16°

28°

Parma

Stazione, prende forma la struttura in acciaio per la copertura dei binari

Stazione, prende forma la struttura in acciaio per la copertura dei binari
Ricevi gratis le news
33

Inizia a prendere forma la grande copertura della stazione. In questi giorni sono in corso i lavori di installazione della struttura in acciaio zincato che sovrasterà i binari della parte sud, mentre nella metà a nord la copertura è già stata ultimata, così come sono già state realizzate le pensiline laterali lungo i binari. La struttura è composta da sette campate, con un’altezza massima di 15 metri e una lunghezza complessiva di un centinaio di metri. Al momento è in via di completamento la prima campata, che poggia sull’ala ovest della palazzina viaggiatori, sulla quale verrà posato un rivestimento in plexiglas, mentre sono già stati montati i pannelli di grigliato progettati con la duplice finalità di mitigare l’effetto dei raggi solari e di funzionare da base di appoggio durante le operazioni di pulizia del tetto trasparente. Nei prossimi giorni l’impresa, che per ragioni di sicurezza sui binari 1 e 2 può lavorare solo nelle ore notturne in modo da non intralciare il traffico ferroviario, realizzerà la struttura delle altre sei campate, il cui completamento è previsto per la fine di novembre.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Pietro

    21 Settembre @ 10.29

    @Per Marco è vero la sinistra forse era un po' ferma ma spendeva quello che poteva spendere. Parlo della sinistra non del pentapartito con socialisti Ubaldi etc che non ha nessuna differenza con questi governi infatti Ubaldi c'era anche prima come adesso. Quello che è successo a Parma a causa della megalomania dei nostri ex e attuali sindaci annunciando con spot elettorali megaopere e facendo leva sulla nostra voglia di grandeur Parmigiana, è successo anche in Italia e tutti ne paghiamo le conseguenze e ne pagheranno per anni e anni i figli e nipoti, peccato che siano sempre i soliti a pagare. Oppure credi che di queste manovre fiscali attuali e future ( a Dicembre ce ne sarà un altra) tu non debba tirare fuori niente?. Forse sei uno di quelli che ha usufruito del rientro dei capitali illeciti dall'estero alla modica cifra del 5%?? Alla domanda perché non tassare sino al 30% (soldi certi e che servirebbero in Manovra) Il Tremonti ha risposto Abbiamo fatto un patto (con gli evasori) non si possiamo chiedere di più. Allora mi domando Ma quando ho iniziato a lavorare lo stato non aveva fatto un patto com me che dopo 35 anni di lavoro sarei potuto andare in pensione? e quante volte in questi ultimi anni il governo ha cambiato e rotto questo patto?? Varranno più i patti con me e con altri milioni di cittadini che pagano le tasse o con chi a evaso e guadagnato somme illecitamente e per questo portate all'estero? Questo Governo continua imperturbabile a favorire i delinquenti. Ma forse sono io che non mi sono accorto che il mondo sta cambiando infatti si fanno cose per la città senza pensare che debbano essere pagate ( poi però le ditte che fanno le cose per la città falliscono). Si ristrutturano case senza che il proprietario ne sappiano nulla e completamente gratuitamente, c'è persino chi si trova la casa comprata da altri senza saperne nulla, Le prostitute si chiamano escort e si pagano con beneficenza per famiglie bisognose. Questo modo di governare le città e questo governo centrale ha portato l'Italia alla rovina completa. Il sindaco non si deve dimettere per quei tre o quattro dirigenti accusati di corruzione ma se ne devono andare come se ne andrebbe qualsiasi amministratore di una società che porta l'azienda al punto di portare i libri in tribunale. Questo è un fallimento vero e proprio e visto che una città non può chiudere come una azienda, almeno che se ne vadano i responsabili di questa debacle. Poi può ritornare destra, centro destra, sinistra, centro sinistra, quello che vuoi ma non con questa gente. Per par condicio anche la provincia che non è immune.

