10°

23°

Parma

Oltre 30 alunni e aule minuscole: le "classi pollaio"

Oltre 30 alunni e aule minuscole: le "classi pollaio"
Ricevi gratis le news
0

Enrico Gotti

Il record è al liceo delle scienze umane «Albertina Sanvitale». Nella scuola di strada Repubblica, ex istituto magistrale, ci sono le aule più affollate. Una ha 33 studenti. Altre due classi prime hanno 32 allievi, con due disabili in ognuna. Lo spazio è poco, anche gli insegnanti di sostegno lavorano stipati come sardine.
 «Sono classi affollate. Non mi piace la definizione "classi pollaio", dà l’idea che gli studenti siano galline» ragiona il vicepreside della Sanvitale, Andrea Grossi. «Fare attività didattica con questi numeri è complesso. - avverte il vicario del preside, che è professore di italiano - Le interrogazioni si trasformano in verifiche scritte. Non c'è tempo per verifiche orali, con numeri così alti, perché non bastano dieci secondi per capire la preparazione di uno studente, la sua capacità di argomentare, di fare collegamenti, di esprimersi».
Nelle scuole superiori di tutta la provincia, la media di studenti per classe è di 23,6. Molto al di sotto della situazione limite della Sanvitale. Le aule sovraffollate sono anche nel liceo scientifico Ulivi, al Giordani e una al Marconi. Quando l’ufficio scolastico provinciale ha «disegnato» le classi e assegnato i docenti, nessuna aveva più di trenta studenti. Poi, alla vigilia dell’inizio dell’anno scolastico, si sono aggiunti i bocciati e gli studenti da fuori provincia e stranieri.
 «Avevamo numeri elevati già nelle iscrizioni» ricorda Grossi. La scuola diretta dal preside Adriano Cappellini ha chiesto 7 classi, l’ufficio scolastico regionale ne ha assegnate solo 6. I genitori hanno saputo la novità all’ultimo, perché inizialmente la Provincia di Parma aveva concesso la settima classe, ma l’ufficio regionale ha poi deciso diversamente. Nel liceo delle scienze umane, le due classi prime dell’indirizzo economico sociale hanno 27 e 25 studenti. Nelle sezioni di scienze umane, invece, le quattro prime sono al di sopra dei 30 studenti. Anche in tre seconde classi ci sono numeri alti.
 «Prima erano casi eccezionali, ormai sta diventando la norma» afferma Grossi. Non si può dire che si sentiranno soli in classe. «Ma per dare spazio alle loro potenzialità è importante avere numeri equilibrati - dice il vicepreside. - Ognuno ha stili di apprendimento diversi, è importante avere una didattica che riesce a differenziarsi. Ora si rischia invece la produzione di serie».
 Ci sono poi le norme di sicurezza da rispettare: ogni studente deve avere a disposizione 1,9 metri quadrati di spazio. «Questa, un tempo, era una scuola elementare, abbiamo solo 3 aule grandi, le altre non sono spaziose». L’ufficio scolastico di Parma verificherà in questi giorni se i parametri sono rispettati.
 Un altro tema è quello degli alunni disabili: in una classe dove ne è presente uno, non dovrebbero esserci più di 20 studenti. Ma è una regola sempre più disattesa.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

2commenti

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

A Fidenza i party cult Foto

PGN FESTE

A Fidenza i party cult Foto: ecco chi c'era 

Lisa Ginzburg a Radio Parma

LIBRI

Lisa Ginzburg e il suo libro su pagine intonse: l'intervista di Radio Parma Ascolta

Mita Medici/Michela Murgia, ore 17.30 alla Casa della Musica

casa della musica

Mita Medici/Michela Murgia: conversazione sull'emancipazione femminile

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«5 Stelle Sfursat di Nino Negri» rigore ed equilibrio unici

IL VINO

«5 Stelle Sfursat di Nino Negri» rigore ed equilibrio unici

di Andrea Grignaffini

Lealtrenotizie

Auto si ribalta in via Montebello, ferita una donna di 72 anni

PARMA

Auto si ribalta in via Montebello: ferita una 72enne Video

Polemica

Parco del Dono, abitanti contro migranti

17commenti

DISASTRO COLPOSO

Alluvione, chiesto il rinvio a giudizio di Pizzarotti

10commenti

L'INCHIESTA

Maxi frode, via agli interrogatori di garanzia

PROGETTO

Esselunga, formazione per nuove assunzioni

tg parma

Circolo La Raquette: indetto il nuovo bando per la gestione Video

PARMA

Trovata una bicicletta: di chi è?

La polizia municipale pubblica la foto su Twitter

tg parma

Scontro auto-scooter in viale Pasini: un ferito, disagi al traffico Video

L'incidente si è verificato attorno alle 11

Montecchio

«Nuvola», morta la maestra paladina della natura

SERIE B

Parma: stop anche per Dezi

3commenti

Sala

Colpi a raffica: rubati soldi, gioielli e una banana

mezzani

Rems più sicura: dopo la fuga di Solomon saranno alzate le recinzioni

2commenti

Varese Ligure

Comune vs parroco: la "guerra" di don Sandro, podista per protesta

droga

Cocaina per oltre 1500 euro nascosta nelle scarpe: arrestato un 23enne

10commenti

PROSCIUTTO

Inchiesta sulle Dop, sospesi i certificatori. Il Consorzio: "Produttori parte lesa"

Decisione del ministero: stop per 6 mesi e impegno a correzioni

2commenti

FINANZA

Maxi frode dei malati immaginari, ecco tutti i nomi e le accuse Video

11commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Guerre, sete, matrimoni e calci di rigore

di Michele Brambilla

CONSIGLI

Formazione e specializzazione: le armi vincenti per trovare lavoro

ITALIA/MONDO

PALERMO

Messina Denaro: scoperta la rete dei "pizzini". I boss al telefono: "E' come Padre Pio"

1commento

GENOVA

Le foto sexy della fidanzatina 13enne diventano virali

SPORT

Calcio

E Simy fa Ronaldo

Calciomercato

Morata, ecco il bomber di ritorno

SOCIETA'

SALUTE

Dall'analisi del sangue la diagnosi precoce per il tumore al polmone

l'intervista

Isabella Rossellini: "Io stuprata, ma è tardi per denunciare"

1commento

MOTORI

MOTORI

Mahindra KUV100, il city Suv che non ti aspetti

AUTO

Scaduto l’obbligo di pneumatici invernali: è ora del cambio stagionale