12°

25°

Parma

Broglia: "Conti in rosso? Il risanamento è già iniziato"

Broglia: "Conti in rosso? Il risanamento è già iniziato"
Ricevi gratis le news
0

Gian Luca Zurlini

Numeri corretti, almeno per quel che riguarda i bilanci consuntivi, ma che vanno analizzati e interpretati nel dettaglio per comprenderne meglio le dinamiche. E' questa la versione che gli assessori comunali al Bilancio Gianluca Broglia e alle Partecipate Vincenzo Simonazzi danno dei dati pubblicati ieri sulla «Gazzetta» riguardanti i debiti dell'ente e delle sue partecipate.

Broglia: «161 mln debito 2011»
L'assessore al Bilancio parla dei numeri del Comune e spiega che «la tabella riporta dati corretti per tutti i consuntivi. Per quanto riguarda il preventivo del 2011, grazie agli interventi che abbiamo attuato nel corso di questi ultimi mesi, il debito previsto a questo punto, che dovrebbe essere molto vicino a quello che ci sarà a consuntivo, è di 161 milioni di euro, e non di 195. In pratica, si tratterebbe di un incremento di soli 20 milioni di euro rispetto ai 141 del 2006». L'assessore sottolinea però che «questo incremento di 20 milioni nei debiti avviene a fronte di investimenti complessivi a carico del bilancio comunale in questi ultimi anni per circa 300 milioni di euro. In pratica, dunque, meno del 10% di questi investimenti, finalizzati alla creazione di opere pubbliche, è stato finanziato con la creazione di nuovo debito per il Comune». La motivazione sta «nel fatto che in questi anni abbiamo utilizzato le nostre entrate provenienti da oneri di urbanizzazione, da Boc a tassi ridotti o comunque con proventi che non comportano ulteriori oneri a carico dei conti comunali».  Broglia parla di «operazione di risanamento vero che sui conti del 2011 avrà un effetto significativo», precisando che «nelle previsioni non vengono ancora considerati i 71 milioni e mezzo di fondi ex-metró che daranno un contributo importante  sia per la situazione del Comune che delle partecipate».

Spese correnti «risanate»
L'assessore puntualizza poi che «anche per quanto riguarda le spese correnti abbiamo portato avanti un'operazione di consolidamento dei conti che ha portato a una significativa riduzione del contributo che proveniva da oneri straordinari, come quelli di urbanizzazione, che non sono ripetibili nel tempo. Per quanto riguarda il 2011, il commissario che arriverà troverà il traguardo del non utilizzo degli oneri di urbanizzazione per le spese correnti, anche se la legge lo consente nella misura del 75%». 
Broglia quindi conclude dicendo che «non pretendo certo di convincere chi non si è convinto fino adesso, ma per quanto mi riguarda ho la coscienza a posto e so di consegnare al commissario conti in ordine per quel che riguarda il Comune. Sarà poi chi arriverà a dare il proprio giudizio, ma io sono tranquillo e convinto che alla fine verrà compreso lo sforzo che è stato fatto per tenere i conti sotto controllo. Infine, è giusto sottolineare che i debiti sono stati fatti per realizzare opere e infrastrutture pubbliche a beneficio della città».

Simonazzi e le partecipate
Più complesso è invece il discorso che riguarda le partecipate. E per l'assessore Vincenzo Simonazzi, che aveva da poche settimane preso in mano direttamente una situazione di cui comunque aveva già conoscenza «i debiti ci sono, ed è vero, ma sono necessarie alcune considerazioni per valutarli in modo più compiuto». La prima cosa che dice Simonazzi è «che in questo momento è quello in cui c'è stata la massima necessità di fondi dalle partecipate per realizzare le opere che avevano in programma ma ancora non è iniziato, oppure è appena partita come nel caso di Stu Pasubio, la fase delle vendite e quindi del recupero degli investimenti effettuati».  La situazione è poi differenziata fra le varie società: «Per alcune - prosegue Simonazzi - i debiti non sono con le banche, ma sono solo frutto della gestione ordinaria e dunque destinati a essere ripagati nei tempi previsti». Le situazioni più delicate sono quelle delle Stu, «non a caso le più indebitate, ma in questo caso va valutato l'incremento patrimoniale, che rappresenta un importante voce di attivo per i conti delle società stesse». L'esempio più evidente arriva dal patrimonio di Stt holding: «Al 31 dicembre del 2010 era in rosso per 18 milioni, ma, grazie alle realizzazioni effettuate, già a fine giugno 2011 era in attivo per quasi 43 milioni di euro». E se ci sono casi in cui la situazione è comunque difficile (come la Spip che è già stata messa in liquidazione) «in generale per il futuro i conti di buona parte delle partecipate sono destinati a migliorare», conclude Simonazzi. Che annuncia poi che, da alcuni giorni, «sul sito del Comune sono visibili per i cittadini  tutti i dati di bilancio di ogni società partecipata del Comune, con un atto che ho voluto in nome di una doverosa trasparenza».

Smtp e i debiti
In relazione a Smtp il presidente Pierdomenico Belli con una nota sottolinea infine «che il riferimento all’ammontare dei debiti contratti da Smtp,  è certamente corretto in termini di valore assoluto  ma incompleto  in relazione al patrimonio di proprietà della società: a tale scopo  segnalo che sono  presenti attività immobilizzate (fabbricati, terreni, impianti, attrezzature, filovie e simili) per circa 34 milioni di euro e attività “circolanti” (conti correnti bancari, certificati di deposito e crediti vari) per circa 17 milioni di euro a testimonianza della   solidità finanziaria, patrimoniale ed economica della società». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Coreografie allo stadio: tifosi scatenati ai Mondiali

RUSSIA

Coreografie allo stadio: tifosi scatenati ai Mondiali Foto

Giallo, trovata morta nella sua casa l'ex miss Gran Bretagna Sophie Gradon  Gallery

newcastle

Giallo, trovata morta nella sua casa l'ex miss Gran Bretagna Sophie Gradon Gallery

Melania in Texas, ma scoppia il caso della giacca

USA

Melania in Texas, ma scoppia il caso della giacca

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ritorna bambino: dai cartoni ai super eroi il meglio dei nostri quiz

GAZZAFUN

Cartoni che passione! Scegli il miglior cartone animato degli anni '80 e '90

Lealtrenotizie

Si sente male in casa, salvato da sindaco e carabinieri

SORBOLO

Si sente male in casa, salvato da sindaco e carabinieri

agenda

E' il sabato di San Giovanni, ecco tutte le tortellate (e non solo)

PARMA

Lauryn Hill entusiasma la Cittadella: le foto della serata

Processo

Public money, le difese: «Assolvete Costa e Villani»

LUTTO

Addio a Benecchi, storico oste di borgo dei Grassani

1commento

Ambiente

Le Guardie ecologiche: «Non possiamo più tutelare la natura come prima»

Collecchio

Rompono i vetri ma nell'auto non c'è niente

BORGOTARO

Addio a Maria Rosaria Brugnoli, colonna del volontariato

L'evento

Parma Legends e non solo oggi al Tardini: cancelli aperti alle 14

Non solo amarcord: sarà una giornata piena di divertimento e appuntamenti

Traversetolo

Musulmani, la polemica sul cambio di sede

BEDONIA

Addio alla maestra Maria Luisa Serpagli

Baseball

Parma Clima batte anche i campioni: 3-2 al Rimini

carabinieri

Molesta e tenta di violentare una 14enne a Parma. Arrestato 41enne a Monza

PARMA

Incidente a Pontetaro sulla tangenziale cispadana: due feriti Gallery

Gazzareporter

Una mongolfiera a Malandriano

Parma

Gdf: in un anno e mezzo scoperti 64 evasori fiscali totali per 55 milioni di euro Il bilancio dell'attività

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Contro il Parma il più assurdo dei processi

di Michele Brambilla

SONDAGGIO

Estate, tempo di musica e tormentoni: vota la tua hit Anni '80 preferita

ITALIA/MONDO

Aemilia

'Ndrangheta, nuovo colpo al clan: sequestro da 8 milioni ai fratelli Sarcone

RAVENNA

Donna uccisa a bastonate: ergastolo al marito

SPORT

Atletica

Tortu batte il record di Mennea sui 100 metri: 9''99

RUSSIA 2018

La Svizzera piega la Serbia in rimonta: 2-1

SOCIETA'

CHICHIBIO

«Sea&No», la pescheria gastronomica di qualità

MODENA

L'Osteria Francescana di Massimo Bottura è ancora il ristorante migliore del mondo

2commenti

MOTORI

RESTYLING

La nuova Jeep Renegade in 5 mosse

ANTEPRIMA

Ecco la nuova S60, la prima Volvo costruita negli Usa