19°

Parma

Via Spezia: nasce la Cittadella degli Archivi

Via Spezia: nasce la Cittadella degli Archivi
Ricevi gratis le news
5

Nasce la Cittadella degli Archivi. Questa mattina è stata firmata la convenzione fra Comune, Archivio di Stato, società Parma Infrastrutture e Demanio dello Stato, che di fatto consente l’apertura (a partire da mercoledì) dell’Archivio di Stato nella nuova sede di via Spezia, (l’area degli ex magazzini comunali dove si trova da gennaio anche l’Archivio Comunale).

Comodato d’uso gratuito per 40 anni
Il sindaco Pietro Vignali, il direttore generale del ministero per i Beni culturali Luciano Scala e il direttore dell’Archivio di Stato Mariella Loiotile hanno firmato il comodato d’uso gratuito per 40 anni, degli spazi che contengono la documentazione dell’Archivio che si trovava nell’Ospedale Vecchio (stimata in circa 13mila metri lineari di scaffalature), ma anche uffici e servizi per il pubblico nei magazzini di via Spezia.

Quello trasferito da via D’Azeglio è il materiale prodotto dai diversi Stati pre-unitari dall’XI al XIX secolo e l’archivio storico della comunità di Parma, donato all’Archivio di Stato nei primi del ‘900. In via D’Azeglio ora rimane il catasto cartografico militare e geografico collocato nei sottotetti.

Domani l’Archivio di Stato sarà aperto al pubblico: tutti i giovedì e venerdì fino alle 13,30 mentre tutti i mercoledì orario continuato fino alle 17,30.

La Cittadella degli Archivi contiene tutti i documenti dell’Archivio di Stato che si trovavano nella Grande Crociera dell’Ospedale Vecchio e nella cosiddetta Casina, nonché tutto il materiale dell’Archivio Storico Comunale, compreso il deposito dell’Emeroteca, che erano conservati nella Crociera e nel sotto Crociera dell’Ospedale Vecchio.

Materiale trasferito in un anno
In 12 mesi l’Amministrazione comunale ha approvato il progetto, ha raggiunto l’accordo con lo Stato, ha ristrutturato il capannone B (per l’archivio di Stato) dei magazzini di via Spezia, ha montato 13mila metri lineari di scaffalature ed è riuscita a trasferire tutto il materiale conservato nella Crociera, sia dell’Archivio di Stato, sia dell’Archivio Storico del Comune.

E’ stato predisposto inoltre il progetto per il secondo stralcio già individuato nell’adiacente locale attualmente adibito agli uffici delle manutenzioni comunali il terzo stralcio è in corso di progettazione e verrà realizzato dove ora sorge l’ex falegnameria del Comune. In questi locali dovranno essere collocati gli ultimi materiali ancora depositati nell’Ospedale Vecchio.

Archivio di Stato e comunale collegati per agevolare la consultazione di documenti
Il primo stralcio della Cittadella degli Archivi è composto dai tre edifici che accolgono la nuova sede dell’Archivio comunale. La palazzina, che ha una superficie complessiva di circa 300 metri quadrati, è dotata di servizi igienici sia per il pubblico che per i dipendenti, attrezzati per accogliere i disabili. La sala studio è stata allestita dal personale dell’Archivio comunale, in modo da ridurre i costi del trasferimento dall’Ospedale Vecchio e velocizzare le operazioni.
Dall’ingresso di questa palazzina si può accedere anche ai locali dell’Archivio di Stato, mentre le sale di consultazione dei due archivi sono dotate di un collegamento diretto per rendere più agevole lo scambio di materiale archivistico.

"La Cittadella degli Archivi consente ai due Archivi, di Stato e comunale, di essere fianco a fianco, garantendo così un importante servizio per i cittadini - dice il sindaco Pietro Vignali -. Inoltre, ci permette di proseguire i lavori nell’Ospedale Vecchio nella crociera e nella sottocrociera, che diventeranno rispettivamente biblioteca e un passaggio pubblico che collegherà via D’Azeglio al Parco Ducale. Ma oggi, soprattutto, mi preme dire che deve iniziare una riflessione - anzi, è già iniziata - sulla destinazione della parte privata dell’Ospedale stesso. Nel project si parlava di un albergo, ma penso che questa riflessione debba individuare una funzione più adeguata. Adesso il nostro impegno e i nostri lavori nella zona proseguono, con la ristrutturazione di due palazzine che serviranno a completare la Cittadella degli Archivi".

Aggiunge Luciano Scala, direttore generale del ministero per i Beni culturali: "Quest’opera che oggi inauguriamo è la soluzione di un problema: quello dell’inadeguatezza degli spazi e dei livelli di sicurezza dell’attuale sede dell’Archivio all’Ospedale Vecchio. Una porta divide l’Archivio comunale da quello di Stato, e questa è una grande opportunità per il pubblico. Adesso, il mio augurio è che il sindaco dia corso al protocollo sottoscritto un anno fa e faccia sistemare anche gli altri due edifici di via Spezia, che serviranno a ospitare gli altri archivi".

