18°

Parma

Meli: "Pochi soldi per il Teatro Regio"

Meli: "Pochi soldi per il Teatro Regio"
Ricevi gratis le news
0

di Lorenzo Sartorio

Se Verdi fosse ancora tra noi, l’opera più tragica la  comporrebbe proprio  in relazione alle sorti che sta subendo la cultura in generale, e quindi anche la musica, a causa di una crisi economica  che sta tagliando come una mannaia tutte quelle risorse che potrebbero far risaltare ancor più e meglio il nostro patrimonio artistico-culturale in tutte le sue espressioni. Questo, parlando di musica,  è stato il leit-motiv del conviviale  organizzato dal Rotary club Parma ieri allo Stendhal che ha avuto come relatore Mauro Meli, sovrintendente del Teatro Regio.
Presentato dal presidente del club Stefano Spagna Musso, appassionato melomane,  il quale ha illustrato le tappe più significative della carriera di Meli, che ha affiancato  guru della musica come il maestro Claudio Abbado ed  è stato ai vertici  del  Teatro di Cagliari e della Scala, il relatore si è subito calato nelle problematiche relative al Festival Verdi fortemente penalizzato dalle contrazioni di carattere economico di Stato, Regione, Comune e Provincia  dovute ai tagli imposti dalla crisi.
Meli ha pure sottolineato «che, al di là degli oggettivi problemi contingenti di natura economico-finanziaria dovuti ad una crisi  di portata internazionale, si ha l’impressione  che lo Stato non creda assolutamente alla cultura e quindi alla musica». «Questo atteggiamento - ha osservato - sta mettendo in seria difficoltà teatri, musei, università, scuole ponendoli in una situazione di degrado senza pari». «Non così - ha aggiunto - avviene in altri  Paesi  dove la cultura viene protetta secondo l'antico assunto greco che vuole che l’uomo debba difendere  due cose: la mente e il corpo. E,  nella mente, risiedono cultura e sapere».
Venendo al Festival  verdiano, a pochi giorni dal decollo, il sovrintendente del Regio ha confessato che  non sono state ancora quantificate le risorse economiche  sulle quali si può contare. «Non si tratta di un discorso solo culturale - ha  osservato Meli - ma fa parte di una riflessione puramente economica. Per chi pensa che la lirica sia uno spettacolo di nicchia, cito un dato. La tournée pop di più grande successo della storia è stata quella degli U2 dell'anno scorso: un anno di concerti nei cinque continenti, un milione e 50 mila biglietti venduti. Verdi vende un milione e 200 mila biglietti ogni anno».
Parma è una città generosa con la musica? Meli a questo punto ha manifestato  qualche riserva, non mancando di ringraziare  enti e privati che fino ad ora hanno sostenuto il Regio.  «Nel 2005, quando sono arrivato, il Comune dava al Regio cinque milioni all'anno, e non c'era ancora il Verdi Festival nella formula attuale. Oggi dà tre milioni». «Sostenere il Verdi Festival  è un investimento economico - ha  ribadito - in quanto il circuito del turismo  musicale porterebbe a Parma tantissimi  spettatori in più, da tutto il mondo, con un indotto interessantissimo  a vantaggio dell’economia  di tutti i comparti presenti sul territorio, se si valorizzasse di più il Festival, se si aumentassero gli eventi e le rappresentazioni».
«E' questione di programmazione - ha detto ancora Meli . A Salisburgo, il sovrintendente conosce il budget con dodici mesi di anticipo. Io, a due settimane dal debutto, ancora lo ignoro».
E, sempre parlando  di finanze, Meli ha  snocciolato dati che mostrano come il nostro teatro sia penalizzato rispetto ad altre  realtà se si pensa  che il budget del Regio («Uno dei dieci teatri  più importanti al mondo») ammonta a 14 milioni di euro, quello della   Scala a 160 milioni e quello del  Teatro di Cagliari  a 34. Al termine dell’applaudito intervento di Mauro Meli  alcuni rotariani gli hanno rivolto interessanti domande che hanno contribuito a completare  di altre note allarmanti  un’opera tragica che, nostro malgrado, sta andando in scena nel teatro italiano  della musica e della cultura.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Carlotta Maggiorana mantiene il titolo di Miss Italia. "Quelle foto osè erano rubate"

decisione

Carlotta Maggiorana mantiene il titolo di Miss Italia. "Quelle foto osé erano rubate"

Zanza

Maurizio Zanfanti, detto "Zanza"

RIMINI

Malore fatale con una ragazza: è morto "Zanza", re dei playboy

Mirco Levati "paparazzato" con Belen

GOSSIP

Mirco Levati "paparazzato" con Belen Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Il Cammino dei sapori: dall’Appennino al mare tra natura e gastronomia

La copertina del libro

NOSTRE INIZIATIVE

Il Cammino dei sapori: dall’Appennino al mare tra natura e gastronomia

Lealtrenotizie

Blitz nei centri massaggi, dalle tenutarie ai personaggi tuttofare: ecco i retroscena

L'INCHIESTA

Blitz nei centri massaggi, dalle tenutarie ai personaggi tuttofare: ecco i retroscena

1commento

CALCIO

Napoli-Parma: turnover leggero per i crociati, confermati Gervinho e Inglese Diretta dalle 21 

Segui gli aggiornamenti minuto per minuto a partire dalle 21

FIDENZA

Stazione, 23enne aggredita da un extracomunitario

3commenti

LAUREA

La farfalla Giulia è diventata dottoressa

3commenti

CONTROLLI

Polizia a cavallo nei parchi cittadini

1commento

Fontevio

Choc anafilattico, vivo per miracolo. La farmacista: "Ecco come l'ho salvato" Video

LUTTO

Addio ad Armido Guareschi, ex patron della Lampogas

università

UniRankings 2019: l'ateneo di Parma 501esimo nella classifica mondiale

PARMA

Scontro auto-bici in via Zarotto: un ferito

Fuga di gas nella notte: vigili del fuoco in via Gobetti

PARMA

Lavori in Cittadella: arrivano operai e ponteggi Foto

LANGHIRANO

Castello di Torrechiara chiuso, rabbia e proteste

2commenti

FIDENZA

Vandalismo: distrutto il lunotto di una Lancia Y

Corniglio

Sesta diventa un set per il film di Giovanni Martinelli

12 TG PARMA

Rifugiati: il Ciac lancia una petizione sul web contro il decreto Salvini Video

EXPORT

A Parma boom nel secondo trimestre: +13%

CALCIO GIOVANILE

«Mio figlio col braccio rotto, ma nessuno ferma l'azione»

3commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I «like», la morte e il valore della vita

di Patrizia Ginepri

CHICHIBIO

Borgo Casale - Chef giovane, con qualità ed equilibrio

ITALIA/MONDO

mafia

Aemilia, il procuratore generale di Bologna: "Usare l'aula bunker anche per l'appello"

CHIETI

Violenta rapina a Lanciano: arrestati tre romeni. E si cerca il capobanda italiano

SPORT

procura

Moto, Fenati ora è indagato per violenza privata

sport

D'Aversa: "Napoli fortissimo, ma nella vita niente è impossibile" Video

SOCIETA'

GUSTO LIGHT

La ricetta "green" - Vellutata delicata ai cannellini

LA CURIOSITA'

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

4commenti

MOTORI

ANTEPRIMA

Finalmente e-Tron: l'elettrico secondo Audi Fotogallery

RESTYLING

Mazda CX-3 dà ancora fiducia al diesel