18°

Parma

RIS - 6.000 casi in un anno

RIS - 6.000 casi in un anno
Ricevi gratis le news
12

 Georgia Azzali

Nel tempio della caccia al mistero i sacerdoti hanno volti rassicuranti. E pensieri che corrono veloci  da una storia all'altra.  Scordatevi i telefilm con sceriffi travestiti da scienziati, colpi di scena e soluzione garantita, benvenuti al Ris di Parma. Quello che dal '94 è in guerra con i delitti veri. Che continuano a crescere. Diciassette anni fa  i casi registrati erano 667, quest'anno sfioreranno quota 6.000. Una parabola vertiginosa. Una miriade di interrogativi a cui il tenente colonnello Giampietro Lago,   alla guida del reparto dal gennaio dello scorso anno, dopo il pensionamento di Luciano Garofano, deve cercare di rispondere insieme a un'ottantina di uomini sparsi nelle varie sezioni.  
«Si  è portati a pensare solo ai casi di  rilevanza mediatica, ma i grandi numeri sono dovuti soprattutto a furti e rapine: gli omicidi di cui ci siamo occupati nel 2010 sono stati 110, una percentuale minima rispetto al totale - sottolinea Lago -. La nostra competenza si estende su tutto il Nord Italia: 28 milioni di persone, 8 regioni, 48 province e  63 procure con cui ci rapportiamo».
(...)
Per continuare ad ottenere risultati di alto livello, anche la sede deve essere adeguata. Il trasferimento del Ris  è scongiurato, visto che è stato dichiarato  pubblicamente  che all'Efsa  «basteranno» circa 2.000 metri quadrati del palazzo come sede di rappresentanza? 
«L'eccellenza del reparto è anche legata a Parma e alla sua sede a Palazzo Ducale. Il Ris avrebbe bisogno di una nuova grande sede all'avanguardia, ma bisogna essere onesti: né a breve né a medio termine ci possono essere i fondi necessari per un tale investimento. Credo quindi che il giusto compromesso  verso cui ci si sta orientando sia quello di ristrutturare l'ex Aranciaia  (i locali accanto a  Palazzo Ducale ora occupati da magazzini e garage, ndr) per poi trasferirvi i laboratori ad alta tecnologia, che ora hanno spazi piuttosto limitati, mentre il resto del reparto rimarrebbe nel palazzo “convivendo” senza problemi con l'Authority. Da anni, comunque, è forte il legame del Ris con Parma, basti pensare anche alla collaborazione con l'Università per il  master europeo in Scienze forensi».
(...) 
E il lavoro non è mancato, a cominciare dall'omicidio di Yara. So che non può dirmi nulla nel merito dell'inchiesta, ma è noto che siete riusciti ad isolare il Dna dell'assassino. Arriverete a un nome? 
«Penso di sì. Non è speranza, intendiamoci, ma l'ottimismo della ragione che mi fa rispondere così».
 Razionalità e passione. Dopo che l'analisi scientifica ha tracciato la via da percorrere.  Quel mix  che dà la forza per provare ad abbattere gli ostacoli. Per dare risposte  a chi è rimasto,  familiari e amici  annientati dal dramma. Quelli che hanno  fame anche del più piccolo brandello di verità.  
 
L'inchiesta sulla Gazzetta di Parma oggi in edicola

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • marco

    20 Settembre @ 07.55

    I RIS sono più UTILI dell'Autority Europea alimentare, un carrozzone burocratico che li farà TRASLOCARE dal Giardino, (e "autorizza" qualsiasi schifezza alimentare).

    Rispondi

  • Michi Ale Marco

    19 Settembre @ 19.47

    Bravi Ris!!!! 6000 casi in un anno....Sottotitolo " Risolti solo quelli in cui il criminale ha confessato"

    Rispondi

  • nadia

    19 Settembre @ 14.43

    I RIS x me sono bravissimi ma su Cogne sono convinta che una mamma innocente sia in carcere.

    Rispondi

  • alilau

    19 Settembre @ 14.41

    Brava Gazzetta! bella risposta! e bravi Ris, che con il loro impegno e la loro competenza permettono la soluzione di casi complicati!

