniglio

Sesta diventa un set per il film di Giovanni Martinelli

Teatro Due

Jeffery Deaver presenta stasera il nuovo romanzo

EXPORT

A Parma boom nel secondo trimestre: +13%

CALCIO GIOVANILE

«Mio figlio col braccio rotto, ma nessuno ferma l'azione»

2commenti

Fontevio

Choc anafilattico, vivo per miracolo. La farmacista: "Ecco come l'ho salvato" Video

16 novembre

Le "stelle" illuminano la città: per il terzo anno la Guida Michelin presentata a Parma

PARMA

Sparano "per gioco" a un distributore e una finestra: denunciati tre giovani Foto

La pistola era ad aria compressa. La finestra è stata danneggiata. Sono intervenuti i carabinieri

MODENA

Pugni e testate alla capotreno sul Bologna-Parma: denunciata 26enne

3commenti

dopo 12 anni

Esproprio ex Federale: Comune costretto a pagare 1,6 milioni di euro

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il non-detto dietro la legge di stabilità

di Domenico Cacopardo

L'ESPERTO

Terreni comunali: quando è possibile l'usucapione

di Arturo Dalla Tana*

ITALIA/MONDO

BOLOGNA

Il ragazzo ucciso scrisse: "Se mi volete morto, la fila è lunga"

RIMINI

Prostituzione e droga: sequestrato il night "Lady Godiva", 19 misure di custodia cautelare

SPORT

BASEBALL

Parma Clima: Yomel Rivera raggiunge i compagni in Arizona

Lega pro

Berlusconi compra il 100% del Monza. Galliani ancora al suo fianco

SOCIETA'

GUSTO LIGHT

La ricetta "green" - Vellutata delicata ai cannellini

Reggio

Disfunzione erettile, in Italia ne soffrono tra 3 e 5 mln

MOTORI

ANTEPRIMA

Finalmente e-Tron: l'elettrico secondo Audi Fotogallery

RESTYLING

Mazda CX-3 dà ancora fiducia al diesel