18°

28°

Parma

Addio a "Condor", il commissario partigiano

Addio a "Condor", il commissario partigiano
Ricevi gratis le news
0

 E’ scomparso a quasi 91 anni Ennio Biasetti che con il nome di battaglia di «Condor» è stato una delle più note figure partigiane della nostra provincia. A ricordarlo sono Sergio Giliotti, presidente dell'associazione Partigiani Cristiani, e Attilio Ubaldi, presidente dell'associazione Liberi Partigiani Italiani.
«Originario di Vigatto e giovane laureato in Veterinaria, Biasetti fu tra i primi, nel maggio 1944, a salire in montagna, nella zona di Monchio delle Corti, dando origine così ad un folto gruppo di giovani ribelli, che comprendeva tra gli altri Marco Zanlari e Giuseppe Ubaldi, il distaccamento “Giacomo Matteotti”, della quarta Brigata Giustizia e Libertà, poi denominata terza Brigata Julia. Assai rilevante fu il contributo del vigattese alla Resistenza armata e, di quella nutrita schiera di partigiani, Ennio Biasetti è stata una delle espressioni più carismatiche. Solamente della terza Brigata Julia, infatti, su circa 400 partigiani combattenti un centinaio erano nativi del comune di Vigatto e quindici di loro caddero in battaglia. Furono complessivamente trentuno i giovani di Vigatto a sacrificare la propria esistenza durante la guerra di liberazione, nelle varie Brigate partigiane. Biasetti, che della Brigata divenne ben presto Commissario politico, seppe trasmettere ai suoi uomini quello spirito fortissimo del cristianesimo sociale, solidaristico ed antifascista, che il Regime non riuscì mai a soffocare. Quel modello ideale era ispirato dall’esempio di persone come Don Minzoni, Don Mazzolari e Alcide De Gasperi, i quali, pur nei loro diversi ruoli, sacrificarono la propria libertà personale e talvolta, come nel caso di Don Minzoni, la loro stessa esistenza, per la difesa della dignità umana contro un sistema oppressivo. Ennio Biasetti fu sempre tenace assertore di una tendenza autonomistica della sua Brigata, nel quadro comunque di una forte unità di azione con le altre formazioni partigiane di più spiccato orientamento politico ed in particolare delle Brigate Garibaldi. Questa sua linea si espresse con chiarezza in occasione della riunione a Treviglio di Tizzano, avvenuto il 10 gennaio 1945, quando la quarta Brigata Giustizia e Libertà si trasformò in terza Brigata Julia. Fu proprio questa la prima Brigata partigiana ad entrare in Parma ed a liberarla, congiuntamente agli Alleati, il 25 Aprile del 1945, dopo un ultimo scontro contro il nemico alle porte della città. Suggestiva è la fotografia che ritrae il Commissario Biasetti in prima fila, vicino al Comandante della Brigata, Paolo il “Danese” alla sfilata del 9 maggio 1945 in Piazza Garibaldi. Nei giorni successivi alla liberazione fu affidato proprio agli uomini di Condor il controllo per la sicurezza degli obiettivi più sensibili nella città, tra i quali il carcere ed il vescovado. Nel dopoguerra Condor iniziò a svolgere l’attività di medico veterinario, prima nel comune di Monchio delle Corti e poi a Neviano Arduini, sempre disponibile ad intervenire, con quel tratto di gentilezza ed eleganza che lo contraddistingueva, a bordo del suo inconfondibile Maggiolone anche nei luoghi più dispersi dell’Appennino che lo avevano visto giovane e valoroso combattente per la libertà. Fino a pochi anni fa, quando ancora la salute glielo consentiva, Biasetti  è stato inoltre fortemente impegnato nell’associazionismo partigiano, vice presidente  dell’associazione Partigiani Cristiani, di cui fu tra i fondatori insieme a Don Giuseppe Cavalli, Don Guido Anelli ed ai Comandanti partigiani Giuseppe Molinari, Gino Cacchioli e Carlo Ghezzi».
Anche il medico Maurizio Vescovi ha voluto ricordare Biasetti: «Oltre a essere il suo medico curante, mi legava a lui un rapporto di grande amicizia. Ho sempre apprezzato il suo grande spessore umano e morale e in particolare ricordo la sua coerenza nella fede cristiana come nell’impegno politico, testimoniata dalla sua lunga militanza all’interno della Democrazia cristiana. Giovanissimo, aveva combattuto fra i partigiani cristiani. Era un uomo d’altri tempi con ancoraggi molto forti a saldi principi morali. Era assolutamente stimato, oltre che a Parma, Corcagnano e Carignano, anche nella zona di Langhirano, Neviano e Traversetolo, per avere a lungo prestato la sua opera di valente professionista veterinario».  Ennio Biasetti lascia la moglie Bruna ed il figlio Bernardo.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Asia Argento

