18°

30°

Parma

"Mensa, sparite le esenzioni: come faccio?"

"Mensa, sparite le esenzioni: come faccio?"
Ricevi gratis le news
1

di Enrico Gotti

Dal primo settembre di quest’anno anche le famiglie con zero reddito devono pagare la mensa. Una novità che suona come uno schiaffo per una mamma che da sola è riuscita a tirare su tre figli, anche grazie a servizi comunali che all’improvviso diventano a pagamento. Ha preso carta e penna e ha scritto in Comune: «Sono una mamma sola. Non ho soldi per pagare il servizio mensa a scuola delle mie figlie. Chiedo cortesemente che possano stare a scuola e mangiare quello che portano da casa».
La richiesta è che le sue due bambine mangino a scuola il cibo che lei stessa ha preparato. La risposta dell’assessorato alle Politiche per l’infanzia e per la scuola - ormai privo dell’assessore Giovanni Paolo Bernini - si limita a constatare la nuova normativa. «Con la presente Vi informiamo che in sostituzione della gratuità, è stata prevista la corresponsione di una quota fissa mensile per le famiglie in possesso di una attestazione Isee da 0 a 6.360 euro, pari al costo della derrata alimentare di 2,20 euro al pasto». «Si comunica quindi che la nuova tariffa/quota fissa, in vigore dall’anno scolastico 2011/2012, per il servizio di ristorazione scolastica delle scuole del primo ciclo dell’istruzione, ammonta ad euro 2,20 al pasto».
Una cifra piccola  ma insostenibile per la madre, argentina di nascita, da molti anni a Parma, che si era rivolta al municipio. «Chiedo cortesemente che si rispetti il diritto internazionale dei bambini di essere nutriti ed educati» aveva scritto, indirizzando la sua lettera anche all’Unicef, oltre che al Comune, confidando che fosse possibile far rimanere a mensa le sue due figlie. Dentro la scuola elementare, mentre gli altri bambini mangiavano il cibo preparato in cucina, avrebbero mangiato cibi portati da casa. La risposta è stata negativa e la mamma ha scritto un’ultima lettera, ieri: «In data 15/10/2011 ritiro le mie bimbe dalla mensa», aggiungendo in una nota la richiesta di non pagare il primo mese di mensa: «Essendo che questa notifica mi è arrivata il giorno 14/10/2011 chiedo cortesemente di rispettare il tempo del consenso informato e non fatturare quello che non sapevo di dover pagare».
L’aumento delle tariffe è stato deciso il 30 agosto 2011 e riguarda anche i nidi d’infanzia comunali: viene eliminata la fascia di esenzione e viene introdotta una quota fissa da pagare pari al 10% della tariffa massima (510 euro al mese) per le famiglie con un reddito da 0 a 6.360 euro.
Stesse novità  anche per le scuole materne, per lo spazio bimbi. La manovra è stata decisa per far quadrare il bilancio comunale, ma a pagare, in questo caso, sono le fasce più povere della popolazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • patric

    17 Ottobre @ 16.54

    Il comune da qualche parte li deve trovare i soldi per pagare le sue cavolate...di certo per i nostri bambini (che del resto sono il nostro futuro) non rinuncia di certo a cene per politici, automobili, telefonini, finanziamenti per manifestazioni inutilii. Fanno ridere.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

TELEVISIONE

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

Asia Argento

GOSSIP

Asia Argento, compleanno con ringraziamento a X Factor. Riammessa?

Lory Del Santo

Lory Del Santo

dramma

Lory Del Santo: "Mio figlio Loren si è tolto la vita"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Le cime tempestose di Kate Bush

IL DISCO

Le cime tempestose di Kate Bush

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

Inglese e Gervinho fanno esultare il Tardini. Parma-Cagliari 2-0 Foto

SERIE A

Inglese e Gervinho fanno esultare il Tardini. Parma-Cagliari 2-0 Foto

2commenti

parma calcio

D'Aversa promuove Gervinho: "Per Parma fa la differenza" Video

viabilità

Domani chiuso il Ponte sul Taro. Ponte sul Po Boretto-Viadana, possibili sensi unici alternati Video

APPENNINO

E' morto il fungaiolo colto da malore nei boschi di Albareto

Si tratta di un 80enne di Bergamo

12 TG PARMA

Controlli dei carabinieri in piazza della Pace, un 34enne arrestato Video

parma

Lavoro nero: sospesa la licenza a un kebab di via D'Azeglio. Multati altri locali

Controlli interforze in diverse zone della città

1commento

SEXY RICATTO

L'hacker: «Frequenti siti porno, ora paga»

3commenti

NUOTO

Commenti beceri verso Giulia Ghiretti: denuncia (e tanto sostegno) via Facebook

L'atleta paralimpica pubblica la schermata con alcuni commenti per i quali si definisce "disgustata"

2commenti

Varano

E' l'ora della Dallara Academy: due piani di storia, idee e futuro Gallery Video

sicurezza stradale

Massese, allarme per quelle righe orizzontali ormai "fantasma"

politica

Pizzarotti sulla vicenda Casalino: "Le minacce sono il metodo 5 Stelle"

Verdi Off

Danza verticale e giochi di luce: pubblico con il fiato sospeso in piazza Duomo Foto Video

ECONOMIA

Rinnovato il contratto integrativo in Barilla: previsto premio da 10.800 euro in 4 anni

PARMA

Viale Vittoria: cartello anti-spaccio già strappato e gettato nella campana del vetro Foto

4commenti

WEEKEND

Tra street food in Ghiaia, sport in Cittadella e mercatini: l'agenda del sabato

Emergenza

Droga: consumatori insospettabili e sempre più giovani

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

E' Berlusconi l'arma anti Di Maio di Salvini

di Vittorio Testa

CHICHIBIO

«Locanda Marzolara» generosa tradizione e tanta qualità

di Chichibio

ITALIA/MONDO

Medicina

Primo trapianto di faccia in Italia. E' su una donna

governo

Pensioni: ipotesi quota 100 con 36-37 anni contributi

SPORT

Moto

Super pole di Lorenzo, pasticcio Valentino Rossi: 18esimo

GOLF

Secondo giro del Tour Championship: Molinari in difficoltà

SOCIETA'

gazzareporter

Quando il fungo pesa 2,5 kg...

Ivrea

"Vorrei vedere il mare per l'ultima volta": l'ambulanza si ferma vicino alla spiaggia

MOTORI

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno

VOLKSWAGEN

T-Roc diesel, doppio "Porte aperte"