    Rispondi

  • Geronimo

    21 Settembre @ 08.03

    Sono convinto che i primi successi di Ubaldi siano arrivati anche grazie al defunto Stefano Lavagetto e alla mipia che contraddistinse quella giunta, nel senso che molti dei finanziamenti su cui potè contare ubaldi arrivarono grazie ai lavori dell'alta velocità e come compensazione della mancata fermata dell'alta velocità (mi corregga qualcuno se sbaglio, ero appena maggiorenne all'epoca). Bravo Ubaldi a farne buon uso e a sbloccare i progetti sulla metropolitana oltre a, cosa ben più importante, a modificarne altri, lasciati nel dimenticatoio della burocrazia per anni dai sonnambuli della precedente giunta. Il problema, lasciando perdere le persone che si scannano su chi ha fatto meno danni o rubato di meno tra Penati e il centrodestra, è quello che è venuto dopo, l'abuso delle partecipate (di cui Ubaldi al contrario di quello che pensano in molti si assume tutta la responsabilità dell'aver iniziato) fatto dall'ultima giunta e l'aver costruito i debiti che, nonstante quello che pensano Vignali Villani o il signor Marco che scrive quì, sono debiti e non investimenti perchè gli investimenti devono essere coperti mentre questi non lo sono e in alcuni casi sono favori fatti non si sa bene a chi acquistando terreni privati a prezzi esorbitanti (caso Spip) per poi rivendendoli, nel caso qualcuno li acquisti, a prezzi stracciati. D'accordo comunque tutta la vita con Marco nei giudizi della Marcegaglia, una delle persone più ipocrite nel panorama nazionale (quella che ha voluto fortissimamente l'aumento dell'iva, ottima scelta, si si così i consumi calano e noi lavoratori dipendenti a pagare di più).

    Rispondi

  • massimo

    21 Settembre @ 00.50

    Hanno risolto il problema delle carrozzine? o fanno prima il tetto e poi pensano alle persone?

    Rispondi

  • ciao

    20 Settembre @ 18.32

    @ Marco: Come sempre, chi non sa come giustificarsi tira a mano la vecchia scusa del "eh, io sono stato ladro, ma anche lui (Penati, in questo caso) lo è stato!". Due ingiustizie non fanno giustizia, il fatto che esistano altri ladri non rende meno grave quel che è successo nella nostra città. Anzi, se possibile, rende il tutto ancora più biasimabile, visto che la nostra Giunta ha creato il brand Parma, con relativo claim "Un modo di vivere", claim che risuona ancora più agghiacciante e tristemente ironico alla luce di quanto sta emergendo. Parma non è un brand. Parma è, anzi era, una città con un sapore di provincia, nel senso più buono e genuino del termine, grassa e benestante. Qualcuno ha voluto prendere questa pingue cittadina e tramutarla in una vacca da mungere - per poi macellare - e trovo ridicolo difendere chi ha operato questo scempio. Se qualcuno ha usato i soldi per i fiori del Lungoparma per migliorare il proprio giardino, che razza di giustificazione dovrebbe essere "eh ma anche Penati ha rubato"?! Cosa mai me ne può fregare di cosa ha fatto Penati?! Abito sulla Milano Serravalle? No, io sono cittadina parmigiana, le mie tasse vanno a finire lì, dei miei e nostri soldi devono pur rispondere! Tirare fuori Penati, la Marcegaglia, i tafferugli è solo uno spostare l'attenzione per gettare fumo negli occhi. Il nocciolo del problema è un altro: come ha detto a Presadiretta il nostro Vignali, "ci sono debiti e debiti". Benissimo: ha fatto 600 milioni di "investimenti"? Interpellare i cittadini su questi "investimenti" prima di ingrassare gli amici dell'edilizia non sarebbe stato più onesto? O pensava forse che 600 milioni di "investimenti" non avrebbero pesato sulle nostre tasche? E poi non è assolutamente vero che hanno intervistato solo gente dell'altra sponda politica, basta rivedere il video. Chioso con l'agghiacciante "ah, ma io ho 54 assessori, come faccio a sapere quello che fanno?" con cui Vignali si è congedato dai microfoni. Come definire chi sostiene di non sapere cosa fa il proprio braccio destro (e sinistro)?

