18°

Parma

Oltre 30 alunni e aule minuscole: le "classi pollaio"

Oltre 30 alunni e aule minuscole: le "classi pollaio"
Ricevi gratis le news
0

Enrico Gotti

Il record è al liceo delle scienze umane «Albertina Sanvitale». Nella scuola di strada Repubblica, ex istituto magistrale, ci sono le aule più affollate. Una ha 33 studenti. Altre due classi prime hanno 32 allievi, con due disabili in ognuna. Lo spazio è poco, anche gli insegnanti di sostegno lavorano stipati come sardine.
 «Sono classi affollate. Non mi piace la definizione "classi pollaio", dà l’idea che gli studenti siano galline» ragiona il vicepreside della Sanvitale, Andrea Grossi. «Fare attività didattica con questi numeri è complesso. - avverte il vicario del preside, che è professore di italiano - Le interrogazioni si trasformano in verifiche scritte. Non c'è tempo per verifiche orali, con numeri così alti, perché non bastano dieci secondi per capire la preparazione di uno studente, la sua capacità di argomentare, di fare collegamenti, di esprimersi».
Nelle scuole superiori di tutta la provincia, la media di studenti per classe è di 23,6. Molto al di sotto della situazione limite della Sanvitale. Le aule sovraffollate sono anche nel liceo scientifico Ulivi, al Giordani e una al Marconi. Quando l’ufficio scolastico provinciale ha «disegnato» le classi e assegnato i docenti, nessuna aveva più di trenta studenti. Poi, alla vigilia dell’inizio dell’anno scolastico, si sono aggiunti i bocciati e gli studenti da fuori provincia e stranieri.
 «Avevamo numeri elevati già nelle iscrizioni» ricorda Grossi. La scuola diretta dal preside Adriano Cappellini ha chiesto 7 classi, l’ufficio scolastico regionale ne ha assegnate solo 6. I genitori hanno saputo la novità all’ultimo, perché inizialmente la Provincia di Parma aveva concesso la settima classe, ma l’ufficio regionale ha poi deciso diversamente. Nel liceo delle scienze umane, le due classi prime dell’indirizzo economico sociale hanno 27 e 25 studenti. Nelle sezioni di scienze umane, invece, le quattro prime sono al di sopra dei 30 studenti. Anche in tre seconde classi ci sono numeri alti.
 «Prima erano casi eccezionali, ormai sta diventando la norma» afferma Grossi. Non si può dire che si sentiranno soli in classe. «Ma per dare spazio alle loro potenzialità è importante avere numeri equilibrati - dice il vicepreside. - Ognuno ha stili di apprendimento diversi, è importante avere una didattica che riesce a differenziarsi. Ora si rischia invece la produzione di serie».
 Ci sono poi le norme di sicurezza da rispettare: ogni studente deve avere a disposizione 1,9 metri quadrati di spazio. «Questa, un tempo, era una scuola elementare, abbiamo solo 3 aule grandi, le altre non sono spaziose». L’ufficio scolastico di Parma verificherà in questi giorni se i parametri sono rispettati.
 Un altro tema è quello degli alunni disabili: in una classe dove ne è presente uno, non dovrebbero esserci più di 20 studenti. Ma è una regola sempre più disattesa.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Zanza

Maurizio Zanfanti, detto "Zanza"

RIMINI

Malore fatale con una ragazza: è morto "Zanza", re dei playboy

Mirco Levati "paparazzato" con Belen

GOSSIP

Mirco Levati "paparazzato" con Belen Foto

Harlem Gospel Choir

Auditorium Paganini

Arriva l'Harlem Gospel Choir

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

LA CURIOSITA'

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

di David Vezzali

4commenti

Lealtrenotizie

Blitz nei centri massaggi, dalle tenutarie ai personaggi tuttofare: ecco i retroscena

L'INCHIESTA

Blitz nei centri massaggi, dalle tenutarie ai personaggi tuttofare: ecco i retroscena

1commento

CALCIO

Napoli-Parma: turnover leggero per i crociati, confermati Gervinho e Inglese Diretta dalle 21 

Segui gli aggiornamenti minuto per minuto a partire dalle 21

FIDENZA

Stazione, 23enne aggredita da un extracomunitario

3commenti

LAUREA

La farfalla Giulia è diventata dottoressa

3commenti

CONTROLLI

Polizia a cavallo nei parchi cittadini

1commento

Fontevio

Choc anafilattico, vivo per miracolo. La farmacista: "Ecco come l'ho salvato" Video

LUTTO

Addio ad Armido Guareschi, ex patron della Lampogas

PARMA

Scontro auto-bici in via Zarotto: un ferito

Fuga di gas nella notte: vigili del fuoco in via Gobetti

PARMA

Lavori in Cittadella: arrivano operai e ponteggi Foto

LANGHIRANO

Castello di Torrechiara chiuso, rabbia e proteste

2commenti

FIDENZA

Vandalismo: distrutto il lunotto di una Lancia Y

Corniglio

Sesta diventa un set per il film di Giovanni Martinelli

12 TG PARMA

Rifugiati: il Ciac lancia una petizione sul web contro il decreto Salvini Video

EXPORT

A Parma boom nel secondo trimestre: +13%

CALCIO GIOVANILE

«Mio figlio col braccio rotto, ma nessuno ferma l'azione»

3commenti

Teatro Due

Jeffery Deaver presenta stasera il nuovo romanzo

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I «like», la morte e il valore della vita

di Patrizia Ginepri

CHICHIBIO

Borgo Casale - Chef giovane, con qualità ed equilibrio

ITALIA/MONDO

mafia

Aemilia, il procuratore generale di Bologna: "Usare l'aula bunker anche per l'appello"

CHIETI

Violenta rapina a Lanciano: arrestati tre romeni. E si cerca il capobanda italiano

SPORT

procura

Moto, Fenati ora è indagato per violenza privata

sport

D'Aversa: "Napoli fortissimo, ma nella vita niente è impossibile" Video

SOCIETA'

GUSTO LIGHT

La ricetta "green" - Vellutata delicata ai cannellini

PARMA

Il pubblico della fiera come i piloti Ferrari: l'emozione del pit-stop a "Mercanteinauto"

MOTORI

ANTEPRIMA

Finalmente e-Tron: l'elettrico secondo Audi Fotogallery

RESTYLING

Mazda CX-3 dà ancora fiducia al diesel