13°

23°

Parma

Termovalorizzatore, il referendum non si farà

Termovalorizzatore, il referendum non si farà
Ricevi gratis le news
55

La decisione

Il referendum sul termovalorizzatore non si farà. Questa la decisione presa all'unanimità dalla conferenza dei capigruppo nella sua funzione di Commissione affari istituzionali.  Due le motivazioni principali dell'inammissibilità del quesito: "non risponde ai criteri di unicità della questione nonché di brevita, chiarezza e univocità" e "riguarda un'opera già apppaltata e in fase di realizzazione".
La richiesta di indire un referendum abrogativo sull'inceneritore era arrivata dal Comitato gestione corretta dei rifiuti. 
Il segretario generale del Comune Michele Pinzuti, in una relazione di 21 pagine, aveva qualche giorno fa espresso alcune considerazioni che se erano state viste dal comitato come un "contributo" insindacabile che avrebbe aperto la strada al referendum, prendevano in esame diversi elementi ostici. Pinzuti, pur non rilevando «interferenze negative rispetto a contenuti dell'istanza referendaria» aveva messo in evidenza «la mancanza di un regolamento comunale ad hoc» e auspicava un intervento del Consiglio comunale che andasse «a colmare questa rilevante lacuna».  Il segretario aveva anche spiegato che il referendum non si sarebbe potuto tenere prima della primavera 2013 e che  il termovalorizzatore è «soggetto ad atto unico di competenza della provincia, la cui vigenza potrebbe non risultare in alcun modo compromessa dagli eventuali esiti abrogativi del referendum comunale».

Il verbale - “la Commissione, presa in esame l'istanza di referendum abrogativo presentata dal Signor Giordano Mancastroppa, in qualità di Rappresentante del  Comitato "No inceneritore" , vista la documentazione esistente,  si pronuncia nei seguenti termini, con votazione unanime resa in forma palese: il referendum abrogativo proposto è inammissibile:
1 - per violazione dell'art. 54 comma 5 dello Statuto comunale in quanto il quesito proposto non risponde ai criteri di unicità della questione nonché di brevità, chiarezza e univocità del quesito, richiesti dal citato articolo;
2 - Per quanto occorrer possa, per essere   presentato nei riguardi di provvedimenti amministrativi che hanno già esaurito i propri effetti, sono inoppugnabili e si riferiscono a un'opera già appaltata e in fase di realizzazione.  
La Commissione dà mandato al Presidente di comunicare la decisione al Comitato "No inceneritore" , avvertendo che contro il presente provvedimento è ammesso ricorso al Tribunale Amministrativo Regionale entro 60 giorni dalla comunicazione del provvedimento stesso o il Ricorso Straordinario al Capo dello Stato entro 120 giorni dalla comunicazione stessa”.

Il commento di GCR

All'unanimità i capigruppo del consiglio comunale di Parma hanno bocciato la richiesta di referendum abrogativo dell'inceneritore di Parma. Nonostante il parere legale del segretario comunale che non aveva ravvisato impedimenti
Il vuoto tra il Palazzo e i cittadini si fa sempre più grande.
E' un giorno veramente triste per la politica di Parma.
GCR (Gestione corretta rifiuti )

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Geronimo

    22 Settembre @ 17.29

    Mirko non volevo dire che tu hai giustificato, volevo fare una precisazione, comunque non penso che a parti invertite la cosa non cambi perchè io non ci vedo una questione politica visto che il PDL continua a tacere sull'argomento e a parlare è solo Vignali, a mio parere l'errore è di vignali e dei civici

    Rispondi

  • mirco

    22 Settembre @ 16.47

    @ maurizio : forse non mi sono spiegato : non ho giustificato nessuno delle due parti. Ho detto, o meglio volevo dire , che sono a braccetto, si spartiscono la pagnotta : una le cooperative, l'altra il controllo di Iren...non do la colpa ad uno dei due di volere costruire, al do ad entrambi per interessi personali. Se ci fosse stato il PDL alla Procincia e PD in Comune probabilmente avremmo avuto la storia rovesciata, ma con lo stesso risultato...tutti a magna nella stessa pentola

