19°

Parma

Editoriale - La città chiede al sindaco di fare un passo indietro

Editoriale - La città chiede al sindaco di fare un passo indietro
Ricevi gratis le news
55

Giuliano Molossi

Prima quello che rubava sulle aiuole, adesso questo che ruba sulle merendine. Ma che razza di gente c'è in Comune? Il sindaco
dirà come al solito che non sapeva nulla, che non avrebbe mai immaginato, che la responsabilità penale è personale?

Dirà che, nonostante tutto, la sua maggioranza andrà avanti finché avrà i numeri? O di fronte a questo marciume farà quello che una città intera, attonita e smarrita, gli va chiedendo dal 24 giugno, giorno della retata per le tangenti del verde pubblico? Perché gli
«indignados» lo fanno in maniera rumorosa ma ci sono tanti altri, più di quelli che vanno a battere le padelle sotto i portici del Grano, che dal sindaco di questa città si aspettano da tempo un esame di coscienza, due parole di scuse e un passo indietro.

Perfino il procuratore, nella conferenza stampa di ieri mattina, ha voluto sottolineare che nella vicenda ci sono anche responsabilità politiche. «C'è la responsabilità dei partiti - ha detto Laguardia - nell'ascesa degli uomini che li rappresentano: trovo particolarmente
grave, per non dire indecente, che si lucri sui pasti dei bambini della scuola elementare e materna. L'assessore che deve controllare che il servizio sia efficiente come può farlo se riceve soldi da un imprenditore?».
Fin dagli anni scorsi certe discutibili frequentazioni di Bernini, secondo il procuratore, avrebbero dovuto mettere in allarme i dirigenti del suo partito. Se lo avessero emarginato, anziché promuoverlo, adesso non saremmo qui a scoprire che si vendeva per poche migliaia di euro. E non saremmo qui a leggere le trascrizioni delle sue telefonate: quella di ringraziamento al costruttore che gli aveva regalato un iPad, o quella di protesta con un suo collaboratore perché non era ancora arrivata la mazzetta. Che miseria, viene
da dire, che squallore.

L'assessore sempre sorridente che assillava i cronisti per avere la foto sul giornale, oggi non potrà lamentarsi. La foto, enorme, è addirittura in prima pagina. Ma è accompagnata da una parola: arrestato.

Oggi sulla Gazzetta di Parma cinque pagine con tutti i particolari e i rretroscena della vicenda

Boom di accessi a gazzettadiparma.it: 50mila lettori - Leggi tutti i commenti

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • ri

    28 Settembre @ 10.20

    VERGOGNATEVI!!!!!!A casa subito.E sequestri dei beni.Quelli sono soldi nostri, rubati alla collettività.

    Rispondi

  • nando

    28 Settembre @ 00.01

    Da piccola capitale dell'eleganza, del garbo, della cultura, dello sviluppo sostenibile e del progresso equo e solidale Parma - città della mia gioventù così bella e ... perduta - rischia di trasformarsi in piccola capitale della volgarità, dell'insolenza, degli sprechi, dell'affarismo e della corruzione: altro che "funzioni pubbliche" esercitate "con disciplina e onore"! E c'è chi non si schioda ancora dagli scranni del potere: che vergogna e che ... tristezza! E' proprio il caso di gridarlo: o tempi, o costumi! E' giunta davvero l'ora, anzi è già scoccata da un po', di "purificare l'aria" di Parma! Ma per contribuire, in modo significativo e forse determinante, a "purificare l'aria" di Parma occorre che gli onesti si facciano pacificamente sentire e vedere in massa alla luce del sole ... Ha scritto un giorno Martin Luther King, il profeta - martire della non violenza e del non conformismo creativo (nonché del grande sogno di armonia e fratellanza universale): "Non ho paura della cattiveria dei malvagi, ma del silenzio degli onesti" ... Come aveva ragione! Nando

    Rispondi

  • sabcarrera

    27 Settembre @ 22.43

    Com'è che in ogni situazione in Italia o all'estero un governo diventa impopolare e corrotto quando finiscono i soldi? Quando c'era da pescare nessuno notava questi problemi.