    Rispondi

  • Maurizio

    19 Settembre @ 14.12

    Frusta, il caso Cogne è il classico caso che non sarà mai chiuso agli occhi della gente (e delle chiacchiere da bar, tra innocentisti e colpevolisti). Dal punto di vista "Giustizia" però ti ricordo che in Italia ci sono tre gradi di giudizio. Ed il terzo, quello della cassazione, è il più importante. Se per ben tre volte è stata dichiarata colpevole allora vuol dire che le prove raccolte a suo carico erano "al di fuori di ogni ragionevole dubbio" . In fondo, il lavoro dell'accusa è di raccogliere prove che portino alla condanna del c.d. "soggetto attivo del reato" . Queste prove non devono essere valutate dal P.M. di turno o dell'investigatore o da chiunque altro, ma devono essere valutate dal giudice (o un collegio di giudici). Quindi, se più giudici l'hanno condannata ci saranno dei più che validi motivi.....

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Laura Pausini, cancellate le due date di Eboli: ha l'otite

oggi e domani

Laura Pausini cancella le due date di Eboli: ha l'otite

E' iniziato il Grande Fratello Vip. Benedetta Mazza: "Cerco l'amore" Video

TELEVISIONE

E' iniziato il Grande Fratello Vip. Benedetta Mazza: "Cerco l'amore" Video

Ricordando... un'estate in piscina: foto da Campora

PGN

Ricordando... un'estate in piscina: foto da Campora

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

LA CURIOSITA'

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

di David Vezzali

3commenti

Lealtrenotizie

Massaggi

FIAMME GIALLE

Prostituzione: sequestrati 22 centri massaggi cinesi, 34 denunciati Foto

Identificate 25 ragazze cinesi. Il denaro era spedito in Cina via money transfer

5commenti

Fontevio

Choc anafilattico, vivo per miracolo. La farmacista: "Ecco come l'ho salvato" Video

16 novembre

Le "stelle" illuminano la città: per il terzo anno la Guida Michelin presentata a Parma

anteprima gazzetta

L'export made in Parma vola: +13% nel secondo trimestre

sport

D'Aversa: "Napoli fortissimo, ma nella vita niente è impossibile" Video

dopo 12 anni

Esproprio ex Federale: Comune costretto a pagare 1,6 milioni di euro

social

Il Parma viaggia verso Napoli (in treno): "selfone" di gruppo

INCIDENTE

Autocisa, un'auto si ribalta in galleria: i soccorsi arrivano (anche) in elicottero Foto

MODENA

Pugni e testate alla capotreno sul Bologna-Parma: denunciata 26enne

3commenti

CALCIO GIOVANILE

«Mio figlio col braccio rotto, ma nessuno ferma l'azione»

2commenti

PARMA

Sparano "per gioco" a un distributore e una finestra: denunciati tre giovani Foto

La pistola era ad aria compressa. La finestra è stata danneggiata. Sono intervenuti i carabinieri

MONTAGNA

Fungaiolo ferito in zona Prato Spilla

Il Soccorso alpino sta intervenendo

FONTANELLATO

Un cane in cerca del suo padrone vagava in A1: salvato dalla Polstrada

Il proprietario, un autotrasportatore di Alessandria, non si era accorto che il cane lo aveva seguito

1commento

CALCIO

Gobbi a Bar Sport: "A Napoli per tentare di fare punti" Video

VIABILITA'

Via Europa, il cantiere provoca il caos

7commenti

Via Emilia Ovest

Il ladro scappa. Ma lascia i documenti

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il non-detto dietro la legge di stabilità

di Domenico Cacopardo

L'ESPERTO

Terreni comunali: quando è possibile l'usucapione

di Arturo Dalla Tana*

ITALIA/MONDO

Aggressione

"Violento predatore sessuale", condanna tra 3 e 10 anni a Bill Cosby, il papà de "i Robinson"

sicurezza

Abbandono bimbi in auto: via libera del Senato al ddl "seggiolini"

SPORT

Lega pro

Berlusconi compra il 100% del Monza. Galliani ancora al suo fianco

SOFTBALL

Collecchio Under 13, la fotogallery delle finali nazionali

SOCIETA'

Reggio

Disfunzione erettile, in Italia ne soffrono tra 3 e 5 mln

Napoli

"Lo sposo è scappato con i soldi dei regali". Scoppia una rissa al matrimonio

1commento

MOTORI

ANTEPRIMA

Finalmente e-Tron: l'elettrico secondo Audi Fotogallery

RESTYLING

Mazda CX-3 dà ancora fiducia al diesel