GOSSIP

Asia Argento, compleanno con ringraziamento a X Factor. Riammessa?

Corona: in appello pena ridotta da 1 anno a 6 mesi

MILANO

Corona: (in tribunale con il figlio) in appello pena ridotta da 1 anno a 6 mesi

Lory Del Santo

Lory Del Santo

dramma

Lory Del Santo: "Mio figlio Loren si è tolto la vita"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Verdi Off - La danza verticale “Full Wall” e l'installazione “Macbeth”

SPETTACOLI

Verdi Off - La grande notte in piazza Duomo Tutti gli appuntamenti

Lealtrenotizie

L'hacker: «Frequenti siti porno, ora paga»

SEXY RICATTO

L'hacker: «Frequenti siti porno, ora paga»

Montechiarugolo

Addio a Carboni, il sindaco che amava la sua terra

WEEKEND

Tra street food in Ghiaia, sport in Cittadella e mercatini: l'agenda del sabato

Meteo

Settembre da record: dall'11 al 20 i giorni più caldi in 140 anni. E la pioggia non arriva.

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

4commenti

COLLECCHIO

Polemica sui bus vecchi, il Comune: «In arrivo nuovi mezzi»

Emergenza

Droga: consumatori insospettabili e sempre più giovani

Colorno

Tortél Dóls: ora è guerra tra confraternita e sindaco

CRAC

Spip, chiesti 2 anni e 10 mesi per Buzzi. Frateschi e Costa rischiano 2 anni e mezzo

Scuola

Cattedre vuote: a Parma mancano 1.260 insegnanti. E 300 bidelli

Qualità dell’aria

Parma attiva il piano regionale: da ottobre a marzo banditi anche i diesel euro 4

12 TG PARMA

"Svuotato il conto dalla sera alla mattina": la testimonianza del pensionato truffato Video

anteprima gazzetta

"Visiti siti porno, paga o diciamo tutto": anche a Parma la truffa on line del momento

Varano

E' l'ora della Dallara Academy: due piani di storia, idee e futuro Gallery

70 anni

Maxiraduno: Salso diventa la capitale mondiale dell'Ape Piaggio Le foto

ricordo

In tutte le librerie Feltrinelli, il valzer del Gattopardo dedicato a Inge Video: Parma

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Lega, 5 Stelle e progetti di alleanze europee

di Luca Tentoni

EDITORIALE

Sicurezza: nessuno volti le spalle alla città

di Filiberto Molossi

ITALIA/MONDO

milano

Ultimo saluto a Inge, rivoluzionaria fino alla fine Fotogallery

PIACENZA

Si ribalta il trattore, grave un agricoltore di Alseno

SPORT

VOLLEY

L'Italia travolge la Finlandia nel primo match della seconda fase

Moto

Ora è ufficiale: la Fim ritira a Fenati la licenza per il 2018

SOCIETA'

hi-tech

Debutta il nuovo iPhone. Fan in coda, ma meno che in passato

milano

Risse e furti, la Questura chiude per 10 giorni i "Magazzini generali"

MOTORI

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno

VOLKSWAGEN

T-Roc diesel, doppio "Porte aperte"