    Rispondi

  • Tiziano

    27 Settembre @ 22.05

    Editoriale assolutamente condivisibile. Ma una cosa mi assilla da tempo: CHI HA VOLUTO QUELL'AUTENTICO SCEMPIO CHE E' LA NUOVA STAZIONE F.S.? CHE NECESSITA' AVEVA PARMA DI QUELLA CATTEDRALE NEL DESERTO? La stazione F.S. di Parma necessitava semmai di un molto più ampio fascio di binari con relative comode pensiline per contenere più treni onde meglio allacciare le diverse linee ferroviarie entranti e uscenti, ma non DI NUOVE E COLOSSALI OPERE MURARIE. Il fabbricato viaggiatori esistente era più che sufficiente. Dove condurrà il faraonico sottopasso? Forse contro le case di via Alessandria? E perchè non fare un'adeguato parcheggio per i pendolari (o altri), che debbono raggiungere la stazione con la macchina? Perchè non si indaga su chi ha voluto questo enorme ed inutile spreco di pubblico denaro? Attendo notizie, grazie.

    Rispondi

  • andrea

    27 Settembre @ 20.55

    Se affacciato sul ponte di mezzo Vignavil può anche fare un passo in avanti

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Carlotta Maggiorana mantiene il titolo di Miss Italia. "Quelle foto osè erano rubate"

decisione

Carlotta Maggiorana mantiene il titolo di Miss Italia. "Quelle foto osé erano rubate"

Zanza

Maurizio Zanfanti, detto "Zanza"

RIMINI

Malore fatale con una ragazza: è morto "Zanza", re dei playboy

Mirco Levati "paparazzato" con Belen

GOSSIP

Mirco Levati "paparazzato" con Belen Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Il Cammino dei sapori: dall’Appennino al mare tra natura e gastronomia

La copertina del libro

NOSTRE INIZIATIVE

Il Cammino dei sapori: dall’Appennino al mare tra natura e gastronomia

Lealtrenotizie

Blitz nei centri massaggi, dalle tenutarie ai personaggi tuttofare: ecco i retroscena

L'INCHIESTA

Blitz nei centri massaggi, dalle tenutarie ai personaggi tuttofare: ecco i retroscena

1commento

CALCIO

Napoli-Parma: turnover leggero per i crociati, confermati Gervinho e Inglese Diretta dalle 21 

Segui gli aggiornamenti minuto per minuto a partire dalle 21

FIDENZA

Stazione, 23enne aggredita da un extracomunitario

3commenti

LAUREA

La farfalla Giulia è diventata dottoressa

3commenti

CONTROLLI

Polizia a cavallo nei parchi cittadini

1commento

Fontevio

Choc anafilattico, vivo per miracolo. La farmacista: "Ecco come l'ho salvato" Video

LUTTO

Addio ad Armido Guareschi, ex patron della Lampogas

università

UniRankings 2019: l'ateneo di Parma 501esimo nella classifica mondiale

PARMA

Scontro auto-bici in via Zarotto: un ferito

Fuga di gas nella notte: vigili del fuoco in via Gobetti

PARMA

Lavori in Cittadella: arrivano operai e ponteggi Foto

LANGHIRANO

Castello di Torrechiara chiuso, rabbia e proteste

2commenti

FIDENZA

Vandalismo: distrutto il lunotto di una Lancia Y

Corniglio

Sesta diventa un set per il film di Giovanni Martinelli

12 TG PARMA

Rifugiati: il Ciac lancia una petizione sul web contro il decreto Salvini Video

EXPORT

A Parma boom nel secondo trimestre: +13%

CALCIO GIOVANILE

«Mio figlio col braccio rotto, ma nessuno ferma l'azione»

4commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I «like», la morte e il valore della vita

di Patrizia Ginepri

CHICHIBIO

Borgo Casale - Chef giovane, con qualità ed equilibrio

ITALIA/MONDO

mafia

Aemilia, il procuratore generale di Bologna: "Usare l'aula bunker anche per l'appello"

CHIETI

Violenta rapina a Lanciano: arrestati tre romeni. E si cerca il capobanda italiano

SPORT

procura

Moto, Fenati ora è indagato per violenza privata

sport

D'Aversa: "Napoli fortissimo, ma nella vita niente è impossibile" Video

SOCIETA'

GUSTO LIGHT

La ricetta "green" - Vellutata delicata ai cannellini

LA CURIOSITA'

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

4commenti

MOTORI

ANTEPRIMA

Finalmente e-Tron: l'elettrico secondo Audi Fotogallery

RESTYLING

Mazda CX-3 dà ancora fiducia al diesel