17°

27°

Parma

Povertà: Parma spicca in Emilia-Romagna per la spesa sociale

Ricevi gratis le news
8

L'Emilia-Romagna ha una diffusione relativamente scarsa della povertà. Nel 2005 erano povere il 2,5% delle famiglie, nel 2010 il 4,5%, in leggero aumento rispetto al 4,1% dell’anno precedente, ma inferiore al 4,9% registrato nell’intero nord e soprattutto all’11% nazionale. In regione soffrono la povertà 88mila famiglie, 222 mila persone.
Sono alcuni dei dati emersi dal rapporto Caritas-Zancan su povertà ed esclusione sociale in Italia, «Poveri di diritti», presentato oggi a Roma. Fra i dati emerge che Parma spicca per le spese sociali.

La crisi economica, anche se minore che altrove - sottolinea il rapporto - si è fatta quindi sentire anche in una terra, dove, forse, i cittadini hanno potuto utilizzare quote di risparmio accumulato prima di ricorrere agli aiuti dell’ente locale.

La spesa destinata alla povertà, secondo la rilevazione Istat sugli interventi e i servizi sociali, nel 2008 (ultimo dato disponibile) ammonta a 145.833.749 euro (33,86 euro pro capite). In cinque anni, dal 2004 al 2008, è diminuita del 10%. Essa rappresenta circa il 20% della spesa sociale complessiva, al di sotto della media nazionale, pari a circa il 30% del totale.
In Emilia-Romagna quasi metà della spesa sociale per la povertà e il disagio economico è destinata alle famiglie e ai minori: 16,63 euro pro capite nel 2008 (20% della spesa sociale complessiva).
In tre anni, dal 2006 al 2008, la spesa per il disagio economico delle famiglie aumenta, sia in termini assoluti (+38%), sia in termini percentuali: rappresentava il 17% della spesa sociale nel 2006, arriva al 20% nel 2008.
Diminuisce, invece, la proporzione di spesa destinata al disagio economico nelle altre aree di bisogno: per le persone con dipendenze passa dal 30% al 17% in tre anni.

Riclassificando gli interventi per livello di risposta, si osserva che la maggior parte della spesa destinata ai poveri serve a finanziare servizi domiciliari (13,43 euro pro capite): nello specifico, nel 2008 l’Emilia-Romagna ha elargito 4,76 euro pro capite come contributi economici per alloggio e 4,44 per i contributi economici a integrazione del reddito familiare. Per i servizi residenziali ha speso 11,34 euro pro capite, di cui 8,05 per garantire all’utente bisognoso la copertura della retta per il soggiorno in strutture residenziali.

Differenziando per ambito provinciale, nel 2008 la spesa sociale per la povertà varia da un minimo di 18,41 euro pro capite in provincia di Forlì-Cesena a un massimo di 53,60 euro a Parma.
In quasi tutte le province la proporzione di spesa destinata al disagio economico oscilla tra 16% e 22%, più elevata a Parma (29%) e a Rimini (27%). In tre anni, dal 2006 al 2008, la spesa per la povertà aumenta in termini assoluti (+14%), soprattutto in provincia di Ravenna (+23%), dove passa da 25,39 euro procapite nel 2006 a 29,95 euro nel 2008.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Geronimo

    18 Ottobre @ 11.29

    Il problema è che alla fine a pagare sono solo i veri poveri visto che nella categoria "poveri" rientrano oltre ai veri poveri anche alcuni avvocati, commercialisti, idraulici e tanto altro, chiaramente appartenente alla classe dei liberi professionisti. Ma perchè non fare controlli incrociati? Come mai io sono povero se ho una ferrari?

    Rispondi

  • ROBERTO

    18 Ottobre @ 08.36

    Mio figlio ha 23 anni e lavora; ha un contratto a tempo indeterminato. Mia figlia ha 17 anni, sta studiando, ma quest'estate aveva già trovato da lavorare e adesso a febbraio quando farà lo stage lavorativo previsto dalla scuola che sta frequentando tornerà a lavorare in quel posto..... ergo ... a meno che uno non voglia fare solo ed esclusivamente un lavoro, ma si adatta a lavorare, il lavoro lo trova anche oggi. Per il resto vale quanto detto da chi ha scritto prima ed è anche un semplice calcolo matematico: se siamo in 10 che versiamo contributi per avere servizi e versiamo 10€ a testa, avremo a disposizione 100€ di servizi; ma se ne arrivano altri 10 che non hanno mai versato e non versano nulla o si dimezzano i servizi o chi versa deve raddoppiare quanto pagava in precedenza..... non ci si scappa.....

    Rispondi

  • Paolo

    17 Ottobre @ 21.45

    ... e scommetto che i più poveri sono idraulici, dentisti, artigiani vari...

    Rispondi

  • luca

    17 Ottobre @ 20.25

    pardon.. correzione.... i commenti quotati all'ennesima potenza dal sottoscritto,sono diventati tre.... 5 stelle....

    Rispondi

  • luca

    17 Ottobre @ 18.34

    quoto all'ennesima potenza i 2 precedenti commenti.... non dico niente,perchè NON c'è niente da dire.... solo che stamani,m'è andata male l'ennesima faccenda in ambito lavorativo..... oramai sono 2 anni e 1/2 che sono "a piedi", COL CULO PER TERRA.... ITALIA PAESE DI MERDA.... và pùr là.... tirate tirate la corda.... poi si straccia.... e sono c***i acidi.... QUANDO PERDERò LA PAZIENZA..... un uragano di livello 5 sarà niente,al confronto... finirò in 1a pagina su questo sito..... (rido per non piangere....)

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Ecco i nuovi iPhone appena arrivati sugli scaffali

HI-TECH

Ecco i nuovi iPhone appena arrivati sugli scaffali Video

Asia Argento

GOSSIP

Asia Argento, compleanno con ringraziamento a X Factor. Riammessa?

Lory Del Santo

Lory Del Santo

dramma

Lory Del Santo: "Mio figlio Loren si è tolto la vita"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Sicurezza: nessuno volti le spalle alla città

EDITORIALE

Sicurezza: nessuno volti le spalle alla città

di Filiberto Molossi

Lealtrenotizie

L'hacker: «Frequenti siti porno, ora paga»

SEXY RICATTO

L'hacker: «Frequenti siti porno, ora paga»

2commenti

Verdi Off

Danza verticale e giochi di luce: pubblico con il fiato sospeso in piazza Duomo Foto Video

WEEKEND

Tra street food in Ghiaia, sport in Cittadella e mercatini: l'agenda del sabato

APPENNINO

Un disperso nella zona di Albareto: mobilitati i soccorsi

Emergenza

Droga: consumatori insospettabili e sempre più giovani

Montechiarugolo

Addio a Carboni, il sindaco che amava la sua terra

Colorno

Tortél Dóls: ora è guerra tra confraternita e sindaco

Varano

E' l'ora della Dallara Academy: due piani di storia, idee e futuro Gallery

Meteo

Settembre da record: dall'11 al 20 i giorni più caldi in 140 anni. E la pioggia non arriva

COLLECCHIO

Polemica sui bus vecchi, il Comune: «In arrivo nuovi mezzi»

CRAC

Spip, chiesti 2 anni e 10 mesi per Buzzi. Frateschi e Costa rischiano 2 anni e mezzo

Scuola

Cattedre vuote: a Parma mancano 1.260 insegnanti. E 300 bidelli

70 anni

Maxiraduno: Salso diventa la capitale mondiale dell'Ape Piaggio Le foto

12 TG PARMA

"Svuotato il conto dalla sera alla mattina": la testimonianza del pensionato truffato Video

Qualità dell’aria

Parma attiva il piano regionale: da ottobre a marzo banditi anche i diesel euro 4

consorzio di tutela

Bertinelli: "Troppo falso Parmigiano vogliamo una 'legge autenticità' "''

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Lega, 5 Stelle e progetti di alleanze europee

di Luca Tentoni

L'ESPERTO

Lavoro all'estero: il requisito dei 183 giorni

di Daniele Rubini*

ITALIA/MONDO

milano

Ultimo saluto a Inge, rivoluzionaria fino alla fine Fotogallery

cosenza

Parroco vende oro della Madonna delle Grazie "per sanare i debiti della parrocchia"

SPORT

GOLF

Secondo giro del Tour Championship: Molinari in difficoltà

VOLLEY

L'Italia travolge la Finlandia nel primo match della seconda fase

SOCIETA'

hi-tech

Debutta il nuovo iPhone. Fan in coda, ma meno che in passato

milano

Risse e furti, la Questura chiude per 10 giorni i "Magazzini generali"

MOTORI

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno

VOLKSWAGEN

T-Roc diesel, doppio "Porte aperte"