    Rispondi

  • Geronimo

    22 Settembre @ 11.44

    @ MIRCO O.: la tua affermazione non è corretta, è quello che dice Vignali ma è una gran balla, la provincia deve dare l'autorizzazione per la costruzione a chi la chiede (Enia, in accordo col Comune) se risponde a determinati criteri e se il progetto corrisponde a determinati requisiti e se le emissioni saranno monitorate. A supporto di questo fatti una domanda e datti una risposta, dai la domanda te la suggerisco io. SE E' VERO, COME DICE VIGNALI, CHE IL COMUNE NON HA COMPETENZA SULL'INCENERITORE, NON LO VUOLE, NON PUO' FARCI NIENTE, NON HA IL COMPITO DI VERIFICARE GLI ABUSI EDILIZI, PERCHE' BLOCCA IL CANTIERE NON POTENDOLO FARE? PERCHE' DECIDE NON AVENDO COMPETENZE SE FARE O MENO IL REFERENDUM? Ogni tanto basterebbe ragionare sulle piccole cose per capire che spesso le cose non sono come le raccontano, sull'inceneritore si gioca l'elezione a sindaco di parma del 2012, è comoda trovare un falso colpevole (LA PROVINCIA), per continuare a comandare il comune di parma altrimenti perso dopo i recenti scandali e dopo la scoperta dei debiti delle partecipate. Anche la sospensione del cantiere torna utile così l'apertura slitta e io, una volta eletto, potrò giustificarmi dicendo "NON HO POTUTO FAR NIENTE, LA PROVINCIA L'HA VOLUTO E HA DECISO"... Così intanto andando più in la col tempo riuscirò anche nella difficile impresa di strappare al centrosinistra la provincia.

    Rispondi

  • franco gorgnali

    22 Settembre @ 11.08

    Io voglio continuare a portare i miei rifiuti a Reggio Emilia! Va bene? No inceneritore!

    Rispondi

  • mirco

    21 Settembre @ 23.05

    Lancio questa osservazione : PROVINCIA (PD) decide per la costruzione. COMUNE PDL appoggia la costruzione e mette Vicepresidente un proprio membro, Villani (Villani credo di ricordare che si sia messo di traverso alla costruzione di una centrale a BIOMASSE a Collecchio perchè i fumi delle ciminiere sarebbero stati portati a Noceto, suo feudo politico). A Parma nessuno membro del PD e del PDL si è detto contrario alla costruzione dell'INCENERITORE nonostante le coltellate che sono volate per fare sciogliere il Comune di Parma. Su questo argomento vanno a braccetto come due morosini in Via Cavour. Per decidere sul REFERENDUM grandi abbracci unanimi...secondo me si sono anche dati le mani e hanno fatto il girotondo cantando e saltellando. Questo deve essere l'unico caso MONDIALE in cui gli antagonisti non si fanno guerra nonostante potrebbe essere l'occasione per sferrare il colpo letale all'avversario. Qual'è il motivo? Tutte quelle teste sono convinte che l'inceneritore sia utile, non inquinante e l'unica soluzione possibile attuale? Bene, se fosse possibile una cosa del genere, tutti gli scenziati del MONDO dovrebbero venire a studiare i geni (dal punto di vista genetico) dei ns politici, potrebbero fare scoperte incredibili...tutti le menti elette che pensano e la vedono allo stesso modo. Dobbiamo esportare la ns classe politica alle altre città...sapete quanti problemi risolverebbero senza colpo ferire? Purtroppo invece credo che la verità sia un'altra e ben più triste Ma scusate, non avete letto dell'inquinamento da metalli pesanti che ha creato l'impianto del Cornocchio dal 1992 al 2002? Non è un articolo baluba che si trova su Internet come dice Viola. Grazie a INTERNET è stato reso pubblico, altrimenti avrebbe fatto fatica ad essere messo sotto i ns occhi. Sta a voi volerli aprire e leggere A voi sta bene che vi facciano respirare quell'aria così inquinata? Siete masochisti? Basta dirlo e vi facciamo assumere da IREN come cavie da tenere sotto osservazione, facendovi vivere nei 5 km di raggio(sono molto di + ) sotto il cappello dei fumi delle ciminiere. (sono molto di + ) Oppure abitate e vivete a Bardi e non vi sentite toccati dal problema?

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Bruce Springsteen, oggi il Boss compie 69 anni

compleanno

Bruce Springsteen, oggi il Boss compie 69 anni

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

fashion week

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

TELEVISIONE

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

Notiziepiùlette

Giulia: «Volate oltre l'odio»
Ghiretti insultata sul web

Giulia: «Volate oltre l'odio»

Ultime notizie

Le cime tempestose di Kate Bush

IL DISCO

Le cime tempestose di Kate Bush

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

DOMENICA 1

PRIMO PIANO

I negozi e la domenica: "Aperti, sono comodi", "no, meglio stare in famiglia" Videoinchiesta

Viaggio tra commesse, clienti, negozianti: ecco cosa pensano della proposta del ministro Di Maio di chiudere gli esercizi la domenica

lesignano

Incidente sulla pista da motocross: è gravissimo

incidente

Auto finisce nel canale: un ferito grave a Polesine

incidente

Schianto a Vicopò: viabilità nel caos, si attivano i residenti (che protestano)

1commento

anteprima

Una domenica di incidenti sulle strade (e non) del Parmense

Triathlon

Stratosferico Zanardi: record mondiale arrivando quinto (battendo 3mila normodotati)

evento

70 anni di Uisp: lo sport "esplode" in Cittadella Le foto

Oltretorrente

Oltretorrente, la notte di "Zorro": compaiono (e poi spariscono) le figurine di pusher e clienti Foto

8commenti

meteo

L'autunno debutta col caldo, ma da martedì temperature in calo

Ghiretti insultata sul web

Giulia: «Volate oltre l'odio»

5commenti

viabilità

Chiuso per un giorno il Ponte sul Taro. Ponte sul Po Boretto-Viadana, possibili sensi unici alternati

1commento

WEEKEND

Il saluto all'estate? Pic-nic a castello, sport e profumo di porcini: l'agenda

LUTTO

Addio a Elide La Vecchia, poetessa anarchica e gentile

Denuncia

I cacciatori: «Aggrediti dagli animalisti»

12commenti

Via d'Azeglio

Blitz nei kebab, i commercianti: «Avanti così».

6commenti

FIDENZA

Anziano stroncato da un infarto al cimitero

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il dovere di restituire. La lezione di Dallara

di Michele Brambilla

LA PEPPA

La ricetta - Mini budini salati

ITALIA/MONDO

terrore a chieti

Violenta rapina in villa: tagliato il lobo dell’orecchio alla donna, «Peggio di Arancia Meccanica»

Reggio

Si schianta il deltaplano. Due feriti. Donna ricoverata al Maggiore

SPORT

Pallavolo

Battuta l’Olanda 3-1. La Polonia è l'ultima qualificata della Final-Six

5a giornata

Ancora Ronaldo: Juve a punteggio pieno. Roma ko, Milan pari. E quel Parma lì... Risultati, classifica

SOCIETA'

GAZZAREPORTER

Pratospilla, un altro porcino gigante

TENDENZE

Nuovi alimenti: presto i primi prodotti sul mercato. Ma non vedremo i grilli nel piatto

MOTORI

SERIE SPECIALE

La Mini Countryman imbocca... Baker Street

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno