17°

28°

Parma

"La foto con Bonsu? Nessun razzismo, solo per ricordo"

"La foto con Bonsu? Nessun razzismo, solo per ricordo"
Ricevi gratis le news
6

Georgia Azzali
«Ricordo di una giornata». Potrebbe sembrare il titolo di un film tra emozioni e nostalgia,  ma  non c'è nessuna pellicola da proiettare.  Solo quattro parole vagamente suggestive scelte da Pasquale Fratantuono per dare un nome al file del computer in cui aveva archiviato la famigerata  foto al comando in cui compare accanto ad Emmanuel Bonsu.   Lo scatto  con il «trofeo di caccia», per molti. Un'immagine  sicuramente a sfondo razzista, per il pm Roberta Licci, che infatti ha contestato all'agente anche l'aggravante della discriminazione razziale.    La semplice prova, secondo il suo difensore, Marco Valerio Corini, che Fratantuono voleva conservare un ricordo dell'operazione  antidroga al parco Falcone e Borsellino.
 «E' il malvezzo di tante forze di polizia, quello di fare e tenere le foto degli interventi che hanno effettuato. Non vi è mai capitato, a me spesso, di entrare in qualche ufficio in questura e vedere le immagini affisse alle pareti?  Non c'è nulla nella  foto che ritrae Fratantuono accanto a Bonsu che possa far pensare al razzismo».
Più o meno lo stesso pensiero   di Mario Assirelli  del Sulpm, il  Sindacato  unitario lavoratori polizia municipale,  che,  a suo tempo,  aveva parlato di foto «amichevole», suscitando un vespaio di polemiche.   Ma Frantantuono, per cui il pm ha chiesto 9 anni e 3 mesi, è anche l'autore della scritta «Emanuel (con  una emme) negro» sulla busta degli effetti personali che la sera del 29 settembre 2008  fu consegnata al ragazzo prima che lasciasse il comando di via Del Taglio.  Né l'immagine  in cui l'agente tiene una mano sulla testa di Bonsu né quell'«Emanuel negro», però, sono sufficienti secondo  la difesa per dare a Fratantuono la patente di razzista.   Perché la vera ragione di quelle due parole vergate  sulla busta l'avrebbe fornita Fratantuono stesso nel suo interrogatorio durante le indagini. «Ha sostenuto che quel giorno avevano sei persone al comando, per cui - spiega l'avvocato Corini durante l'arringa   - ha scritto “negro” a fianco del nome per essere certo di non fare confusione. Anche in questo caso, come per la foto, non vi pare che sia l'occhio che guarda ad essere  suggestionabile?».
D'altra parte,  sarebbero  stati i mass media a cavalcare la notizia, ad amplificarne la portata, a creare il caso: ritorna la  vecchia tesi che ha riecheggiato più volte in aula, e che  - come poteva essere altrimenti? - è stata riproposta anche ieri. Ci pensa l'avvocato Corini, ma prima anche Piero Magri, difensore   di Mirko Cremonini,     l'agente per  cui il pm ha chiesto una condanna a 8 anni e 7 mesi, aveva  parlato di «processo viziato fin dall'inizio da un'enorme pressione mediatica».
E i reati?  La lista dei capi d'imputazione è lunga e imbarazzante (per chi li ha commessi): concorso in lesioni aggravate, sequestro di persona,  calunnia e falsità ideologica per tutti gli otto vigili a processo. Ma  Fratantuono e Cremonini   devono anche rispondere di violenza privata. Sul primo pende anche l'accusa di perquisizione arbitraria.  Ed entrambi devono fare i conti con l'aggravante della discriminazione razziale.  «C'è stato un senso di accanimento da parte dell'accusa,  ma anche della parte civile, che ha chiesto 500mila euro  di provvisionale -  sottolinea l'avvocato Magri -.  Ciò che è accaduto a Bonsu  è grave,  ma chi ha fatto cosa? Viene contestato il concorso, perché  non ci sono state confessioni, e tutti devono rispondere di tutto». 
E' un attacco frontale all'impianto accusatorio. E a quei testimoni -  minorenni all'epoca dei fatti -  che non avrebbero fornito alcuna certezza.  «I capi d'imputazione sono un calderone  in cui si è cercato di allargare le responsabilità  - sottolinea Elisa Pigozzi, l'altro difensore di Cremonini -. E da parte di uno dei ragazzi, uno dei testi fondamentali dell'accusa, ho percepito un odio, un fastidio verso le forze dell'ordine. Mentre era fuori dall'aula, ho sentito che diceva: “Vigili di m..., dobbiamo fargliela pagare”».
 Le due posizioni più «scomode», quelle di Fratantuono e Cremonini.  Secondo l'accusa, avrebbero preso a calci e pugni Bonsu,  quando era rinchiuso nella cella di sicurezza.  Oltre  ad aver concorso a quella serie di falsi negli atti  sull'operazione  trasmessi all'autorità giudiziaria. Responsabilità mai provate, invece,  per le difese.   Perché non bastano le parole di  Bonsu. Non sono sufficienti le dichiarazioni «contraddittorie» dei testimoni. Ma ora tocca al giudice scrivere la storia di quel giorno in cui  il «nemico»  era un ventenne con il corpo esile di un adolescente.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Herry

    04 Ottobre @ 09.15

    la maggior parte dei vigili, soprattutto giovani ma non solo, si caratterizzano per essere semplicemente degli esaltati senza sapere come procedere in caso di procedure differenti dal dirigere il traffico o riscuotere i soldi ai mercati...infatti solo solo AUSILIARI di Polizia giudiziaria!!!la vera PG la fanno i Carabinieri,la Polizia di Stato e la Finanza, organi preposti a questo genre di operazioni...non mi pare infatti che i vigili facciano 9 mesi di corso intensivo come la Polizia di Stato o siano forze armate come i Carabinieri...i vigili devono fare i vigili, non sono poliziotti e il caso Bonsu ne è la comprova.

    Rispondi

  • Antonio E.Poci

    04 Ottobre @ 06.48

    direi che la colpevolezza dei vigili è provata dal loro comportomento sucessivo all'episodio. falsificare atti e dare dichiarazioni mendaci x chi indossa una divisa è grave. si sarebbe potuto parlare di inesperienza solo se avessero riconosciuto subito l'errore e si fossero scusati,invece.....

    Rispondi

  • felix

    03 Ottobre @ 22.48

    vedi tu... la colpa la do a chi ha fatto la selezione x scegliere questi elementi x fare i vigili

    Rispondi

  • Grace

    02 Ottobre @ 14.25

    A vedere questa foto mi ricorda la caccia che I rangers davano agli aborigini il secolo scorso anche il colore e' giusto. L'uomo di legge bianco e il Negro. Vergogna!

    Rispondi

  • marco

    01 Ottobre @ 21.40

    CERRTO! la foto ricordo col NIPOTINO DI MOBUTU ! Direi che i parlamentari del PDL voterebbero questa versione come credibile e REALISTICA !!

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

TELEVISIONE

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

Asia Argento

GOSSIP

Asia Argento, compleanno con ringraziamento a X Factor. Riammessa?

Lory Del Santo

Lory Del Santo

dramma

Lory Del Santo: "Mio figlio Loren si è tolto la vita"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Le cime tempestose di Kate Bush

IL DISCO

Le cime tempestose di Kate Bush

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

Inglese e Gervinho fanno esultare il Tardini. Parma-Cagliari 2-0 Foto

SERIE A

Inglese e Gervinho fanno esultare il Tardini. Parma-Cagliari 2-0 Foto

2commenti

parma calcio

D'Aversa promuove Gervinho: "Per Parma fa la differenza" Video

viabilità

Domani chiuso il Ponte sul Taro. Ponte sul Po Boretto-Viadana, possibili sensi unici alternati Video

ricerche in corso

Albareto, soccorsi attivati per un altro fungaiolo disperso

APPENNINO

E' morto il fungaiolo colto da malore nei boschi di Albareto

Si tratta di un 80enne di Bergamo

12 TG PARMA

Controlli dei carabinieri in piazza della Pace, un 34enne arrestato Video

parma

Lavoro nero: sospesa la licenza a un kebab di via D'Azeglio. Multati altri locali

Controlli interforze in diverse zone della città

1commento

SEXY RICATTO

L'hacker: «Frequenti siti porno, ora paga»

3commenti

NUOTO

Commenti beceri verso Giulia Ghiretti: denuncia (e tanto sostegno) via Facebook

L'atleta paralimpica pubblica la schermata con alcuni commenti per i quali si definisce "disgustata"

3commenti

Varano

E' l'ora della Dallara Academy: due piani di storia, idee e futuro Gallery Video

sicurezza stradale

Massese, allarme per quelle righe orizzontali ormai "fantasma"

politica

Pizzarotti sulla vicenda Casalino: "Le minacce sono il metodo 5 Stelle"

1commento

Verdi Off

Danza verticale e giochi di luce: pubblico con il fiato sospeso in piazza Duomo Foto Video

ECONOMIA

Rinnovato il contratto integrativo in Barilla: previsto premio da 10.800 euro in 4 anni

PARMA

Viale Vittoria: cartello anti-spaccio già strappato e gettato nella campana del vetro Foto

6commenti

WEEKEND

Tra street food in Ghiaia, sport in Cittadella e mercatini: l'agenda del sabato

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

E' Berlusconi l'arma anti Di Maio di Salvini

di Vittorio Testa

CHICHIBIO

«Locanda Marzolara» generosa tradizione e tanta qualità

di Chichibio

ITALIA/MONDO

Medicina

Primo trapianto di faccia in Italia. E' su una donna

governo

Pensioni: ipotesi quota 100 con 36-37 anni contributi

1commento

SPORT

Pallavolo

L'Italia perde con la Russia al quinto set, ma è già in final-six Foto

Moto

Super pole di Lorenzo, pasticcio Valentino Rossi: 18esimo

SOCIETA'

gazzareporter

Quando il fungo pesa 2,5 kg...

Ivrea

"Vorrei vedere il mare per l'ultima volta": l'ambulanza si ferma vicino alla spiaggia

MOTORI

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno

VOLKSWAGEN

T-Roc diesel, doppio "Porte aperte"