    Rispondi

    • Marco

      20 Settembre @ 20.26

      Io ho parlato di Penati per evidenziare qualora ve ne fosse bisogno di quanto faziosa sia quella trasmissione..e perciò poco credibile! Quanto a Parma..solo critiche, ma NESSUNO parla della conclusione dell'anello delle tangenziali con relativi benefici per la viabilità cittadina, piste ciclabili come poche realtà Italiche possono sbandierare..ho visto città che manco sanno cosa siano! Tanto di buono ha fatto questa giunta e quella precedente, ma come al solito si critica e basta! E poi non ho capito perchè Parma così come le città vicine non debba avere le proprie infrastrutture...i propri cantieri aperti...ora che finalmente c'è una progettualità vogliamo tornare indietro al tempo delle giunte "sovietiche"? Forse è ora che i parmigiani si "sprovincializzino" un poco. Andate a chiedere ai reggiani cosa ne pensano dei loro archi di Calatrava o dell'inizio dei lavori per la stazione mediopadana..troverete molto più entusiasmo di quanto non aleggi a Parma?!..Così che Reggio Emilia vola..avanza..progredisce..e noi vogliamo restare fermi?..Vi ricordo che la città d'oltr'Enza quest'anno ha raggiunto i 170.000 abitanti..ormai ad un passo da Parma che ne conta circa 180.000..anzi..tra pochi anni probabilmente ci supererà divenendo il secondo centro per importanza della regione dopo Bologna con tutto quello che ne consegue..PARMA SVEGLIAA!!

      Rispondi

  • Claudio

    20 Settembre @ 18.05

    Gentile Gabriele non è poi del tutto vero che quello esposto CHIARAMENTE dal servizio sia a conoscenza di tutti, ad esempio io, che seguo con particolare attenzione ( anche grazie a Voi ) le vicissitudini di questa nostra carissima città, non ero informato sull'enorme quantità delle "partecipate" e dell'incredibile BUCO che ci hanno procurato, nel servizio hanno spiegato poi benissimo il senso delle "partecipate", ovvero fare partecipare alla spartizione della torta gli amici degli amici , quelli che per legge non potevano entrare direttamente nella mangiatoia municipale.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

fashion week

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

TELEVISIONE

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

Asia Argento

GOSSIP

Asia Argento, compleanno con ringraziamento a X Factor. Riammessa?

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Le cime tempestose di Kate Bush

IL DISCO

Le cime tempestose di Kate Bush

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

Schianto a Vicopò: viabilità nel caos, si attivano i residenti (che protestano)

incidente

Schianto a Vicopò: viabilità nel caos, si attivano i residenti (che protestano)

incidente

Auto finisce nel canale: un ferito grave a Polesine

evento

70 anni di Uisp: lo sport "esplode" in Cittadella Le foto

meteo

L'autunno debutta col caldo, ma da martedì temperature in calo

Oltretorrente

Oltretorrente, la notte di "Zorro": compaiono (e poi spariscono) le figurine di pusher e clienti Foto

5commenti

Ghiretti insultata sul web

Giulia: «Volate oltre l'odio»

5commenti

viabilità

Oggi chiuso il Ponte sul Taro. Ponte sul Po Boretto-Viadana, possibili sensi unici alternati

1commento

WEEKEND

Il saluto all'estate? Pic-nic a castello, sport e profumo di porcini: l'agenda

LUTTO

Addio a Elide La Vecchia, poetessa anarchica e gentile

Denuncia

I cacciatori: «Aggrediti dagli animalisti»

10commenti

Via d'Azeglio

Blitz nei kebab, i commercianti: «Avanti così».

3commenti

FIDENZA

Anziano stroncato da un infarto al cimitero

PARMA

Gervinho, che gol!

1commento

verdi off

Bianchi, rossi, verdi: variazioni (e sorrisi) a tema pic-nic al Parco Ducale Foto

Fontanellato

Bocconi avvelenati a Parola: due cagnoline salvate in extremis

Varano

E' l'ora della Dallara Academy: due piani di storia, idee e futuro Gallery Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il dovere di restituire. La lezione di Dallara

di Michele Brambilla

CHICHIBIO

«Locanda Marzolara» generosa tradizione e tanta qualità

di Chichibio

ITALIA/MONDO

Firenze

Un sedicente artista rompe un quadro in testa a Marina Abramovic

terrore a chieti

Violenta rapina in villa: tagliato il lobo dell’orecchio alla donna, «Peggio di Arancia Meccanica»

SPORT

MotoGp

Ad Aragon vince Marquez davanti a Dovizioso. Rossi solo ottavo

Tour Championship

Il ritorno della tigre: tutti pazzi per Tiger Woods Video

SOCIETA'

verona

Sciame di calabroni durante una gara podistica, in sette all'ospedale

Ivrea

"Vorrei vedere il mare per l'ultima volta": l'ambulanza si ferma vicino alla spiaggia

MOTORI

LA PROVA

Kia Sportage diventa «Mild Hybrid»

ANTEPRIMA

Honda, il nuovo CR-V. Come va in 5 mosse