17°

29°

Parma

Vignali: "Bisognava cambiare rotta: ho esitato troppo"

Vignali: "Bisognava cambiare rotta: ho esitato troppo"
Ricevi gratis le news
19

Gian Luca Zurlini

Due giorni dopo le sue dimissioni il sindaco Pietro Vignali  ha risposto alle domande della «Gazzetta» per fare un consuntivo del suo operato in Comune
C'è qualcosa che si rimprovera di  avere o non avere fatto?
Sì, certo. Quando sono diventato sindaco di Parma a 39 anni, avevo davanti un esempio, una strada già tracciata dal mio predecessore. È stato per me naturale provare a proseguire in quella direzione. Oggi capisco che è stato un errore. Perché Parma e il mondo non erano più gli stessi, certe opere erano ormai fuori scala per Parma. Bisognava cambiare completamente rotta. Ho esitato troppo su come fare, ma da una parte vedevo crescere la rottura tra me e Ubaldi, dall’altra capisco che forse avrei dovuto essere ancora più drastico. Ma l’ho capito tardi, come l’hanno capito tardi tutti i governi del mondo. L’opposizione ci diceva di fermare tutto, ma era una cosa ridicola. Infatti gli stessi governi di sinistra si sono comportati esattamente come noi. In realtà nessuno aveva idea di come affrontare il problema. Oggi ne paghiamo le conseguenze.

 Quanto ha influito sulle dimissioni l'arresto dell'assessore Bernini ?
Ha influito moltissimo. Bernini era un membro della mia Giunta. Un politico, non un funzionario del Comune. Oggi in Italia c’è una tale diffidenza verso la politica che un’accusa come quella mossa a Bernini genera automaticamente un moto di sfiducia verso la politica, le istituzioni e, vista dall’esterno, anche un danno enorme per la città che rappresenta. Questo non potevo permetterlo. Ho deciso dunque di assumermi la responsabilità non personale, ma politica, di quanto era accaduto. Ma ho atteso finché non ho avuto la certezza di aver ottenuto i 70 milioni della metro.

(...).

 Cosa auspica, da primo cittadino uscente, per il futuro della città?
Voglio essere sincero. In questi anni ho visto una città affrontare i problemi in ordine sparso. E più i problemi erano urgenti e gravi, più ho visto tanti arretrare a difesa del proprio particolare. (...)

L'intervista completa e altri servizi sulla Gazzetta di Parma in edicola

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • nando

    02 Ottobre @ 21.43

    Adesso il PD, come partito di maggioranza relativa dell'altra metà del cielo politico cittadino, dimostri sul serio quanto vale non solo sul piano tattico ma anche e soprattutto a livello strategico - programmatico - aggregativo. A mio parere il PD ha ora il diritto - dovere di coinvolgere intelligentemente tutte le formazioni politiche di sinistra e di centro - sinistra (meglio di centrosinistra senza trattino), nonché tutti i movimenti e i gruppi civici democratici antitetici all'Amministrazione Vignali, per costruire la prospettiva di una compagine di governo armonicamente coesa, eticamente qualificata e adeguatamente esperta. Pur non essendo la perfezione di questo mondo, occorre esprimere il meglio del meglio di ciò che è umanamente insito e disponibile nella comunità cittadina, specialmente per quanto concerne le candidature ai ruoli pubblici più importanti (da svolgere rigorosamente "con disciplina ed onore"!) ... Mi riferisco in particolare alle cariche / funzioni di sindaco, assessore, consigliere comunale ... Relativamente alla figura istituzionale del sindaco, il PD - sempre a mio avviso - dovrebbe favorire la ricerca di una personalità politica / partitica o anche civica a tutto tondo capace di ottenere ( anche su basi progettuali e programmatiche) il convinto e sostanziale consenso di tutte le componenti della coalizione. Si tratta forse di una considerazione banale, ma - date le rilevanti (per non dire enormi) difficoltà lungo il cammino amministrativo - mi sembra una questione fondamentale e ineludibile. Insomma, questa volta vietato sbagliare! Nando

    Rispondi

  • gazzettadiparma.it

    02 Ottobre @ 08.10

    LA BORGNERBA dice un paio di sciocchezze: 1) I commenti non vengono cestinati perchè parlano bene di Vignali o perchè parlano male della Gazzetta (leggere il sito, prima di pontificare a casaccio), ma semmai vengono cestinati se contengono insulti, volgarità o frasi diffamatorie - 2) Infatti ci sono sul sito commenti che difendono Vignali, così come ovviamente ce ne sono che lo criticano. Ripeto: prima documentarsi, poi sentenziare. Grazie. 3) Tutto quello che viene pubblicato "corrisponde alla realtà": le critiche, così come i complimenti, non le invento certo io. 4) Ho personalmente dedicato uno speciale ai 4 anni di Vignali (lo trova oggi nell'articolo sulla Stu Pasubio), e la sfido a dire che sia prevenuto in senso negativo o positivo. (Gabriele Balestrazzi)

    Rispondi

  • LA BORGNERBA

    02 Ottobre @ 01.19

    FINALMENTE PUBBLICATE LA LETTERA DI <DANIIELE>CHE PARLA BENE DI VIGNALI .speriamo che vi accorgiate che NON POTETE CONTINUARE A PUBBLICARE SOLO LETTERE NEGATIVE !!!!LA GENTE GLI VUOLE BENE E QUESTO CLIMA DA >RIVOLUZIONE FRANCESE >NON CORRISPONDE ALLA REALTA'

    Rispondi

  • LA BORGNERBA

    02 Ottobre @ 01.09

    E' DAVVERO MOLTO STRANO ! ! ! TUTTI I COMMENTI SU VIGNALI CHE PUBBLICATE SONO NEGATIVI.INVECE LA GENTE IN GENERALE NON LA PENSA COSI '. iIO AD ESEMPIO NE HO SCRITTI 3 POSITIVI E NON LI AVETE PUBBLICATI !! ! ! !

    Rispondi

  • patrick

    01 Ottobre @ 19.33

    Ma pensa te ! C'è voluta dunque - a suo dire - una lunga e penosa riflessione sugli strascichi della crisi economica internazionale del lontano 2008 ( e magari, chissà, una riflessione postuma sul crollo delle Torri Gemelle del 2001 ) per far capire al Vignali assai tardo di comprendonio che la metropolitana era "fuori scala per Parma" ( lo avevano capito anche i bambini dell'asilo e da subito) ; che il fantasmagorico ponte nord firmato “ Vittorio Guasti” ( un nome, un programma) costato 25 milioni di euro di soldi nostri ed utile solo ai funzionari Efsa in libera uscita era "fuori scala" rispetto a Parma ; che buttare trenta milioni di euro per regalare la privata “Scuola europea” ai figli nullatenenti dei suddetti funzionari , che pagheranno una retta risibile ( 500 euro all’anno), con docenti che prenderanno il triplo dei loro colleghi, era "fuori scala" per Parma ed il suo debito mostruoso; che il ridicolo ponte di Calatrava a sud era "fuori scala" per Parma; che il mostruoso prefabbricato del solito Pizzarotti che ha cancellato la vista dell’Ospedale vecchio dal parco ducale e la vista del parco dalla biblioteca di vicolo Santa Maria (ribattezzata “ Biblioteca Miramuro”) era "fiori scala" per Parma; che l' incedente pensilina ferroviaria della Ghiaia era "fuori scala" per Parma e per le case basse dell'800 che vi si affacciano, oltre che di una bruttezza inaudita. Meglio tardi che mai, dice il proverbio, ma qui si esagera.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

"A du pass": aperitivo italo-rumeno. Ecco chi c'era: foto

FESTE PGN

"A du pass": aperitivo italo-rumeno Foto

Belen Iannone

VIP

Belen ha lasciato Iannone: sul web impazza il gossip

Scurano, tuffi e bagni di sole nello scenario del Fuso

PGN

Scurano, tuffi e bagni di sole nello scenario del Fuso Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

57 annunci di lavoro

LA BACHECA

Ecco 57 offerte per chi cerca lavoro

Lealtrenotizie

Incidente Autocisa

INCIDENTI

Auto incastrata sotto un camion in Autocisa: muore una donna

AUDITORIUM PAGANINI

"Il meglio di noi": 12 TvParma presenta le novità, dal palinsesto ai nuovi studi

2commenti

FATTO DEL GIORNO

Parma Europa, lo sport, "Parma-Reggio A/R" e altri programmi: ecco come cambia 12 TvParma

CARABINIERI

Minaccia l'ex compagna e pretende sempre più denaro: arrestato 33enne di Polesine 

L'uomo è accusato di estorsione. E' stato arrestato dai carabinieri dopo l'ultima richiesta: 300 euro da consegnare in un parcheggio

via bixio

La casa dello spaccio con le dosi cucite nelle lenzuola: tre arresti grazie ai residenti "sentinella" Video

5commenti

12 tg parma

Presto il via libera al taser anche a Parma. Ma la polemica sicurezza continua Video

5commenti

49 ANNI

Addio a Sonia Angela Santagati

storia

C'era una volta Parma sul tram (e sui primi bus): inaugurato l'Archivio storico Tep Foto

colorno

Botte e minacce alla moglie per costringerla a rapporti sessuali: arrestato Video

1commento

Fontevivo

«Grattato» il parmigiano: giallo alla Festa dell'Uva

Tizzano

La Regione risponde su Capriglio: "Nessun ritardo, lavori per 1,2 milioni"

VIABILITA'

Via Europa, insieme al cantiere partono anche i disagi

3commenti

SERIE A

Parma, che tour de force

FIERA

Il Salone del Camper di Parma si è chiuso con 130mila visitatori

arte

Complesso della Pilotta, apre la nuova biglietteria: e i primi 100 entrano gratis

STAZIONE

Sfilò 15 euro a un giovane e lo aggredì, condannato

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le Olimpiadi dei litigi nel Paese dei campanili

di Aldo Tagliaferro

2commenti

L'ESPERTO

Disoccupazione: come funziona la Naspi

di Paolo Zani*

ITALIA/MONDO

A21

Incidente a Piacenza: un morto e tre feriti gravissimi. Due bimbi portati al Maggiore

ROMA

Auto investe pedoni vicino a San Pietro: 4 polacchi feriti

SPORT

CHAMPIONS

La Juve in dieci stende il Valencia. Roma travolta dal Real

INTERVISTA

Golf, inizia il Tour Championship: sfida importante per Francesco Molinari Video

SOCIETA'

nuoto

Federica Pellegrini: "Credo ancora all'amore ma con meno paranoie"

natura

Sarà un autunno da record per la raccolta di funghi in tutta Italia

MOTORI

I PIANI DELLA ROSSA

"In arrivo Ferrari Purosangue. Ma non chiamatelo Suv"

La pagella

Al volante di Volvo XC40 D4 R-Design