13°

28°

Parma

Dalle risse allo spaccio: condannato il giovane nordafricano preso con il "fumo" in tasca

Ricevi gratis le news
6

Un giovane nordafricano arrestato con alcune dosi di hashish in piazzale Corridoni è stato condannato oggi alla pena di un anno e 6 mesi di carcere.

La vicenda - Dalla Gazzetta di Parma di oggi
Il 21 settembre, in una «battaglia» campale al parco Ferrari tra nordafricani era stato l'unico a rimanere sul posto all'arrivo delle volanti. Con la testa aperta in due da una bottigliata, non era riuscito a fuggire. Il giovane, 22 anni, non disse nulla, mentre veniva portato al Maggiore né tantomeno spiegò che cosa ci fosse alla base dello scontro.Che si trattasse di una lotta per il controllo del territorio per lo spaccio (tunisini del nord contro quelli del sud, a far di Parma terra di conquista) era un sospetto più che fondato, ma bisognava dimostrarlo. Dopo poco più di due settimane, guarito alla perfezione dalla ferita alla testa, il ragazzo, nato in Libia ma trasferitosi ben presto in Tunisia, è finito dal Pronto soccorso al carcere.Le pattuglie della Squadra volanti con quelle del Reparto prevenzione crimine di Reggio Emilia lo hanno bloccato in via Farnese. In tasca e ai suoi piedi aveva quella che potrebbe essere una risposta alle domande poste da quella rissa. Fumo. Otto grammi di hashish, tra quelli che aveva ancora indosso e quelli gettati a terra, quando s'è accorto che stava per essere controllato. Era il pomeriggio dell'altro ieri, quando lo straniero è stato avvistato in piazzale Corridoni.
«Un volto più che noto, ormai» ha sottolineato la dirigente della Squadra volanti Roberta Cicchetti, che ieri ha raccontato i dettagli dell'arresto insieme con il responsabile del Reparto prevenzione crimine Emiliano Arcelli. In sella a una bici di un certo valore, il nordafricano ha cercato di allontanarsi. Poi, quando non poteva più simulare di non aver capito, ha finto di voler collaborare. E intanto - stando alle accuse - ha gettato in terra i primi involucri (nei quali sono poi state trovate alcune dosi di hashish pronte per essere spacciate). Poi, per prendere altro tempo, ha scagliato la bicicletta contro la pattuglia, per poi mettersi a correre. Ma è riuscito ad allontanarsi solo di pochi passi, perché presto la sua corsa è stata bloccata dagli agenti. A questo punto, dalle sue tasche è uscita la parte rimanente del suo scomodo «bagaglio»: altre palline di fumo pronte alla vendita. Inoltre, 235 euro che si ritiene proventi dello smercio della droga (e per questo sequestrati). Ai polsi dello straniero sono scattate le manette per detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio. Inoltre, non sapendo dare spiegazioni sul possesso della bicicletta (non proprio economica) sulla quale si trovava, il giovane è stato denunciato per ricettazione.
Sbarcato a Lampedusa il 28 aprile scorso, il 5 maggio l'arrestato era già a Parma. Senza i documenti in regola per restare in Italia. Colpito da un primo provvedimento d'espulsione, era rimasto. Pare che poi abbia fatto richiesta d'asilo. Ora, la sua posizione dovrà essere valutata sulla base anche degli ultimi «aggiornamenti». Soddisfatti dell'arresto Roberta Cicchetti e Arcelli, che hanno ricordato l'impegno della Squadra volanti e del Reparto prevenzione crimine nell'Oltretorrente. «Il giovane appena finito in cella per spaccio - ha sottolineato la dirigenti delle volanti - era tra i più facinorosi, come i due rapinatori del Billa. Stiamo lavorando per rendere il quartiere sempre più sicuro».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • patric

    13 Ottobre @ 16.52

    Vogliamo fermare gli spacciatori?vogliamo fermare autisti ubriachi e drogati? Basta fare cosi: ergastolo diretto, senza passare dal via, senza avvocati e tribunali vari. Ti ho sorpreso con la roba?in galera immediato, MA A VITA. Tranquilli che dopo i primi ergastoli spacciatori e alcoolizzati alla guida iniziano a diminuire. O si va con le maniere forti o non se ne parla nenanche che si fa prima.

    Rispondi

  • Geronimo

    13 Ottobre @ 07.50

    Se legalizzi tutto i prezzi aumentano perchè altrimenti l'uso sarebbe eccessivo, magari possono anche diminuire ma dopo un aumento del consumo si alzeranno, parallelamente rifiorirà ancor più che prima il mercato nero con prezzi più accessibili e soprattutto aumenteranno i piccoli crimini per procurarsi il denaro per comprare la "roba". Poi cosa vogliamo legalizzare, già ne abbiamo abbastanza di chi si mette alla guida sotto l'effetto di alcol, vogliamo legalizzare ancora? Ti ricordo che la settimana scorsa è morto un ragazzo ucciso da una persona che guidava sotto l'effetto di cocaina e alcol. Piuttosto mettiamo in risalto un altro problema, sbarcato a Lampedusa credo il 28 maggio, il 5 giugno era già a Parma, colpito da un altro decreto di espulsione non è andato via. Invece del problema della droga proviamo a pensare per quale motivo questa persona, al contrario di quello che ci dicono i nostri governanti, non è stato rispedito in tunisia? Che poi pechè Tunisia se il problema all'epoca era la Libia? E il nostro governo si è addirittura lamentato con l'europa perchè non ha concesso a questi profughi il permesso di soggiorno europeo...

    Rispondi

  • Gio

    12 Ottobre @ 20.07

    Scantanador legalizzando l'alcool abbiamo risolto il problema? La droga arriverebbe in Farmacia secondo Lei a che prezzi. Lo spaccio sarebbe meno costoso e con il rischio maggiorato della scarsa qualità.Inolltre chi vuole delinquere delinquerebbe con altre cose pur di fare soldi. Ma c'è gà chi si prodiga a dire che nelle galere ci sono molti nordafricani perchè sono in molti fra i 20 e i 35 anni in Italia. Ma fatemi il piacere inventatene un'altra. Poi dico che siamo allo sbando più totale. La gente prende droga come le sigarette. Mah

    Rispondi

  • skantanador

    12 Ottobre @ 19.30

    basterebbe legalizzare hashish e marijuana per tagliare fuori ogni spacciatore, far crollare i prezzi e alzare la qualita'. ma evidentemente ai piani alti ci guadagnano troppo. e tutti a festeggiare al bar con l'alcol!

    Rispondi

    • Giuio

      12 Ottobre @ 22.25

      così avremo un mondo ancor più infetsato da sballati e rincoglioniti dalla droga che magari guidano sotto l'effetto della suddetta. Bella prospettiva !

      Rispondi

  • patric

    12 Ottobre @ 16.52

    Spero che la giustizia faccia il suo corso, e che venga espulso per davvero. Di spacciatori ne abbiamo gia a sufficienza nel nostro paese.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Selfie in montagna e maltempo d'agosto: Gazzareporter, ecco le foto premiate

INIZIATIVA

Selfie in montagna e maltempo: Gazzareporter, ecco le foto premiate

A Rocco Casalino il primo Tapiro d'oro della nuova stagione di Striscia la notizia

Rocco Casalino

TELEVISIONE

A Rocco Casalino il primo Tapiro d'oro della nuova stagione di Striscia la notizia

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

fashion week

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

10 edifici scolastici della nostra città: li riconosci tutti?

GAZZAFUN

10 edifici scolastici della nostra città: li riconosci tutti?

Lealtrenotizie

Paura a Soragna per un bimbo in bicicletta urtato da un'auto

Si è attivato anche l'elicottero del 118

INCIDENTE

Paura a Soragna per un bimbo in bicicletta urtato da un'auto

incidente

Schianto contro un'auto a Collecchio: grave un motociclista

guardia di finanza

Frode fiscale internazionale, coinvolta anche una squadra di basket di Parma

16 indagati e sequestro per 25 milioni. Come funzionava il sistema di sponsorizzazioni

IL FATTO DEL GIORNO

Lavori in viale Europa: molti disagi

controlli

Ponte Taro: otto in una notte alla guida sotto l'effetto di alcol o droga

1commento

via emilio lepido

Ladri nella notte da Pittarosso: sparita la cassaforte

PRIMO PIANO

I negozi e la domenica: "Aperti, sono comodi", "no, meglio stare in famiglia" Videoinchiesta

Viaggio tra commesse, clienti, negozianti: ecco cosa pensano della proposta del ministro Di Maio di chiudere gli esercizi la domenica

Varano Melegari

Mirko Reggiani, morire a 42 anni

LUTTO

Addio alla prof Bacchi, una vita per la scuola

VIA TOSCANA

Il rumore dei treni? Fuori legge notte e giorno

4commenti

INTERVISTA

I fotografi svelano i "segreti" delle chiese di Colorno. In attesa del "PhotoLife"... 
Video Foto

L'associazione Color's Light compie 30 anni e propone la mostra "Le chiese di Colorno" in Reggia

Lavori

Ponte sul Taro, arrivano i droni

Golf

Molinari presenta la Ryder Cup che si gioca questa settimana a Parigi Video

lesignano

Incidente sulla pista da motocross: è gravissimo

GAZZAREPORTER

Pratospilla, un altro porcino gigante

Via Mantova

Dopo l'incidente, i residenti insorgono: «Qui tutti corrono troppo»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le offese a Giulia e l'odiatore che è in noi

di Anna Maria Ferrari

EDITORIALE

Il dovere di restituire. La lezione di Dallara

di Michele Brambilla

ITALIA/MONDO

REGGIO EMILIA

Incendio in una ditta di luminarie natalizie. Il Comune: "Chiudete le finestre"

GENOVA

Tredicenne litiga con la mamma, si butta dal balcone e muore

SPORT

CICLISMO

Il Giro d'Italia 2019 partirà da Bologna. Crono-prologo sul monte di San Luca

Pallavolo

Italia nel girone con Serbia e Polonia

SOCIETA'

curiosità

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

1commento

parma centro

Con "S-Chiusi in galleria" il teatro riapre i negozi sfitti

MOTORI

ANTEPRIMA

Finalmente e-Tron: l'elettrico secondo Audi Fotogallery

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno