19°

29°

Parma

Il giallo di Parma: in un libro tutti i misteri del delitto Roveraro

Il giallo di Parma: in un libro tutti i misteri del delitto Roveraro
Ricevi gratis le news
1

Andrea Del Bue

L'inchiesta giudiziaria è una cosa, quella giornalistica un’altra. La prima, sul caso dell’omicidio del finanziere Gianmario Roveraro, si è conclusa con le condanne definitive: ergastolo a Filippo Botteri, il mediatore finanziario parmigiano reo confesso dell’esecuzione materiale, rispettivamente carcere a vita e trent’anni ai due complici, Emilio Toscani, anche lui parmigiano, e Marco Baldi, modenese. L’altra è stata avviata dagli inviati del «Sole 24 ore» Angelo Mincuzzi e Giuseppe Oddo: i risultati della loro indagine sono confluiti nel libro «Opus Dei. Il segreto dei soldi. Dentro i misteri dell’omicidio Roveraro» (Serie Bianca Feltrinelli, pagine 216, 14 euro). Se infatti ci sono dei punti fermi, ci sono anche tanti dubbi irrisolti.
Le certezze sono il sequestro a scopo di estorsione, l’omicidio per mano di Botteri l’8 luglio 2006, in una carraia di Castellaro, tra Sala e San Vitale Baganza, il massacro del corpo con un machete, il giorno seguente, e il successivo occultamento dei resti a Case Bottini, frazione di Citerna di Solignano, sotto il cavalcavia dell’autostrada. E un movente: Botteri non aveva mai ricevuto la sua parte della cosiddetta «Operazione Austria», un investimento finanziario che avrebbe dovuto fruttare 30 milioni di euro. Il resto è farcito di tanti «perché», a cui i giornalisti Mincuzzi e Oddo cercano risposta. Il primo, nodo centrale dell’inchiesta: cosa ha spinto Roveraro, uno dei finanzieri più in vista in Italia, considerato negli anni Ottanta l’anti-Cuccia cattolico, a mettersi in affari con mediocri operatori finanziari dal passato oscuro? Una domanda che gli avevano posto tutti, ma lui si schermiva dietro la solita risposta: «Per fare l’alta finanza, serve la bassa manovalanza». E quei 30 milioni di euro a cosa sarebbero stati destinati? Si è parlato della costruzione di un centro commerciale, ma non ci sono prove. Allora fa fede la testimonianza della moglie di Roveraro, Silvana Canepa, la quale dichiara che il marito avrebbe voluto «devolvere i futuri guadagni in beneficenza». E’ qui che entra in gioco l’Opus Dei, al quale Roveraro aderisce nel 1963: i giornalisti scavano nella vita del finanziere e tra i suoi legami con L’Opera di Dio. Scrivono gli autori: «Roveraro non è solo un gestore di grandi patrimoni, ma si ritiene in dovere di aiutare il prossimo. Attua il principio della santificazione attraverso il lavoro, in cui si riconoscono i seguaci dell’Opus Dei. Si spende in opere di carità». Seguono tante testimonianze che descrivono un uomo assolutamente devoto alla Prelatura: aspetto di cui Roveraro non hai mai fatto mistero. E ad inizio anni Ottanta, a Londra, confessa ad un amico di utilizzare il cilicio: un paio di ore al giorno, in segno di penitenza. I pezzi del puzzle, pagina dopo pagina, sembrano incastrarsi. L’istituzione ecclesiastica entrerebbe anche nel crac Parmalat: Roveraro è il principale artefice dell’ingresso in Borsa della multinazionale di Calisto Tanzi, uomo devoto alla Chiesa. La conclusione degli autori del libro è che il finanziere sia sceso in campo su espressa indicazione della Prelatura, per salvare un imprenditore cattolico in cattive acque. E che anche l’«Operazione Austria», cagione della sua morte, sia stata portata avanti «nell’ansia di continuare a offrire un cospicuo contributo a una causa che giudica superiore a qualsiasi altra cosa al mondo».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Giovanni Cerruti

    19 Ottobre @ 15.37

    Conoscendo abbastanza bene l'Opus Dei, la conclusione del libro riportata dall'articolo mi sembra veramente una - diciamo così semplicemente - stupidata. Non entro però in merito, essendo una mia opinione condivisa però, mi sembra, da molte persone che conoscono bene questa realtà. Come esperienza personale, invece, posso dire che l'Opus Dei mi ha aiutato molto ad avvicinarmi al mio prossimo e ad impegnarmi quotidianamente, seriamente e molto onestamente nel mio lavoro, cercando di lasciar da parte tutte le lamentele a cui ero solito abbandonarmi ed i timori di "dare la faccia" anche in situazioni scomode. Roveraro, per quel che puo' valere la mia opinione, mi è sempre parso un'ottima persona e trovo veramente molto triste (mi limito a questo) il contenuto di un libro che trasforma una bella persona (sempre secondo me), tra l'altro vittima di un assassino, in un personaggio sospetto. Il lettore intelligente sarà in grado di giudicare correttamente. cordiali saluti Giovanni Cerruti

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Lory Del Santo

Lory Del Santo

dramma

Lory Del Santo: "Mio figlio Loren si è tolto la vita"

Miss Italia, spuntano foto di nudo, Carlotta rischia il titolo

Il caso

Miss Italia, spuntano foto di nudo, Carlotta rischia il titolo

"A du pass": aperitivo italo-rumeno. Ecco chi c'era: foto

FESTE PGN

"A du pass": aperitivo italo-rumeno Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Disoccupazione: come funziona la Naspi

L'ESPERTO

Disoccupazione: come funziona la Naspi

di Paolo Zani*

Lealtrenotizie

Parma attiva il piano regionale. Stop alle auto più inquinanti

Qualità dell’aria

Parma attiva il piano regionale: da ottobre a marzo banditi anche i diesel euro 4

12 TG PARMA

"Svuotato il conto dalla sera alla mattina": la testimonianza del pensionato truffato Video

Dopo il blitz

Residenti e commercianti: «Via Bixio non è una strada di spacciatori. C'è gente tranquilla e belle botteghe»

7commenti

SICUREZZA

Nuove videocamere e altri 7 vigili urbani

2commenti

12 TG PARMA

Incendio a Fontanellato: non si esclude l'origine dolosa del rogo Video

Vigatto

Emergenza viabilità, tangenziale «rimandata»

3commenti

gazzareporter

Viale Vittoria, nuovi cartelli anti-spaccio Foto

1commento

messa

La Guardia di finanza di Parma celebra san Matteo, il patrono

Intervista

Pertusi: «Nel mio sangue scorre Verdi»

COLLECCHIO

Sagra della Croce, pochi bagni chimici

Pieveottoville

E' morta Renata Barbieri, «colonna» del volontariato

Libro

Un saggio su Bartali, eroe mito del Novecento

san leonardo

Furgone in fiamme all'incrocio tra via Venezia e via Trento. Video: lo spaventoso incendio - 2

2commenti

SPETTACOLI

Verdi Off - La grande notte in piazza Duomo Tutti gli appuntamenti

Si comincia con la danza verticale "Full Wall" e l'installazione "Macbeth"

PARMA

Sicurezza: 60 nuove telecamere e più agenti di polizia municipale Video

Ecco i progetti annunciati dal Comune

6commenti

Crédit Agricole

Giampiero Maioli insignito Cavaliere della Legione d’Onore dall'Ambasciata Francese

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Lega, 5 Stelle e progetti di alleanze europee

di Luca Tentoni

EDITORIALE

Sicurezza: nessuno volti le spalle alla città

di Filiberto Molossi

ITALIA/MONDO

PIACENZA

Si ribalta il trattore, grave un agricoltore di Alseno

MILANO

In Pakistan con l'inganno, è tornata in Italia: "Nessuno venuto prendermi"

SPORT

Moto

Ora è ufficiale: la Fim ritira a Fenati la licenza per il 2018

Tour Championship

Molinari, primo giro in sordina. "Ora tocca migliorare" Video

SOCIETA'

70 anni

Maxiraduno: Salso diventa la capitale mondiale dell'Ape Piaggio

milano

Risse e furti, la Questura chiude per 10 giorni i "Magazzini generali"

MOTORI

VOLKSWAGEN

T-Roc diesel, doppio "Porte aperte"

ANTEPRIMA

Honda, il nuovo CR-V. Come va in 5 mosse