Giorgio Aiello, assessore ai Lavori pubblici del Comune, ha ringraziato il personale dell’Archivio di Stato, a partire da Luciano Scala e da Mariella Loiotile (direttore), tutti i dipendenti dell’Archivio comunale, a partire da Roberto Spocci (direttore) e Parmainfrastrutture perché "questa opera è stata terminata a tempo di record, non solo nella parte di cantiere ma anche in quella di trasloco e cura dei documenti, aspetto non trascurabile vista l’importanza degli stessi. Ribadisco che i lavori andranno avanti nelle altre due palazzine, permettendo di avere oltre 15 km di scaffalature e 13mila metri. Ma, soprattutto, proseguirà un progetto, quello relativo all’Ospedale Vecchio, che oggi è un edificio con delle straordinarie potenzialità, in parte abbandonato, e che va rivitalizzato a beneficio dell’intero quartiere e della città. Adesso, infine, abbiamo un Archivio a norma e questo è importante per la sicurezza di chi vi lavora".

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • gio

    13 Settembre @ 20.20

    Quanto magna magna a Parma , ormai è una barzelletta , magnano solo lor signori! Finisca la pacchia !

    Rispondi

  • marco

    13 Settembre @ 16.53

    E SE ARCHIVIASSIMO... I DUE DELLA FOTO ?

    Rispondi

  • stefano

    13 Settembre @ 15.49

    E' tutta una "cittadella" o un "festival"!!! Con questi titoli si vuole mascherare la povertà di idee e di realizzazioni! Che "cittadella" e "cittadella" sono dei semplici capannoni destinati ad archivio. Smettiamola con queste fregnacce per sembrare di avere fatto qualche cosa di grande....!

    Rispondi

  • lorenzo valla

    13 Settembre @ 15.11

    Mission accomplished! Grande sindaco Vignali, questo sì che era un progetto fondamentale per il rilancio della città: la cittadella della carta...mahh.....

    Rispondi

  • marco

    13 Settembre @ 13.54

    Aiello e Vignali ? BRUSA L'OLIVA !

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Selfie in montagna e maltempo d'agosto: Gazzareporter, ecco le foto premiate

INIZIATIVA

Selfie in montagna e maltempo: Gazzareporter, ecco le foto premiate

A Rocco Casalino il primo Tapiro d'oro della nuova stagione di Striscia la notizia

Rocco Casalino

TELEVISIONE

A Rocco Casalino il primo Tapiro d'oro della nuova stagione di Striscia la notizia

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

fashion week

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

10 edifici scolastici della nostra città: li riconosci tutti?

GAZZAFUN

10 edifici scolastici della nostra città: li riconosci tutti?

Lealtrenotizie

Via Europa, il cantiere provoca il caos

VIABILITA'

Via Europa, il cantiere provoca il caos

MEDESANO

Ladri all'asilo: rubano e danneggiano e poi si fanno la pizza

All'Esselunga di via Emilia Ovest

Il ladro scappa. Ma lascia i documenti

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

4commenti

Archeologia

Torna alla luce l'antica Tannetum

FIDENZA

Fallimento Di Vittorio, Gli alloggi verso la vendita a una nuova coop

NUOVO PADIGLIONE

Barilla, il futuro è green

CALCIO GIOVANILE

«Mio figlio col braccio rotto, ma nessuno ferma l'azione»

San Polo D'Enza

Perde un panetto di hashish e il telefono con i numeri dei clienti: 20enne nei guai

INCIDENTE

Paura a Soragna per un bimbo in bicicletta urtato da un'auto

incidente

Schianto contro un'auto a Collecchio: grave un motociclista

guardia di finanza

Frode fiscale internazionale, coinvolto anche il Basket Parma

Fra i 16 indagati c'è l'ex presidente Bertolazzi. Sequestro per 25 milioni. Ecco come funzionava il sistema di sponsorizzazioni

FATTO DEL GIORNO

Lavori in viale Europa: molti disagi

2commenti

controlli

Ponte Taro: otto in una notte alla guida sotto l'effetto di alcol o droga

1commento

via emilio lepido

Ladri nella notte da Pittarosso: sparita la cassaforte

PRIMO PIANO

I negozi e la domenica: "Aperti, sono comodi", "no, meglio stare in famiglia" Videoinchiesta

Viaggio tra commesse, clienti, negozianti: ecco cosa pensano della proposta del ministro Di Maio di chiudere gli esercizi la domenica

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le offese a Giulia e l'odiatore che è in noi

di Anna Maria Ferrari

1commento

EDITORIALE

Il dovere di restituire. La lezione di Dallara

di Michele Brambilla

ITALIA/MONDO

REGGIO EMILIA

Tentò di stuprare la figlia di 11 anni: condannato a 4 anni e 8 mesi

GENOVA

Tredicenne litiga con la mamma, si butta dal balcone e muore

SPORT

CICLISMO

Il Giro d'Italia 2019 partirà da Bologna. Crono-prologo sul monte di San Luca

Pallavolo

Italia nel girone con Serbia e Polonia

SOCIETA'

curiosità

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

1commento

parma centro

Con "S-Chiusi in galleria" il teatro riapre i negozi sfitti

MOTORI

ANTEPRIMA

Finalmente e-Tron: l'elettrico secondo Audi Fotogallery

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno