18°

30°

Parma

Alcol alla guida: Il prelievo lo inchioda, il giudice lo assolve

Alcol alla guida: Il prelievo lo inchioda, il giudice lo assolve
Ricevi gratis le news
0

Roberto Longoni

La verità (sul vino) non è nel sangue. Almeno non negli esami ematici di routine compiuti al Pronto soccorso del Maggiore per stabilire eventuali eccessi alcolici tra gli automobilisti. «Accertamenti che hanno sì valore diagnostico e curativo, ma non medico-legale: quindi non sono in grado di dare certezze a chi deve emettere una sentenza». A sostenerlo è l'avvocato  Federico Palestro che su questo concetto ha basato la strategia difensiva per un cliente comparso ieri davanti al giudice Gabriele Nigro. Vincendo la causa (e convincendo anche il pm, Antonella De Stefano, che alla fine ha chiesto a sua volta l'assoluzione dell'imputato) e facendo uscire il proprio assistito con formula piena da una situazione tutt'altro che comoda.
Una sentenza che potrebbe fare storia in chissà quanti casi analoghi, in tutta la Penisola, e che potrebbe «annacquare» il capitolo del Codice della strada sulla lotta alla guida in stato d'ebbrezza. Insomma, stando così le cose, lo strumento  più affidabile per scovare il conducente ubriaco sarebbe il  cosiddetto «palloncino», non la siringa.
  Una vicenda che per il ventenne agricoltore assistito da Palestro ha inizio un paio d'anni fa. Il ragazzo, verso sera, viene fermato per un normale controllo mentre è alla guida del proprio autocarro su una strada del Nevianese. Alla pattuglia il suo comportamento appare in qualche modo sospetto. C'è il forte dubbio che il giovane non abbia la lucidità necessaria per mettersi alla guida di un veicolo. La possibilità di una verifica immediata non c'è, essendo la pattuglia sprovvista dell'etilometro.
Così, si passa dal Pronto soccorso del Maggiore. Il prelievo del sangue dà un risultato che, almeno in apparenza, inchioda il giovane. Dall'esame risulta che  nel suo sangue si trovano 2,23 grammi d'alcol per litro. Il limite fissato dalla legge è di mezzo grammo. A peggiorare la situazione c'è il superamento di una seconda soglia, quella del grammo e mezzo, oltre la quale le sanzioni si inaspriscono, prevedendo anche il sequestro del mezzo ai fini della confisca.
      L'agricoltore si trova così doppiamente appiedato: senza patente (che gli viene sospesa per un anno e mezzo) e senza autocarro, che gli serve anche per il lavoro. Senza contare le conseguenze civili e penali. «Avrebbe rischiato, oltre alla confisca definitiva del veicolo - ricorda Palestro - anche qualche mese d'arresto e una pesante multa».
E' sotto queste spade di Damocle che il giovane vive i quasi due anni in attesa di giudizio. Intanto, per 18 mesi se ne sta alla larga dal volante, facendosi scarrozzare da altri quando non può proprio fare a meno di mettersi in strada. Poi, quando riprende a guidare, deve arrangiarsi in qualche modo per sostituire l'autocarro sequestrato, con il quale si spostava e lavorava.
  E' un'arringa scientifica  a liberarlo da una situazione che - cifre alla mano - sembra disperata. Ma è proprio nelle cifre, o almeno negli strumenti che le stabiliscono, che le accuse hanno il punto debole.  «Ha un fondamento scientifico - sottolinea Palestro - dire che il metodo enzimatico usato per la ricerca di alcol nel sangue non dà certezze assolute. I valori possono tranquillamente variare del 20 o del 30 per cento, perché si evidenziano anche altre sostanze».
 In realtà, sembra che anche con il prelievo ematico ci sia la possibilità di avere risultati certi. Ma con un tipo d'analisi diverso da quello enzimatico. «Cioè con il metodo gascromatografico e con lo spettrometro» spiega il legale. Invece, nel caso dell'agricoltore, mancando la «certezza dei valori, non è stato possibile verificare la sussistenza del reato». Da qui -  visto che nel dubbio l'ago della bilancia pende  dalla parte dell'imputato - la chiusura del processo con un'assoluzione. E per di più  con formula piena. Verdetto  che,  di conseguenza, contiene  una non troppo larvata «accusa» nei confronti degli stessi strumenti dell'accusa. «Queste - dice l'avvocato - sono sentenze che dovrebbero far riflettere gli enti preposti, perché si dotino di metodologie attendibili per determinare la presenza di alcol nel sangue».
  E l'imputato come l'avrà presa? Facile immaginare che abbia brindato. Ma con moderazione. E magari senza mettersi al volante. Metti caso che sulla strada, anziché in una siringa da prelievi, ci s'imbatta in  un etilometro...

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

TELEVISIONE

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

Asia Argento

GOSSIP

Asia Argento, compleanno con ringraziamento a X Factor. Riammessa?

Lory Del Santo

Lory Del Santo

dramma

Lory Del Santo: "Mio figlio Loren si è tolto la vita"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Le cime tempestose di Kate Bush

IL DISCO

Le cime tempestose di Kate Bush

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

Inglese e Gervinho fanno esultare il Tardini. Parma-Cagliari 2-0 Foto

SERIE A

Inglese e Gervinho fanno esultare il Tardini. Parma-Cagliari 2-0 Foto

2commenti

parma calcio

D'Aversa promuove Gervinho: "Per Parma fa la differenza" Video

viabilità

Domani chiuso il Ponte sul Taro. Ponte sul Po Boretto-Viadana, possibili sensi unici alternati Video

ricerche in corso

Albareto, soccorsi attivati per un altro fungaiolo disperso

APPENNINO

E' morto il fungaiolo colto da malore nei boschi di Albareto

Si tratta di un 80enne di Bergamo

12 TG PARMA

Controlli dei carabinieri in piazza della Pace, un 34enne arrestato Video

parma

Lavoro nero: sospesa la licenza a un kebab di via D'Azeglio. Multati altri locali

Controlli interforze in diverse zone della città

1commento

SEXY RICATTO

L'hacker: «Frequenti siti porno, ora paga»

3commenti

NUOTO

Commenti beceri verso Giulia Ghiretti: denuncia (e tanto sostegno) via Facebook

L'atleta paralimpica pubblica la schermata con alcuni commenti per i quali si definisce "disgustata"

3commenti

Varano

E' l'ora della Dallara Academy: due piani di storia, idee e futuro Gallery Video

sicurezza stradale

Massese, allarme per quelle righe orizzontali ormai "fantasma"

politica

Pizzarotti sulla vicenda Casalino: "Le minacce sono il metodo 5 Stelle"

Verdi Off

Danza verticale e giochi di luce: pubblico con il fiato sospeso in piazza Duomo Foto Video

ECONOMIA

Rinnovato il contratto integrativo in Barilla: previsto premio da 10.800 euro in 4 anni

PARMA

Viale Vittoria: cartello anti-spaccio già strappato e gettato nella campana del vetro Foto

6commenti

WEEKEND

Tra street food in Ghiaia, sport in Cittadella e mercatini: l'agenda del sabato

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

E' Berlusconi l'arma anti Di Maio di Salvini

di Vittorio Testa

CHICHIBIO

«Locanda Marzolara» generosa tradizione e tanta qualità

di Chichibio

ITALIA/MONDO

Medicina

Primo trapianto di faccia in Italia. E' su una donna

governo

Pensioni: ipotesi quota 100 con 36-37 anni contributi

SPORT

Pallavolo

Mondiali, l'Italia è già matematicamente qualificata per la final-six

Moto

Super pole di Lorenzo, pasticcio Valentino Rossi: 18esimo

SOCIETA'

gazzareporter

Quando il fungo pesa 2,5 kg...

Ivrea

"Vorrei vedere il mare per l'ultima volta": l'ambulanza si ferma vicino alla spiaggia

MOTORI

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno

VOLKSWAGEN

T-Roc diesel, doppio "Porte aperte"